Il Santo Vangelo del Giorno Venerdì del Signore 23 aprile 2021 (2028) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’È Tornato tra noi nel Nome del Padre!

…. Scrivere della Sacra Parola È per me un Preciso Dovere e guai se non La Divulgassi con Amore Spontaneo, giacché il Premio È Proprio Quello di Annunciare Gratuitamente la Speranza.  Anche per Ciò, mi son fatto servo per Aiutare chi Avesse Necessità di Ricevere Conforto, come gli Ammalati, gli Anziani, i Fanciulli, i Poveri e i Carcerati.  Come il Buon Paolo, al Cui Ricordo il Povero Cuor Mio Sussulta con Lacrime di Commozione, Tutto io misero Faccio per Questo Merletto della Veste di Cristo – Ch’È per l’Appunto il Santo Vangelo, Auspicando di Diventarne Partecipe a mia volta, mentre in Ginocchio – e Sereno, Attendo il Giudizio di Dio. (L’autore). 

 

 

 

 


All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato! Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non Vedere e a non voler ancora Udire
.

 

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto

 


…… molte genti, quaggiù, hanno un Ruolo Diverso Davanti a Dio, poiché l’Eterno Dispose Ogni Cosa Prima Che ognuno Venisse Chiamato alla Vita nel Mondo! Così Come Gesù Cristo Annunciò la Gloria del Padre – Sospinto dallo Spirito Santo Che Illuminò Giovanni il Battista, ad Alcuni Spetterà di Proseguirne le Divine Gesta, per la Conversione di tutte le Creature del Pianeta Chiamato Terra.  Un Ruolo Fondamentale È Quello Assegnato ai Sacerdoti della Chiesa Cattolica Cristiana – Estensione di Quella Ebraica, Che Rappresentano il Signore Innanzi all’Intero Equilibrio Universale, Ch’È l’Armonia dell’Amore Perfetto. Anche per Questo, Dobbiamo Rendere Omaggio al Solo Passare dei Ministri  del Figlio dell’Uomo, poiché È Grazie ad Essi Che noi Vediamo il Miracolo Eucaristico Calare tra noi… Ogni Giorno! Ma non commettiamo l’errore di giudicar le azioni altrui, benché alcuni macchiati di colpe umanamente rilevanti, giacché l’Onnipotente Condanna più Duramente chi lapida il Prossimo suo, piuttosto che coloro che vennero additati dalla pubblica opinione. Col Santo Vangelo odierno, Rendendo Onore alla Divina Misericordia, abbiamo modo di leggere anche lo Splendido Messaggio Dato dal Fraticello del Gargano ad un Amico del Cuore, Giuseppe Auricchia, Che proprio Qui Fece personalmente giungere Certi Scritti, che mai saran dimenticati.  Cogliamo l’occasione per chiederVi di Portare il Messaggio di Speranza ovunque, affinché la Grazia Celeste Abbia a Manifestar Presto di Sé. Anche se molte cose ci sfuggono, a breve, pubblicheremo un Messaggio di Gesù per un noto artista napoletano, Che la Radice della Sapienza – Ch’È Cristo Stesso, Chiamerà Presto a Cantar la Santa Storia, Perdonandogli così tutti i peccati.   Gloria a Dio nell’Alto dei Cieli… e Pace in Terra agli uomini di Buona Volontà.

 

 

 


Messaggio di Padre Pio da Pietrelcina

(A Giuseppe Auricchia, Domenica 6 giugno 2002 – Mammanelli – Avola/SR)

 

A Tutti, Specialmente ai Sacerdoti 

 

