Le Dolci Parole del Signore! (03 ottobre 2015 – ore 11,28).

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, molte volte – non da ultimo oggi, ci viene chiesto di citar qualcosa sullo Spirito Santo! Ora, sulla base delle Testimonianze raccolte, oltre alla notevole mole dei contatti diretti con molti Carismatici – Sacerdoti e Laici, riteniamo in Umiltà e Coscienza di poter trascrivere quanto segue: “L’Eterno Padre – dopo la dura ed incessante lotta con altre divinità, Riuscì finalmente a Far Prevalere la Forza del Suo Amore, Portando a Compimento il Grande Disegno della Creazione Conosciuta, ovvero l’Asse Universale – Così Come Tramandatoci.

Per Poter Dare il Giusto Senso alla Sua Meravigliosa Opera, l’Onnipotente Generò la Propria Discendenza a Sua Immagine e Somiglianza, Dando Vita alla Razza Umana, Effondendo il Divino Spirito in Adamo, dalla Quale Costola Estrasse – poi, la Progenitrice Eva, Entrambi tentati da quegli dei sconfitti Originariamente dal nostro Dio. Col tradimento, Venne Meno la Fiducia dell’Onnipotente nei confronti dei Figli, al punto da IndurLo a Cacciarli dal Paradiso Celeste e a Nasconder loro il Proprio Santo Volto. Passarono i Secoli e le Conformazioni dei Pianeti, alcuni dei Quali Sede Obbligata per gli Angeli ribelli. Nel frattempo, gli uomini della Terra Crescevano e si Moltiplicavano nel peccato, Facendo sì che l’Eterno Giungesse ancora alla Decisione di Decimarli, Mediante il Diluvio Purificatore. Ma gli Arcangeli Soffrivano alla Vista del Dolore Che Aleggiava in Cielo; Sospinto, il Meraviglioso Padre Decise di Dar Corso ai Piani di Rinascita, Dando Così Luogo al “Rientro Internazionale”, Concependo il Prediletto Gesù nel Seno di Maria – della Tribù di Beniamino, Accudito dal Prode Giuseppe – della Tribù del Re Davide. Lo Spirito Santo – Agevolato da Giovanni il Battista, Si Insediò in Quella Splendente Creatura, Che Seguì le Orme del Suo Predecessore – Adamo, nel Cui Grembo Si Mostrò ad un contemporaneo Figlio di quaggiù, che Li vide Entrambi con le Mani Giunte, mentre Pregavano. L’Epilogo del Vissuto Cristico E’ Stato rimescolato dagli uomini della Terra, sempre più presi dalle quotidianità del mondo e dalle insidie di satana, che molte Anime inquinò. Ma Gesù – con la Sua Diffusa Opera Salvifica, E’ Riuscito a Vincere il male, Utilizzando – per lo Scopo, Alcuni Figli Piangenti, Re-inviati dal Padre per Favorire le Gesta dei Santi. Ora, Dice Gesù Che si Salveranno coloro Che – per Grazia Ricevuta:

  1. Crederanno Che Egli E’ il Figlio Prediletto dell’Altissimo, Stabilito per noi Quale Unico Salvatore;
  2. Crederanno nell’Opera Salvifica della Preghiera e del Digiuno, poiché Così Stabilì l’Onnipotente, Che Fa Quel Che Vuole;
  3. Crederanno Che i Figli non sono una “proprietà” dei Genitori terreni, ma Umili Strumenti del Signore, da Allevare nel Rispetto del Suo Santo Nome;
  4. Crederanno Che la Vita E’ un Banco di Prova Stabilito dal Signore, per la Valutazione d’Ogni singolo Libero Arbitrio;
  5. Crederanno Che la bestemmia, con la maldicenza e le cattive Opere, comporteranno Pena e Sofferenza all’Anima Innocente, Calata nei Corpi dall’Altissimo – Che Sono il Suo Tempio, per Altre Finalità;
  6. Crederanno Che i 7 Vizi Capitali – coi tradimenti alla Memoria del Bene Assoluto, Sono Stati Presentati al mondo quali lidi da evitare, poiché in essi si celano tutti i mali;
  7. Crederanno che non v’è alcun uomo in grado di Operare Miracoli, se non per Espressa Volontà del Signore Iddio, Che Si Serve d’Ogni Cosa a Suo Insindacabile Volere;
  8. Crederanno Che la morte non comporta alcuna Cessazione Definitiva, poiché E’ Stata Prevista – per alcuni, la Permanenza Purificatrice in Purgatorio, nell’Attesa della Chiamata Generale al Giudizio Universale;
  9. Crederanno Che la Santissima Trinità Esprime di Sé nello Spirito Santo, Ch’E’ Lo Stesso Gesù Cristo, Perla Lucente dell’Altissimo e Faro dell’Umanità, Che Ha parlato di Perdono per la Redenzione di Tutti i Cuori;
  10. Crederanno Che la Croce E’ Segno Indiscutibile di Gloria per l’Eterno Creatore, Ponendo in Beata Relazione la Terra con il Cielo.

 

In Chiusura, V’E’ da precisare Che il Signore – per Motivi ancora Sconosciuti, Intese altresì Far conoscere alcuni Risvolti dell’attuale Tempo, Mostrando con Forte Anticipo:

 

  1. le Zone esatte della Terra in Cui Si Sono Verificati (e si Verificheranno) sorprendenti Catastrofi;
  2. il Ritorno in Terra del Figlio dell’Uomo, con il Popolo dei Seguaci al Suo Unico ed Umile Servizio;
  3. la Visione Perfetta del Paradiso Celeste, del Purgatorio e dell’Inferno, con le Anime degli Angeli e dei Santi alla Corte del Supremo Trono di Dio;
  4. le Grazie Concesse dalla Divina Misericordia di Gesù Cristo, Vero Dio e Vero Uomo, coi Miracoli scaturenti dalla Fedele e Candida Preghiera;
  5. la fine d’ogni male e del progresso tecnologico conosciuti, col Ristabilirsi in Terra della Originaria Divina Semplicità;
  6. la Devota Opera Indispensabile delle Tre Marie, in Favore dell’Amato Cuore Meraviglioso di Gesù Cristo e di alcuni contemporanei Figli Suoi, con Manifestazione Fisica della Privilegiata Vicinanza;
  7. la Venuta in Terra dei Fratelli Universali, Che Avranno il Compito di Erudire i Compagni di Viaggio dello Spirito Santo Consolatore;
  8. i Passaggi Meravigliosi della Promessa Solenne di Gesù Cristo, Che Si Occuperà “Direttamente” della Anime a Lui Devote nel Momento Stabilito del Trapasso da Questa all’Altra Vita;
  9. il Perdono Divino Concesso agli Apostoli e all’Anima di Giovanni Paolo II (2008);
  10. il Tavolo dei Lavori Celesti di Padre Pio da Pietrelcina e di San Giovanni Bosco (2009);
  11. la tacitazione in Obbedienza del Cardinal Tettamanzi, con la successiva nomina e le dimissioni di Benedetto XVI (2007);
  12. la Sottomissione della Chiesa Cristiana al Santo Tempio Ebraico in Roma e in Gerusalemme, con il Riconoscimento Ufficiale di Gesù Quale Figlio Unigenito e Prescelto di Dio Padre Onnipotente, Operato Personalmente dal Rabbino Capo di Roma – Riccardo Di Segni;
  13. la Chiamata al Soglio Pontificio del Vescovo bianco Francesco Bergoglio (2010), con le successive dimissioni, per il Previsto Passaggio delle Consegne all’Antica Chiesa Ebraica e – quindi, alle Autorità Celesti.

 

 

Benedetto nei Secoli il Signore