Il Santo Vangelo del Giorno di Quaresima – Sabato del Signore 21 marzo 2020 (2027) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’È Tornato tra noi nel Nome del Padre!

 

 

 

 

 

 

Visualizza immagine di origine

 

 

 

 

Poiché “Il Potere di Cristo Espelle l’originaria causa di ogni male”, Dedicheremo il Santo Vangelo del Giorno all’Amore e alla Divina Misericordia di Gesù Salvatore, affinché Conceda il Suo Perdono alle Anime Sante Abbandonate in Purgatorio e ai Defunti di Tutti i Tempi, Privati della Diffusa e Salvifica Preghiera di noi distratti Figli di quaggiù.  Per Grazia Ricevuta.

 

 

 

 

Risultato immagini per GIF ANIMATE GESU'

 

 

 

 

Christus Vincit, Christus Regnat, Christus Imperat!

 

 

 

 

 

Risultato immagini per gif animata apocalisse

 

 

 

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato! Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

 

L'immagine può contenere: una o più persone, occhiali_da_sole e occhiali

 

 

 

 

 

Popolo di Dio, Che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e Avrai Salva la Vita!

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen 

 

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, il Signore Disse Che Avrebbe Stravolto i piani degli abitanti di quaggiù, per via delle nostre iniquità e delle diffuse distrazioni, e Ciò che sta accadendo mostra quanto abbiam sbagliato nell’aver abbandonato la Via della Salvezza, Che in Cristo e per Cristo Fu Donata all’uomo. Porsi umilmente in Ginocchio e Contriti servirà ad Esaltarci Innanzi a Gesù Salvatore, Che i Figli Pentiti Consolerà! L’Anno di Misericordia del Signore E’ ormai abbondantemente Trascorso e – ad oggi, non poche Cose abbiam visto scorrere insieme.  Alcune di Queste son forse passate inosservate, quasi fossero normali, proprio a identificar la superficialità del Viver quotidiano, in luogo di quel che dovremmo invece desiderare, ovvero il Vivere in Pace il Mondo Nuovo, rispetto a quel che di nefasto viene purtroppo oggi prospettato. Certo, ogni Passaggio della Vita E’ Meritevole di Profonda Riflessione, non fosse altro per Quelle Buone Azioni Che noi cerchiam di fare. Ma v’è rimedio a tutto il male se portiamo il Giusto Segno nel Cuore! Il Cuore: Cos’E’ Questa Meravigliosa Cosa di Cui tanto Si Cita ovunque? E’ la Culla dell’Amore Vero Che – a prescindere dalla volontà nostra, Torna Sempre a Casa, in Paradiso!

 

 

 

 

 

Risultato immagini per gif animata apocalisse

 

 

 

 

L’Apocalisse di San Giovanni

(Capitoli 15 e 16)

 

 

 

Capitolo 15

1Poi vidi nel Cielo un altro Segno Grande e Meraviglioso: sette Angeli Che Avevano sette Flagelli; gli ultimi, poiché con Essi Si Deve Compiere l’Ira di Dio. 2Vidi pure come un Mare di cristallo misto a Fuoco e Coloro Che Avevano Vinto la bestia e la sua immagine e il numero del suo nome, Stavano Ritti sul Mare di cristallo. Accompagnando il Canto con le Arpe Divine, 3Cantavano il Cantico di Mosè, Servo di Dio, e il Cantico dell’Agnello: “Grandi e Mirabili Sono le Tue Opere, o Signore Dio Onnipotente; Giuste e Veraci le Tue Vie, o Re delle genti! 4Chi non Temerà, o Signore, e non Glorificherà il Tuo Nome? Poiché Tu Solo Sei Santo. Tutte le genti verranno e si Prostreranno Davanti a Te, perché i Tuoi Giusti Giudizi Si Sono Manifestati”. 5Dopo Ciò vidi aprirsi nel Cielo il Tempio Che Contiene la Tenda della Testimonianza; 6dal Tempio uscirono i sette Angeli Che Avevano i sette Flagelli, vestiti di lino Puro, Splendente, e cinti al petto di Cinture d’oro. 7Uno dei quattro Esseri Viventi Diede ai sette Angeli sette Coppe d’oro colme dell’Ira di Dio Che Vive nei Secoli dei Secoli. 8Il Tempio Si riempì del Fumo Che usciva dalla Gloria di Dio e dalla Sua Potenza: nessuno poteva entrare nel Tempio finché non avessero termine i sette Flagelli dei sette Angeli.

Capitolo 16

1Udii poi una gran Voce dal Tempio Che Diceva ai sette Angeli: “Andate e Versate sulla Terra le sette Coppe dell’Ira di Dio”. 2Partì il Primo e Versò la Sua Coppa sopra la Terra; e scoppiò una piaga dolorosa e maligna sugli uomini che recavano il marchio della bestia e si prostravano davanti alla sua statua. 3Il Secondo Versò la Sua Coppa nel Mare Che diventò Sangue come quello di un morto e perì ogni Essere Vivente che si trovava nel Mare. 4Il Terzo Versò la Sua Coppa nei Fiumi e nelle Sorgenti delle Acque, e diventarono Sangue. 5Allora udii l’Angelo delle Acque Che Diceva: “Sei Giusto, Tu Che Sei e Che Eri, Tu, il Santo, poiché Così Hai Giudicato. 6Essi hanno versato il Sangue di Santi e di Profeti, Tu Hai Dato Loro Sangue da bere: ne Sono ben Degni!”. 7Udii una Voce Che Veniva dall’Altare e Diceva: “Sì, Signore, Dio Onnipotente; Veri e Giusti Sono i Tuoi Giudizi!”. 8Il Quarto Versò la Sua Coppa sul Sole e Gli Fu Concesso di bruciare gli uomini con il Fuoco. 9E gli uomini bruciarono per il terribile calore e bestemmiarono il Nome di Dio Che Ha in Suo Potere Tali Flagelli, invece di Ravvedersi per RenderGli Omaggio. 10Il Quinto Versò la Sua Coppa sul trono della bestia e il suo regno fu avvolto dalle tenebre. Gli uomini si mordevano la lingua per il dolore e 11bestemmiarono il Dio del Cielo a causa dei dolori e delle piaghe, invece di Pentirsi delle loro azioni. 12Il Sesto Versò la Sua Coppa sopra il gran Fiume Eufràte e le sue Acque Furono Prosciugate per Preparare il Passaggio ai re dell’Oriente. 13Poi dalla bocca del drago e dalla bocca della bestia e dalla bocca del falso profeta vidi uscire tre spiriti immondi, simili a rane: 14sono infatti spiriti di demòni che operano prodigi e vanno a radunare tutti i re di tutta la Terra per la guerra del Gran Giorno di Dio Onnipotente. 15Ecco, Io Vengo come un ladro. Beato chi è vigilante e conserva le sue vesti, per non andar nudo e lasciar vedere le sue vergogne. 16E Radunarono i re nel luogo che in ebraico si chiama Armaghedòn. 17Il Settimo Versò la Sua Coppa nell’Aria e Uscì dal Tempio, dalla parte del Trono, una Voce Potente Che Diceva: “È Fatto!“. 18Ne seguirono Folgori, Clamori e Tuoni, accompagnati da un grande Terremoto, di Cui non vi era mai stato l’uguale da quando gli uomini vivono sopra la Terra. 19La grande città si squarciò in tre parti e crollarono le città delle nazioni. Dio Si Ricordò di Babilonia la grande, per Darle da bere la Coppa di Vino della Sua Ira Ardente. 20Ogni Isola scomparve e i Monti si dileguarono. 21E Grandine enorme del peso di mezzo quintale scrosciò dal Cielo sopra gli uomini, e gli uomini bestemmiarono Dio a causa del Flagello della Grandine, poiché era davvero un grande Flagello.

 

 

 

 

 

Risultato immagini per gif animata apocalisse

 

 

 

 

 

Messaggio di Gesù Cristo

(a Giovanni – 28 aprile 2010)

 

 

 

 

 

“……, scrivi. Popolo Mio, gente della Terra, che vi ostinate a posporre Quanto dovreste Operare ogni Giorno; l’Argine E’ sul punto di cedere, e non vi accorgete nemmeno di Ciò Che Sovrasta anche le inezie da voi accumulate. Avete sbagliato ogni cosa, eccedendo ai vostri stessi e deviati parametri umani. Eppure – non distante dagli occhi d’ognuno Vennero Poste le Creature Animali a Mo’ d’Esempio, affinché notaste Quanto Semplice Fosse in Verità la Vita Assegnata dal Padre. Esse non chiedono mai conto di Quanto Avverrà, non mancano di Rispetto alla Terra, non si nutrono di crudeltà. La Ricerca della Luce E’ da Sempre Insita nell’Intero Universo, ed Ogni Elemento Risponde ad un Preciso Equilibrio; quel che voi chiamate bioritmo, altro non E’ Che l’Esatto Comando dell’Eterno, Che Tutto Predispose per il Giudizio Finale. Non Crediate d’aver in pugno ogni cosa, ma realizzate Che dalla polvere Siete Stati Originati, ed in quest’ultima veste si concreteranno i vostri inutili sforzi. Pregate Come v’Ho Insegnato!”.

 

 

 

Risultato immagini per GIF ANIMATA DIVISORI

 

 

 

 

Non c’è di meglio per l’uomo che mangiare e bere e godersela nelle sue fatiche; ma mi sono accorto che anche Questo Viene dalle Mani di Dio. Difatti, chi può mangiare e godere senza di Lui? Egli Concede a chi Gli E’ Gradito Sapienza, Scienza e Gioia, mentre al peccatore Dà la pena di raccogliere e d’ammassare per colui Che E’ Gradito a Dio. Ma anche questo è vanità e un inseguire il Vento! Non essere precipitoso con la bocca e il tuo Cuore non Si affretti a proferir parola Davanti a Dio, perché Dio E’ in Cielo e tu sei sulla Terra; perciò le tue parole siano parche, poiché dalle molte preoccupazioni vengono i Sogni e dalle molte chiacchiere il discorso dello stolto.   (Ecclesiaste)

 

 

 

Risultati immagini per GIF animate del Preziosissimo Sangue di Gesù

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo
(ormai totalmente contaminato)

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio e il Suo Santissimo Sangue, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria nel mondo, il Santuario della Vergine della Rivelazione a Roma, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, le Anime Sante abbandonate in Purgatorio e per i Defunti di tutti i Tempi, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non credono nella Divina Misericordia del Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

Festa del Padre Onnipotente, del  Figlio Prediletto Gesù e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

 

118598772_0_be4eb_57427c47_XL

 

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

Dal Paradiso col Tuo Sorriso, o mio Gesù, Come Vuoi Tu, Fammi più Buono, Dammi il Perdono. La mia Giornata sia Consacrata, sempre al Tuo Amore, sempre al Tuo Cuore. Amen. 

Dal Libro del Profeta Osea (Os 6,1-6)

“Venite, ritorniamo al Signore: Egli ci Ha Straziato ed Egli ci Guarirà. Egli ci Ha Percosso ed Egli ci Fascerà. Dopo due Giorni ci Ridarà la Vita e il terzo ci Farà Rialzare e noi Vivremo alla Sua Presenza. Affrettiamoci a conoscere il Signore, la Sua Venuta E’ Sicura Come l’Aurora. Verrà a noi Come la Pioggia di Autunno, Come la Pioggia di Primavera, Che Feconda la Terra”. “Che Dovrò Fare per te, Efraim, Che Dovrò Fare per te, Giuda? Il vostro Amore E’ Come una Nube del Mattino, Come la Rugiada Che all’Alba Svanisce. Per Questo li Ho Colpiti per Mezzo dei Profeti, li Ho Uccisi con le Parole della Mia Bocca e il Mio Giudizio Sorge Come la Luce: poiché Voglio l’Amore e non il Sacrificio, la Conoscenza di Dio più degli Olocausti”. Parola del Signore.

Dal Salmo 50

Pietà di me, o Dio, nel Tuo Amore; nella Tua Grande Misericordia Cancella la mia iniquità. Lavami Tutto dalla mia colpa, dal mio peccato Rendimi Puro. Crea in me, o Dio, un Cuore Puro, Rinnova in me uno Spirito Saldo.  Non Scacciarmi dalla Tua Presenza e non Privarmi del Tuo Santo Spirito. Tu non Gradisci il Sacrificio; se Offro Olocàusti, Tu non li Accetti. Uno Spirito Contrito E’ Sacrificio a Dio; un Cuore Contrito e Affranto Tu, o Dio, non Disprezzi. Nella Tua Bontà Fa’ Grazia a Sion, Ricostruisci le Mura di Gerusalemme. Allora Gradirai i Sacrifici Legittimi, l’Olocausto e l’Intera Oblazione.

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo l’Apostolo Luca (Lc 18,9-14)

In Quel Tempo, Gesù Disse ancora Questa Parabola per alcuni che avevano l’intima presunzione di essere giusti e disprezzavano gli altri: «Due uomini salirono al Tempio a Pregare: uno era fariseo e l’altro pubblicano. Il fariseo, stando in piedi, Pregava così tra sé: “O Dio, Ti Ringrazio perché non sono come gli altri uomini, ladri, ingiusti, adùlteri, e neppure come questo pubblicano. Digiuno due volte alla settimana e pago le decime di tutto quello che possiedo”. Il pubblicano invece, fermatosi a distanza, non osava nemmeno alzare gli occhi al Cielo, ma si Batteva il Petto dicendo: “O Dio, Abbi Pietà di me peccatore”. Io Vi Dico: questi, a differenza dell’altro, tornò a casa sua Giustificato, perché chiunque si Esalta Sarà Umiliato, chi invece si Umilia Sarà Esaltato».   Parola del Signore.

Preghiera della Sera (Madre Teresa di Calcutta)

Non Permettere mai che qualcuno venga a te e vada via senza essere Migliore e più Contento. Sii l’Espressione della Bontà di Dio. Bontà sul tuo volto e nei tuoi occhi, Bontà nel tuo Sorriso e nel tuo Saluto. Ai bambini, ai poveri, e a tutti coloro che soffrono nel carne e nello Spirito, Offri sempre un Sorriso Gioioso. Dai a loro, non solo le tue Cure ma anche il tuo Cuore. Amen.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo: 

 

 

 

 

 

Risultato immagini per GIF ANIMATE AMEN

 

 

 

Risultato immagini per GIF GRAZIE DELLA VISITA