Il Santo Vangelo del Giorno Venerdì del Signore 27 novembre 2020 (2027) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’È Tornato tra noi nel Nome del Padre!

 

 

O Gesù, Tu Che da Sempre Vivi, non Ti Scordar di me. Amen!

 

 

 

 

 

 

Poiché “Il Potere di Cristo Espelle l’originaria causa di ogni male”, Dedicheremo il Santo Vangelo del Giorno all’Amore e alla Divina Misericordia di Gesù Salvatore, affinché Conceda il Suo Perdono alle Anime Sante Abbandonate in Purgatorio e ai Defunti di Tutti i Tempi, Privati della Diffusa e Salvifica Preghiera di noi distratti Figli di quaggiù. Per Grazia Ricevuta.

 

 

 

 

 

 

All’improvviso, comprenderai la Vera Essenza del Cristo di Dio e Quel Che ci han di Lui celato! Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

 

 

 

Pace e Bene. Col Santo Vangelo di Quest’ultimo Venerdì del Mese,, Accompagnati dal Messaggio della Vergine Celeste e dalla Meditazione sull’Imitazione di Cristo, pubblichiamo volentieri la lettera d’un Fratello, Vincenzo R., per tentar di Confortare gli Animi già in Ascolto! Infatti, non molti sanno che nell’anno 1992 – in Roma, Si Verificò un Fatto davvero Straordinario, Che Scosse le Coscienze dell’intero mondo, prescindendo dall’idea che ognuno avesse della Fede. I noti e arroganti “potenti” tremarono, le ipocrite “gerarchie” del Credo immaginarono la perdita del controllo sulle genti, con la vanificazione del loro personalissimo ma effimero operato. Nella Straordinaria Circostanza, Giovanni Paolo II, ritenendo ormai imminente la Parusia – esortò tutti a non aver timore e a spalancare le braccia a Cristo, chiedendo Perdono agli Ebrei per il male inflitto a detta popolazione! Ovviamente, il Pontefice non si riferiva alle contemporanee persecuzioni pseudo-belliche, ma alle errate interpretazioni della Storia e delle Sacre Scritture, per secoli violate nei Contenuti più intimi, Così Come Sbandierato dai ripetuti Richiami della Mamma di Gesù (e nostra), nonché dai vari Portavoce, i Veggenti, coi Carismatici e le Sentinelle.   Ad ogni buon conto, sarà Cosa Buona e Giusta il non dimenticare Che l’Onnipotente Fa Quel Che Vuole, mentre il Figliolo Prediletto – Cosa Ribadita costantemente nella Santa Messa Liturgica (che ascoltiamo spesso distrattamente), Sta per Rimanifestar di Sé in Questo esatto Tempo, Invitando i Figli ad osservare il Cielo, coi Segni.   All’uopo, un Ringraziamento dal Cuore Giunga a Don Stefano Gobbi e a Padre Martino Penasa, a Suor Lucia dos Santos, a Maria Valtorta e a Luigina Sinapi, a Bruno Cornacchiola, a Giuseppe Auricchia, a Natuzza Evolo, a Gabriella Pasquali Carlizzi, a Giuseppina Norcia, a l’Abbà  Teclezghi Bahta, a Fra’ Elia Cataldo, a Gustavo Adolfo Rol, a Marcello Creti, a Maurizio Maria Felici e anche ad Eugenio Siragusa, non trascurando molti Altri qui omessi, benché sempre tutti Posti Sotto il Candido Manto della Madonna, Che Servendosi del Vescovo Bianco – Ch’E’ Papa Francesco, il Gesuitico Papa Nero, Si Avvia a Riconsegnare la Chiesa Madre al Cristo  – Re dell’Universo, Nuovamente quaggiù, poiché re-Inviato dal Padre Celeste nella Terra del Sangue dei Martiri Cristiani, per Preparare il Pianeta alla Salvifica Purificazione Intermedia, in Attesa della Presentazione Solenne al Cospetto del Trono di Dio. Benedetto nei Secoli il Signore.

