Il Santo Vangelo del Giorno Domenica del Signore 25 luglio 2021 (2028) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’È Tornato tra noi nel Nome del Padre!

…. Scrivere della Sacra Parola È per me un Dovere, da Divulgare con Amore Spontaneo, giacché il Premio È Proprio Quello di Annunciare alle Creature la Salvifica Speranza.  Anche per Ciò, pur non contando io nulla, Esorto ad Aiutare chi Avesse Necessità di Ricevere Conforto, Pregando Insieme per le Sante Anime Abbandonate in Purgatorio, per i Defunti di Tutti i Tempi, per gli Ammalati, gli Anziani, i Fanciulli, i Poveri, i Sofferenti, i discriminati, gli atei e per i Carcerati.  Come il Buon Paolo, al Cui Ricordo il Cuor Mio Sussulta con Commozione, Tutto io misero Faccio per Questo Merletto della Veste di Cristo – Ch’È il Santo Vangelo – per l’appunto, Auspicando di Diventarne Partecipe a mia Volta, mentre in Ginocchio Attendo il Giudizio di Dio. (L’autore). 

 

 

 

 

Confiteor

(da Recitarsi possibilmente in Ginocchio, Invocando la Divina Misericordia)

 

«Confesso a Dio Onnipotente e a voi, Fratelli, Che ho molto peccato in pensieri, parole, opere e omissioni, per mia colpa, mia colpa, mia grandissima colpa. E Supplico la Beata Sempre Vergine Maria, gli Angeli, i Santi e voi, Fratelli, di Pregare per me il Signore Dio nostro.  Dio Onnipotente Abbia Misericordia di noi, Perdoni i nostri peccati e ci Conduca alla Vita Eterna.  Amen».

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

 

 

 

 

All’improvviso, Capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato! Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non Vedere e a non voler ancora Udire.

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto

 

Atto di Dolore

 

O Gesù, mi Pento e mi Dolgo con Tutto il Cuore dei miei peccati, perché peccando ho meritato i Tuoi Castighi e, soprattutto, perché ho offeso Te, Infinitamente Buono e Degno d’Essere Amato Sopra Ogni Cosa! Propongo – col Tuo Santo Aiuto, di non offenderTi mai più e di Fuggire le occasioni prossime di peccato.  Signore, Misericordia, Perdonami! Amen. 

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto

 


Più numerosi dei Capelli del Mio Capo sono coloro che Mi odiano senza ragione.  Sono potenti i nemici che Mi calunniano: quanto non Ho Rubato, lo Dovrei Restituire? Per Te Io Sopporto l’insulto e la vergogna Mi copre la Faccia; Sono un Estraneo per i Miei Fratelli, un Forestiero per i Figli di Mia Madre. Poiché Mi Divora lo Zelo per la Tua Casa, ricadono Su di Me gli oltraggi di chi Ti insulta.   Ma Io Innalzo a Te la Mia Preghiera, Signore, nel Tempo della Benevolenza; per la Grandezza della Tua Bontà, RispondiMi, per la Fedeltà della Tua Salvezza, o Dio”. (Sal 69(68),5.8-10.14.)

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto

 


Mai come ora si Avverte la Chiusura del Cerchio Divino, con Tutto Quanto Ne Deriva! Non v’è Tempo di pensare a chi non s’è Fidato, a coloro ch’hanno sbeffeggiato la Parola Inviata dal Signore, deriso i Messaggeri, mediante il falso Discernimento, giacché non v’È altresì Grazia per chi non chiede in Profonda e Sincera Umiltà.   Egli È Uno, È Presente, ci Salverà, poiché Così Sarà per chi ha Guardato al Vero Amore. Le Scritture odierne Riconducono a Quanto È Stato Tracciato, ma il Cielo È Molto Più della Semplice Lettura, benché Stimolante per il Cuore! Ed È al Cuore delle genti Che dobbiamo Parlare, affinché Altre Anime Si Orientino Verso il Cielo e Accettino Davvero il Giudizio del Figlio dell’Uomo.  Per altre cose, si dovrà esser Prudenti non più di tanto, rammentando la Parabola delle perle e dei porci.   Per quanto ci riguarda, per Intercessione di San Giacomo Apostolo – oggi Festeggiato, Preghiamo e Citiamo Insieme “il Signore È il mio Pastore, non manco di nulla!”.   Sia Lodato Gesù Cristo. 

