Il Santo Vangelo del Giorno lunedì del Signore 05 agosto 2019 (2026) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’E’ Tornato tra noi nel Nome del Padre!

 

 

 

Dedicato a Gesù – l’Agnello di Dio, Salvatore del Mondo intero! Per Grazia Ricevuta.

 

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

 

In Principio Era Il Verbo, Il Verbo Era Presso Dio e Il Verbo Era Dio… E Il Verbo Si Fece Carne e Venne ad Abitare in mezzo a noi; e noi vedemmo La Sua Gloria, Gloria Come di Unigenito dal Padre, Pieno di Grazia e di Verità. (Gio 1,1 e 14).

 

 

 

 

 

 Immagine incorporata

 

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato! Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 


Immagine incorporata

 

 

 

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e avrai Salva la Vita!

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen
Ascolta la versione in Aramaico 1 (mp3)

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle in Cristo, leggendo il Santo Vangelo, oggi notiamo le particolari Azioni Esercitate da Fra’ Pio da Pietrelcina, mentre “utilizza” le Autorità del Cielo per il Compimento dei Miracoli in Terra! Gli Straordinari Doni Concessi dal Signore al Fraticello del Gargano Han Fatto Comprendere agli uomini Che V’E’ Ben Altro in Ballo, rispetto a quanto noi quaggiù vediamo. Eppure, nonostante il grande flusso di Fedeli a San Giovanni Rotondo, lo Stigmatizzato Si Diceva sempre sorpreso dall’importante divario, giacché nella Vita pratica anche i Ferventi risultarono esser tiepidi nell’Animo, magari solo curiosi.   L’Amore di e per Gesù E’ Cosa Assai Seria… e non per tutti, ma scopriremo Ciò più in là, nel Momento Esatto della Tribolazione, Che tuttavia Verrà! Dal canto nostro, siamo Onorati di Servire il Divino Altare con tanta Umiltà, Prestando la Superiore Opera in Favore del Prossimo, anche mediante una Parola di Conforto, Che Verrà Ampiamente Premiata da Colui Che E’, il Padre nostro Onnipotente, per l’appunto.   A nulla – infatti, serviranno le pur articolate strategie, ed ogni cosa lasceremo al mondo, che tanto male ha arrecato all’Animo dei Figli del Popolo di Dio.  Mai dimenticando di Ringraziar la Vergine Maria, Pace e Bene alle Creature di Buona Volontà.

 

 

 

 

 

Immagine incorporata

 

 

 

I Fioretti di Fra’ Pio da Pietrelcina

L’Angelo Custode di Padre Pio Fa da Postino

 

 

 

 

La Signora Cleonice Morcaldi – di San Giovanni Rotondo (FG), racconta che durante la seconda guerra mondiale un suo nipote fu fatto prigioniero e da un anno non dava più notizie di sé; temeva quindi che fosse morto.   Un giorno si recò da Padre Pio e, gettandosi ai Suoi piedi, Lo Supplicò Che le Dicesse almeno se fosse Vivo o morto.   Padre Pio la Rassicurò, Dicendole: «Alzati e vai tranquilla».   Queste parole però, per quanto le dessero una certa Speranza, non le levarono il dubbio e così, mentre i Giorni passavano senza che essa ricevesse notizie del nipote, l’angoscia la prendeva sempre più.   Alla fine volle tentare un espediente piuttosto ardito, anche se sostenuta da una grande Fede.   Tornò dal Padre Pio e Gli disse: «Padre, facciamo così: io scrivo una lettera a mio nipote Giovannino con il solo nome, non sapendo dove indirizzarla.   Voi e il vostro Angelo Custode Portatela dove egli si trova».   Padre Pio non disse nulla ed ella pensò: – Chi tace afferma, e riprese a Sperare.   Scrisse la lettera e la Sera, prima di andare a letto, l’appoggiò sul comodino.  La mattina seguente, con suo stupore e anche un po’ di paura, si accorse che la lettera non c’era più. Corse allora dal Padre Pio e si sentì Dire da Lui: «Ringrazia la Vergine».   Quindici giorni dopo, riceveva la risposta alla sua lettera con la notizia che il nipote Giovannino era Vivo, si trovava in un certo posto e presto l’avrebbe visto.

 

 

 

Risultati immagini per gif animate del Preziosissimo Sangue di Gesù

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo
(ormai totalmente contaminato)

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Santuario della Vergine della Rivelazione in Roma, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio e per i Defunti di tutti i Tempi, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Figlio nostro Signore e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

Risultati immagini per gif Animata Gesù e la Croce

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

Questa Mattina, Signore, Riempie il mio Spirito il Pensiero Che, per il Tuo A more Disinteressato e per nessun’altra motivazione, Tu mi Hai Scelto fra tutti gli uomini Come Erede del Tuo Regno e mi Hai Destinato ad Essere Tuo Compagno nella Felicità per i Secoli dei Secoli.  Tu, la Gioia Eterna di Tutti i Tuoi Santi e di Tutta la Creazione, Hai Scelto proprio me, una Creatura che non ha niente da OffrirTi se non Quanto Ha Ricevuto da Te.  Aiutami Oggi, Signore, a Capire più chiaramente il Futuro Glorioso Che mi Hai Preparato in Tua Compagnia, se solo Conservo la mia Fede in Te. Amen.

