Il Santo Vangelo del Giorno martedì del Signore 20 luglio 2021 (2028) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’È Tornato tra noi nel Nome del Padre!

…. Scrivere della Sacra Parola È per me un Dovere, da Divulgare con Amore Spontaneo, giacché il Premio È Proprio Quello di Annunciare alle Creature la Salvifica Speranza.  Anche per Ciò, pur non contando io nulla, Esorto ad Aiutare chi Avesse Necessità di Ricevere Conforto, Pregando Insieme per le Sante Anime Abbandonate in Purgatorio, per i Defunti di Tutti i Tempi, per gli Ammalati, gli Anziani, i Fanciulli, i Poveri, i Sofferenti, i discriminati, gli atei e per i Carcerati.  Come il Buon Paolo, al Cui Ricordo il Cuor Mio Sussulta con Commozione, Tutto io misero Faccio per Questo Merletto della Veste di Cristo – Ch’È il Santo Vangelo – per l’appunto, Auspicando di Diventarne Partecipe a mia Volta, mentre in Ginocchio Attendo il Giudizio di Dio. (L’autore). 

 

 

 

 

Confiteor

(da Recitarsi possibilmente in Ginocchio, Invocando la Divina Misericordia)

 

«Confesso a Dio Onnipotente e a voi, Fratelli Che ho molto peccato in pensieri, parole, opere e omissioni, per mia colpa, mia colpa, mia grandissima colpa. E Supplico la Beata Sempre Vergine Maria, gli Angeli, i Santi e voi, Fratelli, di Pregare per me il Signore Dio nostro.  Dio Onnipotente Abbia Misericordia di noi, Perdoni i nostri peccati e ci Conduca alla Vita Eterna.  Amen».

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

 

 

 

 

All’improvviso, Capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato! Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non Vedere e a non voler ancora Udire.

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto

 

Atto di Dolore

 

O Gesù, mi Pento e mi Dolgo con Tutto il Cuore dei miei peccati, perché peccando ho meritato i Tuoi Castighi e, soprattutto, perché ho offeso Te, Infinitamente Buono e Degno d’Essere Amato Sopra Ogni Cosa! Propongo – col Tuo Santo Aiuto, di non offenderTi mai più e di Fuggire le occasioni prossime di peccato.  Signore, Misericordia, Perdonami! Amen. 

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto

 


Più numerosi dei Capelli del Mio Capo sono coloro che Mi odiano senza ragione.   Sono potenti i nemici che Mi calunniano: quanto non Ho Rubato, lo Dovrei Restituire? Per Te Io Sopporto l’insulto e la vergogna Mi copre la Faccia; Sono un Estraneo per i Miei Fratelli, un Forestiero per i Figli di Mia Madre. Poiché Mi Divora lo Zelo per la Tua Casa, ricadono Su di Me gli oltraggi di chi Ti insulta.   Ma Io Innalzo a Te la Mia Preghiera, Signore, nel Tempo della Benevolenza; per la Grandezza della Tua Bontà, RispondiMi, per la Fedeltà della Tua Salvezza, o Dio”. (Sal 69(68),5.8-10.14.)

 

 

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 6 persone

 

 

Rivelazione

 (20 maggio 2019)

 

“O Donne della Terra, Allevate i vostri Figli nel Nome del Signore, poiché non vi Sarà Ricompensa più Grande in Cielo per chi avrà Insegnato – con Amore, a Render Onore e Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo!”.   O madre, nel tuo Grembo son Cresciuto e a te io devo Affetto; ma È a Lui Che già io guardo, poiché Egli È il mio Signor!

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto

 


La Madonna Dice ad ognuno di noi
 

 

“Sono tua Madre e ti Amo.  Se sapessi Quanto ti Amo, Piangeresti dalla Gioia”.   E Lei Domanda: “Tu Mi Ami?”.  La Risposta Giusta È Una Sola.   Quella Che San Pietro Ha Dato a Gesù Risorto in Risposta alla Stessa Domanda: “Tu Sai Che io Ti Amo”.  “Cari Figli, Dio non Vuole Che siate tiepidi e indecisi, ma Che siate completamente abbandonati a Lui.   Voi sapete Che Io vi Amo e Che Ardo di Amore per voi.   Perciò, Cari Figli, decidete anche voi di Vivere l’Amore e di Giorno in Giorno conoscerete l’Amore di Dio”.

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto

 

Il Sabato del Villaggio!

