Il Santo Vangelo del Giorno Domenica del Signore – “Corpus Domini” – 14 giugno 2020 (2027) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’È Tornato tra noi nel Nome del Padre!

 

 

 

 

 

 

Visualizza immagine di origine

 

 

 

Mai Dimenticando Che “Il Potere di Cristo Espelle l’originaria causa di ogni male”, per Intercessione del Cuore Immacolato di Maria, Dedicheremo il Santo Vangelo del Giorno all’Amore e alla Divina Misericordia di Gesù Salvatore, affinché Conceda il Suo Perdono alle Anime Sante Abbandonate in Purgatorio e ai Defunti di Tutti i Tempi, Privati della Diffusa e Salvifica Preghiera di noi distratti Figli di quaggiù.  Per Grazia Ricevuta.

 

 

 

 

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato! Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

A.N.A.Di.M.I. Onlus (@anadimionlus) | Twitter

 

 

 

 

Popolo di Dio, Che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e Avrai Salva la Vita!   

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen 

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle, leggendo il Santo Vangelo – in Questa Straordinaria Domenica del Corpus Domini, la nostra Attenzione E’ Sollecitata a porsi la domanda di Quando il Giusto Chiederà Conto d’ogni singolo Operato; in Relazione a Ciò, cosa mai potrem rispondere a Cotanta Autorità? Che abbiam mangiato, poi dormito e pur danzato, senza mai davvero Applicarci alla Strada Casta e ormai Serena, Che Conduce alla Vita, Quella Vera!  Certo, non siam poco distratti ed egoisti, ma forse più incoscienti ad affrontar con tale leggerezza un Sì Grande e Vero Rischio! I Cuori Attenti – però, Sanno di Che Pasta E’ il Pio Signore, poiché non Possono Scordar le Sue Carezze.  Chi altri potrà mai Consolarci con Tale Assidua Fedeltà? Alcuno riuscirà in Quest’Azione con Successo, perché il Padre E’ Con il Figlio e Con lo Spirito Santo, e la Messe di Misericordia Abbondantemente quaggiù Distribuiranno.  Per passare una Lieta Giornata in Pace e Serenità, Rendendo anche Omaggio alla Beata Vergine Maria, proviamo a ben interiorizzare Questa Frase del Cristo, Foriera di Profondi Spunti Riflessivi: “AscoltateMi tutti e intendete Bene: non v’è nulla fuori dell’uomo che – entrando in lui, possa contaminarlo; sono invece le cose che escono dall’uomo a contaminarlo!”. Un Fraterno Abbraccio.

 

 

 
                                  Come comportarsi in chiesa - Parrocchia di Bozzolo - Diocesi di ...

 

 

 

L’Amore in Famiglia

 

 

 

 

Amare ed essere Amati E’ il Desiderio principale e più profondo di ogni uomo. Non è necessario parlare di quanto l’Amore e l’Accettazione siano importanti nella scuola di Vi­ta della Famiglia. La mancanza di Amore e di Accettazione in Famiglia lascia ferite profonde. Tutti sanno che fin dal suo Concepimento il Bambino sente e sa se è accettato con Amore o meno. La prassi terapeutica ha messo in evidenza che profonde paure, spesso generate prima della Nascita, possono accompagnare per tutta la Vita quelle persone il cui padre e la cui madre volevano uccidere il Bambino.

Perciò il Messaggio del 13 dicembre 1984 E’ molto chiaro. Bisogna innanzi tutto iniziare ad Amare in famiglia e poi si può parlare di Amore nella Comunità Parrocchiale e verso tutte le altre persone. Con Questo Messaggio Maria Ha Inteso preparare la Comunità Parrocchiale ad ac­cogliere i Pellegrini: “… poi potrete Amare ed accogliere coloro che vengono qui” (13 dicembre 1984).

Molto Concretamente da un Punto di Vista Materno, Maria Cerca, nello Stesso Messaggio, di considerare la settimana in cui aveva dato il Messaggio come un Momento Speciale nel quale imparare ad Amare. Si tratta della setti­mana immediatamente prima del Natale, una Festa di Vita ed Amore. L’esercizio dell’Amore inizia proprio quando l’uomo sceglie di Amare in Famiglia. Nello stesso Messag­gio Maria Ripete il Pensiero di San Paolo, Secondo il Quale senza Amore non si ottiene nulla. L’Amore Stravolge tutte le leggi e le Completa, ma le leggi non possono cambiare l’Amore. Senza l’Amore nulla ha valore, mentre l’Amore Dona ad ogni cosa un Valore Eterno (cfr. 1 Cor 13,1-13).

