Il Santo Vangelo del Giorno di Quaresima martedì del Signore 17 marzo 2020 (2027) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’È Tornato tra noi nel Nome del Padre!

 

 

 

 

 

 

Visualizza immagine di origine

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

 

Poiché “Il Potere di Cristo Espelle l’originaria causa di ogni male”, Dedicheremo il Santo Vangelo del Giorno all’Amore e alla Divina Misericordia di Gesù Salvatore, affinché Conceda il Suo Perdono alle Anime Sante Abbandonate in Purgatorio e ai Defunti di Tutti i Tempi, Privati della Diffusa e Salvifica Preghiera di noi distratti Figli di quaggiù.  Per Grazia Ricevuta.

 

 

 

 

 

 

 

Christus Vincit, Christus Regnat, Christus Imperat!

 

 

 

 

 

 

Risultato immagini per gif animate leone giuda

 

 

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato! Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

 

Risultato immagini per gif animate leone giuda

 

 

 

 

 

Popolo di Dio, Che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e Avrai Salva la Vita!

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen 

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, leggendo il Santo Vangelo del Giorno, Dolcemente Accompagnati dall’Apocalisse di Giovanni, prendiamo Coscienza che il corso della Vita di quaggiù si compone di poche ed inventate gioie – e da molti fallimenti Spirituali, proprio a causa del caos che regna in questo tormentato Pianeta, ove l’individualismo e il qualunquismo la fanno da padrone.  Lasciam sempre correre ogni cosa, trascurando che altri dovran caricar indosso le nostre colpe! Come oggi, avvenne così anche 2000 anni addietro in Galilea, quando l’Agnello di Dio Pagò per tutti con la Sua Tranquillità! Voleva infatti umanamente Vivere in Predicazione Quanto donatoGli dal Cielo, Diffondendo sulla Terra la Parola della Divina Sapienza.  Costretto al confronto col male che affascina gli uomini, Immolò Sé Stesso all’Obbedienza, Sancendo la pagina storicamente più buia per tutto il Genere umano.  Immaginiamo un attuale autobus, sul quale vogliam tutti salire come passeggeri, onde continuare a svolgere indisturbati le nostre cose; al conducente di quel mezzo nessuno penserà, poiché oggi quel che conta è il giungere ad una pur effimera destinazione, a prescindere da chi logorerà l’Equilibrio personale Affidatogli dal Creatore.  Ma il Tempo della Misericordia Concessoci dal Signore Volge al termine, e dell’intrinseco egoismo – coi portatori di tal brutto elemento, più traccia vi sarà nel Mondo Nuovo.  Tacendo e inginocchiati nell’intimità delle nostre sparse quattro mura, Rendiamo insieme Grazie all’odierna e riportata Croce, vista per vergogna e colpa dalla parte posteriore, poiché davvero grande è il continuo tradimento di noi figli! Padre, Perdona l’ingrato e strano popolo che siamo divenuti, giacché privi di qualsivoglia puro e vero Spirito d’Amore! Pace e Bene alle Creature di Buona Volontà.

 

 

 

 

 

Sick Virus GIF by Camdelafu

 

 

 

 

L’Apocalisse di San Giovanni

(Capitoli 7 e 8)

 

 

 

 

Capitolo 7

1Dopo ciò, vidi quattro Angeli Che Stavano ai ‘quattro angoli della Terra’, e Trattenevano i quattro Venti, perché non soffiassero sulla Terra, né sul Mare, né su alcuna Pianta. 2Vidi poi un altro Angelo Che Saliva dall’Oriente e Aveva il Sigillo del Dio Vivente. E gridò a gran voce ai quattro Angeli ai Quali Era Stato Concesso il Potere di devastare la Terra e il Mare: 3“Non devastate né la Terra, né il Mare, né le Piante, finché non abbiamo impresso il Sigillo del nostro Dio sulla fronte dei Suoi servi”. 4Poi udii il numero di coloro che furon Segnati con il Sigillo: centoquarantaquattromila, segnati da ogni Tribù dei figli d’Israele: 5dalla tribù di Giuda dodicimila; dalla Tribù di Ruben dodicimila; dalla Tribù di Gad dodicimila; 6dalla Tribù di Aser dodicimila; dalla Tribù di Nèftali dodicimila; dalla Tribù di Manàsse dodicimila; 7dalla Tribù di Simeone dodicimila; dalla Tribù di Levi dodicimila; dalla Tribù di Ìssacar dodicimila; 8dalla Tribù di Zàbulon dodicimila; dalla Tribù di Giuseppe dodicimila; dalla Tribù di Beniamino dodicimila. 9Dopo ciò, Apparve una moltitudine immensa, che nessuno poteva contare, di ogni nazione, razza, popolo e lingua. Tutti stavano in piedi Davanti al Trono e Davanti all’Agnello, Avvolti in Vesti Candide, e portavano Palme nelle mani. 10E gridavano a gran voce: “La Salvezza Appartiene al nostro Dio Seduto sul Trono e all’Agnello”. 11Allora tutti gli Angeli Che Stavano intorno al Trono e i Vegliardi e i quattro Esseri Viventi, Si Inchinarono profondamente con la Faccia Davanti al Trono e Adorarono Dio dicendo: 12“Amen! Lode, Gloria, Sapienza, Azione di Grazie, Onore, Potenza e Forza al nostro Dio nei Secoli dei Secoli. Amen”. 13Uno dei Vegliardi allora Si Rivolse a me e Disse: “Quelli Che Sono Vestiti di bianco, Chi Sono e donde vengono?”. 14Gli risposi: “Signore mio, Tu lo Sai”. E Lui: “Essi Sono Coloro Che Sono passati attraverso la grande Tribolazione e hanno Lavato le Loro Vesti rendendoLe Candide col Sangue dell’Agnello. 15Per Questo Stanno Davanti al Trono di Dio e Gli Prestano Servizio Giorno e Notte nel Suo Santuario; e Colui Che Siede sul Trono Stenderà la Sua Tenda sopra di Loro. 16‘Non avranno più fame, né avranno più sete, né li colpirà il Sole, né arsura di sorta’, 17perché l’Agnello Che Sta in Mezzo al Trono ‘Sarà il Loro Pastore e Li Guiderà alle Fonti delle Acque della Vita. E Dio Tergerà ogni Lacrima’ dai Loro occhi”.

Capitolo 8

1Quando l’Agnello Aprì il settimo Sigillo, si fece Silenzio in Cielo per circa mezz’ora. 2Vidi che ai sette Angeli Ritti Davanti a Dio Furono Date sette Trombe. 3Poi Venne un Altro Angelo e Si Fermò all’Altare, Reggendo un Incensiere d’oro. Gli Furono Dati molti Profumi perché Li Offrisse Insieme con le Preghiere di tutti i Santi bruciandoli sull’Altare d’oro, Posto Davanti al Trono. 4E dalla Mano dell’Angelo il fumo degli aromi Salì Davanti a Dio, insieme con le Preghiere dei Santi. 5Poi l’Angelo Prese l’Incensiere, Lo riempì del Fuoco Preso dall’Altare e Lo gettò sulla Terra: ne seguirono scoppi di Tuono, Clamori, Fulmini e scosse di Terremoto.6I sette Angeli Che Avevano le sette Trombe Si Accinsero a Suonarle.7Appena il Primo Suonò la Tromba, Grandine e Fuoco mescolati a Sangue scrosciarono sulla Terra. Un terzo della Terra fu arso, un terzo degli Alberi andò bruciato e ogni Erba verde si seccò. 8Il secondo Angelo Suonò la Tromba: come una gran Montagna di Fuoco Fu scagliata nel Mare. Un terzo del Mare divenne Sangue, 9un terzo delle Creature che vivono nel Mare morì e un terzo delle navi andò distrutto. 10Il terzo Angelo Suonò la Tromba e cadde dal Cielo una grande Stella, ardente come una torcia, e colpì un terzo dei Fiumi e le Sorgenti delle Acque. 11La Stella si chiama Assenzio; un terzo delle Acque si mutò in Assenzio e molti uomini morirono per quelle Acque, perché erano divenute amare. 12Il quarto Angelo Suonò la Tromba e un terzo del Sole, un terzo della Luna e un terzo degli Astri fu colpito e si oscurò: il Giorno perse un terzo della sua Luce e la Notte ugualmente.  13Vidi poi e udii un’Aquila Che volava nell’alto del Cielo e gridava a gran voce: “Guai, guai, guai agli abitanti della Terra al Suono degli ultimi squilli di Tromba Che i tre Angeli Stanno per suonare!”.

 

 

 

 

Risultati immagini per GIF animate del Preziosissimo Sangue di Gesù

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo
(ormai totalmente contaminato)

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio e il Suo Santissimo Sangue, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria nel mondo, il Santuario della Vergine della Rivelazione a Roma, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, le Anime Sante abbandonate in Purgatorio e per i Defunti di tutti i Tempi, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non credono nella Divina Misericordia del Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

Festa del Padre Onnipotente, del  Figlio Prediletto Gesù e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

Risultato immagini per gif animate divisori religiosi

 

Preghiera del Mattino

“Non Privarci della Tua Misericordia, per il Tuo Amico Abramo, per il Tuo Servitore Isacco, e per Israele Che Hai Santificato”. Per Abramo, cioè per il Tuo Immenso Amore, il Tuo Amore Cieco verso coloro Che Ami, poiché l’Amore non Sospetta il male. Per Isacco, cioè per la Fedeltà dei Pochi Che hanno gli occhi Rivolti al Padre. Per Israele, cioè per l’Immensa Folla Promessa ad Abramo e ad Isacco, per il popolo infedele e incapace di FarTi Piacere, ma Che Tu Santifichi nonostante Ciò, poiché Tu Resti Fedele e non Puoi Rinnegare Te Stesso. Per Giacobbe, Che Sei Stato Obbligato a Vincere prima di Benedire. Amen.

Dal Libro del Profeta Daniele (Dn 3,25.34-43)

In Quei Giorni, Azarìa si alzò e fece Questa Preghiera in Mezzo al Fuoco e Aprendo la bocca disse: «Non Ci Abbandonare fino in fondo, per Amore del Tuo Nome, non Infrangere la Tua Alleanza; non Ritirare da noi la Tua Misericordia, per Amore di Abramo, Tuo Amico, di Isacco, Tuo Servo, di Israele, Tuo Santo, ai Quali Hai Parlato, Promettendo di Moltiplicare la loro Stirpe Come le Stelle del Cielo, Come la Sabbia sulla Spiaggia del Mare. Ora invece, Signore, noi siamo Diventati più piccoli di qualunque altra Nazione, Oggi siamo Umiliati per tutta la Terra a causa dei nostri peccati. Ora non abbiamo più né Principe né Profeta né Capo né Olocàusto né Sacrificio né Oblazione né Incenso né Luogo per PresentarTi le Primizie e Trovare Misericordia. Potessimo essere Accolti con il Cuore Contrito e con lo Spirito Umiliato, Come Olocàusti di Montoni e di Tori, come migliaia di Grassi Agnelli. Tale Sia Oggi il nostro Sacrificio Davanti a Te e Ti Sia Gradito, perché non c’è Delusione per coloro Che Confidano in Te. Ora Ti Seguiamo con Tutto il Cuore, Ti Temiamo e Cerchiamo il Tuo Volto, non Coprirci di vergogna. Fa’ con noi Secondo la Tua Clemenza, Secondo la Tua Grande Misericordia. Salvaci con i Tuoi Prodigi, Da’ Gloria al Tuo Nome, Signore». Parola di Dio.

Dal Salmo 24

Fammi Conoscere, Signore, le Tue Vie, Insegnami i Tuoi Sentieri. Guidami nella Tua Fedeltà e Istruiscimi, perché Sei Tu il Dio della mia Salvezza. Ricordati, Signore, della Tua Misericordia e del Tuo Amore, Che E’ da Sempre. Ricordati di me nella Tua Misericordia, per la Tua Bontà, Signore. Buono e Retto E’ il Signore, Indica ai peccatori la Via Giusta; Guida i poveri Secondo Giustizia, Insegna ai poveri la Sua Via.

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo l’Apostolo Matteo (Mt 18,21-35)

In Quel Tempo, Pietro si Avvicinò a Gesù e gli disse: «Signore, se il mio Fratello Commette colpe contro di me, Quante Volte Dovrò Perdonargli? Fino a Sette Volte?». E Gesù Gli Rispose: «Non Ti Dico Fino a Sette Volte, ma Fino a Settanta Volte Sette.  Per Questo, il Regno dei Cieli E’ Simile a un Re Che Volle Regolare i Conti con i Suoi Servi. Aveva Cominciato a Regolare i Conti, Quando Gli Fu Presentato un tale Che Gli Doveva diecimila Talenti. Poiché costui non era in Grado di Restituire, il Padrone Ordinò Che fosse Venduto lui con la moglie, i figli e Quanto Possedeva, e così Saldasse il Debito. Allora il servo, Prostrato a Terra, Lo Supplicava dicendo: “Abbi Pazienza con me e Ti Restituirò Ogni Cosa”. Il Padrone Ebbe Compassione di quel servo, lo Lasciò Andare e Gli Condonò il Debito. Appena Uscito, quel servo Trovò uno dei suoi compagni, che gli Doveva cento Denari. Lo Prese per il collo e lo Soffocava, dicendo: “Restituisci Quello Che Devi!”. Il suo compagno, Prostrato a Terra, lo Pregava dicendo: “Abbi Pazienza con me e ti Restituirò”. Ma egli non Volle, Andò e lo Fece Gettare in Prigione, Fino a che non Avesse Pagato il Debito. Visto Quello Che Accadeva, i suoi compagni furono molto Dispiaciuti e Andarono a Riferire al loro Padrone Tutto l’Accaduto. Allora il Padrone Fece Chiamare quell’uomo e gli Disse: “Servo malvagio, Io Ti Ho Condonato Tutto Quel Debito perché tu Mi Hai Pregato. Non dovevi anche tu Aver Pietà del tuo compagno, così Come Io Ho Avuto Pietà di te?”. Sdegnato, il Padrone lo Diede in mano agli aguzzini, finché non Avesse Restituito Tutto il Dovuto. Così anche il Padre Mio Celeste Farà con voi se non Perdonerete di Cuore, Ciascuno al proprio Fratello». Parola del Signore.

Preghiera della Sera

“Divenuto Preda dei miei cattivi pensieri, come di tanti ladri che si gettano su di me, sono ora Ferito dai loro colpi e Coperto di Piaghe. Chinati Verso di me, o Cristo Salvatore, e DegnaTi di Guarirmi. Avendomi Visto da Lontano, il Sacerdote E’ Passato Oltre, e il levita, avendomi visto Spogliato e Sofferente, si è Allontanato da me, ma Tu, Gesù Nato da Maria, Fermati e Abbi Pietà di me”. Per Attirare il Tuo Sguardo non ho Che le mie Ferite e le mie Piaghe; Concedimi di Riconoscermi Povero e Malato. Amen.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo: 

 

 

 

 

Risultato immagini per GIF ANIMATE AMEN

 

 

 

Risultato immagini per GIF GRAZIE DELLA VISITA