Il Santo Vangelo del Giorno giovedì di Avvento del Signore 16 dicembre 2021 (2028) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’È Tornato tra noi nel Nome del Padre!

…. Scrivere della Sacra Parola È per me un Dovere, da Divulgare con Amore Spontaneo, giacché il Premio È Proprio Quello di Annunciare alle Creature la Salvifica Speranza.  Anche per Ciò, pur non contando io nulla, Esorto ad Aiutare chi Avesse Necessità di Ricevere Conforto, Pregando Insieme per le Sante Anime Abbandonate in Purgatorio, per i Defunti di Tutti i Tempi, per gli Ammalati, gli Anziani, i Fanciulli, i Poveri, i Sofferenti, i discriminati, gli atei e per i Carcerati.  Come il Buon Paolo, al Cui Ricordo il Cuor Mio Sussulta in Commozione, Tutto io misero Faccio per Questo Merletto della Veste di Cristo – Ch’È il Santo Vangelo – per l’appunto, Auspicando di Diventarne Partecipe a mia Volta, mentre in Ginocchio Attendo il Giudizio di Dio. (L’autore). 

 

 

 

 

Poiché “Il Potere di Cristo Espelle l’originaria causa di ogni male”, Dedichiamo il Santo Vangelo del Giorno all’Amore e alla Divina Misericordia di Gesù Salvatore, affinché Conceda il Suo Perdono alle Anime Sante Abbandonate in Purgatorio e ai Defunti di Tutti i Tempi, Creature Tenere ma Private della Diffusa e Salvifica Preghiera di noi distratti Figli di quaggiù.   Per Grazia Ricevuta.

 

 

Visualizza immagine di origine

 

Confiteor

(da Recitarsi possibilmente in Ginocchio, Invocando la Divina Misericordia)

 

«Confesso a Dio Onnipotente e a voi, Fratelli, Che ho molto peccato in pensieri, parole, opere e omissioni, per mia colpa, mia colpa, mia grandissima colpa. E Supplico la Beata Sempre Vergine Maria, gli Angeli, i Santi e voi, Fratelli, di Pregare per me il Signore Dio nostro.  Dio Onnipotente Abbia Misericordia di noi, Perdoni i nostri peccati e ci Conduca alla Vita Eterna.  Amen».

 

Visualizza immagine di origineNel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.Visualizza immagine di origine

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

  

All’improvviso, Capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato! Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non Vedere e a non voler ancora Udire.

 

Visualizza immagine di origine

 

Atto di Dolore

 

O Gesù, mi Pento e mi Dolgo con Tutto il Cuore dei miei peccati, perché peccando ho meritato i Tuoi Castighi e, soprattutto, perché ho offeso Te, Infinitamente Buono e Degno d’Essere Amato Sopra Ogni Cosa! Propongo – col Tuo Santo Aiuto, di non offenderTi mai più e di Fuggire le occasioni prossime di peccato.  Signore, Misericordia, Perdonami! Amen.

 

Visualizza immagine di origine

 

Preghiera dal Cuore

(Atto di Amorevole Umiliazione ai Piedi della Santa Croce – in Ginocchio – 27 luglio 2019)

 

“Più numerosi dei Capelli del Mio Capo sono coloro che Mi odiano senza ragione.  Sono potenti i nemici che Mi calunniano: quanto non Ho Rubato, lo Dovrei Restituire? Per Te Io Sopporto l’insulto e la vergogna Mi copre la Faccia; Sono un Estraneo per i Miei Fratelli, un Forestiero per i Figli di Mia Madre. Poiché Mi Divora lo Zelo per la Tua Casa, ricadono Su di Me gli oltraggi di chi Ti insulta.  Ma Io Innalzo a Te la Mia Preghiera, Signore, nel Tempo della Benevolenza; per la Grandezza della Tua Bontà, RispondiMi, per la Fedeltà della Tua Salvezza, o Dio”. (Sal 69(68),5.8-10.14.).