(Veggente: Mi trovo a Mammanelli, intento a ripulire la piazzetta, in cui  Appare la Madre Nostra, avverto in me un’inspiegabile stranezza, non riesco a capire Che Cosa mi Accada, allora lascio il lavoro, mi reco ai Piedi della Croce, La guardo, mi Commuovo e – pensando al Sangue Preziosissimo di Gesù, passo Davanti ad Essa. Ad un tratto mi sento Avvolgere da un Profumo molto Intenso, chiudo gli occhi,  mi sento stordito, quando li riapro vedo vicino a me un Monaco con il cappuccio in testa, Lo riconosco subito: È Padre Pio… e Così mi Parla): “Coraggio, presto tutto passerà, scrivi Quello Che ti dico, non sai che Oggi è la mia Festa?  Anzi no È la Festa di Gesù e di Maria, È la Festa della Santa Chiesa, scrivi Questo Messaggio e Lo pubblicherai per tutti, ma specialmente per i Sacerdoti.    O Sacerdoti Siate Forti, Sostenete con Coraggio chi vuole portarVi allo stato laico e ridurre la Vostra Dignità di Sacerdote, ricordateVi: Sublime Fu il Concetto di San Francesco Che Ebbe a Dire sui Sacerdoti: <Se io incontrassi un Sacerdote e un Angelo, prima saluterei il Sacerdote e poi l’Angelo>.   Il Sacerdote È Superiore agli Angeli, il Sacerdote,  Solo Lui Ha il Potere di Consacrare le Ostie e Rimettere i peccati, il Sacerdote non un uomo come gli altri, Egli sull’Altare È Cristo.    Come in Cristo Così nel Sacerdote Esistono due Nature (1), Quella Divina e Quella Umana.    Fratelli Sacerdoti oggi Vi Invito, Siate Grandi, Siate Santi, anch’io sono un Sacerdote, per Questo Vi richiamo: se Siete Santi Voi il Popolo di Dio È Salvo, se non Siete Santi Voi, il Popolo di Dio è perduto.   Voi ogni giorno Avete la Potenza di San Michele Arcangelo, Avete nella Vostra Bocca di Trasformare la Sostanza del Pane in Corpo di Cristo, Siate Grandi, Siate delle Creature Immense e più Potenti Che  Possano Esistere. Sacerdoti Siate Vigili, Attenti Andate a Tenere Compagnia al Signore, Preghiera Tabernacolo, Preghiera Tabernacolo, di Questo Ha Bisogno l’Umanità, Dio È Solo, Dio È Abbandonato, Fate ore di Adorazione, di Riparazione Con Gesù  Esposto per i peccati di questa Umanità ingrata.   Il Popolo di Dio Vi Vuole Santi ai Piedi dell’Altare per Costruire le Sue Opere. Beati i Sacerdoti Che Apprezzano la Loro Sublime Vocazione e con la Loro Saggezza, Edificante Condotta Conservano la Fede ai Fedeli.   Sacerdoti, la Madonna mi Disse: <Sono Triste perché il Mio Esercito Glorioso di Consacrati Lasciando la Sua Divisa e le Armi Si Sta Disperdendo tra i secolari>. Fratello mio scrivi ancora, in Questo Giorno sono contento di parlarti, tu fa’ Quello che ti dico. Non avete capito lo Scopo di tutta la calamità, la siccità della vostra Terra, i Preavvertimenti li avete avuti e ancora ne avrete, poi vi ritrovate a fare Direttamente i vostri Conti con Dio. Questa Umanità Ha Perduto la Via di Dio e siete così ingolfati nel peccato da non voler ascoltare la Parola di Dio. È proprio il peccato la causa unica dei vostri mali.   Fratelli Sacerdoti Grazie, mentre Oggi sull’Altare Festeggiate il mio nome,  io ho sentito il lamento di nostra Madre del Cielo e del Suo Divino Figlio, per Questo sono stato Premuroso con Questo Messaggio di Amore dedicato a Voi Sacerdoti.   Fratelli miei, come me Siete Anime Consacrate a Dio e la Vostra Vita Deve Essere Piena di Purezza e Offerta a Dio, Solo a Lui, per le Promesse Che noi Preti Abbiamo Fatto il Giorno [della nostra Consacrazione Davanti] all’Altare di Cristo, a noi Preti Gesù Ha Affidato la Chiesa, noi soli Dobbiamo Amministrare il Corpo di Cristo, PorgendoLo nella bocca ai Suoi Fedeli, nostri Fratelli e Sorelle.   Ti Benedico”.

