Messaggio di Gesù (a Giovanni, martedì 16 agosto 2022).

“Figlio a Me Fedele, Riferisci alle Creature Quanto Ho Deciso di Ispirare al tuo Cuore, Rivelando agli Animi Che molti Santi, Beati e Profeti Vollero Vedere e Udire Quel Che Vedete e Udite nei vostri Ultimi Tempi, ma Che Ben Più di Loro V’È sulla Terra – Ora, per Volontà del Padre Mio Onnipotente! Abbiate Fede nella Parola del Figlio dell’Uomo, poiché in Essa È Custodita l’Autentica Salvezza, Che vi Porterà infine alla Gloria dei Cielo, Così Consentendovi di Solcare le Scie dell’Intero Universo, Trasferendo la vostra Coscienza Accanto alla Luce delle Stelle Sparse nell’Intero Firmamento! È quindi Cosa Buona e Giusta per voi Sapere Che le Questioni Oggi Solo Immaginate Sono Ammantate di Splendente ed Incantevole Verità, Certezza Che vi Si Staglierà Innanzi nel Momento Esatto del Trapasso dal vostro al Mondo Nuovo.  Dedicate il Residuo Tempo alla Preghiera, al Puro Amore ed al Digiuno, Orientando l’Essenza alla Contemplazione ed al Silenzio, abbandonando la diabolica via di quella parola che già non poco danneggiò l’Originaria Opera del Creatore.  Vi Benedico!”.