Messaggio di Gesù (a Giovanni, 31 agosto 2021 A.D.).

… in una Notte Rischiarata a Giorno, seduto Umilmente al suolo e vestito d’Abito Semplice – ma di Mia Derivazione, una Creatura mostrerà le rispettive colpe ad ognuno – Piangendo Dolorose Lacrime di Sangue e Chiamando le Coscienze a Scrollarsi di dosso il male acquisito durante la permanenza in Vita, onde Consentir loro di Potermi Ricevere Degnamente! D’Intesa non solo col Mio vicario tra voi, Operando Delegate Opere Straordinarie, egli si porrà innanzi alle strutture che custodiscono l’azione del male nel mondo e Preparerà la Mia Seconda Manifestazione, Proclamando ai governanti tutti la Gloria di Colui Che  M’Inviò ed il Capovolgimento del conosciuto modo d’agire dei terrestri.  Lo Spirito del Padre Celeste, al Mio Esclusivo Comando, Muterà le Condizioni d’Ogni Singola Anima, Improvvisamente Destata dall’Emanazione del Mio Potente Amore Che – Pervadendoli,  Chiamerà Così i Cuori al Sincero e Profondo Pentimento, in Forza di Quella Ch’È la Chiamata alla Partecipazione nelle Schiere dell’Esercito Santo, a Me Cristo Fedele.  Anche in concomitanza di Eventi catastrofici, cui seguirà il Blocco Istantaneo di qualsivoglia artificiale forma motrice nell’intero Pianeta, Abbiate Fede Salda, non scoraggiatevi mai e Pregate Incessantemente la Mia Divina Misericordia, Ricordando Che Sin dalle Ceneri d’un Bosco Prevista È la sua Rinascita a Nuova Esistenza, poiché il Prossimo Futuro Vedrà Avviati Assetti mai Osservati Precedentemente da Occhio Umano.  Nel mentre, le menti stolte desidereranno morire, piuttosto che affrontare quello che il demonio – loro ispiratore, avrà mostrato artefatto persino nei contenuti più tragici della Verità.  Figli e servi Miei, Andate avanti Pregando, Digiunando ed Agendo in Termini di Carità Verso il Prossimo vostro, atteso Che la Situazione È di già Pronta a Precipitare, pur Secondo Schemi non dell’uomo! I Chiamati alla Causa Santa – Subito Capendo, Si Prostreranno al Fragore del Tuono e non Subiranno danno alcuno dall’Osservare la Luce Discendere dal Cielo, Preludio dell’Opera di Epurazione della malvagità dagli schemi esistenziali, a voi noti come abitudini e stili di Vita.  Il Controllo Materiale della Giustizia Tornerà nelle Sapienti Mani del Figlio dell’Uomo, Che poi Ne Delegherà la Conduzione ai Suoi Fidati Amici, per il Tempo Ritenuto Necessario e – comunque, Già Previsto dall’Onnipotente Creatore, Sino al Giudizio Finale, Meravigliosa Fase di Pace in Cui Cesserà ogni forma di ribellione, Momento Che Vedrà Riunificarsi i Puri e Superiori Impianti Energetici dell’Intero Creato. Non distraetevi con le quotidianità, ma Badate ai Dettagli, ai Sogni e al Sano Istinto, Sensazioni Che non Sono affatto poca cosa e Che Ben Fareste a Coltivare nell’Intimo delle vostre stesse Riflessioni, a Salvaguardia dell’Era Che Verrà.  Preoccupatevi di Far Rientro in Fretta nel Mio Santo Ovile, Unico Luogo dell’Autentica Salvezza Eterna. Vi Benedico”.