Note (1): per Analogia con  Gesù Cristo, nel Quale Sussistono due Nature, Divina ed Umana nell’Unica Persona del Verbo, Così nella Persona del  Sacerdote C’È un Aspetto Divino, in Quanto Partecipa al Sacerdozio di Cristo ed un Aspetto Umano, in Quanto È Uomo.

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto

 

Riflessioni dello Spirito

(Dalla cella del Buon Consiglio, riceviamo e pubblichiamo – 23 aprile 2019)

 
…. dopo il Ciel Sereno, Caleran quaggiù le Oscure Tenebre – Inviate da Colui Che È L’Eterno Equilibrio, affinché L’Adorato Figlio Sua Abbia Celermente a Separar le “cose” tra loro, Proprio nei Profetizzati 3 Giorni di Buio.  Non è più il Tempo delle stravaganti distrazioni e degli umani giochini, benché il residuo Libero Arbitrio mieterà ancor le pur confuse e superficiali Vittime.   La Verità non È mai stata – infatti, “comoda”, ma il “gioco delle parti” Volge al Termine, trascinando nel baratro le ataviche frustrazioni del vecchio mondo.

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto

 

Preghiera dei Fedeli


Gesù Si È Manifestato a Paolo Come il Signore Perseguitato nei Fratelli Credenti, per Inculcarci il Senso del Corpo Mistico.   La nostra Preghiera Divenga Universale, Così Dicendo: Signore della Gloria, Salva Tutti gli Uomini.

Per la Chiesa, perché Rimanga Sempre in Stato di Conversione Vera, e Lo Manifesti in Tutte le Sue Strutture e le Sue Opere.   Preghiamo: Signore della Gloria, Salva Tutti gli Uomini.

Per tutti coloro che continuano a perseguitare i Credenti, perché la Luce del Signore Risorto li Folgori anche Attraverso la Testimonianza Eroica dei Martiri. Preghiamo: Signore della Gloria, Salva Tutti gli Uomini.

Per le istituzioni e le iniziative Catecumenali delle nostre Comunità, Create per l’Evangelizzazione dei Credenti, perché Siano Veramente Ispirate al Modello Biblico della Chiesa delle Origini.   Preghiamo: Signore della Gloria, Salva Tutti gli Uomini.

Per i Giovani dei nostri Gruppi Ecclesiali, perché Si Accostino con Frequenza all’Eucaristia, e da Essa Siano Stimolati a una Più Profonda Comunione tra di Loro e a una Disponibilità Maggiore Verso Tutti. Preghiamo: Signore della Gloria, Salva Tutti gli Uomini.

Per noi che Partecipiamo all’Eucaristia, perché Facciamo di Essa una Rinnovata Esperienza di Comunione Trinitaria ed Ecclesiale.   Preghiamo: Signore della Gloria, Salva Tutti gli Uomini.

Per i Sacerdoti ostacolati e incompresi nella Loro Attività Pastorale e per gli Anziani del mondo intero.  Preghiamo: Signore della Gloria, Salva Tutti gli Uomini.

O Dio Ineffabile nei Tuoi Disegni, Che Trasformi i persecutori in Apostoli, Suscita nella Chiesa una Rinnovata Testimonianza di Fede Eroica, perché, Come dalla Morte di Stefano Scaturì la Conversione di Paolo, Così dal Seme dei Nuovi Martiri Rifiorisca Oggi una Vita Cristiana Autentica.   Per Cristo nostro Signore.   Amen.

