Il Santo Vangelo del Giorno Domenica del Signore 25 aprile 2021 (2028) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’È Tornato tra noi nel Nome del Padre!

…. Scrivere della Sacra Parola È per me un Preciso Dovere e guai se non La Divulgassi con Amore Spontaneo, giacché il Premio È Proprio Quello di Annunciare Gratuitamente la Speranza.  Anche per Ciò, mi son fatto servo per Aiutare chi Avesse Necessità di Ricevere Conforto, come gli Ammalati, gli Anziani, i Fanciulli, i Poveri e i Carcerati.  Come il Buon Paolo, al Cui Ricordo il Povero Cuor Mio Sussulta con Lacrime di Commozione, Tutto io misero Faccio per Questo Merletto della Veste di Cristo – Ch’È per l’Appunto il Santo Vangelo, Auspicando di Diventarne Partecipe a mia volta, mentre in Ginocchio – e Sereno, Attendo il Giudizio di Dio. (L’autore). 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato! Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non Vedere e a non voler ancora Udire.

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, leggendo insieme il Santo Vangelo del Giorno, coi Messaggi qui riportati e Dati dalla Beata Vergine Maria, Si Evincono i Passaggi storici di questo ultimo Decennio, ovvero le vicende che si son susseguite dalla Dipartita terrena di Giovanni Paolo II.   Infatti, la Nomina di Benedetto XVI al Soglio Pontificio, in luogo di Quella Destinata dallo Spirito Santo al Cardinal Dionigi Tettamanzi, ha Connotato le Parole della Vergine Santa, poiché le Profezie Appartengono Esclusivamente al Cielo… e l’antiCristo ha già elaborato i suoi nefasti piani sulla Terra – anche pel tramite degli adepti di quaggiù.    Pur senza giudicare – anzi Perdonando, dobbiam Comprendere Che È per Ricapitolare Tutte le Cose e per Ristabilire il Celeste Equilibrio tra le Creature di Buona Volontà Che Gesù Cristo È Tornato quaggiù – tra noi, Così Come Dispose il Padre Onnipotente… nel Dar Promessa al Popolo Eletto – gli Ebrei, affinché Credessero Che la Divina Conduzione Universale non Può Essere Stravolta dalle strategie degli uomini.   Ratzinger – correva l’Anno 2007, venne visto in Sogno mentre dismetteva la Stola papale d’ermellino per porla al collo di un’anziana Donna, allontanandosi poi, solo e a piedi, in senso opposto al romano Luogo Ch’È della Vergine della Rivelazione, e parimenti Bergoglio Consegnerà – Innanzi alla Sinagoga lungo il Biondo Fiume, il Sigillo Santo dell’Agnello al Rabbino Capo Di Segni, poiché in Tal Modo e dall’Alto È Stato Scritto, per la Esclusiva Gloria di Dio Padre. Amen.

 

 

   


Messaggio della Vergine del Pino

(a Giuseppe Auricchia – 08 settembre 2001)

 

Il Papa Sarà Rimosso e Sostituito

 

Nel Messaggio del giorno 08-09-2001, la Madonna Dice a Giuseppe Auricchia: “Sei turbato, Figlio Mio, per gli Ultimi Tempi? Non preoccuparti, ma la Pace Sia con te in tutto Ciò Che fai! Non temere di parlare apertamente, di Testimoniare la Mia Parola, fai attenzione, questa è un’epoca malvagia che giungerà al culmine. Quando Mio Figlio, il Papa Giovanni Paolo II, verrà rimosso dalla sua posizione, sappiate che la sua sostituzione segnalerà il prossimo ingresso dell’antiCristo!  Questo successore (un falso papa, ndr) non Mi sarà Fedele, quindi preparatevi per lo scompiglio nella Mia Chiesa! Alcuni verranno consumati dal vizio del potere e della fama temporanea.   Il potere di questo nuovo leader della Chiesa non durerà a lungo, poiché egli verrà debellato dal Mio Angelo.   Egli è uno di quelli in riferimento dell’Apocalisse, leggeteLa! (in particolare si riferisce ad Ap 13, 11: la bestia con due corna, simili a quelle di un Agnello; cfr Ap 19, 20: il falso Profeta, ndr). Quindi fate attenzione al suo regno, non seguitelo, poiché cercherà di fuorviare le persone portandole ad adorare l’antiCristo! Ecco, Figlio, perché Quest’Olio (l’Olio Trasudato dalla Statuina della Madonna di Mammaledi, ndr) È una Manifestazione di Dio, perché possiate vederLo tutti e Testimoniare la Mia Presenza in mezzo a voi! Io Sono Venuta per Ammonirvi sul peccato della superbia, che dovete capire si tratta del più sottile dei peccati, se vi vantate davanti a Mio Figlio e non Amate il Prossimo! Comprendete, Figli Miei, Che se non vi considerate peccatori, non potete chiedere il Perdono di Mio Figlio per i vostri peccati! Se non vedete il vostro peccato non avete Bisogno dell’Atto Redentore di Mio Figlio Compiuto per voi sulla Croce! Vi Chiedo di mantenere la vostra Anima Aperta a Me, affinché possa venire, entrare, dimorare in voi, cercandoMi nella Preghiera, Specie Quella Che vi Ho Chiesto del giovedì, per Orientare il vostro Cuore a Ricevere la Mia Benedizione. È con la Preghiera Che Posso Operare dei Miracoli Spirituali attraverso di voi, se sarete aperti a Me potrete capire il Mio Progetto e Adempiere alla Mia Volontà per voi! Figli Miei, da tanto tempo avete ricevuto molti Messaggi, Che Sono una Preparazione per i Miei Fedeli, condividete la … Parola della Scrittura e i Messaggi con coloro che saranno disposti ad ascoltare. Attraverso di voi, che Fungerete da Strumento, Intendo Visitare più Anime possibile prima della tribolazione! Io Continuo con Questo Olio perché Desidero Che i Miei Figli Prediletti Lo Guardino con i propri occhi! Grazie Figlio (rivolgendosi ora a Giuseppe Auricchia) che hai scritto Queste Nostre Parole, tu sei il Martire della Sofferenza per Causa Nostra. Le falsità che dicono contro di te sono Contro di Me, Che non Mi vogliono Riconoscere.   In Questo Io ti Benedico.   Non temere Sono la tua Guida!”.