 

Visualizza immagine di origine

 

Professione di Fede

(in Ginocchio)

 

“I Servi Fedeli alla Maestà del Figlio dell’Uomo Saranno Pastori Umili e Buoni per le genti del Mondo Nuovo, a Compimento della Gloria in Terra di Dio Padre Onnipotente! Amen”. 

“Credo In Un Solo Dio, Padre Onnipotente, Creatore Del Cielo e Della Terra, e Di Tutte le Cose Visibili ed Invisibili.  Credo In Un Solo Signore Gesù Cristo, Unigenito Figlio Di Dio, Nato Dal Padre Prima Di Tutti I Secoli.  Dio Da Dio, Luce Da Luce, Dio Vero Da Dio Vero, Generato –  e non Creato, Della Stessa Sostanza Del Padre.  Per Mezzo Di Lui Tutte le Cose Sono State Create.  Per noi uomini e per la nostra Salvezza Discese Dal Cielo, e Per Opera Dello Spirito Santo Si È Incarnato Nel Seno Della Vergine Maria e Si È Fatto Uomo.  Fu Crocifisso per noi Sotto Ponzio Pilato, Morì e Fu Sepolto e Il Terzo Giorno È Risuscitato Secondo Le Scritture; È Salito Al Cielo, Siede alla Destra Di Dio Padre Onnipotente e di Nuovo Verrà Nella Gloria Per Giudicare i Vivi e i Morti e Il Suo Regno non Avrà fine.  Credo Nello Spirito Santo, Che È Signore e Dà La Vita e Procede Dal Padre e Dal Figlio, e Con Il Padre e Il Figlio È Adorato e Glorificato e Ha Parlato per Mezzo dei Profeti.  Credo Nella Chiesa Del Figlio Dell’Uomo, Una Santa Cattolica e Apostolica. Professo Un Solo Battesimo Per Il Perdono dei peccati e Aspetto la Risurrezione Dei Morti e La Vita Del Mondo Che Verrà! Amen”.

 

Visualizza immagine di origine

 

Gloria


Gloria a Dio nell’Alto dei Cieli e Pace in Terra agli uomini, Amati dal Signore.  Noi Ti Lodiamo, Ti Benediciamo, Ti Adoriamo, Ti Glorifichiamo, Ti Rendiamo Grazie per la Tua Gloria Immensa, Signore Dio, Re del Cielo, Dio Padre Onnipotente.  Signore, Figlio Unigenito, Gesù Cristo, Signore Dio, Agnello di Dio, Figlio del Padre, Tu Che Togli i peccati dal mondo Abbi Pietà di noi; Tu Che Togli i peccati dal mondo, Accogli la nostra Supplica; Tu Che Siedi alla Destra del Padre, Abbi Pietà di noi.  Perché Tu Solo il Santo, Tu Solo il Signore, Tu Solo l’Altissimo, Gesù Cristo, con lo Spirito Santo: nella Gloria di Dio Padre.  Amen.

 

Risultati immagini per immagini della Crociata di Preghiera

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, leggendo il Santo Vangelo del Giorno, Accompagnati dalla Profonda Riflessione di Monsignor Tonino Bello e Cullati dalla Preghierina Scritta dai Bambini, Appare ancor più Chiaro Che Quel Che noi tra un po’ vedremo altro non sarà che il Sunto di Quanto Fatto giungere ai Cuori in ascolto, poiché il Cielo non smette mai di Cantar Lodi, che potremmo tutti udire se solo fossimo meno distratti dallo scorrer quotidiano della Vita. E non V’È Segreto alcuno Che Possa ormai Stupire, proprio a Dire Come Fosse Stato Tutto Scritto già a Partire dal Primo Figlio, Adamo! Già, Questo nostro Fratello, il Cui Ventre Custodiva Cristo, Osservato mentre Lui – da Lì, Si Poneva al Mondo – Accovacciato e Pronto al Parto. La Storia, Quella Vera, Verrà Riscritta appieno, senza fronzoli e orpelli, Sciorinando Suoni e Verità nel momento in cui la Nuova Era Andrà a Sostituirsi al caos che – dallo Spirito Santo Consolatore, nel buio eterno verrà Precipitato. Amen