 

 

La cena del Signore GIF - Scarica & Condividi su PHONEKY

 

 

Celebrando il Memoriale della Morte e Risurrezione del Tuo Figlio, Ti Offriamo, Padre, il Pane della Vita e il Calice della Salvezza, e Ti Rendiamo Grazie per Averci Ammessi alla Tua Presenza a Compiere il Servizio Sacerdotale. Ti Preghiamo Umilmente: per la Comunione al Corpo e al Sangue di Cristo lo Spirito Santo ci Riunisca in un Solo Corpo.  Ricordati, Padre, della Tua Chiesa Diffusa su Tutta la Terra: Rendila Perfetta nell’Amore in Unione con il nostro Papa – Francesco, e con Tutto l’Ordine Sacerdotale.   Ricordati dei nostri Fratelli, Che Si Sono Addormentati nella Speranza della Risurrezione, e di Tutti i Defunti Che Si Affidano alla Tua Clemenza: Ammettili a Godere la Luce del Tuo Volto.   Di noi tutti Abbi Misericordia: Donaci di Aver Parte alla Vita Eterna, Insieme con la Beata Maria, Vergine e Madre di Dio, con gli Apostoli e Tutti i Santi, Che in Ogni Tempo Ti Furono graditi: e in Gesù Cristo Tuo Figlio Canteremo la Tua Gloria:  Per Cristo, con Cristo e in Cristo, a Te, Dio, Padre Onnipotente, nell’Unità dello Spirito Santo, Ogni Onore e Gloria, per Tutti i Secoli dei Secoli.  Amen.

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto

 

Se Siamo Morti con Cristo, Crediamo anche Che Vivremo con Lui.  Alleluia. (Rm 6, 8)

 

 

Risultato immagini per gif animate del Vangelo

 



Antifona

L’Agnello Immolato È Degno di Ricevere Potenza e Ricchezza, Sapienza e Forza, Onore, Gloria e Benedizione. Alleluia. (Ap 5, 12)

Colletta

Dio Onnipotente, Che ci Hai Fatto Conoscere la Grazia della Risurrezione del Signore, Donaci di Rinascere a Vita Nuova per la Forza del Tuo Spirito di Amore.   Per il nostro Signore Gesù Cristo, Tuo Figlio, Che È Dio, e Vive e Regna con Te, nell’Unità dello Spirito Santo, Ogni Onore e Gloria per Tutti i Secoli dei Secoli.   Amen.

Preghiera del Mattino

Io Ti Cerco, Signore, Come Maria Ti Ha Cercato al Levarsi del Giorno, quando il mondo era ancora nelle tenebre. Io vorrei VederTi, SentirTi e TenerTi, essere Sicuro della Tua Presenza. Vorrei SentirTi Che mi Chiami con il mio nome e Capire la mia Missione quando mi Mandi verso i miei Fratelli e Sorelle. Vieni verso di me affinché io possa Trovarti e Riconoscere i Segni Attraverso i Quali Tu Ti Manifesti a me – Oggi.  Amen.

Dagli Atti degli Apostoli (At 9, 1-20)