 

 

 

 

 

 

 

 

Testimonianza

(Riceviamo e pubblichiamo)

 

 

 

Sant’Agostino si preoccupò di negare l’Ulteriore Venuta Intermedia di Cristo, per il suo timore personale – e infondato, che si negasse come già verificata la Venuta del Vero Messia. Andando così, (lui pensava),  a favore dell’attesa ancora sospesa del Messia ebraico. In altre parole, per non negare il Messia Come già Venuto in Cristo, ebbe il timore che si valorizzasse l’idea ebraica, che il Messia  non Era Stato Cristo. Agostino, (allora non ancora Santo), prese su di se un compito di Profeta e Difensore della Verità, Che Dio non gli Aveva Dato, (uomo di poca Fede, volle migliorare la spiegazione della Scrittura).  A sua confutazione – però, nelle Scritture del Nuovo Testamento, il Regno Felice e la Parusia Intermedia di Cristo Durano Letteralmente ben mille anni. Il Regno Felice E’ chiarissimamente Profetizzato Come un Evento antecedente il Giudizio Universale. Infine il Regno Felice non ha nessuna somiglianza con il Messianismo giudaizzante e materialista delle varie filosofie ed ideologie umane, (sionismo, socialismo, nazismo, millenarismo mitigato, ecc.). Allora, Cosa E’ Realmente il Regno Felice di mille anni? E’ la Prova indispensabile, Riabilitativa e Rieducativa, Che l’uomo può Vivere senza peccare, anche quando è nel Corpo materiale qui sulla Terra, Così Come Doveva Essere nel Paradiso Terrestre.   Dio Ha Sempre Avuto Ragione – quindi, e la ribellione di Adamo non ha alcuna giustificazione nell’idea peregrina che sia stato provato più di quanto potesse sopportare.   Chiediamoci – ora, perché la Chiesa toglie Questa Speranza davanti agli uomini? Semplicemente, perché la Madonna Svela Continuamente, (da almeno due secoli), Che la Salvezza non Verrà dai Sacerdoti, i Quali – anzi, con i loro peccati contro la Tradizione, demeritano gravemente nella Guida delle Genti alla Salvezza.   Quindi, soprattutto dalle Profezie della Salette e di Fatima – e dopo l’elezione del Papa modernista Giovanni XXIII, e dopo il suo Concilio Vaticano II, i Sacerdoti si sentono piccati di contraddire i Profeti, i Veggenti e – soprattutto, la Madonna, avendoLe disubbidito sempre,  disprezzando la Profezia e non avendo Dedicato la Russia al Suo Cuore Immacolato.

(Saluti Affettuosi e Cristiani a tutti,  da Vincenzo R.).

 

 

 

Risultati immagini per immagin vintage vergine maria

 

 

 

Messaggio dalla Regina della Pace

(3280 – A Pedro Regis – Anguera – Brasile, 16 febbraio 2010)

 

 

 

Da Nostra Signora Regina della Pace: “Cari Figli, il volo dell’aquila non sarà tranquillo. Il suo nido tremerà e Vivrà in grande angoscia. Piegate le vostre ginocchia nella Preghiera. L’Umanità Vive forti tensioni ed ora è Tempo di Tornare al Signore. Aprite a Lui i vostri Cuori. Egli vi Ama e vi Attende a Braccia Aperte. Dio Mi Ha Inviata a voi per Chiamarvi alla Conversione e Chiedervi di essere in Tutto Simili a Mio Figlio Gesù. Non scoraggiatevi. Non tiratevi indietro. Abbiate Confidenza nella Potenza di Dio e sarete Vittoriosi. Io Conosco i vostri Bisogni e Prego Gesù per voi. Siate Testimoni dei Miei Richiami. Io Ho Bisogno di voi. Non lasciate che nulla vi allontani dal Cammino Che vi Ho Mostrato. In Questo Istante Faccio Ricadere su voi una Pioggia di Benedizioni Straordinarie. Andate Avanti senza timore. … Amen“.

 

 

 

 

 

La Novena per i Defunti

(http://www.anadimionlus.it/wp/novena-per-i-defunti-di-tutti-i-tempi-e-per-le-sante-anime-abbandonate-in-purgatorio-per-grazia-ricevuta-2/)

 

 

 

Quelle Figlie e Quelle Spose, Che Son tanto Tormentate, o Gesù, ché Voi L’Amate, Consolate per Pietà!”.

 

 

 

 

La cena del Signore GIF - Scarica & Condividi su PHONEKY

 

 

 

 

Cristo di Dio, Benedici Tutto il Cibo Che ci apprestiamo a consumare, affinché Porti quotidianamente il Frutto Salvifico Tuo ai Corpi e alle Anime delle Creature a Te Fedeli! Amen.

 

 

 

118598772_0_be4eb_57427c47_XL

 

 

 

Preghiera del Mattino

Uno Solo E’ morto per miliardi e miliardi di uomini, Uno Solo Ha Purificato la Colpa Universale. O Cristo, che io Copra i Tuoi Piedi di Baci, come la peccatrice Perdonata. Che io non Dimentichi Nessuno dei Tuoi Benefici: Tu Guarisci, Consoli, Perdoni, Circondi di Amore e di Tenerezza, Allontani da noi i nostri peccati, Luce Abbagliante, o Risuscitato. Come ti Renderò Tutto il Bene Che mi Hai Fatto, se non alzando le mani, Dimenticando Tutto Ciò Che non Sia Te, nella Lode della Tua Gloria?

