Il Santo Vangelo del Giorno martedì del Signore 09 febbraio 2021 (2028) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’E’ Tornato tra noi nel Nome del Padre!

 

 

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle in Cristo, Annunciare il Santo Vangelo non È per me un Vanto, ma una Necessità Che mi Si Impone: Guai a me se non Lo Annunciassi! Se Lo Faccio di mia Iniziativa – infatti, Ho Diritto alla Ricompensa; ma se non Lo Faccio di mia Iniziativa È un Incarico Che mi È Stato solo Affidato.  Qual È dunque la mia Ricompensa? Quella di Annunciare Gratuitamente la Parola senza Usare il Diritto Conferitomi dal Vangelo.   Anche per Ciò, pur Essendo Libero da tutti, mi sono Fatto Servo di tutti, onde Guadagnarne il Maggior Numero.  Mi sono fatto Debole per i Deboli, per Guadagnare i Deboli; mi sono fatto tutto per tutti, per Salvare a Ogni Costo Qualcuno che avesse Necessità di Ricevere Conforto, come gli Ammalati, gli Anziani, i Fanciulli, i Poveri e i Carcerati.  Come il Buon Paolo, al Cui Ricordo il Cuor mio Sussulta con Lacrime di Commozione, Tutto io misero Faccio per il Vangelo del nostro Signore Gesù, Auspicando di Diventarne Partecipe a mia volta, mentre Sereno Attendo il Giudizio di Dio. (L’autore)

 

 

 

Nessuna descrizione della foto disponibile.

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.

 

 

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, per quanto bravi si possa essere quaggiù, non conosceremo i Veri Programmi del Signore, Che certamente Saprà Cosa Far di noi; una Sola Cosa È Certa: non Siamo Qui per caso! A confermare Ciò, basterebbe guardarsi un poco attorno, per comprendere la Grandezza delle Opere di Dio, il Suo Amore per noi, Creature Preziose ai Suoi Occhi, benché Tale Valore venga proprio da noi trascurato. Infatti, come non pensare al dolore che procuriamo ogni Giorno al Cuore del Padre nostro, mediante le cattive azioni nella Vita, Che disprezziamo di continuo con ogni genere di mezzo? V’è necessità di riveder le cose, se vogliamo correre in soccorso all’Anima nostra, poiché Dovrà Questa Comparire nuda un giorno al Cospetto di Colui Che È, senza fronzoli e orpelli, senza alcuno che possa difenderLa, oltre a Maria, se non Sarà Stata addirittura dileggiata sulla Terra dalle maldicenze e dalle bestemmie che imperversano tra gli uomini stolti.   Orsù, Coraggio, facciamo Ammenda al Cuore Misericordioso di Gesù, PregandoLo di Fasciare le Ferite del nostro Cuore, di Sostenerci per la Grande Prova, Cui Saremo Sottoposti per la Elevazione alla Luce del Cielo, Quando Saremo Avvicinati alla Gloria del Creatore, Che ci Ospiterà in Quella Che un Tempo Era anche la nostra Vera Casa, l’Eterno Paradiso.  Buona Giornata a tutti coloro che si pongono in Ascolto delle Magiche Sensazioni, Quelle Derivanti dalla Parola di Cristo.

 

 

 

 

Nessuna descrizione della foto disponibile.

 

 

 

 

Dalla Cella del Buon Consiglio

(Riceviamo e pubblichiamo – 25 gennaio 2019)

 

 

 

…. Solo i Cuori in Ascolto Avvertono l’Effettivo Peso Specifico del Cristo, Pietra Fondamentale nella Evoluzione Determinata dal Padre per le genti ancora in Questa Terra! E non V’È ulteriore Bisogno di Ricerca, nemmeno nella pur Concessa Fede, perché È Lui – il Signore, Che Ha Scelto i Suoi.

 

 

 

 

 

 

Lodi mattutine

(Salmo 86 – Gerusalemme, Madre di tutti i Popoli)

 

 

“Di Te, Si Dicono Cose Stupende, Città di Dio”.

 

 

 

Le Sue Fondamenta Sono sui Monti Santi; il Signore Ama le Porte di Sion più di tutte le Dimore di Giacobbe. Di Te Si Dicono Cose Stupende, Città di Dio. Ricorderò Raab e Babilonia fra quelli che Mi conoscono; ecco, Palestina, Tiro ed Etiopia: tutti là sono Nati. Si dirà di Sion: “l’Uno e l’Altro È Nato in Essa e l’Altissimo La Tiene Salda”. Il Signore Scriverà nel Libro dei Popoli: Là Costui È Nato”. E danzando canteranno: “Sono in Te Tutte le Mie Sorgenti”. Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, Com’Era in Principio, Ora e Sempre, nei Secoli dei Secoli! Amen.

 

 

 

 

 

 

Riflessioni dello Spirito!

(Riceviamo e pubblichiamo – 26 febbraio 2019)

 

 

 

…. se procedessimo con Calma e senza fretta, ci accorgeremmo dei Meravigliosi Segni Che l’Universo Tutto Invia Continuamente ai Cuori, coi Suoni, gli Odori e le Celesti Sensazioni, mai dimenticando Che ogni Creatura Esprime in Sé – negli Occhi, la Fiammella dell’Eterno Creatore; e Ciò, Sino all’Ultimo e Previsto Giorno di Permanenza sulla Terra, Incessantemente.

 

 

 

 

 

Riflessioni dello Spirito!

(Riceviamo e pubblichiamo – 26 febbraio 2019)

 

 

 

….. se le genti sapessero Cos’E’ Che “Bolle in Pentola” piegherebbero immediatamente le ginocchia al suolo, tralasciando ogni futile cosa del conosciuto mondo.   Un Dì – ormai non lontano, il Figlio dell’Uomo Mostrerà la Sua Squadra, Fatta di Contemporanee Creature, Che Più di Altre L’Amarono, Quaggiù Vivendo Solo per la Celeste Causa.   Una Pecorella d’oggi, in Verità Tanto Attesa, Asciugherà le Lacrime d’un umile servo del Cristo di Dio, poiché Così Stava Scritto nel Grande Libro della Vita.   Amen.

 

 

 

 

 

 

Testimonianza

(Riceviamo e pubblichiamo – 26 febbraio 2019)

 

 

 

… per alcune Creature della Terra, il Ritorno alla Casa del Padre non Sarà affatto triste o carico di timori, perché la pur Concessa Vita Servì a Forgiarne Saldamente lo Spirito, in Vista del Grande Salto Verso il Cielo, Ove Abbracceranno il Cristo di Dio, la Più Bella Stella dell’Intera Creazione.   Spalanchiamo le braccia al Giusto Re – quindi, poiché Questo È il Tempo dei Profeti, Che Prelude – cioè, alla Nascita Regale, alla Esaltazione dei Cuori in Ascolto, Eternamente Servi della Verità.   Benedetto nei Secoli il Santo Nome del Signore.

 

 

 

 

 

 

Testimonianza

(Riceviamo e pubblichiamo – 26 febbraio 2019)

 

“Lettera aperta a Papa Francesco”.

 

 

 

“Francesco Caro, Coraggioso Fratello e Guida Maggiore delle Anime in Attesa, se Tu solo Volessi, Potresti Fermare quanto di atroce accade oggi nel mondo, così bandendo la fame e la violenza dalla faccia della Terra! Sono consapevole – però, che la diplomazia e gli affari di Stato Ti vieterebbero di travalicare i protocolli, ma Tu Rappresenti – Quale Ultimo Pontefice dei pur Previsti Tempi, Colui Che tutti in Fondo Temono, perché i governanti Sanno Che il Cristo di Dio Stravolgerà Inesorabilmente gli umani loro piani, con le continue nefandezze e blasfemie di quaggiù.   Ed È Proprio per Questo Che un Servo Fedele al Signore Spinge ad EsortarTi Amorevolmente in Ciò, il Buon Ignazio di Loyola – primo Preposito Generale della Compagnia di Gesù e di Chiara Ispirazione Francescana, perché sulla Santa Croce Venne Impresso anche il Suo Dolce Sangue Vivo, prima Che l’Agnello Stesso Uscisse da una Sede di Don Bosco, Portato fuori in spalla da una Creatura, a Testimonianza della Potenza Immortale del Suo Divino Spirito.   Prima di Lasciar le mura della Casa Che Fu dell’Agnello, o Prode Vescovo bianco, Obbedisci – dunque, alla Superiore Volontà Celeste – RendendoLe Così la Meritata Gloria, perché il Premio di Lassù Sarà per Te Assai Grande, al Cui Confronto – tuttavia, le macerie del petrino Soglio nemmen si noteranno.  Con Fraterno ed Incondizionato Affetto”.