 

 

Potrebbe essere un'immagine raffigurante una o più persone

 

  

A coloro che Soffrono nel Corpo

(Mons. Tonino Bello) 

 

Non è di Compatimento che avete Bisogno.  Prima di tutto, perché il Compatimento È una spartizione fittizia del dolore. Poi, perché vi toglie la fierezza di rimaner soli sulla Croce.  E infine, perché rischia di fermarsi alla soglia delle parole.  Al paraplegico che sta inchiodato su una sedia a rotelle, che Sollievo può dare il Sermone di circostanza fatto da chi magari, subito dopo, deve correre in palestra per una partita di basket? “Ognuno prenda la sua Croce e Mi segua”. (Mc 8, 34)  Carissimi, non scrivo per Consolarvi.  Anche perché so bene quanto fastidio vi diano le declamazioni di coloro che, sentendosi sempre in dovere di spendere qualche Buona Parola con voi, ricorrono ai prontuari dei più indisponenti fraseggi. All’handicappato che ti interpella sui grandi perché della Vita, e vuol rendersi conto delle Ragioni Misteriose Che Stanno all’Origine della sua sfortuna, che Conforto possono recare i luoghi comuni tratti dai repertori della Compassione? A chi è ridotto all’impotenza da una malattia irreversibile o da un improvviso declino della Salute o da un fatale incidente sulla strada, e ti pone la scomoda domanda del «che ci sto a fare più sulla Terra», quale Aiuto possono dare le tue maldestre Citazioni Bibliche? Davanti a chi Soffre come voi, l’atteggiamento più giusto sembrerebbe quello del Silenzio. Però, anche il Silenzio può essere frainteso o come segno di imbarazzo, o come tentativo di rimozione del problema.  E allora, tanto vale parlarne. Semmai, con Pudore. Chiedendovi Scusa per ogni parola di troppo. Come, per esempio, una parola di troppo potrà sembrare il Segreto Che vi Confido sulla mia Consuetudine con Questa Preghiera Che recito ogni Mattina: “Padre mio, io mi abbandono a Te. Fa’ di me Ciò Che Ti Piace. Qualsiasi Cosa Tu Faccia di me, io Ti Ringrazio. Sono pronto a Tutto. Accetto Tutto. Purché la Tua Volontà Sia Fatta in me e in Tutte le Tue Creature. Non Desidero altro, mio Dio. Rimetto la mia Anima nelle Tue Mani. Te La Dono, mio Dio, con Tutto l’Amore del mio Cuore, perché Ti Amo. Ed È per me una Necessità di Amore Donarmi e Rimettermi nelle Tue Mani, senza misura, con Infinita Fiducia. Perché Tu mi Sei Padre”. È una Preghiera Difficile, lo ammetto. Forse È Stata Difficile anche per Charles de Foucauld Che L’Ha Composta.  Questo brillante ufficiale di cavalleria, Amante della Vita eppure Spinto a Fare un Cammino di Conversione nelle aridità del Deserto, non poteva mai immaginare che un Giorno Sarebbe Caduto assassinato da un beduino, mentre era assorto in Adorazione Davanti al Santissimo Sacramento. Ebbene, Ciò Che L’Ha Reso Celebre non È Stato il Suo Martirio, Quanto Quella Preghiera di Abbandono.  È una Preghiera Difficile, lo ammetto. Forse È Difficile pure per voi, Piagati nel Corpo, Che Tremate a PronunciarLa anche dopo Che la Prova vi È già Caduta addosso.  Tutto sommato, potrebbe Essere una Preghiera di Comodo, sapendo che a ribellarvi non è che cambiereste la vostra situazione, anzi, Accettandovi, potreste Cambiare addirittura in Preziosissimi Assegni Circolari le Stigmate del vostro fallimento umano. Ma quando si Soffre, è difficile fare di Necessità Virtù, se non Viene una Forza dall’Alto. Al massimo, ci si può Rassegnare. Stoicamente.  Col sarcasmo sulle labbra, che spesso è peggio della bestemmia.  Ed eccomi allora Chiamato dal mio Dovere di Vescovo ad Additarvi con Fermezza lo Scandalo della Croce. Dire che col vostro Dolore Contribuite alla Salvezza del mondo, può sembrarvi letteratura Consolatoria. Ricorrere alle frasi fatte degli Occhi Che Vedono Bene Solo Attraverso le Lacrime, può essere inteso, se non proprio come un insulto gratuito, almeno come un ritrovato sterile della Saggezza umana. Accennarvi che, in fondo, ognuno si porta dentro il suo carico di Dolori e che, tutto sommato, non siete poi così soli come sembra, potrebbe accrescere il vostro sdegno. Aggiungere che un Giorno sarete Schiodati pure voi dalla Croce, può apparire uno scampolo di quell’eloquenza mistificatoria che non convince nessuno. Ma dirvi Che sulla Croce un Giorno Ci È Salito un Uomo Innocente, e Che sul Retro della Croce C’È un Posto Vuoto Dove un Altro Innocente È Chiamato a Far Compagnia ai Rantoli di Cristo, Appartiene al Messaggio Inquietante, eppur Dolcissimo, Che un Ministro della Parola non Può né Accorciare né Mettere tra parentesi. Quel Posto È tuo, Ignazio, paralizzato per sempre; e di nessun altro. E tuo, Ruggero, che ti trascini a tentoni per la casa e mugoli parole indistinte. Chiamalo, il tuo Signore: È un Nome Breve. Non può non sentirti: È Inchiodato appena dietro di te.   Quel Posto È tuo, Giuseppe, che ti portano da una clinica all’altra per un male incurabile e hai solo trent’anni: non fare lo Sbaglio di Rinunciare a Quel Posto. E tuo, Nadia, Splendida Bambina: non cederLo a nessuno. Forse un Giorno Quel Posto Sarà mio.   O Lo È già da adesso, ed È solo l’Esemplarità del vostro Martirio più Grande Che me ne Rende Agevole il tormento. Non fosse altro Che per Questo, vorrei dirvi: Grazie! Ma Grazie soprattutto perché, se È Vero Che Dobbiamo Adorare e Benedire Gesù Cristo – Che con la Sua Santa Croce Ha Redento il mondo, È altrettanto Vero Che, in Cooperativa con Lui, voi ci Avete Comprato le Gioie Che Fanno Fremere il mondo: le Sue Canzoni, le Sue Attese di Libertà, le Sue Esplosioni di Luce, i Suoi Tripudi di Vita, le Sue Ansie di Festa senza Tramonti, le Sue Speranze di Cieli Nuovi e Terre Nuove.   Sapete Che vi dico? Il Mattino di Pasqua, nella Corsa Verso il Sepolcro, voi Sarete più Veloci di tutti, e ci Precederete Come Giovanni. E forse vi Fermerete sulla Soglia, per farci vedere «le Bende per Terra e il Sudano Piegato in disparte».   E l’ultima Carità Che ci aspettiamo da voi.  Un Abbraccio.

 

Visualizza immagine di origine

 

Preghiera dei Bambini

(scritta dai Bambini)

 

“Cuore di Gesù Che Ami i Bambini, noi Confidiamo in Te e Ti Amiamo al di Sopra di Tutto e Tutti. Aiuta e Difendi ognuno di noi Che Viene al mondo, Specialmente i più Poveri, i meno fortunati: Fa’ Che Guariscano i malati, Che Te ne Siano Sempre Grati e Crescano Cristianamente, AmandoTi e FacendoTi Amare. Aiuta i Genitori, i Fratelli e gli Amici. Te Lo chiediamo e Ti mandiamo tanti Bacini. Grazie, Divin Bambino Gesù, Benedicici! Amen”. (3 Gloria al Padre)

(Dall’Associazione Salesiana del Sacro Cuore Bologna)

 

Visualizza immagine di origine

 

Novena di Natale

A Gesù Bambino di Praga

 

(1 ° giorno: 16 dicembre 2019) 

 

O Bambino Gesù, eccomi ai Tuoi Piedi.  Mi Rivolgo a Te Che Sei Tutto.  Ho tanto Bisogno del Tuo Aiuto! Donami, o Gesù, uno Sguardo di Pietà e, poiché Sei Onnipotente, Soccorrimi nella mia necessità..