Prima del quarto anniversario, il 6 giugno 1985, Maria Rinnova il Suo Invito ad iniziare ad Amare in Famiglia per poi iniziare ad Amare tutti quelli che verranno. Da un punto di vista cronologico, si può dire che Medjugorje tra la fine del 1984 e l’inizio del 1985 Sia Divenuta un Santuario internazionale. Le circostanze in cui si sono verifi­cati gli Avvenimenti di Medjugorje, vedono da un lato le pressioni ed i tentativi dei comunisti di stroncare tutto, e dall’altro proprio in quel periodo l’Ordinariato Diocesano di Mostar compie un passo indietro rispetto alle azioni aggressive contro Medjugorje. Il Vescovo dell’epoca, Monsignor Pavao Zanic, alla fine di ottobre 1984 pub­blicò un opuscolo semi-ufficiale su Medjugorje. In alcuni momenti sembrò che le forze contrarie mondiali ed Eccle­siastiche potessero soffocare gli avvenimenti di Medju­gorje. Ma si vide Che Maria Era alla Guida di Tutto Questo, Che non Si Preoccupava degli attacchi e non Ne Parlava neppure, ma Ammoniva ed Educava la Comunità Parroc­chiale all’Amore Che tutto Vince.

Nel Natale 1991, con l’infuriare della guerra in Croa­zia ed i primi segnali di guerra in Bosnia ed Erzegovina, Maria ancora una volta Invitò all’Amore ed alla Pace. L’A­more E’ Grazia e bisogna Pregare per raggiungerLa; allora Arriverà Gesù Che tutto Benedice con la Pace e l’Amore. Nel Suo Messaggio dell’aprile 1993 Maria Utilizza l’Im­magine della Natura – Che in Primavera Si Risveglia, ed Invita tutti ad aprirsi all’Amore, come anche la Natura Si Sveglia e Si Apre a Dio il Creatore. Un Cuore Che Si Apre all’Amo­re, proprio come Fa la Natura, Dimostrerà prima il proprio Amore in Famiglia. L’Amore Salverà la Famiglia dall’in­quietudine e dall’odio, riportando al Suo Interno uno Spiri­to di Preghiera. Per Mezzo della Preghiera, Dio ci Darà la Forza per Amarci a vicenda. Maria Sa quanto sia importan­te che noi accettiamo Questo Invito all’Amore e che siamo attivi nel risvegliarLo e per Questo Motivo ci Ripete che El­la Ama tutti col Suo Amore Materno. L’Amore Materno E’ la Condizione Fondamentale per la Vita in generale. Si Tratta di un Amore Particolarmente Attivo ed E’ il Presupposto per la Nascita ad una Nuova Vita. Senza Questo Tipo di Amore la Vita non può neppure iniziare né Esistere. La Consape­volezza dell’Amore di Dio, Che ci Rigenera a Vita Nuova, e dell’Amore Materno di Maria Sono ancora una volta il Presupposto affinché ogni uomo scelga l’Amore ed ogni Amore ferito Sia Guarito. Dio ci Si E’ Rivelato in Gesù Cristo come Amore Infinito Che ci Accoglie tutti incondi­zionatamente, e Che E’ alla base di ogni altro tipo di Amore, soprattutto Quello all’interno della Famiglia, perché Dio Si E’ Manifestato Come nostro Padre.

 

 

 

 

piccione-amore GIF - Scarica & Condividi su PHONEKY

   

 

 

L’Amore E’ il Presupposto della Pace nella Famiglia

 

 

 

Chi non ha Amore non può sperimentare la Pace, ci Inse­gna Maria nel Suo Messaggio del 25 gennaio 1996, Ove la Vergine Parla del Legame tra amore e Perdono. Noi siamo uomini deboli, commettiamo peccato e peccando minacciamo l’Amore. Per chi non Per­dona, l’Amore Ha Poco Slancio ed E’ Condizionato da molti fattori. Ancora una volta, solo chi Ama può Perdonare. Ci rimane soltanto la Preghiera per Poter Accogliere e Comprendere col Cuore l’Invito all’Amore ed al Perdono.  “Pregate insieme con Cuore Gioioso”. (Fra’ Slavko Barbaric).

Edito da Informativni centar “MIR” Medjugorje

 

 

 

 

Risultati immagini per GIF animate del Preziosissimo Sangue di Gesù

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo
(ormai totalmente contaminato)

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio e il Suo Preziosissimo Sangue, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria nel mondo, il Santuario della Vergine della Rivelazione in Roma, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino del Cristo di Dio, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, le Anime Sante abbandonate in Purgatorio e per i Defunti di tutti i Tempi, i Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non credono nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

Festa del Padre Onnipotente, del  Figlio Prediletto Gesù e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

118598772_0_be4eb_57427c47_XL

 

 

 

Preghiera del Mattino

Dio, Padre Onnipotente, Tu non Vuoi che l’uomo Stia Lontano da Te, isolato dagli altri e estraneo persino a se stesso. Il Tuo Amore cerca la sua Compagnia. Ti Rendiamo Grazie per l’Amore Che Hai per noi e Che Manifesti in Tuo Figlio Gesù Cristo. Fa’ che non dimentichiamo la Gravità della Tua Parola con il Pretesto del Tuo Amore. Non Permettere Che di Te ci fabbrichiamo un’Immagine a noi conveniente, per PoterLa Presentare agli altri uomini facilmente e con successo. Gli accadimenti di ogni Giorno La Spazzerebbero via facilmente, Come il Vento, e ci ritroveremmo di nuovo nella nostra solitudine. Rendici Pronti a Metterci in Cammino Seguendo Quanto ci Ordina la Parola del Figlio Tuo, facci infine Rinunciare a volerne dare un’interpretazione interessata volta a censurare quanto di Essa non ci piace troppo. Perché soltanto Lui E’ il Testimone Veritiero, il “Figlio Unigenito, Che E’ nel Seno del Padre”. Amen.