 

 

 

La cena del Signore GIF - Scarica & Condividi su PHONEKY

 

 

 

 

Celebrando il Memoriale della Morte e Risurrezione del Tuo Figlio, Ti Offriamo, Padre, il Pane della Vita e il Calice della Salvezza, e Ti Rendiamo Grazie per Averci Ammessi alla Tua Presenza a Compiere il Servizio Sacerdotale. Ti Preghiamo Umilmente: per la Comunione al Corpo e al Sangue di Cristo lo Spirito Santo ci Riunisca in un Solo Corpo.  Ricordati, Padre, della Tua Chiesa Diffusa su Tutta la Terra: Rendila Perfetta nell’Amore in Unione con il nostro Papa Francesco e con Tutto l’Ordine Sacerdotale.   Ricordati dei nostri Fratelli, Che Si Sono Addormentati nella Speranza della Risurrezione, e di Tutti i Defunti Che Si Affidano alla Tua Clemenza: Ammettili a Godere la Luce del Tuo Volto.   Di noi tutti Abbi Misericordia: Donaci di Aver Parte alla Vita Eterna, Insieme con la Beata Maria, Vergine e Madre di Dio, con gli Apostoli e Tutti i Santi, Che in Ogni Tempo Ti Furono graditi: e in Gesù Cristo Tuo Figlio Canteremo la Tua Gloria:  Per Cristo, con Cristo e in Cristo, a Te, Dio, Padre Onnipotente, nell’Unità dello Spirito Santo, Ogni Onore e Gloria, per Tutti i Secoli dei Secoli.   Amen.

 

 

 

Risultati immagini per gif animate della Bibbia

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

Ogni Battezzato È un Inviato, un Missionario. Quando guardo la Carta del Mondo, del mio Paese o anche della mia Città, mi sento sorpassato, Signore. Le statistiche sembrano dire che il Numero dei Cristiani non aumenta velocemente, che la scristianizzazione invade intere regioni, Che le Vocazioni Religiose e Sacerdotali non Sono abbastanza numerose… Cosa fare, Signore? “Fai Come Maria, Mia Madre”, mi Rispondi. Portando in Cuore il Mondo Intero, Ella Sorrideva e Faceva del Bene a coloro Che Incontrava. Che io sia, Come Lei, un Missionario Permanente, Là Dove Tu mi Hai Posto, Signore. Amen. un Inviato, un Missionario. Quando guardo la Carta del Mondo, del mio Paese o anche della mia Città, mi sento sorpassato, Signore. Le statistiche sembrano dire che il Numero dei Cristiani non aumenta velocemente, che la scristianizzazione invade intere regioni, Che le Vocazioni Religiose e Sacerdotali non Sono abbastanza numerose… Cosa fare, Signore? “Fai Come Maria, Mia Madre”, mi Rispondi. Portando in Cuore il Mondo Intero, Ella Sorrideva e Faceva del Bene a coloro Che Incontrava. Che io sia, Come Lei, un Missionario Permanente, Là Dove Tu mi Hai Posto, Signore. Amen. 

Dal Libro della Gènesi (Gn 1, 20 – 2,4)

Dio Disse: “Le Acque Brùlichino di Esseri Viventi e Uccelli Volino sopra la Terra, Davanti al Firmamento del Cielo”. Dio Creò i Grandi Mostri Marini e Tutti gli Esseri Viventi Che Guizzano e Brùlicano nelle Acque, Secondo la Loro Specie, e tutti gli Uccelli Alati, Secondo la Loro Specie. Dio Vide Che Era Cosa Buona. Dio li Benedisse: “Siate Fecondi e Moltiplicatevi e Riempite le Acque dei Mari; gli Uccelli Si Moltiplichino sulla Terra”. E Fu Sera e Fu Mattina: Quinto Giorno.   Dio Disse: “La Terra Produca Esseri Viventi Secondo la Loro Specie: Bestiame, Rettili e Animali selvatici, Secondo la Loro Specie”. E Così Avvenne.  Dio Fece gli Animali selvatici, Secondo la Loro Specie, il Bestiame, Secondo la Propria Specie, e Tutti i Rettili del Suolo, Secondo la Loro Specie.   Dio Vide Che Era Cosa Buona.   Dio Disse: “Facciamo l’Uomo a Nostra Immagine, Secondo la Nostra Somiglianza: Domini sui Pesci del Mare e sugli Uccelli del Cielo, sul Bestiame, su Tutti gli Animali selvatici e su Tutti i Rettili che strisciano sulla Terra”.  E Dio Creò l’Uomo a Sua Immagine; a Immagine di Dio Lo Creò: Maschio e Femmina Li Creò. Dio Li Benedisse e Dio Disse Loro: “Siate Fecondi e Moltiplicatevi, Riempite la Terra e Soggiogatela, Dominate sui Pesci del Mare e sugli Uccelli del Cielo e su Ogni Essere Vivente che striscia sulla Terra”.   Dio Disse: “Ecco, Io vi Do Ogni Erba Che Produce Seme e Che È su Tutta la Terra, e Ogni Albero Fruttifero Che Produce Seme: Saranno il vostro Cibo. A Tutti gli Animali selvatici, a Tutti gli Uccelli del Cielo e a Tutti gli Esseri Che strisciano sulla Terra e nei Quali È Alito di Vita, Io Do in Cibo Ogni Erba Verde”.  E Così Avvenne.   Dio Vide Quanto Aveva Fatto, ed Ecco, Era Cosa Molto Buona.  E Fu Sera e Fu Mattina: Sesto Giorno.   Così Furono Portati a Compimento il Cielo e la Terra e Tutte le Loro Schiere.  Dio, nel Settimo Giorno, Portò a Compimento il Lavoro Che Aveva Fatto e Cessò nel Settimo Giorno da Ogni Suo Lavoro Che Aveva Fatto.  Dio Benedisse il Settimo Giorno e Lo Consacrò, perché in Esso Aveva Cessato da Ogni Lavoro Che Egli Aveva Fatto Creando.   Queste Sono le Origini del Cielo e della Terra Quando Vennero Creati.  Parola di Dio.