Dal Libro dei Numeri (Nm.11,4b-15)

In quei giorni, gli Israeliti ripresero a piangere e dissero: “Chi ci potrà dare carne da mangiare? Ci ricordiamo dei pesci che mangiavamo in Egitto gratuitamente, dei cocomeri, dei meloni, dei porri, delle cipolle e dell’aglio.  Ora la nostra Vita inaridisce; non c’è più nulla, i nostri occhi non vedono altro che questa manna”.  Ora la manna era simile al seme del coriandolo e aveva l’aspetto della resina odorosa.   Il popolo andava attorno a raccoglierla; poi la riduceva in farina con la macina o la pestava nel mortaio, la faceva cuocere nelle pentole o ne faceva focacce; aveva il sapore di pasta all’olio.  Quando di Notte cadeva la rugiada sul campo, cadeva anche la manna.   Mosè udì il popolo che si lamentava in tutte le famiglie, ognuno all’ingresso della propria tenda; lo Sdegno del Signore Divampò e la cosa dispiacque anche a Mosè.  Mosè Disse al Signore: “Perché Hai Trattato Così male il Tuo servo? Perché non ho trovato Grazia ai Tuoi Occhi, Tanto Che Tu mi Hai Messo addosso il carico di tutto questo popolo? L’ho forse concepito io tutto questo popolo? O l’ho forse messo al mondo io perché Tu mi Dica: Pòrtatelo in grembo, come la balia porta il bambino lattante, fino al paese che tu hai promesso con giuramento ai suoi padri? Da dove prenderei la carne da dare a tutto questo popolo? Perché si lamenta dietro a me, dicendo: Dacci da mangiare carne! Io non posso da solo portare il peso di tutto questo popolo; è un peso troppo grave per me.  Se mi Devi Trattare Così, fammi morire piuttosto, fammi morire, se ho trovato Grazia ai Tuoi Occhi; io non veda più la mia sventura!”. Parola di Dio.

Dal Salmo 80

Il Mio Popolo non ha Ascoltato la Mia Voce, Israele non Mi Ha Obbedito: l’Ho Abbandonato alla durezza del suo Cuore. Seguano pure i loro progetti! Se il Mio Popolo Mi Ascoltasse! Se Israele Camminasse per le Mie Vie!  Subito Piegherei i suoi nemici e contro i suoi avversari Volgerei la Mia Mano. Quelli che odiano il Signore Gli Sarebbero Sottomessi e la loro sorte sarebbe Segnata per Sempre. Lo Nutrirei con Fiore di Frumento, Lo Sazierei con Miele dalla Roccia.

Canto al Santo Vangelo

Alleluia, Alleluia. Rabbì Tu Sei il Figlio di Dio, Tu Sei il Re di Israele!.  Alleluia.

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo l’Apostolo Matteo (Mt 14,13-21)

[Dopo che la folla ebbe mangiato], subito Gesù Costrinse i Discepoli a salire sulla Barca e a PrecederLo sull’altra Riva, mentre Egli Avrebbe Congedato la folla.  Congedata la folla, Salì sul Monte, Solo, a Pregare.  Venuta la Sera, Egli Se Ne Stava ancora Solo Lassù. La Barca intanto distava già qualche miglio da Terra ed era Agitata dalle Onde, a Causa del Vento contrario.  Verso la Fine della Notte Egli Venne Verso di Loro Camminando sul Mare.  I Discepoli, a VederLo Camminare sul Mare, furono turbati e dissero: «E’ un Fantasma» e Si Misero a gridare dalla paura.  Ma subito Gesù Parlò Loro: «Coraggio, Sono Io, non abbiate paura».  Pietro Gli Disse: «Signore, se Sei Tu, Comanda Che io venga da Te sulle Acque».  Ed Egli Disse: «Vieni!». Pietro, Scendendo dalla Barca, Si Mise a Camminare sulle Acque e Andò Verso Gesù.  Ma per la violenza del Vento, S’impaurì e, Cominciando ad affondare, Gridò: «Signore, Salvami!».  E subito Gesù Stese la Mano, Lo Afferrò e Gli Disse: «Uomo di poca Fede, perché hai Dubitato?».  Appena Saliti sulla barca, il Vento cessò.   Quelli Che Erano sulla Barca Gli Si Prostrarono Davanti a Lui: «Tu Sei Veramente il Figlio di Dio!». Compiuta la Traversata, Approdarono a Gennèsaret, e la gente del Luogo, Riconosciuto Gesù, Diffuse la Notizia in tutta la Regione; Gli Portarono tutti i malati e Lo Pregarono di poter Toccare almeno un Lembo del Suo Mantello. E quanti Lo Toccarono furono Guariti. Parola del Signore.

Preghiera della Sera

O Gesù d’ Amore Acceso, non T’avessi mai offeso! O mio Caro e Buon Gesù, con la Tua Santa Grazia non Ti voglio offender più, mai disgustarTi, ma AmarTi Sopra Ogni Cosa.  Gesù mio, Misericordia, Perdonami! Amen.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

Risultati immagini per gif animate della Bibbia

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.
Ascolta la versione in Aramaico 1 (mp3)