Dal Libro dell’Apocalisse di San Giovanni Apostolo (Ap 20, 1-4.11 – 21,2)

Io, Giovanni, vidi un Angelo Che Scendeva dal Cielo con in Mano la Chiave dell’Abisso e una Grande Catena. Afferrò il drago, il serpente antico, che è diavolo e il satana, e lo Incatenò per mille Anni; lo Gettò nell’Abisso, lo Rinchiuse e Pose il Sigillo sopra di lui, perché non seducesse più le Nazioni, fino al Compimento dei mille Anni, dopo i Quali deve essere lasciato libero per un po’ di Tempo.  Poi vidi alcuni Troni – a Quelli Che Vi Sedettero Fu Dato il Potere di Giudicare – e le Anime dei decapitati a Causa della Testimonianza di Gesù e della Parola di Dio, e Quanti non Avevano adorato la bestia e la sua statua e non Avevano ricevuto il marchio sulla fronte e sulla mano. Essi Ripresero Vita e Regnarono con Cristo per mille Anni.  E vidi un Grande Trono Bianco e Colui Che Vi Sedeva.  Scomparvero dalla Sua Presenza la Terra e il Cielo, senza Lasciare Traccia di Sé.  E vidi i Morti, Grandi e Piccoli, in Piedi Davanti al Trono. E i Libri Furono Aperti. Fu Aperto anche un Altro Libro, Quello della Vita.  I morti Vennero Giudicati Secondo le Loro Opere, in Base a Ciò Che Era Scritto in Quei Libri.  Il Mare Restituì i Morti Che Esso Custodiva, la Morte e gli inferi resero i Morti da loro custoditi e Ciascuno Venne Giudicato Secondo le sue Opere.  Poi la Morte e gli inferi Furono Gettati nello Stagno di Fuoco.  Questa è la seconda morte, lo Stagno di Fuoco.  E chi non Risultò Scritto nel Libro della Vita fu Gettato nello Stagno di Fuoco.   E vidi un Cielo  Nuovo e una Terra Nuova: il Cielo e la Terra di prima infatti erano Scomparsi e il Mare non c’Era più.  E vidi anche la Città Nanta, la Gerusalemme Nuova, Scendere dal Cielo, da Dio, Pronta Come una Sposa Adorna per il Suo Sposo. Parola di Dio.

Dal Salmo 83

L’anima Mia Anela e Desidera gli Atri del Signore. Il Mio Cuore e la Mia Carne Esultano nel Dio Vivente. Anche il Passero Trova una Casa e la Rondine il Nido Dove Porre i suoi Piccoli, Presso i Tuoi Altari, Signore degli Eserciti, Mio Re e Mio Dio. Beato chi Abita nella Tua Casa: senza Fine Canta le Tue Lodi. Beato l’uomo Che Trova in Te il suo Rifugio: Cresce lungo il Cammino il suo Vigore.

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo l’Apostolo Luca (Lc  21,29-33)
In Quel Tempo, Gesù Disse ai Suoi Discepoli una Parabola: «Osservate la Pianta di Fico e tutti gli Alberi: quando già Germogliano, capite voi stessi, guardandoli, che ormai l’Estate è vicina. Così anche voi: quando vedrete accadere Queste Cose, sappiate Che il Regno di Dio E’ Vicino.  In Verità Io vi Dico: non passerà questa Generazione prima che Tutto Avvenga. Il Cielo e la Terra passeranno, ma le Mie Parole non Passeranno».Parola del Signore.

Preghiera della Sera

Padre di Gesù, Tu Hai Voluto Che il Tuo Figlio Unigenito Nascesse dalla Vergine Maria. L’Hai Preparata per Questo Compito Speciale, AvvolgendoLa della Tua Grazia. Ella Ha Imparato dai Grandi Eventi della Vita del Figlio Suo e Ha Conservato Queste Cose nel Suo Cuore. Donaci un Cuore Come Quello di Maria. Rendici Obbedienti alla Tua Parola. Riempici del Tuo Spirito Che ci Renda Bramosi di Fare la Tua Volontà. Te lo Chiediamo per il Signore nostro Gesù Cristo, Tuo Figlio, Che E’ Dio, e Vive e Regna con Te nell’Unità dello Spirito Santo, per Tutti i Secoli dei Secoli. Amen.

Benedetto nei Secoli il Signore.

 

 

Come comportarsi in chiesa - Parrocchia di Bozzolo - Diocesi di ...

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen