Il Santo Vangelo del Giorno martedì della Settimana Santa 30 marzo 2021 (2028) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’È Tornato tra noi nel Nome del Padre!

Fratelli e Sorelle in Cristo, Annunciare il Santo Vangelo non È per me un Vanto, ma un’Autentica Necessità, e guai a me se non Lo Divulgassi di mia Iniziativa! Infatti, ho Diritto alla Ricompensa Solo in Tal Caso, altrimenti Sarebbe Stato Semplicemente un Incarico Affidatomi.   Quale È dunque il Mio Premio? Quello di Annunciare Gratuitamente la Parola, senza Usare il Diritto Conferitomi proprio dal Santo Vangelo.   Anche per Ciò, pur Essendo Libero, mi sono Fatto Servo di tutti, onde Guadagnarne il Maggior Numero. Mi sono fatto Debole per i Deboli, per Guadagnare i Deboli; mi sono fatto tutto per tutti, per Salvare chi Avesse Necessità di Ricevere Conforto, come gli Ammalati, gli Anziani, i Fanciulli, i Poveri e i Carcerati.   Come il Buon Paolo, al Cui Ricordo il Povero Cuore Mio Sussulta con Lacrime di Commozione, Tutto io misero Faccio per il Vangelo del nostro Signore Gesù, Auspicando di Diventarne Partecipe a mia volta, mentre in Ginocchio – e Sereno, Attendo il Giudizio di Dio. (L’autore). 

 

 

Immagine correlata

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

 

 

 

 

Pace e Bene. Fratelli e Sorelle Carissimi, il mondo è ormai Entrato nella Settimana Santa, Costellata da Dolori e Gioie per il Signore… e per tutti i Suoi Figli, poiché Sta per Ripetersi il Mistero della Potenza di Dio, Che Passò dagli uomini della Terra per Tornare alla Gloria del Cielo! Partecipiamo con Forza a Questa Straordinaria Ricorrenza, approfittando della Stessa per Confermare la nostra Fede nel Figlio dell’Uomo, Favorendo la Conversione in coloro che sono lontani dal Credo.   In Questo, Amici, dobbiamo Sostenere i Sacerdoti Santi ed i Mistici laici, perché in “Prima Linea” contro il demonio e le sue insidie! Preghiamo Insieme la Divina Misericordia, affinché Mandi ancora Angeli a Vegliare i nostri Paladini, per il Trionfo della Solenne Verità dei Tempi Nuovi, Cui Guarderemo con gli Occhi del Cuore, “nell’Attesa Che Si Compia la Beata Speranza e Venga il nostro Salvatore Gesù Cristo”.  Buona Giornata a tutti.   “Hoc Est Enim Corpus Meum!”.

 

 

Nessuna descrizione della foto disponibile.

 


Messaggio di Maria Santissima

(a Giuseppe Auricchia – Avola, 26.1.2003 – ore 12,00)

 

  

“Caro Figlio, Oggi ti Rivelerò Cose Che non ti Ho Detto mai, tu Le  scriverai e Le Annuncerai a tutti.  È Urgente Che l’Umanità sappia, Io Sono Venuta sulla  Terra  a Preparare la Via del Ritorno di Mio Figlio Gesù.   Tu sei Stato Chiamato a Preparare la gente per essere pronta ad Incontrare Mio Figlio.    Figli, Io  vi Parlo a Nome di Mio Figlio, non temete, la Mano Sua È su di voi e vi Assiste tra Cielo e Terra.  È Dio Che vi Parla, ascoltate, Egli Metterà Tutta la Sua Saggezza a coloro che Lo temono.     Dio vi Guarda, Ha Pietà di voi, Perdona i vostri peccati, specie se la vostra richiesta di Perdono Sarà Sincera.   Figli state attenti, fate attenzione a Ciò Che vi Dico, non abbiate paura.    Le Cose Dovranno Compiersi, o Sacerdoti o Vescovi o Religiosi e Religiose, Laici Credenti e non Credenti, un Giorno non lontano voi vedrete Che il Cielo Prenderà Fuoco Come una Polveriera, Scenderà Fuoco Come Fiocchi di Neve (1) su tutti i popoli, Flagelli (2) di Fuoco Cadranno e Si Mescoleranno col Fuoco della Terra e non ci sarà più tempo di chiederGli Perdono.    Io Metto il Mio Cuore al vostro Ascolto, Attendo la Conversione dei vostri Cuori, una Profonda e Sincera Conversione.  Io Sono Venuta perché non Voglio Che le Mie Anime Si Addormentino profondamente e Si perdano.    Voglio Liberarvi da ogni ostacolo, Voglio Entrare e Penetrare nel Profondo delle vostre Anime per Salvarvi, Voglio Depositare nei vostri Cuori le Ricchezze del Tesoro delle Parole del Dio Vivente.     Uomini che ascoltate, voi avete perduto il senso della vostra Vita, Io Vengo per Ricordarvi Che il Mio Cuore Arde d’Amore per voi Come venti secoli or sono.   Non Mi riconoscete e Mi rinnegate, in Verità vi Dico, Questa Generazione è coperta di fango, peggio di una lebbra e non ha Pietà dei suoi Corpi e delle sue Anime.  Venite Figli, ancora pochissimo tempo avete, tornate all’Ovile Dove il Mio Figlio Gesù vi Aspetta.     Grazie che siete venuti, Io Tornerò e vi Parlerò ancora l’ultima Domenica di febbraio e Benedicendovi a Nome della Santissima Trinità, Padre, Figlio e Spirito Santo”.

