Il Santo Vangelo del Giorno giovedì del Signore 11 giugno 2020 (2027) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’È Tornato tra noi nel Nome del Padre!

 

 

 

 

Visualizza immagine di origine

 

 

 

Mai Dimenticando Che “Il Potere di Cristo Espelle l’originaria causa di ogni male”, per Intercessione del Cuore Immacolato di Maria, Dedicheremo il Santo Vangelo del Giorno all’Amore e alla Divina Misericordia di Gesù Salvatore, affinché Conceda il Suo Perdono alle Anime Sante Abbandonate in Purgatorio e ai Defunti di Tutti i Tempi, Privati della Diffusa e Salvifica Preghiera di noi distratti Figli di quaggiù.  Per Grazia Ricevuta.

 

 

 

 

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato! Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

A.N.A.Di.M.I. Onlus (@anadimionlus) | Twitter

 

 

 

 

Popolo di Dio, Che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e Avrai Salva la Vita!   

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen 

 

 

 

75kRSXI

 

 

 

 

Pace e Bene. Molte Vite vengon sciupate per via dei nostri stolti atteggiamenti, sempre più orientati a denigrare il Grande Dono Elargitoci dal Cielo. Ad alcuno è Consentito non portare incremento a Tal Regalità, poiché Ciò equivarrebbe a vanificare la Magnifica Opera del Padre, Che già Molto ci Ha Concesso. Quando capiremo chi son davvero i nostri Genitori S’Apriran di Colpo gli occhi, proprio per veder Che non Son di questo mondo! Ma noi Figli non Ricorriam sovente a Loro, ma dai presuntuosi medici ci precipitiamo a citar le nostre pene, dimenticando che mai uomo Salverà un suo simile, se il Signore non gli E’ Accanto. Eppure, la Vergine Maria E’ Là, Sempre Pronta a Dispensar Miracoli – tra le obiezioni dei Suoi Stessi Ministri terreni! Certo, i nostri errori li notiamo nei momenti meno belli, forse come a ripensare gli antichi Tempi. Ed E’ pur Vero Che le Vie del Signore Sono Infinite, Così Come Recitava un vecchio adagio, ma la Strada della Salvezza Cosa Facile non E’, soprattutto per chi Crede a modo proprio. Anche oggi un bella storia: “la Conversione di un federale”, ovvero l’esaltazione della Grande Promessa del Figlio dell’Uomo. Non sottovalutiamoLa, giacché ci Rivela Che Rispetto al Bene Infinito – Ch’E’ la Stessa Grazia di Dio, nessun impianto umano mai reggerà. Buona Giornata a tutti.

 

 

 

IL MIO AMICO GESÙ: maggio 2015

 

 

 

 

La Grande Promessa di Gesù

“Conversione di un federale”

 

 

 

 

Questo fatto accadde nel periodo in cui l’Autore del presente opuscolo studiava nel Seminario di Catania.   Durante il fascismo c’era a Catania, quale federale onnipotente per tutta la provincia (il “federale” era il rappresentante del Partito Fascista in ogni provincia), l’avvocato Pietro Angelo Mammana, di pessimi costumi.   Tra le sue innumerevoli malefatte, un giorno aveva dato uno schiaffo a un giovane perché portava al petto il distintivo di Azione Cattolica (c’era allora un po’ di attrito tra il Vaticano e il Partito Fascista per il movimento dell’Azione Cattolica Italiana, che Mussolini non vedeva di buon occhio); glielo aveva strappato, gettato a terra e pestato, dicendo: “Ora vai a dirlo al tuo Vescovo!”.   Un giorno d’Estate, durante l’ultima guerra, assistendo con una sigaretta accesa, nella sua villa di Trecastagni, al travaso di benzina da una macchina all’altra fatto dal suo autista, la benzina s’incendiò e Mammana fu avvolto dalle fiamme.   Accorsi con delle coperte, i familiari gli spensero le fiamme addosso e quindi lo ricoverarono all’Ospedale Vittorio Emanuele di Catania.   Le fiamme gli avevano bruciato tutta la pelle, per cui non poté essere coperto con lenzuola perché si appiccicavano le carni.   Dovette essere messo sopra una incerata e coperto con un’altra incerata.   Chiese subito un Prete.   Nella stanza accanto alla sua c’era ricoverato il Sacerdote Giuseppe Consoli, residente nella Chiesa di San Giuliano in via Crociferi a Catania.   Egli Accorse subito.   Il federale Mammana, dopo averGli raccontato l’accaduto, Gli disse: Quando fui avvolto dalle fiamme sentii una Voce Che mi Diceva: “Dovresti morire e andare all’inferno, ma ti aspetta Misericordia perché hai fatto i Nove Primi Venerdì… Se tu non L’avessi Fatti quando eri ragazzo, ora ti avrei portato con me all’Inferno!”.   Quindi si Confessò e Comunicò con Grande Pentimento e Devozione. Non volle ricevere nessuno: né amanti, né Amici, ma soltanto il Sacerdote Consoli.   Per i tormenti si torceva come un verme, ma ripeteva continuamente: “Me lo merito! Me lo merito!”. Sopravvisse 15 giorni in quei tormenti e morì Pienamente Rassegnato e Riconciliato con Dio.