Dal Libro del Deuteronòmio (Dt 8,2-3.14-16)

Mosè parlò al popolo Dicendo: «Ricòrdati di Tutto il Cammino Che il Signore, tuo Dio, ti Ha fatto Percorrere in Questi quarant’Anni nel Deserto, per umiliarti e Metterti alla Prova, per Sapere Quello che avevi nel Cuore, se tu avresti Osservato o no i Suoi Comandi.  Egli dunque ti Ha Umiliato, ti Ha fatto Provare la fame, poi ti Ha Nutrito di Manna, che tu non Conoscevi e che i tuoi padri non avevano mai Conosciuto, per farti Capire che l’uomo non Vive soltanto di Pane, ma che l’uomo Vive di quanto Esce dalla Bocca del Signore.  Non Dimenticare il Signore, tuo Dio, Che ti Ha Fatto Uscire dalla Terra d’Egitto, dalla condizione servile; che ti Ha Condotto per Questo Deserto Grande e Spaventoso, Luogo di Serpenti Velenosi e di Scorpioni, Terra Assetata, senz’acqua; che Ha Fatto Sgorgare per te l’Acqua dalla Roccia Durissima; che nel Deserto ti Ha Nutrito di Manna Sconosciuta ai tuoi padri». Parola di Dio.

Dal Salmo 147

Celebra il Signore, Gerusalemme, Loda il tuo Dio, Sion, perché Ha Rinforzato le Sbarre delle Tue Porte, in mezzo a Te Ha Benedetto i Tuoi Figli. Egli Mette Pace nei Tuoi Confini e ti Sazia con Fiore di Frumento. Manda sulla Terra il Suo Messaggio: la Sua Parola Corre Veloce. Annuncia a Giacobbe la Sua Parola, i Suoi Decreti e i Suoi Giudizi a Israele. Così non Ha Fatto con nessun’altra Nazione, non Ha Fatto Conoscere loro i Suoi Giudizi. 

Dalla Prima Lettera di San Paolo Apostolo ai Corinzi (1 Cor 10,16-17)

Fratelli, il Calice della Benedizione che noi Benediciamo, non E’ forse Comunione con il Sangue di Cristo? E il Pane che noi Spezziamo, non E’ forse Comunione con il Corpo di Cristo?  Poiché vi E’ un Solo Pane, noi siamo, benché molti, un Solo Corpo: tutti infatti Partecipiamo all’Unico Pane. Parola del Signore.

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo l’Apostolo Giovanni  (Gv 6,51-58)

In quel Tempo, Gesù Disse alla folla dei Giudei: «Io Sono il Pane Vivo, Disceso dal Cielo. Se uno Mangia di Questo Pane Vivrà in Eterno e il Pane Che Io Darò E’ la Mia Carne per la Vita del mondo». Allora i Giudei si misero a discutere tra di loro: «Come Può Costui Darci la Sua Carne da Mangiare?». Gesù Disse: «In Verità, in Verità vi Dico: se non Mangiate la Carne del Figlio dell’Uomo e non Bevete il Suo Sangue, non avrete in voi la Vita. Chi Mangia la Mia Carne e Beve il Mio Sangue Ha la Vita Eterna e Io Lo Risusciterò nell’Ultimo Giorno. Perché la Mia Carne E’ Vero Cibo e il Mio Sangue Vera Bevanda. Chi Mangia la Mia Carne e Beve il Mio Sangue Dimora in Me e Io in lui. Come il Padre, Che Dà la Vita, Ha Mandato Me e Io Vivo per il Padre, Così anche Colui Che Mangia di Me Vivrà per Me. Questo E’ il Pane Disceso dal Cielo, non Come Quello Che Mangiarono i padri vostri e morirono. Chi Mangia Questo Pane Vivrà in Eterno». Parola del Signore. 

Preghiera della Sera

Signore, Penetro nel Tuo Silenzio. Concedimi di Guardare Attraverso la Fede il Giorno che è trascorso. Fa’ Che Comprenda Quanto Volevi Dirmi negli incontri, negli avvenimenti e in tutto ciò che ho visto intorno a me. Fa’ Che Segua le Tue Orme e Che le mie azioni Contino qualcosa sulla Bilancia della Vita. Accetta i limiti della mia Buona Volontà, affinché le mie azioni Assumano qualche Valore ai Tuoi Occhi e mi Preservino dall’essere giudicato troppo superficiale. Amen.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

Religión de López Méndez - Blog Banesco

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo:

 

 

 

Risultato immagini per GIF ANIMATE AMEN