Il Santo Vangelo del Giorno di Quaresima lunedì del Signore 22 febbraio 2021 (2028) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’E’ Tornato tra noi nel Nome del Padre!

 

Fratelli e Sorelle in Cristo, Annunciare il Santo Vangelo non È per me un Vanto, ma un’Autentica Necessità Che mi Si Impone: Guai a me se non Lo Annunciassi! Se Lo Faccio di mia Iniziativa – infatti, Ho Diritto alla Ricompensa; ma se non Lo Faccio di mia Iniziativa È solamente un Incarico Che mi È Stato Affidato.  Quale È dunque la mia Ricompensa? Quella di Annunciare Gratuitamente la Parola senza Usare il Diritto Conferitomi dal Vangelo.   Anche per Ciò, pur Essendo Libero da tutti, mi sono Fatto Servo di tutti, onde Guadagnarne il Maggior Numero.  Mi sono fatto Debole per i Deboli, per Guadagnare i Deboli; mi sono fatto tutto per tutti, per Salvare a Ogni Costo Qualcuno che avesse Necessità di Ricevere Conforto, come gli Ammalati, gli Anziani, i Fanciulli, i Poveri e i Carcerati.  Come il Buon Paolo, al Cui Ricordo il Cuor mio Sussulta con Lacrime di Commozione, Tutto io misero Faccio per il Vangelo del nostro Signore Gesù, Auspicando di Diventarne Partecipe a mia volta, mentre Sereno Attendo in Ginocchio il Giudizio di Dio. (L’autore)

 

 

Risultato immagini per gif animate anima Dio

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

 

 

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, “il Tutto Verrà giù, ed Ogni Cosa Tornerà alla Semplicità – senza ordini e sovrastrutture precostituiti. La Santa Messa Sarà molto più Breve dell’Attuale e Celebrata da tutti gli Uomini (e Donne) di Buona Volontà, e Si Sostanzierà nel Trionfo della Misericordia!” Lasciamo Che il Cielo Parli ai Cuori, Guidandone i Percorsi di Vita per Concessione del Signore! È Il Puro Amore la Chiave di Lettura di Cui non pochi parlano, a prescindere dai luoghi in cui Esso Si Concreti.  Considerata la Levatura del Cristo, viene spesso a mente una Sua famosa Frase, Foriera di Tante Rivelazioni: “…. i tuoi peccati Son Tutti Perdonati, poiché hai Molto Amato!”. Torneremo Tutti alle Originarie Zone, con Coloro Che Avran Creduto, poiché il Figlio dell’Uomo non Sciupa nulla, e di Tutto Si Serve per il Compimento dei Piani dell’Onnipotente Creatore d’ogni Cosa. “Dalle Pendici dell’Ara Coeli Si Leveranno le Grida d’Acclamazione al Passaggio del Re-Inviato Giusto Re, e dai balconi posti nelle Adiacenze Proclameranno il Suo Trionfante e Benedetto Nome”. L’umana Vista È Debole, giacché Pronto È già il Terzo Occhio, Quello Che Vede Ciò Che Dovrà Essere nella Prossima Stagione degli Alberi Scoppiettanti! Sembrerà Strano, ma Tant’È, “……con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’È Tornato tra noi nel Nome del Padre”.

 

 

 

Nessuna descrizione della foto disponibile.

 

 

 

Conversione di un massone

 

 

«Ero Stato invitato — è Padre Matteo che parla — a Celebrare la Santa Messa nella Cappella privata di una distinta famiglia.

I membri di essa avevano pensato di invitare alla mia Messa un loro conoscente massone ed ateo, che non aveva mai messo piede in Chiesa.

Quando, Vestito dei Sacri Paramenti, esco per andare all’Altare, vedo lì dinnanzi un uomo ritto in piedi, colle braccia conserte, in mezzo a due signori devotamente Inginocchiati.

La scena del Calvario al rovescio: là Gesù in mezzo a due malfattori, qui il malfattore in mezzo a due Anime Buone.

Incomincio il Sacrificio della Messa e lui, il superuomo, quasi in aria di sfida, sempre in piedi.

Al momento della Consacrazione improvvisamente, come vinto da una Forza sovrumana, cade in ginocchio fra la più intensa meraviglia dei presenti, tenendo fisso lo sguardo verso l’Altare, mentre gli occhi gli si riempivano di Lacrime.

Che cosa era successo?… Quando la Messa fu finita domandò di presentarsi a me, perché aveva bisogno di parlarmi.

— Padre, Mi dice, che cosa è venuto a fare Lei in questa sala?

— Che cosa Sono venuto a fare? A Celebrare la Santa Messa.

— Che cosa è la Messa?

— Scusi, lei è Credente?

— No, io non Credo.

— Veda, signore, l’uomo aveva peccato e Dio per Ottenergli il Perdono Mandò sulla Terra il Suo Divin Figliolo, il Quale, dopo Aver Predicato la Sua Dottrina – ConfermandoLa coi più grandi Miracoli, Fu preso dai Suoi nemici e fatto morire in Croce fra i più atroci spasimi e tormenti. 

— Ma che c’entra tutto Questo con la Messa?

— La Messa È Questo, niente altro che Questo: la Rinnovazione del Sacrificio Compiuto sulla Croce per la nostra Salvezza.

Il massone mi guarda come trasognato.

— Allora mi dica: Chi Era Colui che È Venuto al Suo posto?

— Non la comprendo.

— A un certo punto, quando hanno suonato il Campanello (alla Consacrazione), Lei è scomparso e al Suo Posto È Venuto un Altro Signore, di Aspetto Maestoso, triste, tanto triste e Tutto Coperto di Piaghe. Teneva le Braccia Distese e dalle Mani Lacerate da Ferite Usciva Sangue, Che Gocciolava Dentro a Quel Bicchiere di Metallo Che C’Era sull’Altare…

— Nel Calice?

— Sì, nel Calice. Io non ho mai visto uno spettacolo più Tenero e Commovente e mi sentivo tutto tremare Davanti a Lui. Passato un po’ di Tempo (dopo la Comunione del Celebrante) È Sparito ed È tornato Lei al Suo Posto. Mi dica, Chi Era Colui?

— Era Gesù! Gesù Flagellato dai Suoi nemici; Gesù Coronato di Spine; Gesù tutto coperto di Piaghe e Sangue; Gesù Confitto sul Legno della Croce, Gesù Che È Morto per la nostra Salvezza; Gesù che Vuole Donarle il Suo Perdono e il Suo Amore…

E così quel povero peccatore, Convertito per Questo Grande Prodigio, Cadeva Pentito ai Piedi del Ministro di Dio e nel Sangue dell’Agnello, Che Cancella i peccati del mondo, Purificava l’Anima sua.

 

 

 

 

Preghiera di Salvezza

(dalla cella del Buon Consiglio, riceviamo e pubblichiamo – 30 novembre 2020)

 

 

…. il mondo procede alla rinfusa, come a voler precipitare in un baratro, perché la nefasta opera del maligno ha ormai confuso la menti di Quello Che Fu il Popolo di Dio! Noi tutti Riceveremo dal Cielo Quanto Meritato, benché la Divina Misericordia del Cristo di Dio – Costantemente Sollecitata dall’Angelo Custode d’ognuno, Muoverà a Compassione Proprio la Giustizia del Figlio dell’Uomo, nel Caso in Cui un Autentico Pentimento Sopraggiungesse Spontaneo nei Cuori delle Creature Pronte a Lasciar fisicamente il conosciuto mondo.  Relativamente a Ciò ed Oltre ad Altro, il Signore Ha Inteso Attribuire un Valore Superiore ad una Specifica Preghiera, Dettata al Cuore di una Umile Creatura di Quaggiù, Rammentandogli di DiffonderLa Adeguatamente, affinché le genti sapessero di Quale Amore E’ Egli Capace.  Appare Opportuno porre in Evidenza un Passaggio Importante ma spesso trascurato, Ch’E’ poi Quello di Stringere in Religioso Silenzio la Mano dei Figli prossimi alla Dipartita, Così Accompagnandoli Dolcemente Verso la Via Che Porta alla Luce, Infondendo Coraggio e Fraterna Carità alle loro Anime – ormai Libere dai timori e dagli inutili fardelli terreni.

 

O Gesù, Tu Che da Sempre Vivi, non Ti Scordar di me! Amen”.

 

 

 

Risultati immagini per IMMAGINI VINTAGE VOLTO GESù

 

 

 

Celebrando il Memoriale della Morte e Risurrezione del Tuo Figlio, Ti Offriamo, Padre, il Pane della Vita e il Calice della Salvezza, e Ti Rendiamo Grazie per Averci Ammessi alla Tua Presenza a Compiere il Servizio Sacerdotale. Ti Preghiamo Umilmente: per la Comunione al Corpo e al Sangue di Cristo lo Spirito Santo ci Riunisca in un Solo Corpo.  Ricordati, Padre, della Tua Chiesa Diffusa su Tutta la Terra: Rendila Perfetta nell’Amore in Unione con il nostro Papa – Francesco, e con Tutto l’Ordine Sacerdotale.   Ricordati dei nostri Fratelli, Che Si Sono Addormentati nella Speranza della Risurrezione, e di Tutti i Defunti Che Si Affidano alla Tua Clemenza: Ammettili a Godere la Luce del Tuo Volto.   Di noi tutti Abbi Misericordia: Donaci di Aver Parte alla Vita Eterna, Insieme con la Beata Maria, Vergine e Madre di Dio, con gli Apostoli e Tutti i Santi, Che in Ogni Tempo Ti Furono graditi: e in Gesù Cristo Tuo Figlio Canteremo la Tua Gloria:  Per Cristo, con Cristo e in Cristo, a Te, Dio, Padre Onnipotente, nell’Unità dello Spirito Santo, Ogni Onore e Gloria, per Tutti i Secoli dei Secoli.   Amen.

