Il Santo Vangelo del Giorno Venerdì del Signore 06 novembre 2020 (2027) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’È Tornato tra noi nel Nome del Padre!

 

 

 

 

Fox Design - 17 - Il soffio del drago (divisore) - Wattpad

 

 

 

Poiché “Il Potere di Cristo Espelle l’originaria causa di ogni male”, Dedicheremo il Santo Vangelo del Giorno all’Amore e alla Divina Misericordia di Gesù Salvatore, affinché Conceda il Suo Perdono alle Anime Sante Abbandonate in Purgatorio e ai Defunti di Tutti i Tempi, Privati della Diffusa e Salvifica Preghiera di noi distratti Figli di quaggiù. Per Grazia Ricevuta.

 

LA DEVOZIONE ALLO SPIRITO SANTO

 

 

 

 

All’improvviso, comprenderai la Vera Essenza del Cristo di Dio e Quel Che ci han di Lui celato! Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

 

 

Scrive qui un Fratello: “sento la Terra tremare, aprirsi sotto i piedi degli uomini, facendoli sprofondare nel buio della triste notte, ove si odono urla di dolore e lacrime di disperazione!”. Riflettiamo attentamente su quanto sta accadendo ovunque, anche se il Tempo dei tempi sembra non giunger più, rammentando Che il Signore Fa Quel Che Vuole, anche il Rimandar Quello Ch’Egli Stesso Promise allo sciagurato e traditore popolo.   Così come ben faremo ad osservare attentamente il Cielo, Che Lascia Presagire un Vento non Giovevole a noi.  E Beati coloro che nella umana dimora avranno esposte le Onorate Immagini dei Beniamini di Lassù, poiché l’Angelo di Dio Segnerà Quella Casa, Come Luogo da Salvare.   Buona Preghiera a Tutti i Cuori in Ascolto, soprattutto  in Questo Primo Venerdì del Mese.

 

 

MARTEDÌ 31 MARZO 2015 | amore misericordioso

 

 

 

Cantico (Ab3,2-4. 13a.15-19) dalle Lodi mattutine del Venerdì della 2^ settimana

(Salterio) Antifona (da ripetere)

 

 

Nel Tuo Sdegno, Signore, RicordaTi della Tua Misericordia.  Dio Appare per il Giudizio; vedranno il Figlio dell’Uomo Venire su una Nube con Potenza e Gloria Grande.  Levate il capo, perché la vostra Liberazione E’ Vicina (Lc 21, 27.28).   Signore, ho ascoltato il Tuo Annunzio, Signore, ho avuto il Timore della Tua Opera.  Nel corso degli Anni ManifestaLa, nello Sdegno RicordaTi di Avere Clemenza.   Dio Viene da Teman, il Santo dal Monte Paran.  La Sua Maestà Ricopre i Cieli, delle Sue Lodi E’ Piena la Terra.  Il Suo Splendore E’ Come la Luce, Bagliori di Folgore Escono dalle Sue Mani: Là Si Cela la Sua Potenza.   Sei Uscito per Salvare il Tuo Popolo, per Salvare il Tuo Consacrato.  Hai Affogato nel Mare i cavalli dell’empio, nella melma di grandi Acque.  Ho udito e Fremette il mio Cuore, a Tal Voce tremò il mio labbro, la carie entra nelle mie Ossa e sotto di me tremano i miei passi.   Sospiro nei giorni dell’ angoscia che verrà contro il popolo che ci opprime.  Il Fico infatti non metterà Germogli, nessun prodotto avranno le Viti, cesserà il Raccolto dell’Olivo, i Campi non daranno più Cibo, le greggi spariranno dagli Ovili e le stalle rimarranno senza Buoi.   Ma io Gioirò nel Signore, Esulterò in Dio mio Salvatore.  Il Signore Dio E’ la mia Forza, Egli Rende i miei piedi come quelli delle cerve e sulle Alture mi Fa Camminare.   Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, Com’Era in Principio, ora e sempre, nei Secoli dei Secoli, Amen!

 

 

 

Fox Design - 17 - Il soffio del drago (divisore) - Wattpad

 

 

 

Testimonianza

(San Tommaso d’Aquino)

 

 

 

“Il Signore Dispone Che Tante Anime Facciano il Loro Purgatorio in Terra e fra noi, Sia per Istruzione dei Vivi, Sia a Suffragio dei Defunti”.

 

 

 

 

La cena del Signore GIF - Scarica & Condividi su PHONEKY

 

 

 

 

Cristo di Dio, Benedici Tutto il Cibo Che ci apprestiamo a consumare, affinché Porti quotidianamente il Frutto Salvifico Tuo ai Corpi e alle Anime delle Creature a Te Fedeli! Amen.