(Per Gesù – da Giacomo Leopardi)

 

La donzelletta vien dalla campagna, in sul Calar del Sole, col suo fascio dell’erba; e reca in mano un mazzolin di Rose e di Viole, onde, siccome suole, ornare ella si appresta dimani, al Dì di festa, il petto e il crine.   Siede con le vicine su la scala a filar la vecchierella, incontro là dove si perde il Giorno; e novellando vien del suo buon Tempo, quando ai dì della Festa ella si Ornava, ed ancor sana e snella solea danzar la sera intra di quei ch’ebbe compagni dell’Età più Bella.   Già tutta l’Aria imbruna, torna Azzurro il Sereno, e tornan l’ombre giù da’ colli e da’ tetti, al biancheggiar della recente Luna.   Or la Squilla Dà Segno della Festa Che Viene; ed a Quel Suon diresti Che il Cor Si Riconforta.   I Fanciulli Gridando su la piazzuola in frotta, e qua e là saltando, fanno un lieto rumore: e intanto riede alla sua parca mensa, fischiando, il zappatore, e seco pensa al dì del suo Riposo.   Poi quando intorno è spenta ogni altra face, e tutto l’altro tace, odi il martel picchiare, odi la sega del legnaiuol, che veglia nella chiusa bottega alla lucerna, e s’affretta, e s’adopra di fornir l’opra anzi il chiarir dell’Alba.   Questo di sette È il più Gradito Giorno, Pien di Speme e di Gioia: diman tristezza e noia recheran l’ore, ed al travaglio usato ciascuno in suo pensier farà ritorno.   Garzoncello Scherzoso, Cotesta Età Fiorita È Come un Giorno d’Allegrezza Pieno, Giorno Chiaro, Sereno, Che Precorre alla Festa di Tua Vita.   Godi, Fanciullo mio; Stato Soave, Stagion Lieta È Cotesta. Altro dirTi non vo’; ma la Tua Festa Ch’anco tardi a Venir non Ti Sia Grave.

 

 

Immagine correlata

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Santuario della Vergine della Rivelazione in Roma, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio e per i Defunti di tutti i Tempi, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

La cena del Signore GIF - Scarica & Condividi su PHONEKY

 

 

Celebrando il Memoriale della Risurrezione del Tuo Figlio, Ti Offriamo, Padre, il Pane della Vita e il Calice della Salvezza, e Ti Rendiamo Grazie per Averci Ammessi alla Tua Presenza a Compiere il Servizio Sacerdotale. Ti Preghiamo Umilmente: per la Comunione al Corpo e al Sangue di Cristo lo Spirito Santo ci Riunisca in un Solo Corpo.  Ricordati, Padre, della Tua Chiesa Diffusa su Tutta la Terra: Rendila Perfetta nell’Amore in Unione con il nostro Papa – Francesco, e con Tutto l’Ordine Sacerdotale. Ricordati dei nostri Fratelli, Che Si Sono Addormentati nella Speranza della Risurrezione, e di Tutti i Defunti Che Si Affidano alla Tua Clemenza: Ammettili a Godere la Luce del Tuo Volto.   Di noi tutti Abbi Misericordia: Donaci di Aver Parte alla Vita Eterna, Insieme con la Beata Maria, Vergine e Madre di Dio, con gli Apostoli e Tutti i Santi, Che in Ogni Tempo Ti Furono graditi: e in Gesù Cristo Tuo Figlio Canteremo la Tua Gloria:  Per Cristo, con Cristo e in Cristo, a Te, Dio, Padre Onnipotente, nell’Unità dello Spirito Santo, Ogni Onore e Gloria, per Tutti i Secoli dei Secoli.  Amen.

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto È Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e Avrai Salva la Vita!

 

118598772_0_be4eb_57427c47_XL

 

Se Siamo Morti con Cristo, Crediamo anche Che Vivremo con Lui.  Alleluia. (Rm 6, 8)

 

Risultato immagini per gif animate del Vangelo


 

Preghiera del Mattino

Signore, Insegnaci un Santo Rispetto, un Rispetto Meravigliato per le Cose Alte, per il Sacro Che Tu Hai Deposto nelle nostre mani. Concedici di Celebrare i Tuoi Misteri, e in Modo Particolare la Liturgia, con Infinito Rispetto. Amen. 

Detti dei padri

Sforzati di Entrare nella Cella del Tesoro Che È Dentro di Te e Vedrai Quella Che È in Cielo: l’Una e l’Altra Sono un’Unica (Cella), e per una Sola Porta Le Vedrai Entrambe.  La Scala Che Conduce al Regno È Nascosta Dentro di Te, nella Tua Anima.  Tu Immergiti in Te Stesso, (lontano) dal peccato, e Lì Tu Troverai i Gradini per i Quali Salire.

Antifona

Ecco, Padre Mio Sei il Mio Aiuto e Sostieni la Mia Vita.  A Te – con Gioia, Offrirò Sacrifici e Loderò il Tuo Santo Nome, o Signore, perché Tu Sei Buono.