1 Pater, 1 Ave, 1 Gloria.

Per la Tua Divina Infanzia, o Gesù, Concedimi la Grazia Che Istantemente Ti chiedo (si esprime) se È Conforme al Tuo Bene Placito ed al mio Vero Bene.  Non Guardare alla mia indegnità, ma alla mia Fede ed alla Tua Misericordia Infinita.

Inno

(da ripetere per i nove Giorni assieme alla Preghiera)

 

Gesù, Dolce Ricordo, Che Dà le Gioie del Cuore; ma più che il Miele e Tutte le Cose e Dolce la Sua Presenza. Niente Si Canta di Più Soave, niente Si Ode di Più Lieto, niente Si Pensa di Più Dolce di Gesù, Figlio di Dio.

Gesù, Speranza per quelli che si Pentono, Quanto Pietoso Sei per quelli che Ti Pregano, Quanto Buono per quelli che Ti Cercano, ma Che Cosa Sei per quelli che Ti trovano?  Né la lingua basta a dirLo né Lo scritto ad Esprimere: chi ha Provato può Credere Che Cosa Sia Amare Gesù.   Sii, Gesù, nostra Gioia Tu Che Sei il Premio Futuro.  La nostra Gloria Sia in Te Sempre, per Tutti i Secoli. Amen.

Preghiamo:

Dio, Che Costituisti l’Unigenito Tuo Figlio Salvatore del genere Umano e Ordinasti Che Si Chiamasse Gesù, Concedi Propizio Che di Colui il Cui Santo Nome Veneriamo in Terra Possiamo Godere in Cielo anche la Vista.  Per lo Stesso Cristo nostro Signore. Amen.

 

 

Nessuna descrizione della foto disponibile.

 

 

Benediciamo e Amiamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo Insieme per:

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Santuario della Vergine della Rivelazione in Roma, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio e per i Defunti di tutti i Tempi, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

La cena del Signore GIF - Scarica & Condividi su PHONEKY

 

 

Celebrando il Memoriale del Tuo Meraviglioso Figlio, Ti Offriamo, Padre, il Pane della Vita e il Calice della Salvezza, e Ti Rendiamo Grazie per Averci Ammessi alla Tua Presenza a Compiere il Servizio Sacerdotale. Ti Preghiamo Umilmente: per la Comunione al Corpo e al Sangue di Cristo, lo Spirito Santo ci Riunisca in un Solo Corpo.  Ricordati, Padre, della Tua Chiesa Diffusa su Tutta la Terra: Rendila Perfetta nell’Amore in Unione con il nostro Papa – Francesco, e con Tutto l’Ordine Sacerdotale. Ricordati dei nostri Fratelli, Che Si Sono Addormentati nella Speranza della Risurrezione, e di Tutti i Defunti Che Si Affidano alla Tua Clemenza: Ammettili a Godere la Luce del Tuo Volto.  Di noi tutti Abbi Misericordia: Donaci di Aver Parte alla Vita Eterna, Insieme con la Beata Maria, Vergine e Madre di Dio, con gli Apostoli e Tutti i Santi, Che in Ogni Tempo Ti Furono graditi: e in Gesù Cristo Tuo Figlio Canteremo la Tua Gloria:  Per Cristo, con Cristo e in Cristo, a Te, Dio, Padre Onnipotente, nell’Unità dello Spirito Santo, Ogni Onore e Gloria, per Tutti i Secoli dei Secoli.  Amen.

 

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto È Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e Avrai Salva la Vita!

