Il Santo Vangelo del Giorno Venerdì del Signore 24 luglio 2020 (2027) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’È Tornato tra noi nel Nome del Padre!

 

 

 

 

 

 

Visualizza immagine di origine

Mai Dimenticando Che “Il Potere di Cristo Espelle l’originaria causa di ogni male”, per Intercessione del Cuore Immacolato di Maria, il Santo Vangelo del Giorno E’ Permanentemente Dedicato all’Amore e alla Divina Misericordia di Gesù Salvatore, affinché Conceda il Suo Perdono alle Anime Sante Abbandonate in Purgatorio e ai Defunti di Tutti i Tempi, Privati della Diffusa e Salvifica Preghiera di noi distratti Figli di quaggiù.  Per Grazia Ricevuta.

 

 

 

 

 

Risultato immagini per GIF ANIMATE ESSENZA CRISTO

 

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato! Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

 

A.N.A.Di.M.I. Onlus (@anadimionlus) | Twitter

 

 

 

 

 

Più numerosi dei Capelli del Mio Capo sono coloro che Mi odiano senza ragione.   Sono potenti i nemici che Mi calunniano: quanto non Ho Rubato lo Dovrei Restituire? Per Te Io Sopporto l’insulto e la vergogna Mi copre la Faccia; Sono un Estraneo per i Miei Fratelli, un Forestiero per i Figli di Mia Madre.  Poiché Mi Divora lo Zelo per la Tua Casa, ricadono Su di Me gli oltraggi di chi Ti insulta.   Ma Io Innalzo a Te la Mia Preghiera, Signore, nel Tempo della Benevolenza; per la Grandezza della Tua Bontà, RispondiMi, per la Fedeltà della Tua Salvezza, o Dio”. (Sal 69(68),5.8-10.14.)

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 

 

 Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, il mondo Rivelerà – a breve, le origini delle genti, mentre il Cielo Aprirà la Mente dei Figli del Popolo di Dio, Ammorbidendo i Cuori e PredisponendoLi alla “Grande Verità”, a lungo Celata nell’Interesse della Divinità Celeste, Che Intese Preservarci dalle insidie del Passato.   Eppure, nelle Sacre Scritture Vengono Citati i Divieti Imposti agli uomini Da Dio Onnipotente, con le Punizioni Tramandate di Generazione in Generazione, Passaggi Salienti Che Spiegano il perché delle abitudini e dei vizi ereditati per le colpe dei padri.   Il Grande Orologio del Creato Continua la Sua Corsa, mentre noi ancora siam qui a discutere del nulla! Preghiamo insieme e per davvero, giacché “finito il Tempo della Vita… Finito E’ anche il Tempo di Meritare!”.   Festeggiando  in questo venerdì – tra gli Altri, San Charbel (Giuseppe) Makhluf – Sacerdote ed Eremita, un Fraterno Abbraccio, in Cristo.

 

 

 

 

 

Gif Saint Padre Pio De Pietrelcina Photo: Animated Saint Padre Pio ...

 

 

 

 

 

Fioretti di San Pio da Pietrelcina

“Padre Pio la paga cara”

 

 

 

 

 

