Il Santo Vangelo del Giorno mercoledì del Signore 07 agosto 2019 (2026) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’E’ Tornato tra noi nel Nome del Padre!

 

 

 

 

All’Amore di e per Gesù, Sublime Sentimento Che non Conosce ostacoli! Per Grazia Ricevuta.

 

 

 

 

 

Immagine incorporata

 

 

 

 

In Principio Era Il Verbo, Il Verbo Era Presso Dio e Il Verbo Era Dio… E Il Verbo Si Fece Carne e Venne ad Abitare in mezzo a noi; e noi vedemmo La Sua Gloria, Gloria Come di Unigenito dal Padre, Pieno di Grazia e di Verità. (Gio 1,1 e 14).

 

 

 

 

 

 Immagine incorporata

 

 

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato! Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 


Immagine incorporata

 

 

 

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e avrai Salva la Vita!

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen
Ascolta la versione in Aramaico 1 (mp3)

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, Mediante il Santo Vangelo del Giorno, Accompagnati da molti Nobili Scritti, la Divina Sapienza Raccomanda allo stesso Popolo di Dio di non disprezzare il peccatore, poiché tutti siamo colpevoli.   Infatti, se per Amore del Padre ci alziamo contro di lui, Piangiamo piuttosto su di lui.  Perché lo disprezziamo? Disprezziamo piuttosto i suoi peccati e Preghiamo per lui, onde poter Sperare d’Essere Simili a Cristo, Che non Si E’ Irritato contro i peccatori, bensì Ha Pregato per loro (Lc 22,32) … Perché, o uomini della Terra, disprezzare il peccatore? Sarà forse perché non è stato Giusto con noi? Ma dov’è la nostra Giustizia, se non portiamo poi l’Amore?  Buona Giornata a tutti, nella Grazia del Signore.

 

 

 

 

 

Immagine incorporata

 

 

 

 

Messaggio dal Cielo

(a Marie Julie Jehanny – “Mistica”, Francia, 1896)

 

 

 

 

“Vi Saranno 3 Giorni di tenebre fisiche.  Per tre Notti e due Giorni vi sarà una Notte continua.   Solo Candele di Cera Benedette Potranno Dare Luce durante questa orribile oscurità.   Un Solo Cero Sarà Sufficiente per i tre Giorni.   Ma nelle case degli empi e dei blasfemi, non Daranno alcun Chiarore.   Durante Questi tre Giorni di tenebre, i demoni appariranno sotto le forme più ributtanti e spaventose.  Voi sentirete nell’aria le bestemmie più orribili.   Né il Vento, né la Tempesta, né il Terremoto, potranno spengerne l’eco.   Nuvole rosse come il Sangue percorreranno il Cielo.  I rumori insopportabili dei Fulmini colpiranno la Terra.   Lampi sinistri si abbatteranno sulle strade, in Stagioni in cui non si erano mai verificati.   La Terra Sarà Rivoltata fin dalle Sue Fondamenta.  Il Mare Solleverà Onde Ruggenti che si riverseranno sulla Terraferma.   Il Sangue colerà così abbondantemente che gli esseri umani ne saranno coperti fino alla cintura.  La Terra diventerà come un vasto cimitero.   Cadaveri di empi e di giusti ricopriranno il suolo.   Grande sarà la carestia.  Infine, tutto sarà capovolto e tre quarti degli uomini moriranno.  Ciò scoppierà quasi improvvisamente; i Castighi Saranno Comuni al mondo intero e Si Succederanno senza interruzione”.

Altra Citazione: (precedente, 06/01/1881) “la Terra Sarà Cambiata di forma; la Sua forma precedente sparirà,  come i Raggi del Sole quando E’ Velato da una Nube spessa.  L’Eterna Bontà del Signore Ha Posato la Punta del  Suo Dito sul Grande Rilievo della Terra”.

 

 

 

 

Risultati immagini per gif animate del Preziosissimo Sangue di Gesù

 

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo
(ormai totalmente contaminato)

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Santuario della Vergine della Rivelazione in Roma, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio e per i Defunti di tutti i Tempi, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Figlio nostro Signore e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

Risultati immagini per gif Animata Gesù e la Croce

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

Signore, il Mondo Cerca il Segreto della Felicità e la situa nella ricchezza.  Fa’ Che Troviamo la Felicità nel Servizio, nella Santità e nell’Umiltà.  Liberaci dalla sete di potere e di gloria e Fa’ Che Cerchiamo Prima di Tutto il Regno dei Cieli, Sapendo Che Ci Darai Tutto il Resto in Più. Amen.

