Messaggio d’Amore di Gesù  (A Giovanni, 06 giugno 2022 – In Ginocchio).

“Figli Miei, vi È Stato Concesso di Osservare e di Ascoltare Attentamente gli svolgimenti nel mondo, con le cause e gli effetti del vostro agire, tra l’imperversante sfacelo! Eppure, Dopo Aver Permesso alcuni Accadimenti nel vostro Tempo, Farò Sì Che Si Verifichi un Evento Straordinario, la Cui Eco Stravolgerà i Pensieri delle genti; l’Apparente Contraddizione Susciterà – infatti, Profonda e Repentina Riflessione nell’Animo d’ognuno, con Susseguente Mortificazione di quei presunti valori e delle assurde certezze che vi hanno stoltamente accompagnato nel corso degli Anni.  Prima di Proclamarmi Ufficialmente ai ritenuti contemporanei grandi tra voi, una Mia Creatura – Su Preciso Mio Ordine, Avendo Ricevuto i Doni dal Cielo, Fungerà da Esempio per Tutti gli abitanti del Pianeta Terra, perché Immediatamente Accettò Docilmente – tra Lacrime di Gioia e pur avendo Sofferto non poco, Quanto da Me Proposto al suo Cuore; i Miei Segni, i Miei Dolori, la Mia Angoscia ed anche il Mio Immenso Amore Saranno i suoi e – quindi, con alcuni di voi.  Tra la Condivisa e Partecipata Commozione, i Prescelti Figli – Riconoscendosi per Via di Determinate Particolarità, Usciranno Finalmente allo Scoperto, Schierandosi Inequivocabilmente con Quell’Assoluta Verità Universale Ch’Io Solo – l’Innocente Agnello, Rappresento anche Innanzi ai Vegliardi del Paradiso, per Volontà di Colui Che È il Padre dell’Intero Creato.  Sol Così, Creature Mie e per Grazia, Potrete poi Vedere l’Autentico Significato della Vita, Comprendendone il Senso Più Profondo, Amandovi in Purezza gli uni gli altri, Come Insegnai anche a Coloro Che vi Precedettero nei Secoli.  Proprio in Merito a Ciò, Sappiate Che la Divina Fiammella Alberga in Ogni Parte dell’Universo e Che Siete Stati Sempre Collegati a Doppio Filo – nessuno escluso, con il mondo Animale, Minerale e Vegetale, al di là dei giochini artati dai vostri governanti e d’ogni interpretazione della da voi ritenuta scienza. Per Tanto, Restando in Vigile Attesa e Confidando nella Mia Misericordia, mai dimenticando Che Dio È Dentro di Noi e Tutto Intorno a Noi, e Che il Salto Dopo la Vita Conosciuta Altro non È Che l’Elevazione dello Spirito, Abbiate Fede e Approfittate di qualsivoglia Momento per Pregare e Digiunare in Piena Umiltà, Affidando a Me – Che Sono l’Unico Salvatore, la Sorte d’Ogni Istante della vostra Esistenza.  Benedico le vostre Anime, a Me – e a Noi, Sempre Tanto Care.  (Gesù)”.