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto

 

Messaggio di Maria Santissima

(a Giovanni, mercoledì 24 aprile 2019 – ore 03:00)

 

“Il mondo è ad una Svolta, alla sua Ultima Opportunità, ma Sotto i Miei Piedi son passati fiumi di nefandezze, prodotti dagli atteggiamenti degli uomini della Terra! Le Origini Vostre Vennero Segnate dal Padre ancor Prima del Concepimento d’ognuno nell’umano Grembo, mentre il Suo Prediletto Gesù – Affidato alle Mie Cure e del Quale Son Madre, Figlia e Serva, Ottimizzò gli Spunti delle Anime, Affinandole ai pur Previsti Ruoli nel Tempo.

Se le Creature avessero Seguito tutti i Miei Richiami ora sarebbero Libere di Volare, coi Cuori Leggeri e Pronti a Sorrider Sempre; invece, la Gioia ha ceduto purtroppo il passo alla Sofferenza, portando i vostri Animi verso le tenebre, generando così malattie e frustrazioni tali da impedirvi di accorgervi della Bellezza della Vita, di Vedere – cioè, il Motivo Vero della vostra Nascita.

Infatti, trasferendo le emozioni sulle cose tangibili e materiali, avete fatto sì che si addormentasse la Sana Creatività della Mente, Donatavi per Elaborar con Puro Amore i Fotogrammi dell’Intero Creato.

Non Crediate Che Sia Stato per Me Facile Assistere al grande caos, allo smarrimento costante e crescente dei Figli, sempre più lontani da Quell’Umile Semplicità Tanto Cara al Meraviglioso Dio di tutti.

Piccolo Mio, Ricorda Che ti Condussi per Mano nei luoghi dell’autentica tribolazione, Mostrandoti delle Straordinarie e Variegate Immagini, Permettendo Così al tuo Cuore di Avvertire il senso intrinseco del peccato, che aveva macchiato indelebilmente innumerevoli Anime, rovinandone il Candore e la Conseguente Elevazione.

Quando Giunse il Tempo di Consegnarti nelle Mani di Mio Figlio, ti Dissi di Pregar Costantemente per Me, Promettendoti Che non Avresti Percorso in solitudine un solo vostro metro e Che Avrei Salvato tutte quelle Creature Che avrebbero Commosso il tuo Spirito, Ponendole Sotto il Mio Manto, Definitivamente al Riparo dalle rappresaglie dell’instancabile maligno.

Ho Fatto di Tutto per Portare a Gesù il Più Alto Numero di Anime, ma non hanno voluto ascoltar la Mia Voce, il Mio Dolore, preferendo continuar l’insulso viaggio verso il nulla, restando incagliate nella morsa dei finti Sentimenti terreni, giudicando e violando la Parola, per poi calare i Cuori nel conosciuto, invece Che nel Vero Amore.

“Piangete non per Me, ma per i vostri Figli”, Questa l’Emblematica Frase del Mio e vostro Signore, Che avete trattato – però, alla stregua di un superficiale Richiamo, trascurando Che Celava (e Cela) la Causa della vostra cecità, sfociata infine nella perenne perdizione! In Purezza, Amate, Amate sopra ogni cosa, senza risparmiarvi, perché il Premio È Davvero Grande”.