 

118598772_0_be4eb_57427c47_XL

 

Visualizza immagine di origineSe Siamo Morti con Cristo, Crediamo anche Che Vivremo con Lui.  Alleluia. (Rm 6, 8)Visualizza immagine di origine

 

 

 

 

Visualizza immagine di origineLa Grande Promessa della Divina MisericordiaVisualizza immagine di origine

 

 


Preghiera del MattinoVisualizza immagine di origine

Signore, all’Inizio di Questo Giorno sono qui, di Fronte a Te.  Tu Sei la Luce del Mondo: Illumina il mio Cammino! Chi Ti Segue non Cammina nelle tenebre.   Liberami, Signore, dalle tenebre della mia Vita. Amen.

Detti dei padriVisualizza immagine di origine

Un Fratello disse ad un Anziano: “Perché non riesco ad Amare il mio Prossimo Così Come il Signore Comanda?”. Rispose l’altro: “Prega con Umiltà e Intensamente, Lasciando Fare alla Divina Misericordia il Proprio Compito, giacché i peccati nostri e dei nostri padri tendono a confondere i Cuori, con l’intento di allontanarci dalla Grazia di Dio”.

AntifonaVisualizza immagine di origine

Tu Sei Vicino, o Signore, e Tutte le Tue Vie Sono Verità; Fin Dal Principio, dalle Tue Testimonianze Ho Conosciuto Che in Eterno Tu Sei. (Cf. Sal 118, 151-152)

CollettaVisualizza immagine di origine

La Coscienza della nostra colpa, o Padre, ci rattrista e ci fa sentire indegni di Servirti; Donaci la Tua Gioia e Salvaci con la Venuta del Tuo Figlio Unigenito.  Egli È Dio, e Vive e Regna con Te, nell’Unità dello Spirito Santo, per Tutti i Secoli dei Secoli.

Dal Libro del Profeta Isaìa (Is 54, 1-10)Visualizza immagine di origine

Esulta, o sterile che non hai Partorito,  Prorompi in Grida di Giubilo e di Gioia, Tu Che non Hai Provato i Dolori, perché più Numerosi Sono i Figli dell’abbandonata Che i Figli della maritata, Dice il Signore. Allarga lo Spazio della tua Tenda, Stendi i Teli della Tua Dimora senza risparmio, Allunga le Cordicelle, Rinforza i Tuoi Paletti, poiché Ti Allargherai a Destra e a Sinistra e la Tua Discendenza Possederà le Nazioni, Popolerà le Città un Tempo deserte.  Non Temere, perché non Dovrai più arrossire; non vergognarti, perché non Sarai più disonorata; anzi, Dimenticherai la vergogna della Tua Giovinezza e non Ricorderai più il disonore della Tua Vedovanza.  Poiché Tuo Sposo È il Tuo Creatore, Signore degli Eserciti È il Suo Nome; Tuo Redentore È il Santo d’Israele, È Chiamato Dio di Tutta la Terra. Come una Donna abbandonata e con l’Animo Afflitto,  Ti Ha Richiamata il Signore.  Viene forse ripudiata la Donna Sposata in Gioventù? – Dice il Tuo Dio.  Per un Breve Istante Ti Ho Abbandonata, ma Ti Raccoglierò Con Immenso Amore. In un Impeto di Collera Ti Ho Nascosto per un Poco il Mio Volto; ma con Affetto Perenne Ho Avuto Pietà di Te, Dice il Tuo Redentore, il Signore. Ora È per Me Come ai Giorni di Noè, Quando Giurai Che non Avrei Più Riversato le Acque di Noè sulla Terra; Così Ora Giuro Di non Più Adirarmi con Te e Di non Più Minacciarti. Anche se i Monti Si Spostassero e i Colli Vacillassero, non Si Allontanerebbe da Te il Mio Affetto, né Vacillerebbe la Mia Alleanza di Pace, Dice il Signore Che Ti Usa Misericordia. Parola Di Dio.  (Rendiamo Grazie a Dio).

Salmo 29 (Ti Esalterò, Signore, perché Mi Hai Risollevato).

