Il Santo Vangelo del Giorno lunedì del Signore 04 maggio 2020 (2027) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’È Tornato tra noi nel Nome del Padre!

 

 

 

 

 

Visualizza immagine di origine

Poiché “Il Potere di Cristo Espelle l’originaria causa di ogni male”, Dedicheremo il Santo Vangelo del Giorno all’Amore e alla Divina Misericordia di Gesù Salvatore, affinché Conceda il Suo Perdono alle Anime Sante Abbandonate in Purgatorio e ai Defunti di Tutti i Tempi, Privati della Diffusa e Salvifica Preghiera di noi distratti Figli di quaggiù.  Per Grazia Ricevuta.

 

 

 

 

Christus vincit! Christus regnat! Christus imperat!

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato! Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

A.N.A.Di.M.I. Onlus (@anadimionlus) | Twitter

 

 

Popolo di Dio, Che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e Avrai Salva la Vita!     

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 

 

 Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen 

 

         

 

 

 

Dopo Babilonia e la sfida lanciata al Signore dagli uomini superbi, la migrazione dei popoli ha ingenerato l’odio e il conflitto sociale tra le razze, dando così luogo ad intolleranze e profondi disaccordi.  Ancor oggi, si continua ad assistere allo sgretolamento dei Valori e dei nuclei Familiari, costituitisi nel tempo in forza di ataviche abitudini, ma non per estrazione territoriale.  Se Dio Avesse Voluto Mescolarci Ulteriormente lo Avrebbe Fatto già in Origine, così come ci Avrebbe Collocati altrove – se Avesse sol Pensato ad un più esatto posizionamento.  Ma il Padre E’ Perfezione, Equilibrio e Amore, Qualità Queste Che mancheranno sempre a noi quaggiù.  Ogni Terra ha il suo habitat, appositamente in essere per i Suoi occupanti, che in Quello dovrebbero Vivere l’Intera loro Esistenza Designata.  Dovremo – quindi, rivedere questa artata storiella del progresso che, nel tempo e purtroppo ormai irrimediabilmente, ha sconquassato ogni ché, facendoci travolgere dal grande caos ch’è gestito dal nemico di Gesù Cristo, satana il bugiardo, l’autore d’ogni male. In Questo Mese di maggio – Dedicato a Maria, Buona e Santa Giornata a tutti, nella Grazia e nella Bontà del Cielo.

  

  

 

 

 

A.N.A.Di.M.I. Onlus (@anadimionlus) | Twitter

  

 

 

 

Signore, Tu mi Scruti e mi Conosci

(dal Salmo 139 – 138)

  

 

 

 

 

Che Gioia quando Mi dissero: “Andiamo alla Casa del Padre”.  Già Si Posano i Miei Piedi sulle Tue Soglie, Gerusalemme (Salmo 122,1).  Mio Signore e Mio Dio, Desidero Rivolgere a Te le Mie Ultime Parole: Signore, Tu Mi Scruti e Mi Conosci; Sai quando Mi Siedo e quando Mi Alzo; Penetri fin da lontano i Miei Pensieri, Mi Scruti quando Cammino e quando Riposo, Ti Sono Noti tutti i Miei Pensieri. La Parola non E’ ancora sulla Mia Lingua, e Tu, o Dio, La Conosci tutta.  Mi Stai Davanti e di Dietro e Sopra di Me Poni la Tua Mano. Dove Andrò Lontano dal Tuo Spirito, dove Potrò fuggire dalla Tua Presenza? Se Salgo Fino al Cielo, Là Tu Sei, se Scendo negli inferi, Là Ti Incontro.  Se Prendo le Ali dell’Aurora, se Vado a FermarMi ai confini del Mare, anche Lì Mi Conduce la Tua Mano, Mi Afferra la Tua Destra.  Benché Io Dica: Mi copran almeno le tenebre; e notte sia la Luce Intorno  a Me, le tenebre non sono per Te tutte oscure e la Notte E’ Luminosa Come il Giorno.  Perché Tu Hai Formato i Miei Reni e nel Grembo di Mia Madre Mi Hai Tessuto; Ti Rendo Grazie per Queste Meraviglie; un Prodigio Sei Tu, e Prodigiose le Tue Opere.  Conoscevi Profondamente la Mia Anima né le Mie Ossa Ti Erano occulte quando Ero Formato nel Segreto, Tessuto nelle Profondità della Terra.  Le Mie Azioni i Tuoi Occhi Vedevano, Tutte Erano nel Tuo Libro; i Miei Giorni Eran Scritti, Fissati, quando ancora non Ne esisteva nessuno.  Quando Profondi, o Dio, i Tuoi Pensieri Quanto Grande il Loro Numero! Se Li conto Sono più della Sabbia, e al termine, Mi Resti Ancora Tu (Salmo 139 – 138).

Tratto dal libro di Emiliano Tardif- José H Prado Flores – Edizioni Dehoniane Bologna

 

 

 

 

Risultati immagini per GIF animate del Preziosissimo Sangue di Gesù

 

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo
(ormai totalmente contaminato)

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio e il Suo Preziosissimo Sangue, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria nel mondo, il Santuario della Vergine della Rivelazione in Roma, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino del Cristo di Dio, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, le Anime Sante abbandonate in Purgatorio e per i Defunti di tutti i Tempi, i Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non credono nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

Festa del Padre Onnipotente, del  Figlio Prediletto Gesù e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

 

118598772_0_be4eb_57427c47_XL

 

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

Signore, Tu Solo Sei il Buon Pastore e il Vero Re. La Tua Corona Fu una Corona di Spine, il Tuo Scettro un Simbolo di Sacrificio. Concedici la Grazia di Usare il nostro potere al Servizio del Prossimo e di Essere, Come il Buon Pastore, la Porta Attraverso la Quale altri Entreranno nel Regno. Amen. 

Dagli Atti degli Apostoli (At 11,1-18)

In Quei Giorni, gli Apostoli e i Fratelli Che Stavano in Giudea Vennero a Sapere che anche i pagani Avevano Accolto la Parola di Dio. E, quando Pietro Salì a Gerusalemme, i Fedeli circoncisi Lo rimproveravano dicendo: «Sei entrato in casa di uomini non circoncisi e hai mangiato insieme con loro!».   Allora Pietro cominciò a raccontare loro, con ordine, dicendo: «Mi Trovavo in Preghiera nella Città di Giaffa e in Estasi ebbi una Visione: un Oggetto Che Scendeva dal Cielo, Simile a una Grande Tovaglia, Calata per i Quattro Capi, e Che Giunse fino a me. Fissandola con Attenzione, Osservai e Vidi in Essa Quadrupedi della Terra, Fiere, Rettili e Uccelli del Cielo. Sentii anche una Voce Che mi Diceva: “Coraggio, Pietro, uccidi e mangia!”. Io dissi: “Non Sia mai, Signore, perché nulla di profano o di impuro E’ mai Entrato nella mia bocca“. Nuovamente la Voce dal Cielo Riprese: “Ciò Che Dio Ha Purificato, tu non chiamarlo profano“. Questo Accadde per Tre Volte e poi Tutto Fu Tirato Su di nuovo nel Cielo. Ed ecco, in quell’Istante, tre uomini si Presentarono alla Casa dove eravamo, mandati da Cesarèa a cercarmi. Lo Spirito Mi Disse di andare con loro senza esitare. Vennero con me! anche questi sei Fratelli ed entrammo in Casa di quell’uomo. Egli ci raccontò Come Avesse Visto l’Angelo Presentarsi in Casa sua e Dirgli: “Manda qualcuno a Giaffa e fa’ venire Simone, detto Pietro; egli ti dirà Cose per le Quali sarai Salvato tu con tutta la tua famiglia“. Avevo appena cominciato a Parlare Quando lo Spirito Santo Discese su di loro, Come in Principio Era Disceso su di noi. Mi ricordai allora di Quella Parola del Signore Che Diceva: “Giovanni Battezzò con Acqua, voi invece Sarete Battezzati in Spirito Santo“. Se dunque Dio Ha Dato a loro lo Stesso Dono Che Ha Dato a noi, per Aver Creduto nel Signore Gesù Cristo, chi ero io per Porre Impedimento a Dio?».   All’udire questo si calmarono e cominciarono a Glorificare Dio dicendo: «Dunque anche ai pagani Dio Ha Concesso Che si Convertano perché Abbiano la Vita!». Parola di Dio. 

Dai Salmi 41 e 42

Come la Cerva Anela ai Corsi d’Acqua, così l’Anima mia Anela a Te, o Dio. L’anima mia Ha Sete di Dio, del Dio Vivente: Quando Verrò e Vedrò il Volto di Dio? Manda la Tua Luce e la Tua Verità: Siano Esse a Guidarmi, mi Conducano alla Tua Santa Montagna, alla Tua Dimora. Verrò all’Altare di Dio, a Dio, mia Gioiosa Esultanza. A Te Canterò sulla Cetra, Dio, Dio mio. 

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo l’Apostolo Giovanni (Gv 10,11-18)

In Quel Tempo, Gesù Disse: “Io Sono il Buon Pastore. Il Buon Pastore Dà la Propria Vita per le Pecore. Il mercenario – Che non E’ Pastore e al quale le Pecore non Appartengono – vede venire il lupo, abbandona le Pecore e fugge, e il lupo Le Rapisce e Le Disperde; perché è un mercenario e non gli importa delle Pecore. Io Sono il Buon Pastore, Conosco le Mie Pecore e le Mie Pecore Conoscono Me, così Come il Padre Conosce Me e Io Conosco il Padre, e Do la Mia Vita per le Pecore. E Ho altre Pecore Che non Provengono da Questo Recinto: anche Quelle Io Devo Guidare. Ascolteranno la Mia Voce e Diventeranno un Solo Gregge, un Solo Pastore. Per Questo il Padre Mi Ama: perché Io Do la Mia Vita, per poi RiprenderLa di nuovo. Nessuno Me La Toglie: Io La Do da Me Stesso. Ho il Potere di DarLa e il Potere di RiprenderLa di nuovo. Questo E’ il Comando Che Ho Ricevuto dal Padre Mio”. Parola del Signore. 

Preghiera della Sera

Signore, Tu Ci Hai Fatto Dono della Parola perché Parlassimo con Bontà, degli orecchi perché Ascoltassimo Attentamente, delle mani perché Creassimo Qualcosa anche noi. Aiutaci a Far Uso di Questi Doni per Salvare i nostri Fratelli, Come il Buon Pastore le Pecorelle Smarrite, dal loro peccato e dalla loro tristezza. Amen. 

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

 Religión de López Méndez - Blog Banesco

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo:

 

 

 

Risultato immagini per GIF ANIMATE AMEN