 

 

Risultati immagini per gif animate Preghiera con Gesù

 

 

Messaggio dello Spirito Santo Consolatore

(a Giovanni, Santo Natale – 25 dicembre 2020)

 


“…. se avranno Creduto in Me Saranno Salvi, poiché Solleverò i loro Corpi, con gli Animi e i Cuori, Quando le Acque Sommergeranno gran parte della Terra emersa, al Comando di Colui Che a voi M’Inviò, il Signore Delegato Gesù, il Figlio Prediletto dell’Onnipotente.   Chi non è col Cristo non Lo sarà più e Tema la morte, poiché erede di coloro che tradirono l’Originaria Parola di Verità, Instillata in essi dalla Potenza del Creatore, poi dagli stessi abbandonata al fine di inseguire le vanità del mondo.   Abbiate Fede e Rallegratevi, Creature Fedeli e Ospitanti il Mio Alito Vitale, perché vostri Saranno i Territori della Nuova Era, ove i Fanciulli Vivranno Unicamente in Funzione del Dio Vivente, Amandosi l’un l’altro”.

 

 

 

La cena del Signore GIF - Scarica & Condividi su PHONEKY

 

 

 

Celebrando il Memoriale della Morte e Risurrezione del Tuo Figlio, Ti Offriamo, Padre, il Pane della Vita e il Calice della Salvezza, e Ti Rendiamo Grazie per Averci Ammessi alla Tua Presenza a Compiere il Servizio Sacerdotale. Ti Preghiamo Umilmente: per la Comunione al Corpo e al Sangue di Cristo lo Spirito Santo ci Riunisca in un Solo Corpo.  Ricordati, Padre, della Tua Chiesa Diffusa su Tutta la Terra: Rendila Perfetta nell’Amore in Unione con il nostro Papa – Francesco, e con Tutto l’Ordine Sacerdotale.   Ricordati dei nostri Fratelli, Che Si Sono Addormentati nella Speranza della Risurrezione, e di Tutti i Defunti Che Si Affidano alla Tua Clemenza: Ammettili a Godere la Luce del Tuo Volto.   Di noi tutti Abbi Misericordia: Donaci di Aver Parte alla Vita Eterna, Insieme con la Beata Maria, Vergine e Madre di Dio, con gli Apostoli e Tutti i Santi, Che in Ogni Tempo Ti Furono graditi: e in Gesù Cristo Tuo Figlio Canteremo la Tua Gloria:  Per Cristo, con Cristo e in Cristo, a Te, Dio, Padre Onnipotente, nell’Unità dello Spirito Santo, Ogni Onore e Gloria, per Tutti i Secoli dei Secoli.   Amen.

 

 

Risultato immagini per gif animate del Vangelo

 

 

Preghiera del Mattino

Accetta con Bontà, o Signore, l’Offerta Odierna della Tua Famiglia: Tu, Che La Rendi Partecipe di Questi Santi Doni, Fa’ Che giunga a possederLi Pienamente nel Tuo Regno e Che la Tua Misericordia, o Dio, Liberi dalle insidie dell’antico peccato il Popolo a Te Fedele e Lo Renda Capace della Santità di una Vita Nuova.   Per Cristo nostro Signore.

Dal Libro del Profeta Isaìa (Is 49, 1-6)

Ascoltatemi, o Isole, Udite Attentamente, Nazioni lontane; il Signore Dal Seno Materno Mi Ha Chiamato, Fino Dal Grembo di Mia Madre Ha Pronunciato il Mio Nome.   Ha Reso la Mia Bocca Come Spada Affilata, Mi Ha Nascosto all’Ombra della Sua Mano, Mi Ha Reso Freccia Appuntita, Mi Ha Riposto nella Sua Farètra.   Mi Ha Detto: «Mio Servo Tu Sei, Israele, sul Quale Manifesterò la Mia Gloria». Io Ho Risposto: «Invano Ho Faticato, per nulla e invano Ho Consumato le Mie Forze.   Ma, Certo, il Mio Diritto È Presso il Signore, la Mia Ricompensa Presso il Mio Dio».   Ora Ha Parlato il Signore, Che Mi Ha Plasmato Suo Servo dal Seno Materno per Ricondurre a Lui Giacobbe e a Lui Riunire Israele – poiché Ero Stato Onorato dal Signore e Dio Era Stato la Mia Forza –, e Ha Detto: «È Troppo Poco Che Tu Sia Mio Servo per Restaurare le Tribù di Giacobbe e Ricondurre i Superstiti d’Israele.   Io Ti Renderò Luce delle Nazioni, perché Porti la Mia Salvezza Fino all’Estremità della Terra».    Parola di Dio.