Nel 1964 fu portata da un paese della bergamasca una giovane ossessa al Convento dei Cappuccini di San Severo (Foggia).   Quivi risiedeva Padre Placido da San Marco in Lamis, universalmente Stimato dalla gente per la Sua Santità.   A Lui fu presentata l’ossessa, affinché la Liberasse dal demonio.   La giovane come vide Padre Placido, si mise a urlare, a dire parolacce, a bestemmiare e a tentare di aggredirLo.   Dopo un momento di esitazione, i Confratelli di Padre Placido Lo consigliarono di far proseguire la giovane ossessa e i parenti che l’accompagnavano per San Giovanni Rotondo, affinché intervenisse Padre Pio.   E così fecero.   Quando la ragazza fu Dinanzi a Padre Pio, ripeté con violenza le stesse scenate fatte davanti a Padre Placido.   Padre Pio, Che in quel momento non Era in Forze per Intraprendere gli Esorcismi, Si Limitò a Darle una Benedizione.  Qualche Giorno dopo, alcuni Frati, autorizzati dall’Arcivescovo di Manfredonia, vollero fare gli Esorcismi per Liberare l’ossessa dal demonio, ma non riuscirono ad andare avanti, perché quello li irrideva, dicendo che pretendevano di cacciarlo dopo aver mangiato e bevuto, anziché Avere Pregato e Fatto Penitenza.  Padre Pio, Saputo Che le cose si erano messe così, Rimase triste e pensieroso.   Nella notte poi fu aggredito con furore dal diavolo, che Gli assestò un colpo tremendo sulla spina dorsale.   Egli Cadde malamente per Terra, Si Ferì al sopraccigliare e ben presto si vide la faccia tutta tumefatta.   Nel cadere Emise un grido, che fu sentito dai Confratelli, i Quali – Accorsi prontamente, Lo trovarono in quello stato.   Gli chiesero che cosa fosse successo ed Egli Si Limitò a Dire Che Era Caduto.   Allora Gli medicarono le ferite e Lo adagiarono sul letto.   In quelle condizioni però la mattina non poteva scendere in Chiesa per la Celebrazione della Santa Messa.   D’altra parte l’ossessa alla gente che aspettava in Chiesa andava urlando che Padre Pio non Sarebbe Venuto, perché nella notte aveva conciato per le feste Quel Vecchio Frate.   Effettivamente, a una certa ora si presentò in Chiesa il superiore del Convento, il quale Annunciò che Padre Pio non Sarebbe Sceso per la Messa, perché indisposto.   Ci fu grande delusione e confusione tra la gente.  Quella stessa Mattina, il superiore del Convento di San Severo, Padre Alberto D’Apolito, venne a San Giovanni e apprese i fatti che erano accaduti.   Recatosi dal Padre Pio, Gli chiese se era vero quello che la gente andava dicendo.   Padre Pio Si Limitò a Dire: «È possibile».   Allora Padre D’Apolito Gli espresse il suo dispiacere nell’avere consigliato di dirottare da San Severo a San Giovanni quella giovane ossessa.   E Padre Pio: «Mi avete fatto un bel regalo!».   Ma la partita tra il Padre Pio e il diavolo per quella ragazza indemoniata non era chiusa: Padre Pio Pregò e Si Mortificò e dopo qualche Giorno, rimessosi alla meglio, Scese in Chiesa per la Santa Messa.   Questa volta però l’ossessa come Lo vide diede un urlo altissimo e poi cadde per Terra svenuta.   Il diavolo finalmente se n’era andato e la giovane Serena e Tranquilla poté ascoltare la Messa del Padre Pio e poi tornare Guarita a casa sua.   Padre Pio, Come al Solito Aveva Vinto, ma questa volta L’Aveva Pagata cara!

 

 

 

 

 

 

La cena del Signore GIF - Scarica & Condividi su PHONEKY

 

 

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo

 

 

 

 

Cristo di Dio, Benedici il Cibo Che ci apprestiamo a consumare, affinché Porti Frutto Salvifico ai Corpi e alle Anime delle Creature a Te Fedeli! Amen.