 

 

 

 

Fioretti di San Pio da Pietrelcina

Un Vescovo: dalla superficialità alla tremarella

 

Padre Pio da tempo aveva avuto a che fare col diavolo e ormai si era abituato alle sue visite, alle sue vessazioni e alle sue lotte, che poi finiva sempre per Vincere, anche se dalla lotta usciva fisicamente malconcio.   Dopo un lungo periodo di Tempo passato al suo paese di origine, cioè Pietrelcina in provincia di Benevento, dove cercava di curare la sua salute, misteriosamente compromessa, ricevette l’ordine di trasferirsi nel Convento di Sant’Anna di Foggia.  Con la sua venuta però il Convento ben presto perse la calma che aveva avuto fin lì, perché il diavolo aveva seguito Padre Pio anche in quella residenza. E così ogni Notte, a una certa ora, si sentivano strani rumori che culminavano con una tremenda detonazione. Padre Pio veniva tentato in ogni modo, assalito, maltrattato e trascinato di qua e di là in un subbuglio indescrivibile e quando il diavolo vedeva che non poteva Vincerlo, lo lasciava con un rumore infernale. I Frati suoi Confratelli ne furono sconvolti e impauriti; speravano solo che la cosa finisse presto, ma invece continuò con grande preoccupazione di tutti.  Un Giorno capitò al Convento il Vescovo di Ariano Irpino, Monsignor Andrea D’Agostino, che chiese ospitalità. Gli fu concessa volentieri.  Parlando con lui, si accennò anche agli strani rumori che si verificavano nella camera di Padre Pio; provenienti dalla sua lotta col diavolo.   Il Vescovo ascoltò, ma poi sbrigò tutto con l’affermare che, a suo giudizio, si trattava di sciocchezze, alle quali non bisognava prestar Fede.  Ma in quella Notte stessa egli dovette ricredersi delle sue affermazioni, perché a una certa ora si fecero sentire i rumori col botto finale ed egli fu preso da tale spavento che voleva lasciare il Convento immediatamente.   Ma erano le due di Notte e a quell’ora non c’erano mezzi di trasporto, sicché egli fu costretto a rimanere in Convento per passare il resto della Notte; volle però che un Frate gli facesse compagnia nella sua camera.   Al mattino però si affrettò a partire, evidentemente con idee ben diverse da quelle con cui era venuto circa i fatti di Padre Pio.   Provare per Credere!

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto

 

Testimonianza

(Riceviamo e pubblichiamo – 24 luglio 2019)

 

… cosa Accade al Mondo del cosiddetto Oltre? Nulla di Straordinario, se non la Spinta Entusiastica della Fede, Che Fa Sobbalzare Prepotentemente i Cuori.  Eppure, finanche Là si annida l’umano “io” – tra presunte Stigmate e pseudo-Doni Vari, che tuttavia non giovano affatto all’Animo.  Ma il Padre Celeste – si badi Bene, non Gioca a Dadi, e la Vera Storia Rivelò ad alcuni, poi Affidando ad un’Umile Creatura la Più Bella Stella del Creato, il Suo Figliolo Prediletto, il Nuovo e Antico Gesù, Tornato tra noi nel Santo Natale del 1992, tra il Popolo dei Fratelli Maggiori.  Persino il Papa dell’Epoca seppe e Pianse, ma mai intese far nulla, benché il 3° Segreto di Fatima – nonostante i falsi sapienti della Terra, Proprio del Giovinetto Avesse già Annunciato a Lucia, tra lo stupore generale dei mercanti del Tempio, che violarono la Verità Rivelata dalla Vergine Maria! Questo È il Vero “problema” del Vescovo bianco d’oggi – Bergoglio, Che Vorrebbe Rivelare Quel Che Conosce in Proposito, ma ancora non nella Condizione di poter Parlare, per via delle violente lotte e resistenze intestine alla Chiesa Che Fu del Cristo.  Fratelli e Sorelle Carissimi, anche qui  nel social si continua purtroppo a giocare, tra uno Sconvolgimento e l’altro, quasi che la Parusia – o Seconda Venuta del Signore, Fosse una Tranquilla Favoletta.  Invero e giorni fa, mai dimenticando gli Avvertimenti, un Fratello Caro al Cuore riferì Che Gesù Avrebbe Salvato tutti; ma le Cose – per esclusiva nostra colpa, non stanno Esattamente in Tal Modo, giacché il Figlio dell’Uomo non È più sulla Pur Santa Croce, mentre Fervono le Separazioni degli Agnelli dai capri, visto che all’inferno – Eternamente lontani dall’Universale Amore, Saranno Avviati coloro che al Cristo di Dio non Affidarono Realmente l’Intera Esistenza di quaggiù, AmandoLo Sino alla Sana Follia.  Infatti, la Preghiera per Definizione – Ch’È la pubblicata Novena per i Defunti, Così Recita e Illustra: “…. Finito il Tempo della Vita Finito È ancora il Tempo di Meritare!”.  Chi ha Orecchie per Intendere Intenda, Ascoltando il Cuore. In Ginocchio, Preghiamo, Divulgando.