 

 

 

118598772_0_be4eb_57427c47_XL

 

 

 

1° Venerdì del Mese

La Grande Promessa della Divina Misericordia

 

 

 

Preghiera del Mattino

Mi Prostro nell’Adorazione, o Cristo, Splendore della Sapienza Eterna, Pura Immagine del Padre, “Immagine della Sua Bontà”. Rinnova Ogni Cosa e Concedici il Tuo Spirito di Santità. Hanno voluto spegnere Te, Viva Fiamma d’Amore che nulla può soffocare. Tu Hai Attraversato le angosce della morte, ma ti so Vivo e io, Immerso nel Tuo Sangue nel Battesimo, ne sono uscito Rivestito del Tuo Splendore. Una stessa Purezza di Vita Ha Conferito, per Pura Grazia, un particolare ordine alla nostra relazione. Solo il mio peccato può infrangerlo. Custodiscimi Tutto il Giorno nel Tuo Cuore.

Dalla Lettera di San Paolo Apostolo ai Filippesi (Fil 3,17-4,1)

Fratelli, fatevi insieme miei Imitatori e guardate quelli che si comportano secondo l’Esempio che avete in noi. Perché molti – ve l’ho già detto più volte e ora, con le lacrime agli occhi, ve lo ripeto – si comportano da nemici della Croce di Cristo. La loro sorte finale sarà la perdizione, il ventre è il loro dio. Si vantano di ciò di cui dovrebbero vergognarsi e non pensano che alle cose della terra. La nostra Cittadinanza infatti E’ nei Cieli e di Là aspettiamo Come Salvatore il Signore Gesù Cristo, il Quale Trasfigurerà il nostro misero corpo per Conformarlo al Suo Corpo Glorioso, in Virtù del Potere Che Egli Ha di Sottomettere a Sé Tutte le Cose.  Perciò, fratelli miei carissimi e tanto desiderati, mia Gioia e mia corona, Rimanete in Questo Modo Saldi nel Signore, carissimi! Parola di Dio.

Dal Salmo 121

Quale Gioia, quando mi dissero: «Andremo alla Casa del Signore!». Già sono fermi i nostri piedi alle Tue Porte, Gerusalemme! Gerusalemme E’ Costruita Come Città unita e compatta.  È Là che salgono le Tribù, le Tribù del Signore. Secondo la Legge d’Israele per Lodare il Nome del Signore. Là Sono Posti i Troni del Giudizio, i Troni della Casa di Davide.

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo L’Apostolo Luca (Lc 16,1-8)

In Quel Tempo, Gesù Diceva ai Discepoli: «Un uomo ricco aveva un amministratore, e questi fu accusato dinanzi a Lui di sperperare i Suoi Averi. Lo chiamò e gli Disse: “Che Cosa Sento dire di te? Rendi conto della tua amministrazione, perché non potrai più amministrare”.   L’amministratore disse tra sé: “Che cosa farò, ora che il mio Padrone mi toglie l’amministrazione? Zappare, non ne ho la forza; mendicare, mi vergogno. So io che cosa farò perché, quando sarò stato allontanato dall’amministrazione, ci sia qualcuno che mi accolga in casa sua”.   Chiamò uno per uno i debitori del suo Padrone e disse al primo: “Tu Quanto Devi al mio Padrone?”. Quello rispose: “Cento barili d’olio”. Gli disse: “Prendi la tua ricevuta, siediti subito e scrivi cinquanta”. Poi disse a un altro: “Tu Quanto Devi?”. Rispose: “Cento misure di grano”. Gli disse: “Prendi la tua ricevuta e scrivi ottanta”.   Il Padrone Lodò quell’amministratore disonesto, perché Aveva Agito con Scaltrezza. I Figli di Questo Mondo, infatti, verso i loro pari sono più scaltri dei Figli della Luce».   Parola del Signore.

Preghiera della Sera

Come di consueto Ritorno a Te Questa Sera, annebbiato dall’abitudine e dal peso delle fatiche e Tu mi Dici ancora Questa Parola Che Abbaglia: “Il Regno di Dio E’ in Mezzo a voi”. Sono spesso soffocato e temo di annegare, mentre Tu non mi Lasci mai solo. Tu Cospargi le nostre Strade di Segni impercettibili che l’occhio che Ama Riconosce. Tu Dici: “Ecco, Sono con voi Tutti i Giorni Sino al Fine del Mondo”.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

Come comportarsi in chiesa - Parrocchia di Bozzolo - Diocesi di ...

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

 

 

Fox Design - 17 - Il soffio del drago (divisore) - Wattpad