(Dal periodico «Il Santuario del Sacro Cuore> di Bologna del 1 giugno 1980).

 

 

 

Risultati immagini per GIF animate del Preziosissimo Sangue di Gesù

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo
(ormai totalmente contaminato)

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio e il Suo Preziosissimo Sangue, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria nel mondo, il Santuario della Vergine della Rivelazione in Roma, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino del Cristo di Dio, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, le Anime Sante abbandonate in Purgatorio e per i Defunti di tutti i Tempi, i Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non credono nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

Festa del Padre Onnipotente, del  Figlio Prediletto Gesù e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

118598772_0_be4eb_57427c47_XL

 

 

 

Preghiera del Mattino

Padre, Ti Rendiamo Grazie per la Tua Sollecitudine e per la Tua Bontà; Ti Rendiamo Grazie per il Dono di Tuo Figlio, perché senza Pastore ci saremmo Sentiti Abbandonati, senza Guida ci Saremmo Smarriti e senza Tuo Figlio non avremmo Potuto Conoscere Te, nostro Padre. Amen.

Dagli Atti degli Apostoli (At 11,21-26; 13,1-3)

In Quei Giorni, [in Antiòchia], un Grande Numero Credette e si Convertì al Signore. Questa Notizia Giunse agli Orecchi della Chiesa di Gerusalemme, e mandarono Bàrnaba ad Antiòchia.   Quando questi giunse e Vide la Grazia di Dio, si Rallegrò ed Esortava tutti a restare, con Cuore Risoluto, Fedeli al Signore, da Uomo Virtuoso Qual Era e Pieno di Spirito Santo e di Fede. E una Folla Considerevole fu aggiunta al Signore.   Bàrnaba poi partì alla volta di Tarso per cercare Saulo: lo trovò e lo condusse ad Antiòchia. Rimasero insieme un Anno intero in quella Chiesa e Istruirono molta gente. Ad Antiòchia per la prima volta i Discepoli furono Chiamati Cristiani.   C’erano nella Chiesa di Antiòchia Profeti e Maestri: Bàrnaba, Simeone detto Niger, Lucio di Cirene, Manaèn, compagno d’infanzia di Erode il tetrarca, e Saulo. Mentre essi stavano Celebrando il Culto del Signore e Digiunando, lo Spirito Santo Disse: «Riservate per Me Bàrnaba e Saulo per l’Opera alla Quale Li Ho Chiamati». Allora, dopo aver Digiunato e Pregato, Imposero loro le Mani e li Congedarono. Parola di Dio.

Dal Salmo 97

Cantate al Signore un Canto Nuovo, perché Ha Compiuto Meraviglie.  Gli Ha Dato Vittoria la Sua Destra e il Suo Braccio Santo.  Il Signore Ha Fatto Conoscere la Sua Salvezza, agli occhi delle genti Ha Rivelato la Sua Giustizia.  Egli Si E’ Ricordato del Suo Amore, della Sua Fedeltà alla Casa d’Israele. Tutti i Confini della Terra hanno Veduto la Vittoria del nostro Dio. Acclami il Signore Tutta la Terra, Gridate, Esultate, Cantate Inni! Cantate Inni al Signore con la Cetra, con la Cetra e al Suono di Strumenti a Corde, con le Trombe e al Suono del Corno Acclamate Davanti al Re, il Signore. 

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo l’Apostolo Matteo (Mt 10,7-13)

In Quel Tempo, Disse Gesù ai Suoi Apostoli: «Strada facendo, Predicate, dicendo Che il Regno dei Cieli E’ Vicino. Guarite gli infermi, Risuscitate i morti, Purificate i lebbrosi, Scacciate i demòni. Gratuitamente Avete Ricevuto, gratuitamente Date. Non procuratevi oro né argento né denaro nelle vostre cinture, né sacca da viaggio, né due tuniche, né sandali, né bastone, perché chi lavora ha Diritto al suo Nutrimento.  In qualunque città o villaggio entriate, domandate chi là sia Degno e rimanetevi finché non sarete partiti. Entrando nella casa, rivolgetele il Saluto.  Se quella casa ne è Degna, la vostra Pace Scenda Su di essa; ma se non ne è Degna, la vostra Pace Ritorni a voi. Parola del Signore.

Preghiera della Sera

Dio, Padre di tutti gli uomini, questa Sera penso a tutti gli uomini che popolano la Terra. Penso a coloro che non conoscono la Pace. Penso a coloro che hanno fame. Penso a coloro che tengono le redini del potere. Ispira loro pensieri di Pace. Concedi a tutti noi un Cuore inquieto che non Si accontenti dell’ingiustizia né della violenza. Fa’ che non ci chiudiamo nell’autosoddisfazione. Fa’ che impariamo a condividere. Non farci smettere di sognare un mondo dove Regni la Giustizia per tutti. E Permetti Che facciamo veramente quei piccoli Passi di cui siamo capaci. Amen.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

Religión de López Méndez - Blog Banesco

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo:

 

 

 

Risultato immagini per GIF ANIMATE AMEN