 

 

Immagine correlata

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Santuario della Vergine della Rivelazione in Roma, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio e per i Defunti di tutti i Tempi, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

La cena del Signore GIF - Scarica & Condividi su PHONEKY

 

 

Celebrando il Memoriale della Risurrezione del Tuo Figlio, Ti Offriamo, Padre, il Pane della Vita e il Calice della Salvezza, e Ti Rendiamo Grazie per Averci Ammessi alla Tua Presenza a Compiere il Servizio Sacerdotale. Ti Preghiamo Umilmente: per la Comunione al Corpo e al Sangue di Cristo lo Spirito Santo ci Riunisca in un Solo Corpo.  Ricordati, Padre, della Tua Chiesa Diffusa su Tutta la Terra: Rendila Perfetta nell’Amore in Unione con il nostro Papa – Francesco, e con Tutto l’Ordine Sacerdotale. Ricordati dei nostri Fratelli, Che Si Sono Addormentati nella Speranza della Risurrezione, e di Tutti i Defunti Che Si Affidano alla Tua Clemenza: Ammettili a Godere la Luce del Tuo Volto.   Di noi tutti Abbi Misericordia: Donaci di Aver Parte alla Vita Eterna, Insieme con la Beata Maria, Vergine e Madre di Dio, con gli Apostoli e Tutti i Santi, Che in Ogni Tempo Ti Furono graditi: e in Gesù Cristo Tuo Figlio Canteremo la Tua Gloria:  Per Cristo, con Cristo e in Cristo, a Te, Dio, Padre Onnipotente, nell’Unità dello Spirito Santo, Ogni Onore e Gloria, per Tutti i Secoli dei Secoli.  Amen.

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto È Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e Avrai Salva la Vita!

 

118598772_0_be4eb_57427c47_XL

 

Se Siamo Morti con Cristo, Crediamo anche Che Vivremo con Lui.  Alleluia. (Rm 6, 8)

 

Risultato immagini per gif animate del Vangelo

 

Preghiera del Mattino

Nella Festa del Tuo Apostolo Giacomo, Aiutami, Signore, a Ricordarmi Che Tu mi Insegni ad Amare.   E se anche “Possedessi la Pienezza della Fede Così da Trasportare le Montagne, ma non Avessi la Carità, non sono Nulla”.   Non Permettere mai Che Dimentichi Fino a che Punto Ti Sei Umiliato per Salvarci e Che, se vogliamo SeguirTi, anche noi dobbiamo Fare lo Stesso.   Aiutami a Portare la mia Croce, senza rumore e senza clamore, all’Ombra della Tua Croce, e Liberami dalla presunzione che mi tiene Lontano da Te. Amen.

Detti dei padri

Chi È il Monaco? È Monaco Colui Che da tutto È Separato e a tutti È Armoniosamente Unito.

Antifona

Dio Sta nella Sua Santa Dimora: a chi è solo Fa Abitare una Casa; Dà Forza e Vigore al Suo Popolo. (Cf. Sal 67, 6.7.36)

Colletta

O Dio, nostra Forza e nostra Speranza, senza di Te nulla Esiste di Valido e di Santo; Effondi su di noi la Tua Misericordia perché, da Te Sorretti e Guidati, usiamo Saggiamente dei Beni terreni nella Continua Ricerca dei Beni Eterni.  Per il nostro Signore Gesù Cristo, Tuo Figlio, Che È Dio, e Vive e Regna con Te, nell’Unità dello Spirito Santo, per Tutti i Secoli dei Secoli.  Amen.

Dal Secondo Libro dei Re (2 Re 4, 42-44)

In Quei Giorni, da Baal Salisà Venne un Uomo, Che Portò Pane di Primizie all’Uomo Di Dio: venti Pani d’orzo e Grano Novello Che Aveva nella bisaccia.  Eliseo Disse: “Dallo da Mangiare alla gente”.  Ma il Suo servitore disse: “Come posso mettere Questo Davanti a cento persone?”.  Egli Replicò: “Dallo da Mangiare alla gente.  Poiché Così Dice il Signore: “Ne Mangeranno e Ne Faranno Avanzare””.  Lo Pose Davanti a quelli, Che Mangiarono e Ne fecero Avanzare, Secondo la Parola del Signore.  Parola di Dio.