Salmo 70 (La Mia Bocca, Signore, Racconterà la Tua Salvezza).

In Te, Signore, Mi Sono Rifugiato, mai Sarò Deluso. Per la Tua Giustizia, Liberami e Difendimi, Tendi a Me il Tuo Orecchio e Salvami.   Sii Tu la Mia Roccia, una Dimora Sempre Accessibile; Hai Deciso di Darmi Salvezza: Davvero Mia Rupe e Mia Fortezza Tu Sei! Mio Dio, Liberami dalle mani del malvagio.   Sei Tu, Mio Signore, la Mia Speranza, la Mia Fiducia, Signore, Fin dalla Mia Giovinezza.   Su di Te Mi Appoggiai Fin Dal Grembo Materno, Dal Seno di Mia Madre Sei Tu il Mio Sostegno.   La Mia Bocca Racconterà la Tua Giustizia, Ogni Giorno la Tua Salvezza, Che Io non So Misurare.   Fin dalla Giovinezza, o Dio, Mi Hai Istruito e Oggi Ancora Proclamo le Tue Meraviglie.

Dal Santo Vangelo del Cristo di Dio Secondo l’Apostolo Giovanni (Gv 13, 21-33. 36-38)

In Quel Tempo, [mentre Era a Mensa con i Suoi Discepoli,] Gesù Fu Profondamente Turbato e Dichiarò: «In Verità, in Verità Io vi Dico: uno di voi Mi tradirà».    I Discepoli Si Guardavano l’Un l’Altro, non Sapendo Bene di chi Parlasse.    Ora Uno dei Discepoli, Quello Che Gesù Amava, Si Trovava a Tavola al Fianco di Gesù.    Simon Pietro Gli Fece Cenno di Informarsi chi fosse quello di cui Parlava.    Ed Egli, Chinandosi sul Petto di Gesù, Gli Disse: «Signore, chi è?».  Rispose Gesù: «È colui per il quale Intingerò il Boccone e glielo Darò».    E, Intinto il Boccone, Lo Prese e Lo Diede a Giuda, Figlio di Simone Iscariòta. Allora, dopo il Boccone, satana entrò in lui.   Gli Disse dunque Gesù: «Quello che vuoi fare, fallo presto». Nessuno dei Commensali Capì perché gli Avesse Detto Questo; Alcuni infatti Pensavano Che, poiché Giuda teneva la cassa, Gesù gli Avesse Detto: «Compra Quello Che Ci Occorre per la Festa», oppure che dovesse dare Qualche Cosa ai Poveri.   Egli, preso il Boccone, subito uscì.   Ed era Notte.   Quando fu uscito, Gesù Disse: «Ora il Figlio dell’Uomo È Stato Glorificato, e Dio È Stato Glorificato in Lui.    Se Dio È Stato Glorificato in Lui, anche Dio Lo Glorificherà da Parte Sua e Lo Glorificherà Subito.   Figlioli, ancora per Poco Sono con voi; voi Mi Cercherete ma, Come Ho detto ai Giudei, Ora Lo Dico anche a voi: Dove Vado Io, voi non potete venire».   Simon Pietro Gli Disse: «Signore, Dove Vai?».    Gli Rispose Gesù: «Dove Io Vado, tu per Ora non puoi seguirMi; Mi Seguirai Più Tardi».    Pietro Disse: «Signore, perché non posso seguirTi Ora? Darò la mia Vita per Te!». Rispose Gesù: «Darai la tua Vita per Me? In Verità, in Verità Io ti Dico: non canterà il gallo, prima che tu non M’abbia rinnegato tre volte».  Parola del Signore.

Preghiera della Sera (In Ginocchio)

Magnifico e  Onnipotente Padre, Che Hai Donato al mio Povero Cuore la Celeste ed Intima Fratellanza col Meraviglioso Tuo Cristo – Che Dispensa Continuamente Amore Puro al mio Animo in Ascolto, Occupati della mia Sorte e – nel Suo Santo Nome, Difendimi e Riabilita il mio Spirito ai Tuoi Occhi, affinché il mondo Veda, Rifletta e si Converta! Amen.




Risultati immagini per gif animate Preghiera con Gesù

 

 

O Gesù, Tu Che da Sempre Vivi, non Ti Scordar di me!

 

 

Risultati immagini per gif animate della Bibbia

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)