Il Santo Vangelo del Giorno giovedì del Signore 08 luglio 2021 (2028) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’È Tornato tra noi nel Nome del Padre!

…. Scrivere della Sacra Parola È per me un Dovere, da Divulgare con Amore Spontaneo, giacché il Premio È Proprio Quello di Annunciare alle Creature la Salvifica Speranza.  Anche per Ciò, pur non contando io nulla, Esorto ad Aiutare chi Avesse Necessità di Ricevere Conforto, Pregando Insieme per le Sante Anime Abbandonate in Purgatorio, per i Defunti di Tutti i Tempi, per gli Ammalati, gli Anziani, i Fanciulli, i Poveri, i Sofferenti, i discriminati, gli atei e per i Carcerati.  Come il Buon Paolo, al Cui Ricordo il Cuor Mio Sussulta con Commozione, Tutto io misero Faccio per Questo Merletto della Veste di Cristo – Ch’È il Santo Vangelo – per l’appunto, Auspicando di Diventarne Partecipe a mia Volta, mentre in Ginocchio – e Sereno, Attendo il Giudizio di Dio. (L’autore). 

 

 

 

 

Confiteor

(da Recitarsi in Ginocchio, Invocando la Divina Misericordia)

 

«Confesso a Dio Onnipotente e a voi, Fratelli Che ho molto peccato in pensieri, parole, opere e omissioni, per mia colpa, mia colpa, mia grandissima colpa. E Supplico la Beata Sempre Vergine Maria, gli Angeli, i Santi e voi, Fratelli, di Pregare per me il Signore Dio nostro.  Dio Onnipotente Abbia Misericordia di noi, Perdoni i nostri peccati e ci Conduca alla Vita Eterna. Amen».

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

 

 

 

 

All’improvviso, Capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato! Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non Vedere e a non voler ancora Udire.

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto

 

Atto di Dolore 

 

O Gesù, mi Pento e mi Dolgo con Tutto il Cuore dei miei peccati, perché peccando ho meritato i Tuoi Castighi e, soprattutto, perché ho offeso Te, Infinitamente Buono e Degno d’Essere Amato Sopra Ogni Cosa! Propongo – col Tuo Santo Aiuto, di non offenderTi mai più e di Fuggire le occasioni prossime di peccato.  Signore, Misericordia, Perdonami! Amen.

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto

 


Fratelli e Sorelle Carissimi, se provassimo a riflettere Davvero sulla nostra tiepida Lealtà Verso il Cielo, non potremmo evitare d’accusare in Umiltà i nostri sistematici peccati, non fosse altro per la leggerezza che poniamo nel rapportarci col Creatore.  Infatti, Tutto Quanto Giunge agli occhi Altro non È Che il Costante Avvertimento, Che invece interpretiamo parimenti alle leggende.  Eppure, gli uomini – tra loro, tendono ad assolvere le proprie malefatte, quasi a voler ignorare il Giudizio di Dio, Che Tuttavia Verrà.  Scuotiamoci dal sonno indotto dal maligno, dunque, facendo in modo che la nostra Fede Prenda il Controllo sull’Esistenza Stessa, Traendoci d’impaccio; sol così il diavolo verrà cacciato, col male ch’egli stesso genera in ogni senso e luogo, in danno degli stolti assertori del nulla.   Sia Lodato Gesù Cristo.

 

 

 

 

Il Vangelo di San Tommaso

 

Il Regno di Dio È Dentro di te e Tutto Intorno a te, non in templi fatti di legno e pietra. Spacca un pezzo di Legno ed Io Ci Sarò, solleva una Pietra e Mi Troverai.