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto


Testimonianza

(Riceviamo e pubblichiamo – 26 febbraio 2019)

 

Lettera Aperta a Papa Francesco 

 

“Francesco Caro, Coraggioso Fratello e Guida Maggiore delle Anime in Attesa, se Tu solo volessi, potresTi fermare quanto di atroce accade oggi nel mondo, così bandendo la fame e la violenza dalla faccia della Terra! Sono consapevole – però, che la diplomazia e gli affari di Stato Ti vieterebbero di travalicare i protocolli, ma Tu Rappresenti – Quale Ultimo Pontefice dei pur Previsti Tempi, Colui Che tutti in Fondo Temono, perché i governanti Sanno Che il Cristo di Dio Stravolgerà Inesorabilmente gli umani loro piani, con le continue nefandezze e blasfemie di quaggiù.

Ed È Proprio per Questo Che un servo Fedele al Signore Spinge ad EsortarTi Amorevolmente in Ciò, il Buon Ignazio di Loyola – primo Preposito Generale della Compagnia di Gesù e di Chiara Ispirazione Francescana, perché sulla Santa Croce Venne Impresso anche il Suo Dolce Sangue Vivo, prima Che l’Agnello Stesso Uscisse da una Sede di Don Bosco, Portato fuori in spalla da una Creatura, a Testimonianza della Potenza Immortale del Suo Divino Spirito.

Prima di Lasciar le mura della Casa Che Fu dell’Agnello, o Prode Vescovo bianco, Obbedisci – dunque, alla Superiore Volontà Celeste – RendendoLe Così la Meritata Gloria, perché il Premio di Lassù Sarà per Te Assai Grande, al Cui Confronto – tuttavia, le macerie del petrino Soglio nemmen si noteranno.

Con Fraterno ed Incondizionato Affetto”.

 

 

La cena del Signore GIF - Scarica & Condividi su PHONEKY

 

 

Celebrando il Memoriale della Morte e Risurrezione del Tuo Figlio, Ti Offriamo, Padre, il Pane della Vita e il Calice della Salvezza, e Ti Rendiamo Grazie per Averci Ammessi alla Tua Presenza a Compiere il Servizio Sacerdotale. Ti Preghiamo Umilmente: per la Comunione al Corpo e al Sangue di Cristo lo Spirito Santo ci Riunisca in un Solo Corpo.  Ricordati, Padre, della Tua Chiesa Diffusa su Tutta la Terra: Rendila Perfetta nell’Amore in Unione con il nostro Papa – Francesco, e con Tutto l’Ordine Sacerdotale.   Ricordati dei nostri Fratelli, Che Si Sono Addormentati nella Speranza della Risurrezione, e di Tutti i Defunti Che Si Affidano alla Tua Clemenza: Ammettili a Godere la Luce del Tuo Volto.   Di noi tutti Abbi Misericordia: Donaci di Aver Parte alla Vita Eterna, Insieme con la Beata Maria, Vergine e Madre di Dio, con gli Apostoli e Tutti i Santi, Che in Ogni Tempo Ti Furono graditi: e in Gesù Cristo Tuo Figlio Canteremo la Tua Gloria:  Per Cristo, con Cristo e in Cristo, a Te, Dio, Padre Onnipotente, nell’Unità dello Spirito Santo, Ogni Onore e Gloria, per Tutti i Secoli dei Secoli.  Amen.

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto

 

Se Siamo Morti con Cristo, Crediamo anche Che Vivremo con Lui.  Alleluia. (Rm 6, 8)

 

 

Risultato immagini per gif animate del Vangelo

 

 

Preghiera del Mattino

Padre, Che Hai Rallegrato i Discepoli del Tuo Figlio con la Gioia della Sua Risurrezione, Fa’ Che Durante Questa Giornata sappiamo Riconoscere i Segni della Sua Presenza nel Mondo. Donaci occhi per Vedere Quanta Testimonianza della Risurrezione Viene Data continuamente attorno a noi e per Constatare che il Lieto Messaggio del Vangelo Si Diffonde Ogni Giorno più e, Come Sale e Lievito, Dà Senso e Orientamento all’Immensa Operosità umana. Il Tuo Spirito Conservi Sempre la Tua Gioia sul nostro volto e su quello dei nostri cari, perché, con il Tuo Aiuto, ci Illuminiamo e ci Sosteniamo gli Uni gli Altri Durante Questo Giorno. Amen.