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

La Santissima Trinità Divina – nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio e il Suo Preziosissimo Sangue, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria nel mondo, il Santuario della Vergine della Rivelazione in Roma, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino del Cristo di Dio, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, le Anime Sante abbandonate in Purgatorio e per i Defunti di tutti i Tempi, i Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non credono nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

Festa del Padre Onnipotente, del  Figlio Prediletto Gesù e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

 

118598772_0_be4eb_57427c47_XL

 

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

Signore, mio Dio, Ti Ringrazio di Questa Nuova Mattina Che mi Offri. Sono curioso di Sapere Cosa mi Porterà e impaziente di Conoscere le Tue Nuove Intenzioni nei miei confronti. Concedimi il Tuo Spirito, perché io Sia Capace di Affrontare Come Tu Desideri Tutte le Cose Che mi Aspettano. In Questo Giorno, vorrei particolarmente Ascoltare Cosa Dice Tuo Figlio. Fa’ Che la Sua Parola Diventi in me una Fonte Che Zampilla, affinché Possa Trasmettere agli altri un Po’ del Tuo Amore e della Tua Provvidenza. Esulto di Questa Giornata. Amen.

Dal Libro del Profeta Geremia (Ger 3,14-17)

Ritornate figli traviati, Dice il Signore – perchè Io Sono il vostro Padrone. Io vi Prenderò uno da ogni Città e due da ciascuna Famiglia e vi Condurrò a Sion. Vi Darò Pastori Secondo il Mio Cuore, i quali vi Guideranno  con Scienza e Intelligenza . Quando poi vi sarete Moltiplicati e sarete stati Fecondi nel Paese, in Quei Giorni – Dice il Signore, non si Parlerà più dell’Arca dell’Alleanza del Signore; nessuno ci penserà e nè se ne ricorderà; Essa non Sarà Rimpianta né Rifatta. In Quel Tempo chiameranno Gerusaleme Trono del Signore; tutti i Popoli vi si raduneranno nel Nome del Signore e non seguiranno più la caparbietà del loro Cuore selvaggio. Parola di Dio.

Dal Salmo di Geremia (Ger 31)

Ascoltate, genti, la Parola del Signore, Annunciatela alle isole più lontane e dite: «Chi ha Disperso Israele lo Raduna e lo Custodisce Come un Pastore il Suo Gregge». Perché il Signore Ha Riscattato Giacobbe, Lo Ha Liberato dalle mani di Uno più Forte di lui.  Verranno e Canteranno Inni sull’Altura di Sion, Andranno Insieme Verso i Beni del Signore. La Vergine allora Gioirà Danzando e Insieme i giovani e i vecchi. «Cambierò il loro lutto in Gioia, li Consolerò e li Renderò Felici, senza Afflizioni».

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo l’Apostolo Matteo (Mt 13,18-23)

In  Quel Tempo, Gesù Disse ai Suoi Discepoli: «Voi dunque Ascoltate la Parabola del Seminatore. Ogni volta che uno Ascolta la Parola del Regno e non La Comprende, viene il Maligno e ruba ciò che è stato Seminato nel suo Cuore: Questo E’ il Seme Seminato lungo la Strada. Quello Che E’ Stato Seminato sul Terreno Sassoso è colui Che Ascolta la Parola e l’Accoglie subito con Gioia, ma non Ha in Sé Radici ed è incostante, sicché, appena giunge una tribolazione o una persecuzione a Causa della Parola, egli subito viene meno. Quello Seminato tra i rovi è colui Che Ascolta la Parola, ma la preoccupazione del Mondo e la seduzione della ricchezza soffocano la Parola ed Essa non Dà Frutto. Quello Seminato sul Terreno Buono è colui Che Ascolta la Parola e La Comprende; questi Dà Frutto e Produce il cento, il sessanta, il trenta per uno». Parola del Signore.

Preghiera della Sera

Padre Santo, al termine di Questa Giornata, Concedici Che i Semi oggi Seminati nel nostro Cuore dalla Tua Santa Provvidenza Portino Frutto Abbondante, per la Tua Gloria.   Donaci Riposo Sereno, perché risvegliandoci – se a Te Piacerà, non ci stanchiamo di fare il Bene, affinché, non desistendo, a suo Tempo Possiamo Mietere. Amen.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

Come comportarsi in chiesa - Parrocchia di Bozzolo - Diocesi di ...

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo:

 

 

 

 

Risultato immagini per GIF ANIMATE AMEN