Dal Libro dei Numeri (Nm 13, 2-3.26 – 14, 1. 26-30.3)

In Quei Giorni, il Signore Parlò a Mosè [nel Deserto di Paran] e Disse: «Manda uomini a Esplorare la Terra di Canaan Che Sto per Dare agli Israeliti. Manderete un uomo per ogni Tribù dei suoi padri: tutti siano prìncipi fra loro». Mosè li mandò dal Deserto di Paran, Secondo il Comando del Signore.   Al termine di quaranta Giorni tornarono dall’Esplorazione della Terra e andarono da Mosè e Aronne e da tutta la Comunità degli Israeliti nel Deserto di Paran, verso Kades; riferirono ogni cosa a loro e a tutta la Comunità e mostrarono loro i Frutti della Terra.   Raccontarono: «Siamo andati nella Terra alla Quale tu ci avevi mandato; vi scorrono davvero Latte e Miele e Questi Sono i Suoi Frutti. Ma il Popolo che abita quella Terra è potente, le Città sono fortificate e assai grandi e vi abbiamo anche visto i discendenti di Anak. Gli Amaleciti abitano la Regione del Negheb; gli Ittiti, i Gebusei e gli Amorrei le Montagne; i Cananei abitano presso il Mare e lungo la Riva del Giordano».   Caleb fece tacere il Popolo davanti a Mosè e disse: «Dobbiamo salire e conquistarla, perché certo vi riusciremo». Ma gli uomini che vi erano andati con lui dissero: «Non riusciremo ad andare contro questo Popolo, perché è più forte di noi». E diffusero tra gli Israeliti il discredito sulla Terra che avevano Esplorato, dicendo: «La Terra che abbiamo attraversato per Esplorarla è una Terra che divora i suoi abitanti; tutto il Popolo che vi abbiamo visto è gente di alta statura. Vi abbiamo visto i giganti, discendenti di Anak, della razza dei giganti, di fronte ai quali ci sembrava di essere come locuste, e così dovevamo sembrare a loro». Allora tutta la Comunità alzò la voce e diede in alte grida; quella Notte il Popolo pianse.   Il Signore Parlò a Mosè e ad Aronne e Disse: «Fino a quando Sopporterò questa comunità malvagia che Mormora contro di Me? Ho Udito le Mormorazioni degli Israeliti contro di Me. Riferisci loro: “Come E’ Vero Che Io Vivo, Oracolo del Signore, Così come avete parlato alle Mie Orecchie Io Farò a voi! I vostri cadaveri cadranno in questo Deserto. Nessun censito tra voi, di quanti siete stati registrati dai venti Anni in su e avete mormorato contro di Me, potrà Entrare nella Terra nella quale Ho Giurato a Mano Alzata di farvi Abitare, a eccezione di Caleb, figlio di Iefunnè, e di Giosuè, figlio di Nun. Secondo il numero dei Giorni che avete impiegato per Esplorare la Terra, quaranta Giorni, per ogni Giorno un Anno, porterete le vostre colpe per quarant’Anni e saprete Che Cosa Comporta Ribellarsi a Me”. Io, il Signore, Ho Parlato. Così Agirò con tutta questa comunità malvagia, con coloro che si sono coalizzati contro di Me: in questo Deserto saranno annientati e qui moriranno». Parola di Dio.

Dal Salmo 105

Abbiamo peccato con i nostri padri, delitti e malvagità abbiamo commesso. I nostri padri, in Egitto, non Compresero le Tue Meraviglie.  Si fabbricarono un vitello sull’Oreb, si prostrarono a una statua di metallo; scambiarono la loro gloria con la figura di un toro che mangia erba.  Dimenticarono Dio Che li Aveva Salvati, Che Aveva Operato in Egitto Cose Grandi, Meraviglie nella Terra di Cam, cose terribili presso il Mar Rosso.

Canto al Santo Vangelo

Alleluia, Alleluia. Un Grande Profeta E’ Sorto tra noi e Dio Ha Visitato il Suo Popolo. Alleluia. 

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo l’Apostolo Matteo (Mt 15,21-28)

In Quel Tempo, Gesù Si Ritirò verso la zona di Tiro e di Sidòne. Ed ecco una donna Cananea, che veniva da quella regione, si mise a gridare: «Pietà di me, Signore, Figlio di Davide! Mia figlia è molto tormentata da un demonio». Ma Egli non le Rivolse neppure una Parola. Allora i Suoi Discepoli Gli Si Avvicinarono e Lo Implorarono: «Esaudiscila, perché ci viene dietro Gridando!». Egli Rispose: «Non Sono Stato Mandato se non alle Pecore Perdute della Casa d’Israele». Ma quella si avvicinò e si Prostrò Dinanzi a Lui, dicendo: «Signore, Aiutami!». Ed Egli Rispose: «Non E’ Bene prendere il Pane dei Figli e gettarlo ai cagnolini». «È Vero, Signore, – disse la donna – eppure i cagnolini Mangiano le Briciole che cadono dalla tavola dei loro Padroni». Allora Gesù Le Replicò: «Donna, Grande E’ la tua Fede! Avvenga per te come Desideri». E da quell’Istante sua figlia fu Guarita. Parola del Signore.

Preghiera della Sera

Signore, la Tua Vita non E’ Stata una Vita Chiusa.  Tu Hai Amato e Ascoltato i malati e i sofferenti.  Tu Sei Stato Ferito dagli insulti dell’esperienza.  Tu Hai Conosciuto la cattiveria dei nemici e il Tradimento degli amici, ma non Hai Risposto al male col male; Tu Hai Rivelato Che nessun peccato è al di là del Tuo Perdono e che nessun peccatore Pentito si vede Rifiutare l’Ingresso nel Regno.  Questa Verità Sia il nostro Conforto e la nostra Consolazione. Amen.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

Risultati immagini per gif animate della Bibbia

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.
Ascolta la versione in Aramaico 1 (mp3)