 

 

Risultato immagini per gif animate del Vangelo

 

 

Preghiera del Mattino

Preghiamo lo Spirito Santo, affinché la Chiesa Sia Pronta su Questa Terra ad Offrire la Sua Vita per gli uomini e a lasciarsi ferire Come Ha Fatto il Signore. Pronta ad Offrirsi per la Miseria del Mondo; affinché Venga il Regno di Dio. Noi Ti Preghiamo: Fa’ Che Giunga Presto il Giorno in cui potremo IndirizzarTi le nostre Preghiere e Servirti d’un Solo Cuore e d’un Solo Spirito nella Pace e nell’Amore del Corpo di Cristo. Amen.

Dalla Prima Lettera di San Pietro Apostolo (1 Pt 5, 1-4)

Carissimi, Esorto gli Anziani che sono tra voi, quale Anziano come loro, Testimone delle Sofferenze di Cristo e Partecipe della Gloria Che Deve Manifestarsi: Pascete il Gregge di Dio Che vi È Affidato, Sorvegliandolo non perché costretti ma Volentieri, Come Piace a Dio, non per vergognoso interesse, ma con Animo Generoso, non come padroni delle persone a voi affidate, ma Facendovi Modelli del Gregge. E Quando Apparirà il Pastore Supremo, Riceverete la Corona della Gloria Che non appassisce.   Parola di Dio.

Salmo 22 (Il Signore  È il mio pastore: non manco di nulla.

Su Pascoli Erbosi Mi Fa Riposare, ad Acque Tranquille Mi conduce.  Rinfranca l’Anima Mia, Mi Guida per il Giusto Cammino a Motivo del Suo Nome.  Anche se Vado per una valle oscura, non Temo alcun male, perché Tu Sei con Me.  Il Tuo Bastone e il Tuo Vincastro Mi Danno Sicurezza.  Davanti a Me Tu Prepari una Mensa sotto gli occhi dei Miei nemici.  Ungi di Olio il Mio Capo; il Mio Calice Trabocca.  Sì, Bontà e Fedeltà Mi Saranno Compagne Tutti i Giorni della Mia Vita, Abiterò ancora nella Casa del Signore per Lunghi Giorni.

Dal Santo Vangelo del Cristo di Dio secondo l’Apostolo Matteo (Mt 16, 13-19)

In Quel Tempo, Gesù, Giunto nella regione di Cesarèa di Filippo, Domandò ai Suoi Discepoli: «La gente, Chi dice Che Sia il Figlio dell’Uomo?».   Risposero: «Alcuni dicono Giovanni il Battista, altri Elìa, altri Geremìa o Qualcuno dei Profeti».   Disse Loro: «Ma voi, Chi dite che Io Sia?».   Rispose Simon Pietro: «Tu Sei il Cristo, il Figlio del Dio Vivente».  E Gesù Gli Disse: «Beato sei tu, Simone, figlio di Giona, perché né carne né Sangue te Lo Hanno Rivelato, ma il Padre Mio Che È nei Cieli.  E Io a te Dico: tu sei Pietro e su Questa Pietra Edificherò la Mia Chiesa e le potenze degli inferi non prevarranno su di Essa.  A te Darò le Chiavi del Regno dei Cieli: Tutto Ciò Che Legherai sulla Terra Sarà Legato nei Cieli, e Tutto Ciò Che Scioglierai sulla Terra Sarà Sciolto nei Cieli».   Parola del Signore.

Preghiera della Sera

Signore, Come Giuseppe, Tu Fosti Spogliato dai Tuoi Stessi Fratelli della Tunica Ideale della Gloria con La Quale il Padre Aveva Rivestito il Suo Figlio Prediletto.  Come Lui Sei Rimasto nell’oscurità della tomba senza Che la morte Eterna Ti Abbia Toccato, poiché Tu Sei la Vita e il Padre Ti Ha Destinato ad Essere il Primogenito di una Moltitudine di Fratelli per Salvarli dalla Fame Spirituale in Questo Paese di schiavitù, in cui Abbiamo Fame di Te. I vignaioli, come i fratelli di Giuseppe, hanno detto: “uccidiamolo”, ma Tu non Hai Voluto Che il Tuo Santo Vedesse la corruzione, Salvando anche noi dalla morte Eterna. Amen. 

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

O Gesù, Tu Che da Sempre Vivi, non Ti Scordar di me!

 

 

Risultati immagini per gif animate della Bibbia

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)