Dagli Atti degli Apostoli (At 4, 8-12)

In Quei Giorni, Pietro, Colmato di Spirito Santo, Disse loro: «Capi del Popolo e Anziani, visto che Oggi veniamo interrogati sul Beneficio Recato a un uomo infermo, e cioè per Mezzo di Chi egli Sia Stato Salvato, Sia Noto a tutti voi e a tutto il Popolo d’Israele: nel Nome di Gesù Cristo il Nazareno, Che voi avete Crocifisso e Che Dio Ha Risuscitato dai Morti, costui vi sta innanzi Risanato.   Questo Gesù È la Pietra, Che È Stata Scartata da voi, costruttori, e Che È Diventata la Pietra d’Angolo.   In nessun altro C’È salvezza; non vi è infatti, Sotto il Cielo, altro Nome Dato agli uomini, nel Quale È Stabilito Che noi Siamo Salvati».   Parola di Dio.

Salmo 117  (La Pietra Scartata dai costruttori Ora È Pietra d’Angolo).

Rendete Grazie al Signore perché È Buono, perché il Suo Amore È per Sempre.  È Meglio Rifugiarsi nel Signore che Confidare nell’uomo.   È meglio Rifugiarsi nel Signore che Confidare nei potenti.  Ti Rendo Grazie, perché Mi Hai Risposto, perché Sei Stato la Mia Salvezza.   La Pietra Scartata dai costruttori È Divenuta la Pietra d’Angolo.   Questo È Stato Fatto dal Signore: una Meraviglia ai nostri Occhi.   Benedetto Colui Che Viene nel Nome del Signore.   Vi Benediciamo dalla Casa del Signore.   Sei Tu il Mio Dio e Ti Rendo Grazie, Sei il Mio Dio e Ti Esalto.   Rendete Grazie al Signore, perché È Buono, perché il Suo Amore È per Sempre.

Dalla Lettera dell’Apostolo Giovanni (1 Gv 3,1-2)

Carissimi, Vedete Quale Grande Amore ci Ha Dato il Padre per Essere Chiamati Figli di Dio, e Lo Siamo Realmente! Per Questo il mondo non ci Conosce: perché non ha Conosciuto Lui.   Carissimi, noi fin d’ora Siamo Figli di Dio, ma Ciò Che Saremo non È Stato ancora Rivelato.   Sappiamo però Che Quando Egli Si Sarà Manifestato, noi Saremo Simili a Lui, perché Lo Vedremo Così Come Egli È.   Parola di Dio.

Canto al Santo Vangelo

Alleluia, Alleluia.   Io Sono il Buon Pastore, Dice il Signore, Conosco le Mie Pecore e le Mie Pecore Conoscono Me.   Alleluia.

Dal Santo Vangelo del Cristo di Dio Secondo l’Apostolo Giovanni (Gv 10, 11-18)

In Quel Tempo, Gesù Disse: «Io Sono il Buon Pastore. Il Buon Pastore Dà la Propria Vita per le Pecore.   Il mercenario – che non è Pastore e al quale le Pecore non appartengono – vede venire il lupo, abbandona le Pecore e fugge, e il lupo Le rapisce e Le disperde; perché è un mercenario e non gli Importa delle Pecore.   Io Sono il Buon Pastore, Conosco le Mie Pecore e le Mie Pecore Conoscono Me, Così Come il Padre Conosce Me e Io Conosco il Padre, e Do la Mia Vita per le Pecore.   E Ho Altre Pecore Che non Provengono da Questo Recinto: anche Quelle Io Devo Guidare.   Ascolteranno la Mia Voce e Diventeranno un Solo Gregge, un Solo Pastore.   Per Questo il Padre Mi Ama: perché Io Do la Mia Vita, per poi Riprenderla di Nuovo.   Nessuno Me La toglie: Lo La Do Da Me Stesso.   Ho il Potere di Darla e il Potere di Riprenderla di Nuovo.   Questo È il Comando Che Ho Ricevuto dal Padre Mio».

Preghiera della Sera

Signore, Tu Ti Sei Risvegliato dalla morte, Hai Incontrato le Donne e gli Uomini Che Ti Erano Vicini. È a loro Che Hai Confidato il Lieto Messaggio Che Oltrepassa Largamente qualsiasi Esperienza Umana. Tu Sei Rimasto loro Fedele; poiché, da allora, il Tuo Messaggio non Si È più Spento, a dispetto di coloro che sono nel dubbio. Ti Preghiamo: Resta Vicino a noi, Ispiraci le Parole Giuste in Modo Che Possiamo Portare la nostra Testimonianza a coloro Che Incrociano il nostro Cammino. Amen.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto

 

O Gesù, Tu Che da Sempre Vivi, non Ti Scordar di me!

 

Risultati immagini per gif animate della Bibbia

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)