Il Santo Vangelo del Giorno di Quaresima Sabato del Signore 06 marzo 2021 (2028) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’È Tornato tra noi nel Nome del Padre!

Fratelli e Sorelle in Cristo, Annunciare il Santo Vangelo non È per me un Vanto, ma un’Autentica Necessità Che mi Si Impone; Guai a me se non Lo Annunciassi di mia Iniziativa! Infatti, ho Diritto alla Ricompensa Solo in Tal Caso, altrimenti Sarebbe Stato Semplicemente un Incarico Affidatomi.  Quale È dunque il mio Premio? Quello di Annunciare Gratuitamente la Parola, senza Usare il Diritto Conferitomi dal Santo Vangelo.   Anche per Ciò, pur Essendo Libero, mi sono Fatto Servo di tutti, onde Guadagnarne il Maggior Numero.  Mi sono fatto Debole per i Deboli, per Guadagnare i Deboli; mi sono fatto tutto per tutti, per Salvare a Ogni Costo Qualcuno che avesse Necessità di Ricevere Conforto, come gli Ammalati, gli Anziani, i Fanciulli, i Poveri e i Carcerati.  Come il Buon Paolo, al Cui Ricordo il Povero Cuore mio Sussulta con Lacrime di Commozione, Tutto io misero Faccio per il Vangelo del nostro Signore Gesù, Auspicando di Diventarne Partecipe a mia volta, mentre – in Ginocchio, Sereno Attendo il Giudizio di Dio. (L’autore)

 

 

Risultato immagini per gif animate anima Dio

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

 

 

 

 

 

 

…… il fronte della cattiveria e della falsità degli uomini della Terra sta per terminare, anche se il male tenta di dare ancora gli ultimi colpi di coda! Alcuni Figli, presi come sono dalla materialità, hanno dimenticato che dovremo tutti – un Giorno, Presentarci al Cospetto di Dio, Che Darà ad ognuno Quel Che avrà Meritato in Vita! La Luce di Cristo Aveva Dato Ampio Avviso, Facendo Sapere ai Cuori in Ascolto che il maligno stava servendosi di alcune menti tormentate, presentatesi ai Fratelli sotto false spoglie, onde dileggiare la Memoria di Colui Che È, tentando di vanificare il Divin Dettato, Che tuttavia Trionferà. Il Signore, nella Sua Infinita Misericordia, Ha però Donato a tutti noi il Discernimento, la Facoltà di Meditare – pur nel Libero Arbitrio, per la Salvaguardia della Scelta della Giusta Via. Preghiamo insieme per coloro che non potranno più comprendere, poiché la loro vista è stata offuscata dalle insidie del demonio, inquinando irreparabilmente i loro Cuori, giacché han dato morte alla Speranza, non avendo Creduto alla Parola del Salvatore, Che È – per l’appunto, l’Agnello Gesù. Oggi, le Chiese del mondo si riempiano dei Fedeli Pentiti, AccogliendoLi a frotte e Spalancando le Porte dell’Animo a Cristo, Che Viene Nuovamente in mezzo a noi per Restituire l’agognata Pace.   Anche in Questo Primo Sabato del Mese – Tenendo Fede alla Grande Promessa della Divina Misericordia, Lode e Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, Com’Era nel Principio, e Ora e Sempre, nei Secoli dei Secoli, Amen.

 

 

 

 

 

 

L’Avvertimento

Dono di “Purificazione” per la Salvezza di tutta l’Umanità

 

Dalla Parola di Verità

 

 

Dio Padre (P*20.10.06): “No, Cari, vi Riconoscerete finalmente per Quello Che Siete, perché Davanti alla Luce di Dio nessuna tenebra può oscurare l’Anima! Sarà Messa ai Raggi X (Prov 16,2/Sir 42,18), e nulla scapperà dalla vostra e Mia Vista. (Eb 4,13) .    Tutto dovrete vedere e Sopportare (Ap 7,14), prima che il Tempo Passi ad altro Segno ancora più Grandioso!” (2Pt 3,13) .

