Il Santo Vangelo del Giorno Sabato del Signore 03 luglio 2021 (2028) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’È Tornato tra noi nel Nome del Padre!

…. Scrivere della Sacra Parola È per me un Dovere, da Divulgare con Amore Spontaneo, giacché il Premio È Proprio Quello di Annunciare alle Creature la Salvifica Speranza.  Anche per Ciò, pur non contando io nulla, Esorto ad Aiutare chi Avesse Necessità di Ricevere Conforto, Pregando Insieme per le Sante Anime Abbandonate in Purgatorio, per i Defunti di Tutti i Tempi, per gli Ammalati, gli Anziani, i Fanciulli, i Poveri, i Sofferenti, i discriminati, gli atei e per i Carcerati.  Come il Buon Paolo, al Cui Ricordo il Cuor Mio Sussulta con Commozione, Tutto io misero Faccio per Questo Merletto della Veste di Cristo – Ch’È il Santo Vangelo – per l’appunto, Auspicando di Diventarne Partecipe a mia Volta, mentre in Ginocchio – e Sereno, Attendo il Giudizio di Dio. (L’autore). 

 

 

 

 

Confiteor

(da Recitarsi in Ginocchio, Invocando la Divina Misericordia)

 

«Confesso a Dio Onnipotente e a voi, Fratelli Che ho molto peccato in pensieri, parole, opere e omissioni, per mia colpa, mia colpa, mia grandissima colpa. E Supplico la Beata Sempre Vergine Maria, gli Angeli, i Santi e voi, Fratelli, di Pregare per me il Signore Dio nostro.  Dio Onnipotente Abbia Misericordia di noi, Perdoni i nostri peccati e ci Conduca alla Vita Eterna. Amen».

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

 

 

 

 

All’improvviso, Capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato! Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non Vedere e a non voler ancora Udire.

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto

 

Atto di Dolore

 

O Gesù, mi Pento e mi Dolgo con Tutto il Cuore dei miei peccati, perché peccando ho meritato i Tuoi Castighi e, soprattutto, perché ho offeso Te, Infinitamente Buono e Degno d’Essere Amato Sopra Ogni Cosa! Propongo – col Tuo Santo Aiuto, di non offenderTi mai più e di Fuggire le occasioni prossime di peccato.  Signore, Misericordia, Perdonami! Amen.

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto

 

Poiché “Il Potere di Cristo Espelle l’originaria causa di ogni male”, Dedicheremo il Santo Vangelo del Giorno all’Amore e alla Divina Misericordia di Gesù Salvatore, affinché Conceda il Suo Perdono alle Anime Sante Abbandonate in Purgatorio e ai Defunti di Tutti i Tempi, Privati della Diffusa e Salvifica Preghiera di noi distratti Figli di quaggiù.  Per Grazia Ricevuta.

 La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto 


……….. molti continuano a sciupare il Prezioso Tempo, ignorando che siamo nel bel mezzo di una Vera e Propria Battaglia tra il Bene e il male, Che Vede Fronteggiarsi le Forze Celesti e quelle del maligno, sempre pronto a recare però danno al Popolo di Dio! Certo, non è facile Credere a Ciò, presi come siamo dal correre quotidiano, ma v’è un dato che dovrebbe indurci a ragionare, ovvero l’improvviso termine della Vita, Evento conosciuto come “morte”.   Infatti, nonostante la nostra sicumera, nessuno potrebbe mai aggiungere un solo minuto alla propria Esistenza, se l’Onnipotente Avesse Disposto il contrario! Così Come Vero È – invece, Che il Signore – per Motivi Noti Solo a Lui, Ha Molto a Cuore la Sorte delle Anime di noi Figli ingrati ed increduli, benché non ci riesca di Amare Davvero il Creato, Che purtroppo dileggiamo col nostro insulso agire.   In occasione dell’odierna Festività – Dedicata a San Tommaso Apostolo, pieghiamo al suolo le ginocchia, interrompendo i tortuosi e devianti percorsi dell’incredulità, poiché Si Avvicinano i Tempi Annunciati dai Profeti, anche se qualche stolto crederà sia tutto un gioco, per quale fine – poi, chissà! Anche in Questo 1° Sabato del Mese – Rendendo Omaggio alla Grande Promessa della Divina Misericordia, Sia Lodato Gesù Cristo.

 

 

 


Messaggio di Gesù

(a Giovanni, giovedì 11 ottobre 2018/2025 A.D.)

  

“Creature a Me Fedeli, non date più importanza alle cose del mondo conosciuto, ma volgete lo sguardo al Mio Cuore, Che Tanto Ha Sofferto per il tiepidume dei Figli sciagurati, presi dal quotidiano e inutile correre.   Tutto ha un Prestabilito Termine, benché sembriate non accorgervi di ciò, nonostante le Dipartite improvvise di molte genti a voi vicine e note! Sappiate Che il Processo di Purificazione È in Atto da ormai Molti Anni (dei vostri), mentre Noi Ci Apprestiamo a Riprendere il “Controllo Diretto” della conosciuta Terra, Tormentata e Sempre più preda della indotta follia, che sovrasta la vostra Stessa Vita.   Abbiate la Bontà di Fermarvi, di Riflettere su Quel Che Veramente Siete, dei vostri Reali Compiti, Lasciando alle Mie Cure il Compito di Aprire i Cuori e di Salvarli.   Osservate con Attenzione gli Eventi, Pregando Umilmente, Abbandonandovi alle Sensazioni dell’Animo, Così Evitando di smarrirvi ulteriormente! Sappiate Che Tutto si Paga, nel Bene e nel male, com’era solito rammentare un Mio Discepolo e vostro contemporaneo fraticello, Oggi Inviato dal Cielo a Rimediare agli errori degli altri.  Amate Quel Padre, il Sommo Creatore, Ch’Io Scelsi Incondizionatamente, perché Trionfi in voi l’Amore Che Apre le Porte dell’Eterna Gioia”.

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto

 

Testimonianza

(Riceviamo e pubblichiamo – 03 luglio 2019)

 

America, America, hai spavaldamente sfidato il Cielo, ignorando Che il Signore t’Avrebbe – però, Umiliato proprio innanzi al mondo: preparati a Subire in Ginocchio lo Stravolgimento degli Elementi, con le Catastrofi Incombenti!

 

 

Immagine correlata

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Santuario della Vergine della Rivelazione in Roma, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio e per i Defunti di tutti i Tempi, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

La cena del Signore GIF - Scarica & Condividi su PHONEKY

 

 

Celebrando il Memoriale della Risurrezione del Tuo Figlio, Ti Offriamo, Padre, il Pane della Vita e il Calice della Salvezza, e Ti Rendiamo Grazie per Averci Ammessi alla Tua Presenza a Compiere il Servizio Sacerdotale. Ti Preghiamo Umilmente: per la Comunione al Corpo e al Sangue di Cristo lo Spirito Santo ci Riunisca in un Solo Corpo.  Ricordati, Padre, della Tua Chiesa Diffusa su Tutta la Terra: Rendila Perfetta nell’Amore in Unione con il nostro Papa – Francesco, e con Tutto l’Ordine Sacerdotale. Ricordati dei nostri Fratelli, Che Si Sono Addormentati nella Speranza della Risurrezione, e di Tutti i Defunti Che Si Affidano alla Tua Clemenza: Ammettili a Godere la Luce del Tuo Volto.   Di noi tutti Abbi Misericordia: Donaci di Aver Parte alla Vita Eterna, Insieme con la Beata Maria, Vergine e Madre di Dio, con gli Apostoli e Tutti i Santi, Che in Ogni Tempo Ti Furono graditi: e in Gesù Cristo Tuo Figlio Canteremo la Tua Gloria:  Per Cristo, con Cristo e in Cristo, a Te, Dio, Padre Onnipotente, nell’Unità dello Spirito Santo, Ogni Onore e Gloria, per Tutti i Secoli dei Secoli.  Amen.

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto È Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e Avrai Salva la Vita!

 

118598772_0_be4eb_57427c47_XL

 

1° Sabato del Mese

La Grande Promessa della Divina Misericordia

 

Preghiera del Mattino

Dio Onnipotente, Tu Sei Indicibilmente Più Grande di Quanto noi possiamo Capire. Tu Sei Qui. La Tua Presenza ci Circonda e ci Anima Come la Calda Luce del Sole. Fa’ Che abbiamo Fiducia Totale in Te e nella Parola di Tuo Figlio, per poter Sentire – Come Tommaso, l’Amore e la Presenza di Gesù. Amen. 

Detti dei padri

Disse Abba Eulogio: «Non parlatemi dei Monaci che non ridono mai. Non sono seri».

Antifona

Sei Tu il Mio Dio e Ti Rendo Grazie, Sei il Mio Dio e Ti Esalto; Ti Rendo Grazie perché Sei Stato la Mia Salvezza.  (Sal 117, 28.21)

Colletta

Esulti la Tua Chiesa, Dio Onnipotente, nella Festa del Santo Apostolo Tommaso; ci Sostenga la Sua Protezione perché, Credendo, Abbiamo Vita nel Nome di Gesù Cristo, Tuo Figlio, Che Egli Riconobbe Some Suo Signore e Suo Dio.  Egli Vive e Regna con Te, nell’Unità dello Spirito Santo, Ogni Onore e Gloria per Tutti i Secoli dei Secoli.  Amen-

Dalla Lettera di San Paolo Apostolo agli Efesìni (Ef 2, 19-22)

Fratelli, voi non siete più stranieri né ospiti, ma Siete Concittadini dei Santi e Familiari di Dio, Edificati Sopra il Fondamento degli Apostoli e dei Profeti, Avendo Come Pietra d’Angolo Lo Stesso Cristo Gesù.  In Lui Tutta la Costruzione Cresce Ben Ordinata per Essere Tempio Santo nel Signore; in Lui anche Voi Venite Edificati Insieme per Diventare Abitazione di Dio per Mezzo dello Spirito.  Parola di Dio.

Salmo 116 (Andate in tutto il mondo e Proclamate il Vangelo)

Genti Tutte, Lodate il Signore,  Popoli Tutti, Cantate la Sua Lode.  Perché Forte È il Suo Amore per noi  e la Fedeltà del Signore Dura per Sempre.

Dal Santo Vangelo del Cristo di Dio Secondo l’Apostolo Giovanni (Gv 20, 24-29)

Tommaso, Uno dei Dodici, Chiamato Dìdimo, non Era con Loro Quando Venne Gesù.  Gli Dicevano gli Altri Discepoli: «Abbiamo Visto il Signore!». Ma Egli Disse Loro: «Se non Vedo nelle Sue Mani il Segno dei Chiodi e non metto il mio dito nel Segno dei Chiodi e non metto la mia mano nel Suo Fianco, io non Credo».  Otto Giorni dopo i Discepoli Erano di Nuovo in Casa e C’Era con Loro anche Tommaso.  Venne Gesù, a porte chiuse, Stette in Mezzo e Disse: «Pace a voi!».  Poi Disse a Tommaso: «Metti Qui il tuo dito e Guarda le Mie Mani; tendi la tua mano e mettila nel Mio Fianco; e non essere incredulo, ma Credente!». Gli Rispose Tommaso: «Mio Signore e mio Dio!».  Gesù Gli Disse: «Perché Mi hai Veduto, tu hai Creduto; Beati quelli che non hanno Visto e hanno Creduto!».   Parola del Signore.

Preghiera della Sera

Vieni, Signore, al Termine di Questa Giornata, e Completa l’Opera Che Hai Cominciato Fin dall’Alba. Ristabilisci le nostre Forze Perdute, il nostro Amore Indebolito, la nostra Fiducia Ferita. Distruggi, Signore, i Limiti del vecchio che Resiste alla morte. Rompi gli Otri del vecchio Adamo, così Terrestre, in Modo da Far Nascere un Uomo Nuovo, Gesù Cristo, in Ogni Essere Battezzato. Fa’ di Questa Notte, o Padre, un Segno della nostra vecchia Condizione di peccatori Che Deve Venire Annientata, Così Che, Domani, la Luce del Nuovo Giorno ci Rallegri Attraverso il Trionfo di Gesù Cristo, Tuo Figlio, sul peccato e la morte. Amen.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto

 

O Gesù, Tu Che da Sempre Vivi, non Ti Scordar di me!

 

Risultati immagini per gif animate della Bibbia

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)