Geremia 17,5-8.

 
 
 
 
“Maledetto l’uomo che Confida nell’uomo, che pone nella carne il suo sostegno e dal Signore si allontana il suo Cuore.
Egli sarà come un tamerisco nella steppa, Quando Viene il Bene non Lo vede; dimorerà in luoghi aridi nel deserto, in una Terra di salsedine, dove nessuno può Vivere.
Benedetto l’uomo che Confida nel Signore e il Signore E’ Sua Fiducia.
Egli è come un Albero Piantato lungo l’Acqua, verso la corrente stende le Radici; non teme quando viene il caldo, le sue foglie rimangono verdi; nell’anno della siccità non intristisce, non smette di produrre i suoi Frutti”.