Il Santo Vangelo del Giorno giovedì del Signore 21 maggio 2020 (2027) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’È Tornato tra noi nel Nome del Padre!

 

 

 

 

Visualizza immagine di origine

 

 

 

 

Poiché “Il Potere di Cristo Espelle l’originaria causa di ogni male”, Dedicheremo il Santo Vangelo del Giorno all’Amore e alla Divina Misericordia di Gesù Salvatore, affinché Conceda il Suo Perdono alle Anime Sante Abbandonate in Purgatorio e ai Defunti di Tutti i Tempi, Privati della Diffusa e Salvifica Preghiera di noi distratti Figli di quaggiù.  Per Grazia Ricevuta.

 

 

 

 

Christus vincit! Christus regnat! Christus imperat!

 

 

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato! Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

A.N.A.Di.M.I. Onlus (@anadimionlus) | Twitter

 

 

 

 

 

Popolo di Dio, Che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e Avrai Salva la Vita!   

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 

 Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen 

 

 

 

 

Cuori Glitterati | Immagini gratis per il tuo blog

 

 

 

 

Molti parlano del Padre e del Figlio, magari Passando per la Madre, per poi continuare la corsa forsennata e confusa della Vita, trascinandosi dietro usi e costumi antichi e perversi. Dio E’ Umile Coerenza, Sano Equilibrio e Giusto Amore, non altalenanza caratteriale, maldicenza e menzogna, negative peculiarità – queste, che contraddistinsero non solo l’Apostolo Giuda Iscariota, coi suoi contemporanei di quaggiù. Il Signore Lo Si Serve con il Vero Pentimento nel Cuore, e non Lo si usa ipocritamente a mo’ di carta di credito, riponendoLo a cessate esigenze materiali, una volta ottenuto quanto Desiderato. Quando si sceglie da che Parte stare bisogna avere il Coraggio delle proprie azioni, reprimendo le abitudini che accompagnavano l’originario svolgimento della nostra stessa Esistenza, altrimenti dove si anniderebbe il nostro Merito? Non dimentichiamo Che al Figlio dell’Uomo non si potrà mentire e Che ci Ripagherà Secondo i nostri Crediti Reali, non Quelli decantati, giacché ad inquinarci non è quel che entra, ma quanto fuoriesce dalla nostra bocca! Attendiamo un ormai imminente capovolgimento delle cose, mentre ai magistrati del mondo non resterà che osservare stupiti il Vero Giudice Operare nel Supremo e Reale Bene dell’intera Umanità. Sia Lodato Gesù Cristo.

 

 

 

 

 

TRIDUO ALL' IMMACOLATA CONCEZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA ...

 

 

 

 

Messaggio dalla Vergine

(per gli Eletti degli Ultimi Tempi – 28 aprile 2010)

 

 

 

 

“Figli Miei, Sono a voi per Invitarvi a rimanere sempre più uniti nella Preghiera e nell’Amore vicendevole Che vi distingue, in Quanto Figli di Dio. l’Amore Che dovete Seminare nel mondo perché ciascuno vi attinga il Benessere per conoscere Dio.  Stringetevi intorno a Me e insieme Preghiamo il Signore, affinché i lontani Ritornino a Lui e coloro che non Lo conoscono Lo trovino nel vostro essere perfetti Cristiani. Portate Gesù a tutti con Fervore e con Gioia, solo così potrete essere veri Testimoni della Chiesa, Che Accoglie tutti i Suoi figli  intorno a Quella Luce sempre Accesa Che E’ il Tabernacolo, Cioè il Dio Vivente. Vi Prego Figli Miei accrescete la vostra Fede cercando nello zelo quotidiano la Vera Vita Che Porta Frutti. Io Sono sempre con voi e vi Benedico nel Nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo”.

Giovanni 6, 1-13

Dopo Questi Fatti, Gesù Andò all’altra riva del Mare di Galilea, cioè di Tiberìade, 2 e una grande folla Lo seguiva, vedendo i Segni Che Faceva sugli infermi. 3 Gesù Salì sulla Montagna e Là Si Pose a Sedere con i Suoi Discepoli. 4 Era vicina la Pasqua, la festa dei Giudei. 5 Alzati quindi gli Occhi, Gesù Vide che una grande folla veniva da Lui e Disse a Filippo: «Dove Possiamo comprare il Pane perché costoro abbiano da mangiare?». 6 Diceva Così per MetterLo alla prova; Egli infatti Sapeva Bene Quello Che Stava per Fare. 7 Gli Rispose Filippo: «Duecento denari di Pane non sono sufficienti neppure perché ognuno possa riceverne un pezzo». 8 Gli Disse allora uno dei Discepoli, Andrea, Fratello di Simon Pietro: 9 «C’è qui un ragazzo che ha cinque Pani d’orzo e due Pesci; ma che cos’è questo per tanta gente?». 10 Rispose Gesù: «Fateli sedere». C’era molta Erba in quel luogo. Si sedettero dunque ed erano circa cinquemila uomini. 11 Allora Gesù Prese i Pani e, dopo Aver Reso Grazie, Li Distribuì a quelli che si erano seduti, e lo Stesso Fece dei Pesci, finché ne vollero. 12 E quando furono saziati, Disse ai Discepoli: «Raccogliete i Pezzi avanzati, perché nulla vada perduto». 13 Li raccolsero e riempirono dodici canestri con i pezzi dei cinque Pani d’orzo, avanzati a coloro che avevano mangiato.

 

 

 

 

Risultati immagini per GIF animate del Preziosissimo Sangue di Gesù

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo
(ormai totalmente contaminato)

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio e il Suo Preziosissimo Sangue, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria nel mondo, il Santuario della Vergine della Rivelazione in Roma, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino del Cristo di Dio, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, le Anime Sante abbandonate in Purgatorio e per i Defunti di tutti i Tempi, i Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non credono nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

Festa del Padre Onnipotente, del  Figlio Prediletto Gesù e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

 

118598772_0_be4eb_57427c47_XL

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

Padre, Che Hai Rallegrato i Discepoli del Tuo Figlio con la Gioia della Sua Risurrezione, Fa’ Che Durante Questa Giornata sappiamo Riconoscere i Segni della Sua Presenza nel Mondo. Donaci occhi per Vedere Quanta Testimonianza della Risurrezione Viene Data continuamente attorno a noi e per Constatare che il Lieto Messaggio del Vangelo Si Diffonde Ogni Giorno più e, Come Sale e Lievito, Dà Senso e Orientamento all’Immensa Operosità umana. Il Tuo Spirito Conservi Sempre la Tua Gioia sul nostro volto e su quello dei nostri cari, perché, con il Tuo Aiuto, ci Illuminiamo e ci Sosteniamo gli Uni gli Altri Durante Questo Giorno. Amen.

Dagli Atti degli Apostoli (At 18,1-8)

In Quei Giorni, Paolo lasciò Atene e si recò a Corìnto.  Qui trovò un Giudeo di nome Aquila, nativo del Ponto, arrivato poco prima dall’Italia, con la moglie Priscilla, in seguito all’ordine di Claudio che allontanava da Roma tutti i Giudei.  Paolo si recò da loro e, poiché erano del medesimo mestiere, si stabilì in Casa loro e lavorava.  Di mestiere, infatti, erano fabbricanti di tende. Ogni Sabato poi Discuteva nella Sinagoga e cercava di Persuadere Giudei e Greci.  Quando Sila e Timòteo giunsero dalla Macedònia, Paolo cominciò a Dedicarsi Tutto alla Parola, Testimoniando davanti ai Giudei Che Gesù E’ il Cristo. Ma, poiché essi si opponevano e lanciavano ingiurie, egli, Scuotendosi le Vesti, disse: «Il vostro sangue ricada sul vostro capo: io sono Innocente. D’ora in poi me ne andrò dai pagani».  Se ne andò di là ed entrò nella Casa di un tale, di nome Tizio Giusto, uno Che Venerava Dio, la cui Abitazione era Accanto alla Sinagoga. Crispo, capo della Sinagoga, Credette nel Signore insieme a tutta la sua Famiglia; e molti dei Corìnzi, Ascoltando Paolo, Credevano e si Facevano Battezzare.  Parola di Dio.

Dal Salmo 97

Cantate al Signore un Canto Nuovo, perché Ha Compiuto Meraviglie.  Gli Ha Dato Vittoria la Sua Destra e il Suo Braccio Santo.  Il Signore Ha Fatto Conoscere la Sua Salvezza, agli occhi delle genti Ha Rivelato la Sua Giustizia.  Egli Si E’ Ricordato del Suo Amore, della Sua Fedeltà alla Casa d’Israele. Tutti i Confini della Terra hanno Veduto la Vittoria del nostro Dio. Acclami il Signore Tutta la Terra, Gridate, Esultate, Cantate Inni! 

Dal Santo Vangelo di Gesù Secondo l’Apostolo Giovanni (Gv 16,16-20)

In Quel Tempo, Disse Gesù ai Suoi Discepoli: «Un Poco e non Mi Vedrete più; un Poco ancora e Mi Vedrete».  Allora Alcuni dei Suoi Discepoli Dissero tra Loro: «Che Cos’E’ Questo Che ci Dice: “Un Poco e non Mi Vedrete; un Poco ancora e Mi Vedrete”, e: “Io Me Ne Vado al Padre”?».  Dicevano perciò: «Che Cos’E’ Questo “un Poco”, di Cui Parla? Non Comprendiamo Quello Che Vuol Dire». Gesù Capì Che Volevano Interrogarlo e Disse Loro: «State Indagando tra voi perché Ho detto: “Un Poco e non Mi Vedrete; un Poco ancora e Mi Vedrete”? In Verità, in Verità Io Vi Dico: voi Piangerete e Gemerete, ma il Mondo si rallegrerà.  Voi Sarete nella Tristezza, ma la vostra Tristezza si Cambierà in Gioia».  Parola del Signore. 

Preghiera della Sera

Padre Onnipotente e Misericordioso, nelle nostre Giornate ci sono Momenti nei quali pensiamo che siano pochi gli uomini che hanno il Diritto di Gioire, tanta è la miseria, il dolore, l’ingiustizia che ci attornia e che sembra Impedire la Gioia a gran parte dell’umanità. Eppure Tu Hai Detto: “Beati i Poveri, Beati gli Afflitti, Beati i Perseguitati…”. Sì, E’ Vero, al di là delle apparenze e oltre alla Gioia che dà il mondo e dalla quale a volte mi sono lasciato attrarre, Tu Oggi Hai Donato tanta Gioia e tanta Serenità a coloro Che si sono Affidati a Te. Ripensandoci ora, nel Silenzio della Sera, posso anch’io Ricordare il nome di molte persone sul volto delle quali erano Riconoscibili i Segni della Fortezza, della Serenità, della Generosità, della Laboriosità Che Soltanto Tu Puoi Donare. Dammi la Capacità di Giudicare Come Tu Giudichi. Fa’ che anch’io Cerchi Sempre la Gioia Che Tu Dai. Amen. 

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

Religión de López Méndez - Blog Banesco

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo:

 

 

 

Risultato immagini per GIF ANIMATE AMEN