Salmo 8 (O Signore, Quanto È Mirabile il Tuo Nome su Tutta la Terra!).

Quando Vedo i Tuoi Cieli, Opera delle Tue Dita, la Luna e le Stelle Che Tu Hai Fissato, Che Cosa È mai l’Uomo perché di Lui Ti Ricordi, il Figlio dell’Uomo, perché Te Ne Curi? Davvero L’Hai Fatto Poco Meno di un Dio, di Gloria e di Onore Lo Hai Coronato.   Gli Hai Dato Potere sulle Opere delle Tue Mani, Tutto Hai Posto Sotto i Suoi Piedi.   Tutte le Greggi e gli Armenti e anche le Bestie della Campagna, gli Uccelli del Cielo e i Pesci del Mare, Ogni Essere Che Percorre le Vie dei Mari.

Dal Vangelo del Cristo di Dio secondo l’Apostolo Marco (Mc 7, 1-13)

In Quel Tempo, si riunirono Attorno a Gesù i farisei e alcuni degli scribi, venuti da Gerusalemme.  Avendo visto Che Alcuni dei Suoi Discepoli Prendevano Cibo con mani impure, cioè non lavate – i farisei infatti e tutti i Giudei non mangiano se non si sono lavati accuratamente le mani, attenendosi alla tradizione degli antichi e, tornando dal mercato, non mangiano senza aver fatto le abluzioni, e osservano molte altre cose per tradizione, come lavature di bicchieri, di stoviglie, di oggetti di rame e di letti –, quei farisei e scribi Lo Interrogarono: “Perché i Tuoi Discepoli non Si Comportano Secondo la tradizione degli antichi, ma Prendono Cibo con mani impure?”.  Ed Egli Rispose loro: “Bene Ha Profetato Isaìa di voi, ipocriti, Come Sta Scritto: “Questo popolo Mi Onora con le labbra, ma il suo Cuore È lontano da Me.  Invano Mi Rendono Culto, insegnando dottrine che sono precetti di uomini”.   Trascurando il Comandamento di Dio, voi Osservate la tradizione degli uomini”.  E Diceva loro: “Siete veramente abili nel rifiutare il Comandamento di Dio per osservare la vostra tradizione.  Mosè infatti Disse: “Onora tuo padre e tua madre”, e: “Chi maledice il padre o la madre sia messo a morte”.    Voi invece dite: “Se uno dichiara al padre o alla madre: Ciò con cui dovrei aiutarti è korbàn, cioè Offerta a Dio”, non gli consentite di fare più nulla per il padre o la madre.   Così annullate la Parola di Dio con la tradizione che avete tramandato voi. E di cose simili ne fate molte”.   Parola del Signore.

Preghiera della Sera

Gesù Vide molta folla e Si Commosse per loro. Che il mio Sguardo, Signore, Abbia la Stessa Lucidità del Tuo. Che la Visione di tanti Fratelli e Sorelle, la Vita dei quali sembra aver Perso il suo Senso, Risvegli in me la Carità Apostolica, Che Deve Essere la Prerogativa di Ogni Battezzato. Che coloro Che Chiami a Lasciare Tutto per SeguirTi nella Vita Religiosa e Sacerdotale Siano Generosi nella Loro Risposta. E Che Tutta la Tua Chiesa, Pastori e Fedeli, Si Senta sulla Via di una Nuova Evangelizzazione. Amen.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

 

O Gesù, Tu Che da Sempre Vivi, non Ti Scordar di me!

 

 

 

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)