Colletta

Sii Propizio a noi Tuoi Fedeli, o Signore, e Donaci in Abbondanza i Tesori della Tua Grazia, perché, Ardenti di Speranza, Fede e Carità, Restiamo Sempre Vigili nel Custodire i Tuoi Comandamenti.   Per il nostro Signore Gesù Cristo, Tuo Figlio, Che È Dio, e Vive e Regna con Te, nell’Unità dello Spirito Santo, per Tutti i Secoli dei Secoli.  Amen.

Dal Libro dell’Èsodo (15,1-2.3-4.5-6.)

In Quei Giorni, Mosè Stese la Mano sul Mare.  E il Signore Durante Tutta la Notte Risospinse il Mare con un Forte Vento d’Oriente, Rendendolo Asciutto; le Acque Si Divisero.   Gli Israeliti Entrarono nel Mare sull’asciutto, mentre le Acque Erano per loro un Muro a Destra e a Sinistra.  Gli Egiziani li inseguirono, e tutti i cavalli del faraone, i suoi carri e i suoi cavalieri entrarono dietro di loro in mezzo al Mare.  Ma alla Veglia del Mattino il Signore, dalla Colonna di Fuoco e di Nube, Gettò uno Sguardo sul campo degli Egiziani e lo Mise in Rotta.  Frenò le ruote dei loro carri, così che a stento riuscivano a spingerle.  Allora gli Egiziani dissero: «Fuggiamo di fronte a Israele, perché il Signore Combatte per loro contro gli Egiziani!».  Il Signore Disse a Mosè: «Stendi la mano sul Mare: le Acque Si Riversino sugli Egiziani, sui loro carri e i loro cavalieri».  Mosè Stese la Mano sul Mare e il Mare, sul Far del Mattino, Tornò al Suo Livello Consueto, mentre gli Egiziani, fuggendo, gli si dirigevano contro. Il Signore li Travolse Così in Mezzo al Mare.  Le Acque Ritornarono e Sommersero i carri e i cavalieri di tutto l’esercito del faraone, che erano entrati nel Mare dietro a Israele: non ne scampò neppure uno.  Invece gli Israeliti avevano camminato sull’asciutto in mezzo al Mare, mentre le Acque Erano per loro un Muro a Destra e a Sinistra.  In Quel Giorno il Signore Salvò Israele dalla mano degli Egiziani, e Israele Vide gli Egiziani morti sulla Riva del Mare; Israele Vide la Mano Potente con la Quale il Signore Aveva Agito contro l’Egitto, e il Popolo Temette il Signore e Credette in Lui e in Mosè Suo servo.  Parola di Dio.

Salmo dall’Esodo (Cantiamo al Signore: Stupenda È la Sua Vittoria).

Al Soffio della Tua Ira Si Accumularono le Acque, Si Alzarono le Onde Come un Argine, Si Rappresero gli Abissi nel Fondo del Mare.  Il nemico aveva detto: «Inseguirò, raggiungerò, spartirò il bottino, se ne sazierà la mia brama; sfodererò la spada, li conquisterà la mia mano!».  Soffiasti con il Tuo Alito: li Ricoprì il Mare, Sprofondarono come piombo in Acque Profonde.  Stendesti la Destra: li Inghiottì la Terra.  Guidasti con il Tuo Amore Questo Popolo Che Hai Riscattato.  Tu Lo Fai Entrare e Lo Pianti sul Monte della Tua Eredità.

Dal Santo Vangelo del Cristo di Dio Secondo l’Apostolo Matteo (Mt 12, 46-50)

In Quel Tempo, mentre Gesù Parlava ancora alla folla, Ecco, Sua Madre e i Suoi Fratelli Stavano Fuori e Cercavano di Parlargli.  Qualcuno Gli disse: «Ecco, Tua Madre e i Tuoi Fratelli Stanno Fuori e Cercano di Parlarti».  Ed Egli, Rispondendo a chi Gli parlava, Disse: «Chi È Mia Madre e Chi Sono i Miei Fratelli?».   Poi, Tendendo la Mano Verso i Suoi Discepoli, Disse: «Ecco Mia Madre e i Miei Fratelli! Perché chiunque Fa la Volontà del Padre Mio Che È nei Cieli, Egli È per Me Fratello, Sorella e Madre».   Parola del Signore.

Preghiera della Sera

Dio, Accogli il nostro Canto, mentre Scende la Sera. Dona alle stanche membra la Gioia del Riposo, e nel Sonno Rimargina le ferite dell’Anima. Se le tenebre scendono sulla Città degli uomini, non si Spenga la Fede nel Cuore dei Credenti. A Te Sia Lode, o Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, nei Secoli dei Secoli. Amen.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto

 

O Gesù, Tu Che da Sempre Vivi, non Ti Scordar di me!

 

Risultati immagini per gif animate della Bibbia

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)