Maternità Vera.

 
Sovra la culla è china la mammina
e il suo Sorriso è carico d’Amore,
guarda con infinita Gioia la “Piccina”
e chiede al Ciel Rugiada su quel Fiore.
E quella Bimba, qual Fior stupendo,
Giorno per Giorno Cresce nella Vita;
da lei è lontano tutto ciò che è orrendo
perché c’è mamma nella sua salita!
Poi quel Tesoro un Giorno è una sposa
e quella mamma nel puntarle il velo:
” va’ e sii sempre gaia e generosa
ed allo sposo fa’ guardare il Cielo.
Assieme vai con lui per la salita
sempre vicini, la mano nella mano,
e perché Lieta sempre sia la Vita
sii tu il Sostegno dell’Amore umano!”
Poi quella mamma di Fortezza Piena
felice potrà dir al Sommo Dio
al terminar della Vita sua terrena:
“son stata mamma, il Paradiso E’ mio!”.