In Quei Giorni, Sàulo, spirando ancora minacce e stragi contro i Discepoli del Signore, si presentò al sommo sacerdote e gli chiese lettere per le sinagoghe di Damàsco, al fine di essere autorizzato a condurre in catene a Gerusalemme Tutti Quelli che avesse trovato, Uomini e Donne, appartenenti a Questa Via.  E avvenne che, mentre era in viaggio e stava per avvicinarsi a Damàsco, all’improvviso lo Avvolse una Luce dal Cielo e, cadendo a Terra, Udì Una Voce Che Gli Diceva: «Sàulo, Sàulo, perché Mi perséguiti?». Rispose: «Chi Sei, o Signore?».   Ed Egli: «Io Sono Gesù, Che tu perséguiti! Ma tu Alzati ed Entra nella città e ti Sarà Detto Ciò Che Devi Fare».   Gli uomini che facevano il cammino con lui si erano fermati ammutoliti, Sentendo la Voce, ma non vedendo nessuno.   Sàulo allora Si Alzò da Terra, ma, Aperti gli Occhi, non Vedeva nulla.   Così, guidandolo per mano, Lo condussero a Damàsco.   Per tre Giorni Rimase Cieco e non Prese né Cibo né Bevanda.   C’era a Damàsco un Discepolo di nome Ananìa.   Il Signore in una Visione Gli Disse: «Ananìa!».   Rispose: «Eccomi, Signore!».   E il Signore a Lui: «Su, Va’ nella strada chiamata Diritta e cerca nella casa di Giuda un tale che ha nome Sàulo, di Tarso; ecco, sta Pregando, e ha Visto in Visione un uomo, di nome Ananìa, venire a imporgli le mani perché recuperasse la Vista».  Rispose Ananìa: «Signore, riguardo a quest’uomo ho udito da molti quanto male ha fatto ai Tuoi Fedeli a Gerusalemme.   Inoltre, qui egli ha l’autorizzazione dei capi dei sacerdoti di arrestare tutti quelli che Invocano il Tuo Nome».   Ma il Signore Gli Disse: «Va’, perché egli è lo Strumento che Ho Scelto per Me, affinché porti il Mio Nome dinanzi alle nazioni, ai re e ai figli d’Israele; e Io gli Mostrerò Quanto dovrà Soffrire per il Mio Nome».   Allora Ananìa Andò, Entrò nella casa, Gli Impose le Mani e Disse: «Sàulo, Fratello, mi Ha Mandato a Te il Signore, Quel Gesù Che Ti È Apparso sulla Strada Che Percorrevi, perché Tu Riacquisti la Vista e Sia Colmato di Spirito Santo».    E Subito Gli Caddero dagli Occhi come delle squame e Recuperò la Vista.   Si Alzò e Venne Battezzato, poi Prese Cibo e le Forze Gli Ritornarono.   Rimase alcuni Giorni Insieme ai Discepoli Che Erano a Damàsco, e Subito nelle Sinagoghe Annunciava Che Gesù È il Figlio di Dio. Parola di Dio. 

Salmo 116  (Andate in tutto il mondo e Proclamate il Vangelo).

Genti Tutte, Lodate il Signore, Popoli Tutti, Cantate la Sua Lode.   Perché Forte È il Suo Amore per noi e la Fedeltà del Signore Dura per Sempre. 

Canto al Santo Vangelo

Alleluia, Alleluia.  “Chi Mangia la Mia Carne e Beve il Mio Sangue Rimane in Me e Io in lui”, Dice il Signore. Alleluia.

Dal Santo Vangelo del Cristo di Dio Secondo l’Apostolo Giovanni (Gv 6, 52-59)

In Quel Tempo, i Giudei si misero a discutere aspramente fra loro: «Come Può Costui Darci la Sua Carne da Mangiare?».   Gesù Disse loro: «In Verità, in Verità Io vi Dico: se non Mangiate la Carne del Figlio dell’Uomo e non Bevete il Suo Sangue non Avete in voi la Vita.   Chi Mangia la Mia Carne e Beve il Mio Sangue Ha la Vita Eterna e Io lo Risusciterò nell’Ultimo Giorno.   Perché la Mia Carne È Vero Cibo e il Mio Sangue Vera Bevanda.    Chi Mangia la Mia Carne e Beve il Mio Sangue Rimane in Me e Io in Lui. Come il Padre, Che Ha la Vita, Ha Mandato Me e Io Vivo per il Padre, Così anche Colui Che Mangia Me Vivrà per Me.   Questo È il Pane Disceso dal Cielo; non È come quello che mangiarono i padri e morirono.  Chi Mangia Questo Pane Vivrà in Eterno».   Gesù Disse Queste Cose, Insegnando nella Sinagoga a Cafàrnao.   Parola del Signore.

Preghiera della Sera 

Signore, AccoglierTi nella Pace delle Notti o nel Silenzio dei Giorni, nella Bellezza della Creazione Come nei Momenti delle Grandi Lotte Interiori, AccoglierTi Vuol Dire Sapere Che Rimarrai con noi in Ogni Situazione, Sempre.  Amen.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

La tua cena aziendale per Natale all'Osteria Righetto | Osteria Righetto

 

 

O Gesù, Tu Che da Sempre Vivi, non Ti Scordar di me!

 

 

Risultati immagini per gif animate della Bibbia

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)