Ti Esalterò, Signore, perché Mi Hai Risollevato, non Hai Permesso ai Miei nemici di Gioire su di Me. Signore, Hai Fatto Risalire la Mia Vita dagli inferi, Mi Hai Fatto Rivivere perché non Scendessi nella fossa. Cantate Inni al Signore, o Suoi Fedeli, della Sua Santità Celebrate il Ricordo, perché la Sua Collera Dura un Istante, la Sua Bontà per Tutta la Vita.  Alla Sera È Ospite il Pianto e al Mattino la Gioia.  Ascolta, Signore, Abbi Pietà di Me, Signore, Vieni in Mio Aiuto! Hai Mutato il Mio Lamento in Danza, Signore, Mio Dio, Ti Renderò Grazie per Sempre. 

Canto al Santo VangeloVisualizza immagine di origine

Alleluia, Alleluia.  Preparate la Via del Signore, Raddrizzate i Suoi Sentieri! Ogni Uomo Vedrà la Salvezza di Dio.  Alleluia.

Dal Santo Vangelo del Cristo di Dio Secondo l’Apostolo Luca (Lc 7, 24-30)

Quando gli inviati di Giovanni furono partiti, Gesù Si Mise a Parlare di Giovanni alle folle: «Che cosa siete andati a Vedere nel Deserto? Una canna sbattuta dal Vento? Allora, che cosa siete andati a Vedere? Un Uomo Vestito con abiti di lusso? Ecco, quelli che portano vesti sontuose e Vivono nel lusso stanno nei palazzi dei re.  Ebbene, Che Cosa Siete Andati a Vedere? Un Profeta? Sì, Io vi Dico, anzi, Più Che un Profeta. Egli È Colui del Quale Sta Scritto: “Ecco, Dinanzi a Te Mando il Mio Messaggero, Davanti a Te Egli Preparerà la Tua Via”.  Io vi Dico: fra i Nati da Donna non vi è alcuno più Grande di Giovanni, ma il Più Piccolo nel Regno di Dio È Più Grande di Lui. Tutto il Popolo Che Lo Ascoltava, e anche i pubblicani, Ricevendo il Battesimo di Giovanni, Hanno Riconosciuto Che Dio È Giusto. Ma i farisei e i dottori della Legge, non facendosi Battezzare da Lui, hanno reso vano il Disegno di Dio su di loro».  Parola del Signore. (Lode a Te o Cristo).

Preghiera della SeraVisualizza immagine di origine

Viene la Sera.  Anche Questo Giorno Si Sta per Compiere.  Sì, perché il Tempo della Vita non Finisce, ma Si Compie.  Così Ogni Giornata È un Tratto di Esistenza Che Giunge alla Meta.  Provo a Fermarmi un Attimo in Silenzio per far mente locale, Ripensando alle Cose Vissute, ai Volti incontrati, le Azioni Compiute.  Sono le Cose, i Volti e le Azioni Che Danno Senso al mio Vivere. Grazie per Questo Giorno, Signore.  Ho Cercato di Viverlo con Fede e di Vedere e Accogliere nelle Situazioni, ma soprattutto nelle persone, un Segno della Tua Presenza.  È Bello, Sai, VederTi e ScoprirTi Segretamente Come lo Sconosciuto Che Cammina con noi! Questo mi Dà anche una Carica Forte per Essere Testimone, Attraverso il mio Modo di Stare con la gente. Venendo la Sera Tutto Affido a Te e Ti Chiedo Che Scenda su Tutti la Tua Misericordia e ci Doni di Riposare Sereni. Tu Che non Dormi Mai perché, Risorto, Vivi e Vigili sull’Umanità per Tutti i Secoli dei Secoli.   Amen.

Benedetto nei Secoli il Signore!Visualizza immagine di origine

 

Visualizza immagine di origine

 

Visualizza immagine di origineO Gesù, Tu Che da Sempre Vivi, non Ti Scordar di me!Visualizza immagine di origine

 

Risultati immagini per gif animate della Bibbia

 

Visualizza immagine di origineCi Benedica Dio Onnipotente:

Padre, Figlio e Spirito Santo! Amen.Visualizza immagine di origine