Ode al Figlio dell’Uomo (Riceviamo e pubblichiamo – 28 maggio 2022).

Meraviglioso Cristo del Magnifico Creatore, Grazie per Quanto Fai Continuamente per i Fedeli Figli Tuoi Sparsi nel Mondo e per le ormai Innegabili Attenzioni a me Riservate, nonostante gli errori commessi in questa landa desolata! Manifesta di Te alle genti, o Figlio dell’Uomo, Ponendo Finalmente Termine all’insulso agir quaggiù, poiché i Cuori e gli Animi Son Sì Innamorati della Verità, pur tuttavia assai stanchi di Soffrire. Te Ne Preghiamo, Salvifico Gesù, Donaci in Fretta ancora un Po’ di Luce del Padre, perché la Fiammella della Speranza non Abbia ulteriormente a Tardare.  Amen.

In quel tempo, Disse Gesù: «Adesso Credete? Ecco, Verrà l’Ora, anzi È Già Venuta, in cui vi disperderete ciascuno per conto proprio e Mi lascerete Solo; ma Io non Sono Solo, perché il Padre È Con Me.  Vi Ho Detto Queste Cose perché Abbiate Pace In Me.  Voi avrete tribolazione nel mondo, ma Abbiate Fiducia; Io Ho Vinto il mondo!“. (Giovanni 16,29-33).