La Mamma (P*18.11.06) ( Ai Sacerdoti ): “EccoMi a voi, Figli Vari: non può Esserci un Padre se poi manca la Madre! Ed Io, Come Tale, Eseguo l’Ordine del Mio Signore, e Dico a tutti voi: “siate Credenti, siate Credenti a Queste Sue Divine Parole Che Sentenziano con Giustizia Divina, ma Che Ungono con l’Amore Misericordioso ogni vostro atto di indifferenza”. Ma quando tra breve l’Orologio Si Fermerà all’Ora da Lui Stabilita, l’Inizio ‘InfelicÈ dell’Avvertimento Porterà panico e scompensi a molti Suoi Figli! E allora, perché non darsi da Fare a Rimediare il vostro comportamento, risoluto a voler fare di testa vostra, piuttosto che cedere alla Volontà di Dio Padre! Io vi Sono Madre e da anni Verso ‘Lacrime di SanguÈ per voi, per Farvi capire Quanto Sia Grave il Momento che Vivrete. Affrettatevi Figli, Io vi Aspetto a Braccia Aperte, per fare a Tempo di Prepararvi “alla Meglio”, prima di trovarvi alla Vista della “Luce Fulgida e Splendente della Verità Tutta Intera”. Quella Luce Metterà in Chiaro anche l’angolo più oscuro della vostra Vita Che voi vorreste nascondere: ma Tutto Sarà Palese e niente rimarrà oscuro” (Mc.4,22).

Gesù (P*24.08.06): “Siate consapevoli dei Tempi Che state Vivendo, e siatene convinti Che in breve Tempo, Ciò Che È Stato Predetto a tanti Miei Strumenti, Succederà! Voi preparate il vostro Cuore e la vostra Anima. Siate Mondi da ogni macchia di peccato, e collocate il vostro Cuore nei Sacri Cuori Uniti. Gesù, Maria e Giuseppe vi Accompagneranno, siatene certi!”.

 

 

 

 

Il Ritorno del Giusto

(Riceviamo e pubblichiamo – 05 marzo 2019)

 

 

““Ad alcune Creature – per Grazia, il Signore Rivelò le “Dinamiche” del Cielo, coi Risvolti Temporali e i Relativi Obiettivi, poi Mostrando un’Altra Pagina del Grande Libro della Vita, Evidenziando i Veri Motivi del Passaggio Previsto per i Popoli quaggiù.

Poiché l’Umiltà e la Perfezione non Son di questo mondo, Va da Sé Che la Terra Venne Verosimilmente Considerata dal Padre alla Stregua d’un “Trampolino”, Atto a Lanciare gli Individuati Prescelti Figli Verso il Cosmo, Là Dove l’umana Conoscenza perde la sua innata superbia, Trovandosi Innanzi alla Infinita Sapienza di Colui Che È il Dio di Tutti, il Magnifico Creatore.

Preannunciando la Sua Seconda ed Ultima Manifestazione tra le genti di Questo Pianeta – ormai tormentato dall’assurda sete dell’effimero potere, il Cristo Intese Rendere ancor più Chiaro il Salvifico Sentiero, Ch’È Quello dell’Incondizionata Obbedienza, Specialmente negli Ultimi Tempi, Così Recuperando agli errori del nostro passato, artatamente indotti nelle menti dall’angelo nero, che pur Amaramente Pianse ai Piedi dell’Onnipotente, chiedendo Perdono a Quella Suprema Autorità.

A breve, Assisteremo “Direttamente” all’Insediamento del Trono di Gesù tra noi, Che Sconquasserà le certezze che – nei Secoli, ci hanno stoltamente accompagnato, privandoci – purtroppo, della Capacità di Servir Davvero, di Sentire col Cuore, di Spersonalizzarci al punto da porci in Ginocchio e Gridar – tra Lacrime di Gioia: Signore, pur se Povero peccatore, io T’Amo””.

(Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’È Tornato tra noi nel Nome del Padre).

