Il Santo Vangelo del Giorno mercoledì del Signore 27 novembre 2019 (2026) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’E’ Tornato tra noi nel Nome del Padre!

 

 

 

Poiché “Il Potere di Cristo Espelle l’originaria causa di ogni male”, Dedicheremo il Santo Vangelo del Giorno all’Amore e alla Divina Misericordia di Gesù Salvatore, affinché Conceda il Suo Perdono alle Anime Sante Abbandonate in Purgatorio e ai Defunti di Tutti i Tempi, Privati della Diffusa e Salvifica Preghiera di noi distratti Figli di quaggiù.  Per Grazia Ricevuta.

 

 

 

 

 

Immagine incorporata

 

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato! Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

 

Immagine incorporata

 

 

 

 

 

Popolo di Dio, Che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E ‘Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e salvato Salva la Vita!

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

stelle (11)Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!stelle (11)

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, durante la lettura del Santo Vangelo del Giorno, Festeggiando la Ricorrenza  della  Beata Vergine della Medaglia Miracolosa, Accompagnati dal Meraviglioso Messaggio di Gesù Cristo, chiediamoci cosa potrebbe accadere nel caso in cui non dovessimo esser Pronti a dar la Vita per un Amico, e a quanto poco servirebbero i titoli e le glorie di quaggiù, giacché tutto è ormai triste menzogna, considerando che anche Quanto abbiam persino Creduto Fosse Normalmente Giusto E’ Stato Edificato sulla Sabbia.  Al Cristo – quindi, non serviranno parole, ma Opere d’Amore.  Infatti, dopo aver Compreso Quanto Dio ci Ami, sprofonderemmo nella costernazione più profonda, proprio a causa dei continui tradimenti al Suo Riguardo! Non tutto è però perduto, Grazie alla Immensa Misericordia del nostro Amico Gesù, Che non Ha mai Abbandonato i Suoi Fratelli di quaggiù.  Diamo una Carezza ai Fanciulli del Cielo, Preservandoli da qualsivoglia attacco, e Saremo Ripagati Mille Volte per Tale Gesto di Puro e Vero Amore.

 

 

 

 

Immagine incorporata

 

 

 

 

Messaggio di Gesù Cristo

(a Myriam e Marie – Francia – gennaio 2009)

 

 

 

 

” …..Posso Dirvi Che per i Prossimi Natali non Sarà più la Stessa Cosa. Ancora un po’ di Mesi e Ciò Accadrà. Si, Figli Miei, vi Dico “un po’ di Mesi”, perché E’ Molto Vicino, Molto, Molto Vicino. Avete Festeggiato Questo Natale ancora in Allegria, ma Posso Dirvi Che per i Prossimi Natali non Sarà più la Stessa Cosa. Per Allora, Figli Miei, tanti avranno Lasciato questo mondo, molti a Causa dei loro peccati, avendo rinnegato il loro Dio. Io Sono il vostro Dio! Io Sono Chiaro con voi, Sì – Molto Chiaro, poiché non Resta Che Qualche Mese per Prepararvi! Ma non temete! Io Sono l’Onnipotente. Non inquietatevi, vi Sarà la Possibilità del Pentimento per chi Partirà. Sì, Io Lascerò ancora ad essi una Opportunità di Convertirsi… Non vi affliggete per Qualche Anno di difficoltà. Io vi Ho Detto Che Quando Giungerà il Momento, potrete fare un po’ di Provviste, ma Liberatevi dalla inquietudine, poiché Dio Provvede alle Necessità di Tutti i Suoi Figli…”.

 

 

 

 

 

Risultati immagini per gif Spiritualità

 

 

 

 

Testimonianza

(Riceviamo e pubblichiamo)

 

 

 

 

“Verso le ore 04,30 di oggi, Venerdì 27 novembre 2015, m’E’ Venuto in Sogno il Signore Gesù, Che mi Ha Portato nell’abitazione fisica d’un’anziana vicina, il cui cognome inizia con la lettera “S”. Con gli addobbi natalizi, v’erano là persone che rendevano le Condoglianze al marito, per la Dipartita terrena della moglie, peraltro da poco Deceduta. Il Cristo, Bontà Sua, Mostrava il Luogo in Cui la Donna Era Stata proprio da Egli Inviata, Ponendo in Evidenza una Sottile ma invisibile “Pellicola”, Quasi Posta a Separazione tra i due Mondi; la stessa, come “incapsulata in una Sfera trasparente”, continuava a roteare, e Così Altri. Il Figlio dell’Uomo – a me Rivolto, Diceva Queste Precise Frasi: “Vedi, Così Come ti Feci già Comprendere, Quest’Anima non ha risparmiato in Vita il pettegolezzo, parlando dei Fratelli e giudicandoli con leggerezza, tanto da Aver Meritato – Oggi, il Trattamento Che vedi, onde Depurarsi!”. Improvvisamente, tornandomi alla mente alcuni relativi Accadimenti del passato e tornando alla realtà, Abbracciavo il Vedovo, dicendogli: “Preghiamo per la tua signora, evitando – per il futuro, di commettere ulteriori errori di giudizio, poiché ogni Cosa – in questo mondo, non accade mai a caso!”. Il tale – il cui nome è C., piangendo, comprese il Messaggio. Subito dopo, lasciavo quell’immobile, ove altri si avvicendavano per le manifestazioni di rito.   Svegliatomi, ho avuto Questa Sensazione, Che Prego voler valutare attentamente, ovvero che “Gesù – per Amor nostro, Disobbedì al Padre Celeste, Evitando – cioè, di Punirci con una Maggiore Severità, Così Come Disposto dall’Onnipotente Creatore, proprio a seguito dei nostri gravi peccati. Non mi Riesce di Spiegar Adeguatamente Bene l’Amore Provato nel Cuore per il Nazareno, ma so con Certezza Quel Che Provò il Buon San Paolo, Quando Scrisse <<…..non son più io che Vivo, ma E’ Lui – il Cristo, Che Vive in me!>>”.

 

 

 

Risultati immagini per GIF animate del Preziosissimo Sangue di Gesù

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo
(ormai totalmente contaminato)

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, Il Sangue dei Martiri, I Santuari della Beata Vergine Maria nel mondo, il Santuario della Vergine della Rivelazione a Roma, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio e per i Defunti di tutti i Tempi, I Profeti ei Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti ei Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera,gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non credono nella Divina Misericordia del Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

Immagine incorporata

 

 

 

 

Festa del Padre Onnipotente, del  Figlio Prediletto Gesù – nostro Signore, e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

http://www.partecipiamo.it/gif/sacro/16.gif

 

 

 

 

Preghiera del Mattino (San Francesco di Sales)

Ricordati e Rammentati, o Dolcissima Vergine, Che Tu Sei mia Madre e che io sono Tuo Figlio; Che Tu Sei Potente e che io sono poverissimo, timido e debole.  Io Ti Supplico, Dolcissima Madre, di Guidarmi in tutte le mie Vie, in tutte le mie Azioni. Non dirmi, Madre Stupenda, Che Tu non Puoi, poiché il Tuo Amatissimo Figlio Ti Ha Dato ogni Potere, sia in Cielo che in Terra. Non dirmi Che Tu non Sei Tenuta a Farlo, poiché Tu Sei la Mamma di tutti gli uomini e, particolarmente, la mia Mamma. Se Tu non Potessi Ascoltare, io Ti Scuserei dicendo : “E’ Vero Che E’ mia Mamma e che mi Ama Come Suo Figlio, ma non Ha Mezzi e Possibilità per Aiutarmi”. Se Tu non Fossi la mia Mamma, io avrei Pazienza e direi : “Ha tutte le Possibilità di Aiutarmi, ma, ahimé, non è mia Madre e, quindi, non mi Ama”. Ma invece no, o Dolcissima Vergine, Tu Sei la mia Mamma e per di più Sei Potentissima. Come potrei ScusarTi se Tu non mi Aiutassi e non mi Porgessi Soccorso e Assistenza? Vedi Bene, o Mamma, che Sei Costretta ad Ascoltare tutte le mie Richieste. Per l’Onore e per la Gloria del Tuo Gesù, Accettami Come Tuo Bimbo senza Badare alle mie miserie e ai miei peccati. Libera la mia Anima e il mio corpo da ogni male e Dammi tutte le Tue Virtù, soprattutto l’Umiltà. Fammi Regalo di tutti i Doni, di tutti i Beni e di tutte le Grazie Che Piacciono alla SS. Trinità, Padre, Figlio e Spirito Santo.  Amen.

Dal Libro del Profeta Daniele (Dn 5,1-6.13-14.16-17.23-28)

