Il Santo Vangelo del Giorno lunedì del Signore 30 novembre 2020 (2027) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’È Tornato tra noi nel Nome del Padre!

 

 

 

 

 

O Gesù, Tu Che da Sempre Vivi, non Ti Scordar di me. Amen!

 

 

 

 

 

 

Poiché “Il Potere di Cristo Espelle l’originaria causa di ogni male”, Dedicheremo il Santo Vangelo del Giorno all’Amore e alla Divina Misericordia di Gesù Salvatore, affinché Conceda il Suo Perdono alle Anime Sante Abbandonate in Purgatorio e ai Defunti di Tutti i Tempi, Privati della Diffusa e Salvifica Preghiera di noi distratti Figli di quaggiù. Per Grazia Ricevuta.

 

 

 

 

 

 

All’improvviso, comprenderai la Vera Essenza del Cristo di Dio e Quel Che ci han di Lui celato! Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, in Questo ultimo Giorno del Mese di novembre, Che darà poi luogo al Periodo di Avvento, abbiamo modo di leggere il Santo Vangelo, con le Relative Comunicazioni e Lodi Celesti. Ora, al di là delle varie opinioni – anche sotto il profilo temporale, una Cosa E’ Certa: il Signore Sta per Tornare in mezzo a noi, perché Dovrà Predisporre il mondo all’Incontro col Padre Onnipotente, mentre il maligno – dagli Angeli del Paradiso, verrà incatenato in fondo al Mare per un periodo di mille anni, giusto il tempo di Riportare ad una Degna Vita l’intero Genere Umano. La Preghiera, Amici, E’ la Migliore Arma Che una Creatura Ha a Sua Disposizione per Ammorbidire il Cuore Misericordioso del Padrone, Che non Tarderà a Perdonare i peccati commessi! Proprio Ciò dovrebbe indurci ad una Profonda Riflessione, tenuto altresì conto di quanto accade alle Anime Sante in Purgatorio, Che per Mancanza dello Sposo – Ch’E’ il Figlio dell’Uomo, Soffrono Pene inimmaginabili per noi umani. Orsù, pieghiamo le ginocchia al suolo e – in qualunque parte ci si trovi, Rendiamo Grazie alla Divina Misericordia, Affinché Voglia Redimerci dal nostro perenne errore, Obbligandoci Teneramente all’Amore Verso il Padre. Buona Giornata a tutti gli Animi in Ascolto, Ringraziando coloro che han pensato ai nostri Cari.

 

 

 

 

Il Santo del giorno, 20 Giugno: la Consolata, Maria Santissima Consolatrice – S. Ettore | Verde Azzurro – Notizie

 

 

 

Messaggio di Maria Consolatrice

(a Valeria Copponi – Roma, 17 giugno 2020)

 

 

 

““Figlioli Miei Carissimi, vi Raccomando, non perdete mai la Speranza.  I Giorni che verranno saranno pesanti da affrontare, ma voi pensate sempre che avete un Padre Che vi Ha Pensati da Sempre, vi Ha Creati e vi Ha Donato una Terra da abitare nella Sua Pace.  Figli Miei, il Tempo È Passato velocemente, ma non tutti hanno ubbidito ai Consigli del Padre Celeste. Non solo non avete cercato di migliorare il vostro Vivere, ma avete peggiorato in tutti i campi. Nemmeno ora, che avete perduto la Libertà in ogni parte del mondo, riuscite a distinguere il Bene dal male. Figli Miei, siate Portatori di Pace, date Buon Esempio a coloro che non hanno fatto altro che allontanarsi dalle Cose di Dio. Ma come possono Vivere, certi vostri Fratelli, perdendo inutilmente Tempo e Pace. Non hanno ancora capito che, lontano dal loro Creatore, spegneranno ogni Interruttore Che Porta loro la “Luce” Vera.  Il buio porta soltanto paura, cattiveria, brutte intenzioni, accompagnati poi, da comportamenti del tutto lontani da Dio.  Date Esempio di Carità, di Bontà e di Fede. Figlioli, soltanto la Fede in Dio Potrà Dare ai vostri Cuori un Po’ di Pace. Io Intercedo per voi, soprattutto per i vostri Fratelli non Credenti affinché Mio Figlio Possa Convertirli e Portarli al Padre. Senza Conversione si perderanno per Sempre. Vi Scongiuro, Pregate anche voi per loro e con il Buono Esempio tanti si Convertiranno. Gesù vi Ama, ma il serpente antico non molla le sue prede.  Scegliete il Regno di Dio””.