 

 

 

Risultati immagini per IMMAGINI VINTAGE VOLTO GESù

 

 

 

Celebrando il Memoriale della Morte e Risurrezione del Tuo Figlio, Ti Offriamo, Padre, il Pane della Vita e il Calice della Salvezza, e Ti Rendiamo Grazie per Averci Ammessi alla Tua Presenza a Compiere il Servizio Sacerdotale. Ti Preghiamo Umilmente: per la Comunione al Corpo e al Sangue di Cristo lo Spirito Santo ci Riunisca in un Solo Corpo.  Ricordati, Padre, della Tua Chiesa Diffusa su Tutta la Terra: Rendila Perfetta nell’Amore in Unione con il nostro Papa – Francesco, e con Tutto l’Ordine Sacerdotale.   Ricordati dei nostri Fratelli, Che Si Sono Addormentati nella Speranza della Risurrezione, e di Tutti i Defunti Che Si Affidano alla Tua Clemenza: Ammettili a Godere la Luce del Tuo Volto.   Di noi tutti Abbi Misericordia: Donaci di Aver Parte alla Vita Eterna, Insieme con la Beata Maria, Vergine e Madre di Dio, con gli Apostoli e Tutti i Santi, Che in Ogni Tempo Ti Furono graditi: e in Gesù Cristo Tuo Figlio Canteremo la Tua Gloria:  Per Cristo, con Cristo e in Cristo, a Te, Dio, Padre Onnipotente, nell’Unità dello Spirito Santo, Ogni Onore e Gloria, per Tutti i Secoli dei Secoli.   Amen.

 

 

Risultato immagini per gif animate del Vangelo

 

 

1° Sabato del Mese

La Grande Promessa della Divina Misericordia

 

 

Preghiera del Mattino

Noi Ti Benediciamo, o Dio, in Questo Giorno Che Comincia, per il Periodo Santo della Quaresima, Che Tu ci Concedi in Preparazione alla Pasqua. Portaci, Attraverso il Digiuno, ad avere Fame di Te e a non essere schiavi delle creature. Insegnaci, attraverso la Pratica dell’Astinenza, a Dividere i nostri Beni con coloro che ne hanno Bisogno. Aiutaci, Attraverso la Preghiera e il Silenzio, a Trovare nella Croce di Tuo Figlio il nostro Riposo e la nostra Gioia. Amen. 

Dal Libro del Profeta Michèa (Mic 7, 14-15. 18-20)

Pasci il Tuo Popolo con la Tua Verga, il Gregge della Tua Eredità, Che Sta Solitario nella Foresta tra Fertili Campagne; Pascolino in Basan e in Gàlaad Come nei Tempi Antichi.  Come Quando Sei Uscito dalla Terra d’Egitto, Mostraci Cose Prodigiose.   Quale dio è Come Te, Che Toglie l’iniquità e Perdona il peccato al Resto della Sua Eredità? Egli non serba per Sempre la Sua Ira, ma Si Compiace di Manifestare il Suo Amore.  Egli Tornerà ad Avere Pietà di noi, Calpesterà le nostre colpe.  Tu Getterai in Fondo al Mare tutti i nostri peccati.  Conserverai a Giacobbe la Tua Fedeltà, ad Abramo il Tuo Amore, Come Hai Giurato ai nostri padri Fin dai Tempi Antichi.  Parola di Dio.  

Salmo 102 (Misericordioso e Pietoso È il Signore).

Benedici il Signore, Anima Mia, Quanto È in Me Benedica il Suo Santo Nome.  Benedici il Signore, Anima Mia, non Dimenticare Tutti i Suoi Benefici.  Egli Perdona Tutte le Tue colpe, Guarisce Tutte le Tue Infermità, Salva dalla Fossa la Tua Vita, Ti Circonda di Bontà e Misericordia.  Non È in Lite per Sempre, non Rimane Adirato in Eterno.  Non Ci Tratta Secondo i Nostri peccati e non Ci Ripaga Secondo le Nostre Colpe.  Perché Quanto il Cielo È Alto sulla Terra, Così la Sua Misericordia È Potente su Quelli Che Lo Temono; Quanto Dista l’Oriente dall’Occidente, Così Egli Allontana da Noi le Nostre Colpe. 