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto

 

Messaggio di Gesù

(ad una Creatura della Terra – 06 luglio 2019)  

 

Questa È la Mia Crocifissione Che Si Rinnova Oggi, la Storia Si Ripete Come nel Passato; per tre Giorni Ci Fu Silenzio sulla Terra e per tre Giorni Ci Sarà ancora Oggi per voi: Sarà Buio, ma non Silenzio.    A parlare saranno tutti i demoni dell’inferno, che voi avete chiamato. Ancora non Credete, nonostante i Numerosi Richiami dal Cielo, ancora non Credete.    Beati Saranno i Miei Fedeli, il Cui Cuore Oggi Sanguina di Dolore.    Il Padre Mio Ha Dato Ordine ai Miei Angeli di Custodirvi! Pregate, Anime Fedeli, Pregate, Amate, Soffrite e Offrite: il vostro Profumo Sacrificale Coprirà il Nefando odore dei figli di satana, le vostre Lacrime Saranno Come Diamanti Purissimi da Offrire al Padre Mio, per Coprire  le bestemmie dei perduti.    L’Ora È Questa.

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto

 

Messaggio di Maria Santissima

(a Giuseppe Auricchia, Avola – 28 luglio 2002)

 

“Cari Figli, Io Oggi vi Benedico nel Nome della Santissima Trinità, Dio Padre, Dio Figlio, Dio Spirito Santo.  Oggi Rinnovo  l’Invito alla Preghiera del Cuore, la Preghiera È Fondamentale per Essere in Comunione con Dio, senza la Preghiera non può Vivere l’Amore, il Perdono, la Pace per Ricevere la Grazia Che Solo da Dio Proviene.   Amate i vostri nemici, Pregate per quelli che vi perseguitano, perché siete tutti Figli del Padre Celeste.  Egli Fa Sorgere il Sole Sopra i malvagi e i sui Buoni, Sopra i Giusti e sopra gli ingiusti.  La Preghiera È la Sorgente Che Scaturisce nei vostri Cuori l’Amore Verso Dio e Verso i Fratelli, Che Amandosi in Comunione di Amore.   La Preghiera È la Sorgente della Vita, e Attingerete con Gioia la vostra Vita alla Fonte Inesauribile d’Amore, Dove Dio vi Attende per Dissetarvi dalle Limpide e Tranquille  Acque.  Lui Sazierà  ogni Creatura dai Suoi Pascoli Erbosi.  Egli È un Dio Che vi Ama; Tornate alla Sua Sorgente, Amandovi gli uni con gli altri.  L’Amore e la Preghiera Instaureranno un Muro Inespugnabile, affinché nessuna parola potrà ferire i vostri Cuori.  E Restaurerete i vostri Cuori dalle insidie del nemico, che nulla  potrà sulle Creature a Dio Consacrate.   Io Desidero Che i vostri Cuori Siano un Tempio d’Amore, Ove  lo Spirito del Signore Prenderà la Sua Dimora.  Venite Figli, Adorate il Signore, perché Dinnanzi a voi Sta Maestosamente e Si Pone con Umiltà Dinanzi alle  Sue Creature, Che in silenzio Lo Vogliono Amare.  Grazie per la vostra Venuta.  Io Tornerò vi Parlerò ancora l’ultima domenica d’agosto.  Figli Miei, State Gioiosi nella Preghiera, e Benedicendovi nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto

 

Esortazione

(Riceviamo e pubblichiamo – 08 luglio 2019)

 

Non dedichiamo troppe nostre Energie alle cose del mondo, poiché “tutto passa”, Come Amava (e Ama) Dire il Signore.  Almeno una Volta al Giorno, Benedicendo Costantemente il Giusto Re, Recitiamo Questa Semplice ma Efficace Invocazione, Rendendo Così Onore al Tenero Figlio dell’Uomo:

 

Sia Benedetto Ora e Sempre il Preziosissimo Sangue di Gesù, Che ci Ha Redenti“.

 

 

Immagine correlata

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Santuario della Vergine della Rivelazione in Roma, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio e per i Defunti di tutti i Tempi, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

La cena del Signore GIF - Scarica & Condividi su PHONEKY

 

 

Celebrando il Memoriale della Risurrezione del Tuo Figlio, Ti Offriamo, Padre, il Pane della Vita e il Calice della Salvezza, e Ti Rendiamo Grazie per Averci Ammessi alla Tua Presenza a Compiere il Servizio Sacerdotale. Ti Preghiamo Umilmente: per la Comunione al Corpo e al Sangue di Cristo lo Spirito Santo ci Riunisca in un Solo Corpo.  Ricordati, Padre, della Tua Chiesa Diffusa su Tutta la Terra: Rendila Perfetta nell’Amore in Unione con il nostro Papa – Francesco, e con Tutto l’Ordine Sacerdotale. Ricordati dei nostri Fratelli, Che Si Sono Addormentati nella Speranza della Risurrezione, e di Tutti i Defunti Che Si Affidano alla Tua Clemenza: Ammettili a Godere la Luce del Tuo Volto.   Di noi tutti Abbi Misericordia: Donaci di Aver Parte alla Vita Eterna, Insieme con la Beata Maria, Vergine e Madre di Dio, con gli Apostoli e Tutti i Santi, Che in Ogni Tempo Ti Furono graditi: e in Gesù Cristo Tuo Figlio Canteremo la Tua Gloria:  Per Cristo, con Cristo e in Cristo, a Te, Dio, Padre Onnipotente, nell’Unità dello Spirito Santo, Ogni Onore e Gloria, per Tutti i Secoli dei Secoli.  Amen.

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto È Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e Avrai Salva la Vita!

 

118598772_0_be4eb_57427c47_XL

 

Se Siamo Morti con Cristo, Crediamo anche Che Vivremo con Lui.  Alleluia. (Rm 6, 8)

 

Risultato immagini per gif animate del Vangelo


 

Preghiera del Mattino

Cuore Divino di Gesù, io Ti Offro, per Mezzo del Cuore Immacolato di Maria – Madre della Chiesa, in Unione al Sacrificio Eucaristico, le Preghiere e le Azioni, le Gioie e le Sofferenze di Questo Giorno, in Riparazione dei peccati e per la Salvezza di tutti gli uomini, nella Grazia dello Spirito Santo, a Gloria del Divin Padre. Amen.

Antifona

O Dio, Accogliamo il Tuo Amore nel Tuo Tempio. Come il Tuo Nome, o Dio, Così la Tua Lode Si Estende Sino ai Confini della Terra; È Piena di Giustizia la Tua Destra. (Cf. Sal 47, 10-11)

Colletta

O Padre, che nell’umiliazione del tuo Figlio hai risollevato l’umanità dalla sua caduta, + dona ai tuoi fedeli una gioia santa, * perché, liberati dalla schiavitù del peccato, godano della felicità eterna. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. 

Dal Libro della Gènesi (Gn 44, 18-21. 23-29; 45, 1-5)

In Quei Giorni, Giuda si fece innanzi e disse a Giuseppe: «Perdona, mio Signore, Sia Permesso al Tuo servo di far sentire una parola agli Orecchi del mio Signore; non si accenda la Tua ira contro il Tuo servo, perché Uno Come Te È Pari al faraone! Il mio Signore Aveva Interrogato i Suoi servi: “Avete ancora un padre o un Fratello?”. E noi avevamo risposto al mio Signore: “Abbiamo un padre vecchio e un Figlio ancora Giovane Natogli in vecchiaia, il Fratello Che Aveva è morto ed egli è rimasto l’unico Figlio di quella madre e suo padre lo Ama”. Tu Avevi Detto ai Tuoi servi: “Conducetelo qui da me, perché possa vederlo con i miei Occhi.  Se il vostro Fratello minore non verrà qui con voi, non potrete più venire alla mia presenza”.  Fatto ritorno dal Tuo servo, mio padre, gli riferimmo le Parole del mio Signore. E nostro padre disse: “Tornate ad acquistare per noi un po’ di Viveri”. E noi rispondemmo: “Non possiamo ritornare laggiù: solo se verrà con noi il nostro Fratello minore, andremo; non Saremmo Ammessi alla Presenza di Quell’Uomo senza avere con noi il nostro Fratello Minore”. Allora il Tuo servo, mio padre, ci disse: “Voi sapete che due Figli mi aveva Procreato mia Moglie. Uno partì da me e dissi: certo è stato sbranato! Da allora non l’ho più visto. Se ora mi porterete via anche questo e gli capitasse una disgrazia, voi fareste scendere con dolore la mia canizie negli inferi”».  Allora Giuseppe non Poté più Trattenersi dinanzi a tutti i circostanti e Gridò: «Fate uscire tutti dalla mia presenza!». Così non restò nessun altro presso di Lui, mentre Giuseppe Si Faceva Conoscere dai Suoi Fratelli.  E Proruppe in un Grido di Pianto.  Gli Egiziani Lo Sentirono e la cosa fu risaputa nella casa del faraone.  Giuseppe Disse ai Fratelli: «Io sono Giuseppe! È ancora Vivo mio padre?». Ma i suoi Fratelli non potevano rispondergli, perché sconvolti dalla Sua Presenza. Allora Giuseppe Disse ai Fratelli: «Avvicinatevi a me!».  Si avvicinarono e Disse loro: «Io sono Giuseppe, il vostro Fratello, Quello Che voi avete venduto sulla via verso l’Egitto. Ma ora non vi rattristate e non vi crucciate per avermi venduto quaggiù, perché Dio mi Ha Mandato qui prima di voi per Conservarvi in Vita». Parola di Dio.