 

 

 

Archivo:Maria Simma.jpg - Wikipedia, la enciclopedia libre

 

 

 

Messaggi dalle Anime Sante del Purgatorio

(a Maria Agata Simma, + Veggente e Mistica austriaca)

 

 

 

Alcune anime del Purgatorio dissero a Maria Simma (veggente delle Anime) che il peccato per il quale devono soffrire di più è quello di aver ricevuto la Comunione nella mano.  Maria spiega: in condizioni normali, soltanto le mani Consacrate dei Sacerdoti Possono Distribuire la Comunione. Tranne in “circostanze straordinarie”.  “Straordinario” non si riferisce alla differenza tra i Fedeli che devono aspettare due minuti invece di dieci per ricevere la Comunione (oggi i laici o Sacerdoti hanno fretta per tutto).  Un giorno, una donna che ripartiva la Comunione esortò altre donne a operare allo stesso modo, morì.  Prima del Funerale, la bara era aperta alla famiglia e agli amici.  Poi si chiuse.  Ma un parente stretto arrivò tardi e chiese al Sacerdote di aprirla in modo che potesse dire addio alla Defunta.  Il Sacerdote sollevò il coperchio e guardò dentro.  Molti videro che le mani della donna erano diventate nere. Questo Segno, per me, come per il resto, È Stata la Conferma di Dio Che le mani non Consacrate non possono Distribuire Gesù Durante la Comunione”.  Maria Simma Liberò 40 o 50 Sacerdoti e Vescovi dal Purgatorio, la maggior parte per promuovere la Comunione nella mano o altre irriverenze.  Ella chiama la Comunione nella mano “l’opera del diavolo”. Molti sono, per mancanza di Obbedienza al Santo Padre, per mancanza di Amore per la Santa Messa, per mancanza di Amore alla Preghiera e per il Digiuno, per non aver letto il Breviario, e ripeto, per la Comunione nella mano…”.  Le Anime del Purgatorio mi Hanno Detto Che nessun Papa fino ad oggi ha appoggiato la Comunione nella mano, un rito che è stato fomentato da un gruppo di cardinali e vescovi. Tutti i Papi sapevano molto bene che la Comunione nella mano era contro la Venerazione del Più Sacro delle Cose Sacre”. […]   Conosco una brava donna che dubitava di questo e chiedeva semplicemente a Gesù Stesso di Mandarle un Chiaro Segnale, in modo che potesse esserne convinta.   Gesù Lo Fece! La volta successiva che ella fu a ricevere la Comunione, il Sacerdote Mise l’Eucaristia nel palmo della sua mano. Non appena La Mise lì, l’Ostia Si Alzò dalla sua mano, Salì e Scomparve in Aria. Questo Piccolo Miracolo È Stato Testimoniato anche da diversi presenti al Fatto…”

(Fonte: http://www.jesusmariasite.org/it/gesu-vi-ama-ma-il-serpente-antico-non-molla-le-sue-prede/)

 

 

 

 

 

 

Preghiera di San Gaspare

(in Suffragio delle Anime del Purgatorio)

 

 

 

“Gesù mio Redentore, Padre e Consolatore nostro, dèh – RicordateVi Che le Anime Costano il Prezzo Inestimabile del Vostro Divin Sangue. O mio Salvatore, dèh – Sovvenite nell’Ordine di Vostra Ammirabile Provvidenza le Anime Sante del Purgatorio. OsservateLe, Hanno Esse Sete di PossederVi, e di Voi Godere Intuitivamente non Perdono la Conformità al Vostro Volere e con Ossequio Esclamano: “Miseremini mei, miseremini mei” (Pietà, Pietà di me). Ad ogni modo, Attendono Sollievo in Quella Prigione dalla Pietà dei Fedeli Pellegrini sulla Terra. Le Vostre Grazie li Ecciti, li Animi, l’Impegni a Zelare di continuo per l’Aumento di Quei Suffragi Che Accelerino a tante Vostre Figlie, o mio Dio, il Possesso del Beatissimo Vostro Regno”.