Dal Santo Vangelo del Giorno secondo l’Apostolo Luca (Lc 15, 1-3. 11-32)

In Quel Tempo, si avvicinavano a Lui tutti i pubblicani e i peccatori per ascoltarLo. I farisei e gli scribi mormoravano dicendo: «Costui Accoglie i peccatori e Mangia con loro».   Ed Egli Disse loro Questa Parabola: «Un Uomo Aveva Due Figli.  Il Più Giovane dei Due Disse al Padre: “Padre, Dammi la Parte di Patrimonio Che mi Spetta”.   Ed Egli Divise tra Loro le Sue Sostanze.   Pochi Giorni Dopo, il Figlio Più Giovane, Raccolte Tutte le Sue Cose, Partì per un Paese lontano e là sperperò il Suo Patrimonio Vivendo in modo dissoluto. Quando Ebbe Speso Tutto, Sopraggiunse in Quel Paese una Grande Carestia ed Egli Cominciò a Trovarsi nel Bisogno.  Allora Andò a Mettersi al Servizio di uno degli Abitanti di Quella Regione, Che Lo Mandò nei suoi campi a Pascolare i porci.   Avrebbe Voluto Saziarsi con le Carrube di cui si nutrivano i porci; ma nessuno Gli Dava nulla.  Allora Ritornò in Sé e Disse: “Quanti Salariati di Mio Padre Hanno Pane in Abbondanza e io qui muoio di fame! Mi alzerò, andrò da mio Padre e Gli dirò: Padre, ho peccato Verso il Cielo e Davanti a Te; non sono più Degno di Essere Chiamato Tuo Figlio.   Trattami Come Uno dei Tuoi Salariati”.   Si alzò e tornò da suo Padre.   Quando Era ancora Lontano, Suo Padre Lo Vide, Ebbe Compassione, Gli Corse Incontro, Gli Si Gettò al Collo e Lo Baciò.   Il Figlio Gli disse: “Padre, ho peccato Verso il Cielo e Davanti a Te; non sono più Degno di Essere Chiamato Tuo Figlio”.   Ma il Padre Disse ai Servi: “Presto, Portate Qui il Vestito Più Bello e Fateglielo Indossare, Mettetegli l’Anello al Dito e i Sandali ai Piedi. Prendete il Vitello Grasso, Ammazzatelo, Mangiamo e Facciamo Festa, perché Questo Mio Figlio Era morto ed È Tornato in Vita, Era perduto ed È Stato Ritrovato”.   E Cominciarono a Far Festa.  Il Figlio Maggiore Si Trovava nei Campi. Al Ritorno, Quando Fu Vicino a Casa, Udì la Musica e le Danze; Chiamò uno dei servi e gli Domandò Che Cosa Fosse Tutto Questo.   Quello Gli rispose: “Tuo Fratello È Qui e Tuo Padre Ha Fatto Ammazzare il Vitello Grasso, perché Lo Ha Riavuto Sano e Salvo”.   Egli si indignò, e non Voleva Entrare.   Suo Padre allora Uscì a Supplicarlo.   Ma Egli Rispose a Suo Padre: “Ecco, io Ti Servo da Tanti Anni e non ho mai disobbedito a un Tuo Comando, e Tu non mi Hai mai Dato un Capretto per Far Festa con i miei Amici.   Ma Ora Che È Tornato Questo Tuo Figlio, il Quale Ha Divorato le Tue Sostanze con le Prostitute, per Lui Hai Ammazzato il Vitello Grasso”.   Gli Rispose il Padre: “Figlio, Tu Sei Sempre con Me e Tutto Ciò Che È Mio È Tuo; ma Bisognava Far Festa e Rallegrarsi, perché Questo Tuo Fratello Era morto ed È Tornato in Vita, Era perduto ed È Stato Ritrovato”».   Parola del Signore.

Preghiera della Sera

Signore Gesù Cristo, Tu ci Hai Insegnato Che l’uomo non Vive di Solo Pane, ma di Ogni Parola Che Tu Pronunci; Concedi, a noi Che Cominciamo nella Gioia l’Esercizio di Questa Quaresima, i Doni Che Ti Chiediamo per i Vivi e i morti: Custodiscici, Mentre siamo in questo Mondo, nel Tuo Amore e nel Tuo Servizio e Accogli al Banchetto del Tuo Regno Coloro Che Sono Morti nella Tua Amicizia. Tu Che Regni nei Secoli dei Secoli. Amen.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

O Gesù, Tu Che da Sempre Vivi, non Ti Scordar di me!

 

 

Risultati immagini per gif animate della Bibbia

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)