Salmo 144 (Apri la Tua Mano, Signore, e Sazia Ogni Vivente)

Ti Lodino, Signore, Tutte le Tue Opere e Ti Benedicano i Tuoi Fedeli.  Dicano la Gloria del Tuo Regno e Parlino della Tua Potenza.  Gli Occhi di Tutti a Te Sono Rivolti in Attesa e Tu Dai Loro il Cibo a Tempo Opportuno.  Tu Apri la Tua Mano e Sazi il Desiderio di Ogni Vivente.  Giusto È il Signore in Tutte le Sue Vie e Buono in Tutte le Sue Opere.  Il Signore È Vicino a Chiunque Lo Invoca, a Quanti Lo Invocano con Sincerità.

Dalla Lettera di San Paolo Apostolo agli Efesìni (Ef 4, 1-6)

Fratelli, io, Prigioniero a Motivo del Signore, vi Esorto: Comportatevi in Maniera Degna della Chiamata Che Avete Ricevuto, con Ogni Umiltà, Dolcezza e Magnanimità, Sopportandovi a Vicenda nell’Amore, Avendo a Cuore di Conservare l’Unità dello Spirito per Mezzo del Vincolo della Pace.  Un Solo Corpo e un Solo Spirito, Come Una Sola È la Speranza alla Quale Siete Stati Chiamati, Quella della vostra Vocazione; un Solo Signore, una Sola Fede, un Solo Battesimo.  Un Solo Dio e Padre di Tutti, Che È al di Sopra di Tutti, Opera per Mezzo di Tutti ed È Presente in Tutti.  Parola di Dio.

Dal Santo Vangelo del Cristo di Dio Secondo l’Apostolo Giovanni (Gv 6, 1-15)

In Quel Tempo, Gesù Passò all’altra Riva del Mare di Galilea, cioè di Tiberìade, e Lo Seguiva una grande folla, perché Vedeva i Segni Che Compiva sugli Infermi.  Gesù Salì sul Monte e Là Si Pose a Sedere con i Suoi Discepoli.  Era Vicina la Pasqua, la Festa dei Giudei.  Allora Gesù, Alzàti gli Occhi, Vide Che una grande folla Veniva da Lui e Disse a Filippo: “Dove Potremo Comprare il Pane perché costoro abbiano da Mangiare?”.  Diceva Così per Metterlo alla Prova; Egli infatti Sapeva Quello Che Stava per Compiere.  Gli Rispose Filippo: “Duecento denari di Pane non sono Sufficienti neppure perché ognuno possa Riceverne un Pezzo”.   Gli Disse allora Uno dei Suoi Discepoli, Andrea, Fratello di Simon Pietro: “C’è qui un ragazzo che ha cinque Pani d’Orzo e due Pesci; ma Che Cos’È Questo per tanta gente?”.  Rispose Gesù: “Fateli sedere”.   C’era molta Erba in quel luogo.   Si misero dunque a sedere ed erano circa cinquemila uomini. Allora Gesù Prese i Pani e, Dopo Aver Reso Grazie, Li Diede a quelli che erano seduti, e Lo Stesso Fece dei pesci, Quanto Ne Volevano.  E Quando Furono Saziati, Disse ai Suoi Discepoli: “Raccogliete i Pezzi Avanzati, perché Nulla vada perduto”.  Li Raccolsero e Riempirono dodici canestri con i Pezzi dei cinque Pani d’Orzo, Avanzati a coloro che Avevano Mangiato.  Allora la gente, Visto il Segno Che Egli Aveva Compiuto, Diceva: “Questi È Davvero il Profeta, Colui Che Viene nel Mondo!”.   Ma Gesù, Sapendo Che venivano a prenderLo per farLo Re, Si Ritirò di Nuovo sul Monte, Lui da Solo.  Parola del Signore.

Preghiera della Sera

Non so, o Signore, se Oggi ho Fatto Risuonare in me la Tua Parola e se ho Orientato ad Essa la mia Giornata, con la Docilità e la Coerenza Che Ti Attendevi dal mio Amore per Te.   Ti Attendevi il centuplo o il sessanta o almeno il trenta.   Purtroppo non È Stato Così.   Ho incontrato molti sassi e non li ho saputi evitare.   Mi sono avventurato tra le spine e non me ne sono pienamente liberato. Ma ho Desiderato la Tua Parola.   E so Che Essa È Soprattutto Misericordia e Perdono. Amen.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto

 

O Gesù, Tu Che da Sempre Vivi, non Ti Scordar di me!

 

Risultati immagini per gif animate della Bibbia

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)