Il Santo Vangelo del Giorno di Quaresima – Sabato del Signore 14 marzo 2020 (2027) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’È Tornato tra noi nel Nome del Padre!

 

 

 

 

Visualizza immagine di origine

 

 

 

Risultato immagini per GIF ANIMATE ESSENZA CRISTO

 

 

 

 

 

 

Poiché “Il Potere di Cristo Espelle l’originaria causa di ogni male”, Dedicheremo il Santo Vangelo del Giorno all’Amore e alla Divina Misericordia di Gesù Salvatore, affinché Conceda il Suo Perdono alle Anime Sante Abbandonate in Purgatorio e ai Defunti di Tutti i Tempi, Privati della Diffusa e Salvifica Preghiera di noi distratti Figli di quaggiù.  Per Grazia Ricevuta.

 

 

 

 

Risultato immagini per GIF ANIMATE CANDELABRO EBRAICO

 

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato! Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

Risultato immagini per gif animate padre nostro

 

 

 

 

 

Popolo di Dio, Che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e Avrai Salva la Vita!

 

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 

 Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen 

 

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, Buon Sabato nel Signore! Molti professano di Credere, di ricevere Messaggi Direttamente dalle Autorità del Cielo, o di esser stati accanto a dei Veggenti e Carismatici del mondo, e per questo perseguitati dagli uomini, per poi mancare alla condivisione degli sforzi terreni dei Fratelli, abbandonando il minato e nero campo prima Che Sia Vinta la Battaglia contro il male.   Il Concesso Umano Libero Arbitrio Ha però la Prevalenza sopra ogni passo della nostra stessa Vita, persino sulle Scadenze Date dallo Sposo Celeste, benché non s’abbia certa cognizione di Qual Sarà il Tempo Destinatoci dal Creatore, Che tuttavia Tanto ci Ama…..e ci Amerà.   Certo è che la confusione generata quaggiù dal demonio non è poca cosa e – poiché piccoli noi siamo, – tenuto conto che senza la Fede in Dio non si potrà intraprendere alcuna Giusta Via, l’Apocalisse di San Giovanni, debitamente agevolata nella lettura e Foriera di tante note, se scrutata con il Cuore, Contribuirà a Dipanare l’intricata matassa, Restituendo così all’Animo l’Auspicata Serenità e un più Equilibrato Discernimento.  Senza mai dimenticare che siam tutti Parte di un Gran Dolce Ricamo, Buona e Attenta Riflessione, nella Grazia del Salvatore Gesù Cristo.

 

 

 

 

 

Risultato immagini per gif animate messaggi dal cielo

 

 

 

 

L’Apocalisse di San Giovanni

(Capitoli 1 e 2)

 

 

 

Capitolo 1

1Rivelazione di Gesù Cristo Che Dio Gli Diede per Render Noto ai Suoi Servi le Cose Che Devono presto Accadere, e Che Egli Manifestò Inviando il Suo Angelo al Suo Servo Giovanni. 2Questi Attesta la Parola di Dio e la Testimonianza di Gesù Cristo, Riferendo Ciò Che Ha Visto. 3Beato chi legge e Beati coloro che ascoltano le Parole di Questa Profezia e mettono in pratica le Cose Che vi Sono Scritte. Perché il Tempo E’ vicino 4Giovanni alle sette Chiese Che Sono in Asia: Grazia a voi e Pace da Colui Che E’, Che Era e Che Viene, dai Sette Spiriti Che Stanno Davanti al Suo Trono, 5e Da Gesù Cristo, il Testimone Fedele, il Primogenito dei morti e il Principe dei re della Terra. A Colui Che ci Ama e ci Ha Liberati dai nostri peccati con il Suo Sangue, 6Che Ha Fatto di noi un Regno di Sacerdoti per il Suo Dio e Padre, a Lui la Gloria e la Potenza nei Secoli dei Secoli. Amen.  7‘Ecco, Viene sulle Nubi’ e ognuno ‘Lo vedrà;’ anche quelli che Lo ‘Trafissero e tutte le nazioni della Terra si batteranno per Lui il petto’. Sì, Amen! 8 Io Sono l’Alfa e l’Omega, Dice il Signore Dio, Colui Che E’, Che Era e Che Viene, l’Onnipotente! 9Io, Giovanni, vostro Fratello e vostro Compagno nella tribolazione, nel Regno e nella Costanza in Gesù, mi trovavo nell’isola chiamata Patmos a Causa della Parola di Dio e della Testimonianza Resa a Gesù. 10Rapito in Estasi, nel Giorno del Signore, udii dietro di me una Voce Potente, come di Tromba, Che Diceva: 11Quello Che Vedi, scriviLo in un Libro e mandaLo alle Sette Chiese: a Èfeso, a Smirne, a Pèrgamo, a Tiàtira, a Sardi, a Filadèlfia e a Laodicèa. 12Ora, come mi voltai per vedere Chi Fosse Colui Che mi Parlava, vidi Sette Candelabri d’oro 13e in mezzo ai Candelabri c’Era Uno ‘Simile a Figlio di Uomo, con un Abito lungo fino ai Piedi’ e ‘Cinto’ al Petto con una Fascia ‘d’oro’. 14‘I Capelli della Testa Erano Candidi, simili a lana’ Candida, ‘come neve. Aveva gli Occhi’ fiammeggianti come Fuoco, 15‘i Piedi Avevano l’Aspetto del bronzo Splendente’ Purificato nel crogiuolo. ‘La Voce Era simile al Fragore di grandi Acque’. 16Nella Destra Teneva sette Stelle, dalla Bocca Gli usciva una Spada affilata a doppio taglio e il Suo Volto somigliava al Sole quando Splende in tutta la Sua Forza. 17Appena Lo vidi, caddi ai Suoi Piedi come morto. Ma Egli, Posando su di me la Destra, mi Disse: Non temere! Io Sono il Primo e l’Ultimo 18e il Vivente. Io Ero morto, ma ora Vivo per Sempre e Ho Potere sopra la morte e sopra gli inferi. 19Scrivi dunque le Cose Che hai Visto, Quelle Che Sono e Quelle Che accadranno dopo. 20Questo E’ il Senso recondito delle sette Stelle Che hai Visto nella Mia Destra e dei sette Candelabri d’oro, eccoLo: le sette Stelle Sono gli Angeli delle sette Chiese e le sette Lampade Sono le sette Chiese.

Capitolo 2

1All’Angelo della Chiesa di Èfeso scrivi: Così Parla Colui Che Tiene le sette Stelle nella Sua Destra e Cammina in mezzo ai sette Candelabri d’oro: 2Conosco le Tue Opere, la Tua Fatica e la Tua Costanza, per Cui non puoi sopportare i cattivi; li Hai Messi alla Prova – quelli che si dicono Apostoli e non lo sono – e li Hai trovati bugiardi. 3Sei Costante e Hai molto Sopportato per il Mio Nome, senza stancarTi. 4Ho però da RimproverarTi che Hai Abbandonato il Tuo Amore di prima. 5Ricorda dunque da Dove Sei Caduto, RavvediTi e Compi le Opere di prima. Se non Ti Ravvederai, Verrò da Te e Rimuoverò il Tuo Candelabro dal Suo Posto. 6Tuttavia Hai Questo di Buono, Che detesti le Opere dei Nicolaìti,  che anch’Io Detesto  7Chi ha orecchi, ascolti Ciò Che lo Spirito Dice alle Chiese: Al vincitore Darò da Mangiare dell’Albero della Vita, Che Sta nel Paradiso di Dio.  8All’Angelo della Chiesa di Smirne scrivi: Così Parla il Primo e l’Ultimo, Che Era morto ed E’ Tornato alla Vita: 9Conosco la Tua Tribolazione, la Tua Povertà – tuttavia Sei ricco – e la calunnia da parte di quelli che si proclamano Giudei e non lo sono, ma appartengono alla sinagoga di satana. 10Non Temere Ciò Che Stai per soffrire: ecco, il diavolo sta per gettare alcuni di voi in carcere, per mettervi alla prova e avrete una tribolazione per dieci giorni. Sii Fedele fino alla morte e Ti Darò la Corona della Vita  11Chi ha orecchi, Ascolti Ciò Che lo Spirito Dice alle Chiese: Il Vincitore non sarà colpito dalla seconda morte. 12All’Angelo della Chiesa di Pèrgamo scrivi: Così Parla Colui Che Ha la Spada affilata a due tagli: 13So Che Abiti dove satana ha il suo trono; tuttavia Tu Tieni Saldo il Mio Nome e non Hai Rinnegato la Mia Fede neppure al tempo in cui Antìpa, il Mio Fedele Testimone, Fu messo a morte nella vostra città, dimora di satana. 14Ma Ho da rimproverarTi alcune Cose: Hai presso di Te seguaci della dottrina di Balaàm, il quale insegnava a Balak a provocare la caduta dei Figli d’Israele, spingendoli a mangiare carni immolate agli idoli e ad abbandonarsi alla fornicazione. 15Così pure Hai di quelli che seguono la dottrina dei Nicolaìti. 16RavvediTi dunque; altrimenti Verrò presto da Te e Combatterò contro di loro con la Spada della Mia Bocca. 17Chi ha orecchi, Ascolti Ciò Che lo Spirito Dice alle Chiese: Al Vincitore Darò la Manna nascosta e una Pietruzza bianca sulla Quale Sta Scritto un Nome Nuovo, Che nessuno conosce all’infuori di Chi La riceve.  18All’Angelo della Chiesa di Tiàtira scrivi: Così Parla il Figlio di Dio, Colui Che Ha ‘gli Occhi’ Fiammeggianti come ‘Fuoco e i Piedi simili a bronzo Splendente’. 19Conosco le Tue Opere, la Carità, la Fede, il Servizio e la Costanza e So che le Tue ultime Opere Sono migliori delle prime. 20Ma Ho da RimproverarTi che lasci fare a Iezabèle, la donna che si spaccia per profetessa e insegna e seduce i Miei Servi inducendoLi a darsi alla fornicazione e a mangiare carni immolate agli idoli. 21Io le Ho Dato Tempo per Ravvedersi, ma essa non si vuol Ravvedere dalla sua dissolutezza. 22Ebbene, Io Getterò lei in un letto di dolore e coloro che commettono adulterio con lei in una grande tribolazione, se non si ravvederanno dalle opere che ha loro insegnato. 23Colpirò a morte i suoi figli e tutte le Chiese sapranno Che Io Sono Colui Che Scruta gli Affetti e i Pensieri degli uomini, e Darò a ciascuno di voi secondo le proprie Opere. 24A voi di Tiàtira invece che non seguite questa dottrina, che non avete conosciuto le profondità di satana – come le chiamano – non Imporrò altri Pesi; 25ma Quello Che possedete teneteLo saldo fino al Mio Ritorno. 26Al Vincitore Che Persevera sino alla Fine nelle Mie Opere, Darò Autorità sopra ‘le nazioni;’  27‘le Pascolerà con bastone di ferro e le Frantumerà come vasi di terracotta’, 28con la Stessa Autorità Che a Me Fu Data dal Padre Mio e Darò a lui la Stella del mattino. 29Chi ha orecchi, ascolti Ciò Che lo Spirito Dice alle Chiese.

 

 

 

 

Risultato immagini per gif animate gesù bam,bino

 

 

 

 

Preghiera a Gesù Bambino

(per l’Intervento Divino contro il demone della pedofilia in Terra)

 

 

 

 

O Gesù Bambino, mi rivolgo Umilmente a Te e Ti Prego – per la Tua Santa Madre, di Assistermi in Questa Necessità di Pace, Debellando l’onda della pedofilia dalla faccia della Terra, poiché Credo Fermamente Che la Tua Divinità Può Venire in Aiuto.   Spero con Fiducia Che le Creature del Popolo del Padre Tuo – e nostro, Ottengano la Tua Santa Grazia.   Ti Amo con Tutto il Cuore e con Tutte le Forze dell’Anima Mia.   Mi Pento Sinceramente dei peccati miei e del mondo intero, SupplicandoTi, o Buon Gesù, di Donare la Forza di vincerli.  Prendo la Ferma Risoluzione di non offenderTi mai più, e mi Offro a Te con la Disposizione di Soffrire, piuttosto che di dispiacerTi. Ormai, voglio ServirTi con Fedeltà. Per Amore Tuo, o Divino Gesù Bambino, Amerò il mio Prossimo come me stesso.   O Gesù Bambino, Pieno di Potenza, Ti Supplico di nuovo, Assistici in Questa Circostanza, Debellando l’onta della pedofilia dalla faccia della Terra, Facendoci la Grazia di PossederTi Eternamente con Maria e Giuseppe in Cielo, e di AdorarTi con i Santi Angeli.   Così Sia.

 

 

 

 

Risultato immagini per gif animate s.antonio

 

 

 

 

Tredicina a Sant’Antonio da Padova

(per l’Intervento Divino contro il demone della pedofilia in Terra)

Undicesimo Giorno

 

 

 

 

O Carissimo Santo, Che Ascolti Tutti Quelli Che Ricorrono a Te, Accogli con Bontà anche la mia Preghiera, e PresentaLa a Dio, affinché io Sia Esaudito.

Gloria al Padre…

Prega per noi, Sant’Antonio di Padova, e Saremo Fatti Degni delle Promesse di Cristo.

Preghiamo

Dio Onnipotente ed Eterno, Che in Sant’Antonio di Padova Hai Dato al Tuo Popolo un Insigne Predicatore del Vangelo e un Patrono dei Poveri e dei Sofferenti, Concedi a noi, per Sua Intercessione, di Seguire i Suoi Insegnamenti di Vita Cristiana e di Sperimentare, nella Prova, il Soccorso della Tua Misericordia. Per Cristo nostro Signore. Amen.

 

 

 

 

Risultati immagini per GIF animate del Preziosissimo Sangue di Gesù

 

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo
(ormai totalmente contaminato)

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio e il Suo Santissimo Sangue, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria nel mondo, il Santuario della Vergine della Rivelazione a Roma, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, le Anime Sante abbandonate in Purgatorio e per i Defunti di tutti i Tempi, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non credono nella Divina Misericordia del Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

Festa del Padre Onnipotente, del  Figlio Prediletto Gesù e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

Risultato immagini per gif animate apocalisse

 

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

“Mi Leverò e Andrò da mio Padre”.  Liberaci dall’orgoglio della Vita che ci Impedisce di Rialzarci dal Fango nel quale il peccato ci ha Trascinati. Salvaci dall’Accecamento suicida Che non Riconosce la Misericordia nella Ostinazione e nell’Indurimento del Cuore.  O Cristo, Tu Hai Aperto le Porte del Paradiso; Là non Vi E’ più l’Angelo Che Ne Vietava l’Ingresso e per Mezzo della Tua Voce il Padre Chiama di nuovo Adamo, Che Aveva Cacciato.  Ero Piegato, Abbattuto dalle mie turpi colpe, ero Prostrato e Rifiutavo la Consolazione, ma Ti Ho Sentito e mi Alzerò e Andrò da mio Padre. Amen.

Dal Libro del Profeta Michea (Mi 7,14-15.18-20)

Pasci il Tuo Popolo con la Tua Verga, il Gregge della Tua Eredità, Che Sta Solitario nella Foresta tra Fertili Campagne; Pascolino in Basan e in Gàlaad Come nei Tempi Antichi.    Come Quando Sei Uscito dalla Terra d’Egitto, Mostraci Cose Prodigiose.  Quale dio E’ Come Te, Che Toglie l’Iniquità e Perdona il peccato al Resto della Sua Eredità? Egli non Serba per Sempre la Sua Ira, ma Si Compiace di Manifestare il Suo Amore.  Egli Tornerà ad Avere Pietà di noi, Calpesterà le nostre colpe. Tu Getterai in Fondo al Mare tutti i nostri peccati. Conserverai a Giacobbe la Tua Fedeltà, ad Abramo il Tuo Amore, Come Hai Giurato ai nostri padri Fin dai Tempi Antichi. Parola di Dio.

Dal Salmo 102

Benedici il Signore, Anima mia, Quanto E’ in me Benedica il Suo Santo Nome. Benedici il Signore, Anima mia, non Dimenticare Tutti i Suoi Benefici.  Egli Perdona tutte le tue colpe, Guarisce tutte le tue infermità, Salva dalla Fossa la tua Vita, ti Circonda di Bontà e Misericordia. Non E’ in Lite per Sempre, non Rimane Adirato in Eterno. Non ci Tratta Secondo i nostri peccati e non ci Ripaga Secondo le nostre colpe. Perché Quanto il Cielo E’ Alto sulla Terra, Così la Sua Misericordia E’ Potente Su quelli Che Lo Temono; Quanto Dista l’Oriente dall’Occidente, Così Egli Allontana da noi le nostre colpe.

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo l’Apostolo Luca (Lc 15,1-3.11-32)

In Quel Tempo, si Avvicinavano a Lui tutti i pubblicani e i peccatori per AscoltarLo.   I farisei e gli scribi mormoravano dicendo: «Costui Accoglie i peccatori e Mangia con loro».  Ed Egli Disse loro Questa Parabola: «Un Uomo Aveva due Figli. Il più giovane dei due disse al Padre: “Padre, Dammi la Parte di Patrimonio Che mi Spetta”.  Ed Egli Divise tra loro le Sue Sostanze.  Pochi Giorni dopo, il Figlio più giovane, Raccolte Tutte le sue Cose, Partì per un Paese Lontano e là sperperò il suo Patrimonio, Vivendo in Modo Dissoluto.  Quando ebbe Speso Tutto, Sopraggiunse in quel Paese una Grande Carestia ed egli cominciò a trovarsi nel Bisogno.  Allora andò a mettersi al servizio di uno degli abitanti di quella Regione, che lo mandò nei suoi campi a pascolare i porci.  Avrebbe voluto saziarsi con le carrube di cui si nutrivano i porci; ma nessuno gli dava nulla.   Allora Ritornò in Sé e disse: “Quanti Salariati di mio Padre Hanno Pane in Abbondanza e io qui muoio di fame! Mi alzerò, Andrò da mio Padre e Gli dirò: Padre, ho peccato Verso il Cielo e Davanti a Te; non sono più Degno di Essere Chiamato Tuo Figlio.  Trattami Come Uno dei Tuoi Salariati”.  Si Alzò e Tornò da suo Padre. Quando era ancora Lontano, suo Padre lo Vide, Ebbe Compassione, gli Corse Incontro, gli Si Gettò al collo e lo Baciò.  Il figlio Gli disse: “Padre, ho peccato Verso il Cielo e Davanti a Te; non sono più Degno di Essere Chiamato Tuo Figlio”. Ma il Padre Disse ai servi: “Presto, portate qui il Vestito più Bello e Fateglielo Indossare, Mettetegli l’Anello al dito e i Sandali ai piedi.  Prendete il vitello grasso, ammazzatelo, Mangiamo e Facciamo Festa, perché Questo Mio Figlio Era Morto ed E’ Tornato in Vita, Era Perduto ed E’ Stato Ritrovato”.   E Cominciarono a Far Festa.  Il Figlio Maggiore Si Trovava nei Campi. Al Ritorno, quando fu Vicino  Casa, udì la Musica e le Danze; Chiamò uno dei servi e gli domandò  che cosa fosse tutto Questo. Quello gli rispose: “Tuo Fratello E’ Qui e tuo Padre Ha Fatto ammazzare il vitello grasso, perché lo ha Riavuto Sano e Salvo”.  Egli si Indignò e non Voleva Entrare. Suo Padre allora Uscì a Supplicarlo. Ma egli rispose a suo Padre: “Ecco, io Ti Servo da Tanti Anni e non ho mai disobbedito a un Tuo Comando, e Tu non mi Hai mai Dato un Capretto per Far Festa con i miei amici. Ma ora Che E’ Tornato Questo Tuo Figlio, il quale ha Divorato le Tue Sostanze con le prostitute, per lui Hai ammazzato il Vitello Grasso”.  Gli Rispose il Padre: “Figlio, tu sei Sempre con Me e Tutto Ciò Che E’ Mio E’ tuo; ma Bisognava Far Festa e Rallegrarsi, perché Questo tuo Fratello Era morto ed E’ Tornato in Vita!  Era Perduto ed E’ Stato Ritrovato“». Parola del Signore.

Preghiera della Sera

Maria, Vergine Immacolata, Tu Hai Ricevuto il Potere di Generare una Nuova Razza, Liberata dal peccato e dal Timore del Castigo. Lo Spirito Ti Ha Avvolta e la Notte ha indietreggiato.  Madre della Luce Senza Fine, Intercedi per noi e Tu, “o Maria Maddalena, Che il Cristo Ha Liberato dai sette demoni, Tu non Sei Rimasta Prigioniera del peccato, con il Tuo Pentimento Hai Fatto Straripare in Cielo la Gioia degli Angeli”. Donaci il Fervore, Che Era in Te e Che Ti Rigenerò ai Piedi del Maestro, poiché il Tuo peccato Venne Assorbito dall’Oceano della Misericordia. Amen.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo: 

 

 

 

Risultato immagini per GIF ANIMATE AMEN

 

 

 

Risultato immagini per GIF GRAZIE DELLA VISITA