Salmo 104 (Ricordiamo, Signore, le Tue Meraviglie).

Chiamò la Carestia su Quella Terra, Togliendo il Sostegno del Pane.  Davanti a loro Mandò un Uomo, Giuseppe, venduto come schiavo. Gli strinsero i Piedi con ceppi, il ferro Gli serrò la Gola, finché non Si Avverò la Sua Parola e l’Oracolo del Signore Ne Provò l’Innocenza. Il re mandò a Scioglierlo, il capo dei Popoli Lo Fece Liberare; Lo Costituì signore del suo Palazzo, Capo di Tutti i suoi Averi.

Dal Santo Vangelo del Cristo di Dio Secondo l’Apostolo Matteo Mt 10, 7-15

In Quel Tempo, Disse Gesù ai Suoi Apostoli: «Strada facendo, Predicate, Dicendo Che il Regno dei Cieli È Vicino.  Guarite gli Infermi, Risuscitate i morti, Purificate i Lebbrosi, Scacciate i demòni. Gratuitamente Avete Ricevuto, Gratuitamente Date. Non procuratevi oro, né argento, né denaro nelle vostre cinture, né sacca da viaggio, né due tuniche, né sandali, né bastone, perché chi Lavora ha diritto al suo Nutrimento.  In qualunque città o villaggio entriate, domandate chi là sia Degno e rimanetevi finché non sarete partiti.  Entrando nella casa, rivolgetele il saluto.  Se quella casa ne è Degna, la vostra Pace Scenda su di essa; ma se non ne è Degna, la vostra Pace Ritorni a voi.  Se qualcuno poi non vi Accoglie e non dà Ascolto alle vostre Parole, uscite da quella casa o da quella città e scuotete la polvere dei vostri piedi. In Verità Io vi Dico: nel Giorno del Giudizio la Terra di Sòdoma e Gomorra Sarà Trattata meno Duramente di quella città».   Parola del Signore. 

Preghiera della Sera

Signore, le Tue Parole e il Tuo Esempio Cambiano il Cuore. Accogli, alla Fine di Questo Giorno, il mio Cuore e la mia mente increduli e testardi di fronte alle difficoltà della Vita. Accogli il Desiderio non Realizzato di SeguirTi. Il Padre non Lascia Soli, Tu non mi Hai Lasciato Solo. Illumina con la Tua Presenza le tenebre della Fede! Cambia il mio Cuore di pietra in Cuore di Carne, Capace di Amare Come Hai Amato Tu. Amen.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto

 

O Gesù, Tu Che da Sempre Vivi, non Ti Scordar di me!

 

Risultati immagini per gif animate della Bibbia

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)