In Quei Giorni il re Baldassàr imbandì un gran banchetto a mille dei suoi dignitari e insieme con loro si diede a bere vino. Quando Baldassàr ebbe molto bevuto comandò che fossero portati i vasi d’oro e d’argento che Nabucodònosor suo padre aveva asportati dal Tempio, Che Era in Gerusalemme, perché vi bevessero il re e i suoi grandi, le sue mogli e le sue concubine. Furono quindi portati i vasi d’oro, che erano stati asportati dal Tempio di Gerusalemme, e il re, i suoi grandi, le sue mogli e le sue concubine li usarono per bere; mentre bevevano il vino, lodavano gli dei d’oro, d’argento, di bronzo, di ferro, di legno e di pietra. In quel momento Apparvero le Dita di una Mano d’Uomo, le Quali Scrivevano sulla parete della sala reale, di fronte al candelabro. Nel vedere Quelle Dita Che Scrivevano, il re cambiò d’aspetto: spaventosi Pensieri lo Assalirono, le giunture dei suoi fianchi si allentarono, i ginocchi gli battevano l’uno contro l’altro. Fu quindi introdotto Daniele alla presenza del re ed egli Gli disse: “Sei Tu Daniele un Deportato dei Giudei, Che il re mio padre ha condotto qua dalla Giudea? Ho inteso dire che Tu Possiedi lo Spirito degli dei Santi e Che Si Trova in Te Luce, Intelligenza e Sapienza Straordinaria. Ora, mi è stato detto che Tu Sei Esperto nel Dare Spiegazioni e Sciogliere enigmi. Se quindi Potrai Leggermi Questa Scrittura e Darmene la Spiegazione, Tu Sarai Vestito di Porpora, Porterai al Collo una collana d’oro e Sarai il terzo Signore del Regno“. Daniele Rispose al re: “Tieni pure i tuoi doni per te e da’ ad altri i tuoi regali: tuttavia io Leggerò la Scrittura al re e glieNe Darò la Spiegazione. Anzi tu hai insolentito Contro il Signore del Cielo e Sono Stati Portati davanti a te i Vasi del Suo Tempio e in Essi avete bevuto tu, i tuoi dignitari, le tue mogli, le tue concubine: tu hai reso lode agli dei d’oro, d’argento, di bronzo, di ferro, di legno, di pietra, i quali non vedono, non odono e non comprendono e non hai Glorificato Dio, nelle Cui Mani E’ la tua Vita e a Cui Appartengono Tutte le tue Vie. Da Lui Fu allora Mandata Quella Mano Che Ha Tracciato Quello Scritto, di Cui Questa E’ la Lettura: Mene, Tekel, Peres, e Questa Ne E’ l’Interpretazione: Mene: Dio Ha Computato il tuo regno e gli Ha Posto Fine. Tekel: tu Sei Stato Pesato sulle Bilance e sei Stato Trovato insufficiente. Peres: il tuo regno è Diviso e Dato ai Medi e ai Persiani”.  Parola del Signore. 

Dal Salmo  (Dn 3)

Benedite, Sole e Luna, il Signore. Benedite, Stelle del Cielo, il Signore. Benedite, Piogge e Rugiade, il Signore. Benedite, o Venti tutti, il Signore. Benedite, Fuoco e Calore, il Signore, Benedite, Freddo e Caldo, il Signore.

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo l’Apostolo Luca (Lc 21,12-19)

In Quel Tempo, Gesù Disse ai Suoi Discepoli: «Metteranno le mani su di voi e vi perseguiteranno, consegnandovi alle Sinagoghe e alle prigioni, trascinandovi davanti a re e governatori, a Causa del Mio Nome. Avrete allora Occasione di Dare Testimonianza. Mettetevi dunque in mente di non preparare prima la vostra difesa; Io Vi Darò Parola e Sapienza, cosicché tutti i vostri avversari non potranno resistere né controbattere. Sarete traditi perfino dai genitori, dai fratelli, dai parenti e dagli amici, e uccideranno alcuni di voi; sarete odiati da tutti a Causa del Mio nome. Ma nemmeno un capello del vostro capo andrà perduto. Con la vostra Perseveranza Salverete la vostra Vita».  Parola del Signore.

Preghiera della Sera  (Sant’Agostino, De Trinitate, xv)

Con tutte le mie Forze, Quelle Che Tu mi Hai Dato, Ti Ho Cercato, Desiderando Vedere Ciò Che ho Creduto. E ho Lottato e ho Sofferto. Mio Dio, mio Signore, mia Unica Speranza, Donami ancora il Coraggio di CercarTi. Possa io Cercare il Tuo Volto con Passione, Incessantemente. Tu Che Mi Hai Dato di TrovarTi, Donami ancora il Coraggio di CercarTi e di Sperare di TrovarTi sempre di più. Davanti a Te la mia Forza: Conservala. Davanti a Te la mia Fragilità: Guariscila. Davanti a Te Tutto Quello Che Posso, tutto quello che ignoro. Là dove Mi Hai Aperto, Entro: Accoglimi. Là Dove Hai Chiuso, Chiamo: Aprimi. Donami di non DimenticarTi. Donami di ComprenderTi. Mio Dio, mio Signore, Donami di AmarTi.  Amen.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

Risultati immagini per GIF animate della Bibbia

 

 

 

stelle (11)Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!stelle (11)

Ascolta la versione in Aramaico 1  (mp3)