 

 

 

La cena del Signore GIF - Scarica & Condividi su PHONEKY

 

 

 

 

Cristo di Dio, Benedici Tutto il Cibo Che ci apprestiamo a consumare, affinché Porti quotidianamente il Frutto Salvifico Tuo ai Corpi e alle Anime delle Creature a Te Fedeli! Amen.

 

 

 

118598772_0_be4eb_57427c47_XL

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

Concedici, Signore, di Discernere i Veri Valori, i Veri Tesori, la Sola Ricchezza Che non Si Acquista se non nella Povertà Secondo lo Spirito, Che ci Colma dei Beni del Mondo Che Verrà. Concedici di Vedere con uno Sguardo Limpido Che Tutto Ciò Che Facciamo, Pensiamo o Diciamo Trova un’Eco nel Cielo. Concedici di essere folli per essere Saggi, di dare senza tenere conto i beni della Terra, per Ricevere in Eredità la Vita Eterna. Nessuna avarizia materiale o Spirituale Offuschi la nostra Percezione di Questo Ammirevole Scambio. Amen. 

Dalla Lettera di San Paolo Apostolo ai Romani (Rm 10,9-18)

Fratello, se con la tua bocca Proclamerai: «Gesù E’ il Signore!», e con il tuo Cuore Crederai Che Dio Lo Ha Risuscitato dai morti, sarai Salvo. Con il Cuore infatti si Crede per ottenere la Giustizia, e con la bocca si fa la Professione di Fede per avere la Salvezza.  Dice infatti la Scrittura: «Chiunque Crede in Lui non sarà deluso». Poiché non c’è Distinzione fra Giudeo e Greco, dato che Lui Stesso E’ il Signore di tutti, Ricco verso tutti quelli Che Lo Invocano. Infatti: «Chiunque Invocherà il Nome del Signore sarà Salvato».  Ora, come Invocheranno Colui nel Quale non hanno Creduto? Come Crederanno in Colui del Quale non hanno sentito parlare? Come ne sentiranno parlare senza qualcuno che Lo Annunci? E come Lo Annunceranno, se non sono stati Inviati? Come Sta Scritto: «Quanto sono Belli i piedi di coloro Che Recano un Lieto Annuncio di Bene!».  Ma non tutti hanno Obbedito al Vangelo. Lo dice Isaìa: «Signore, chi ha Creduto dopo averci ascoltato?». Dunque, la Fede Viene dall’Ascolto e l’Ascolto Riguarda la Parola di Cristo. Ora io dico: forse non hanno udito? Tutt’altro: «Per tutta la Terra è corsa la loro voce, e fino agli estremi Confini del Mondo le loro Parole». Parola di Dio.

Dal Salmo 18

I Cieli Narrano la Gloria di Dio, l’Opera delle Sue Mani Annuncia il Firmamento. Il Giorno al Giorno Ne Affida il Racconto e la Notte alla Notte Ne Trasmette Notizia. Senza linguaggio, senza parole, senza che si oda la loro voce, per tutta la Terra si Diffonde il loro Annuncio e ai Confini del Mondo il loro Messaggio.

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo l’Apostolo Matteo (Mt 4,18-22)

In Quel Tempo, mentre Camminava lungo il Mare di Galilea, Gesù Vide due fratelli, Simone, chiamato Pietro, e Andrea suo fratello, che gettavano le Reti in Mare; erano infatti pescatori. E disse loro: «Venite dietro a Me, vi farò Pescatori di uomini». Ed essi subito lasciarono le Reti e Lo Seguirono.  Andando oltre, vide altri due fratelli, Giacomo, figlio di Zebedèo, e Giovanni suo fratello, che nella Barca, insieme a Zebedèo loro padre, riparavano le loro Reti, e li Chiamò. Ed essi subito lasciarono la Barca e il loro padre e Lo Seguirono. Parola del Signore.

Preghiera della Sera

Signore, Ti Preghiamo per i nostri Fratelli, specialmente per quelli fra i quali vi è chi si rende colpevole di diffidenza e malvagità nei confronti della Chiesa Cattolica. Mandaci il Tuo Spirito, affinché possiamo Fondare una Chiesa davvero Ecumenica, con una Vera e propria Carità Cristiana. Amen.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

Come comportarsi in chiesa - Parrocchia di Bozzolo - Diocesi di ...

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen