Il Santo Vangelo del Giorno mercoledì 24 luglio 2019 (2026) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’E’ Tornato tra noi nel Nome del Padre!

Al Mondo Nuovo, Che tuttavia Verrà! Per Grazia Ricevuta.

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

 

In Principio Era Il Verbo, Il Verbo Era Presso Dio e Il Verbo Era Dio… E Il Verbo Si Fece Carne e Venne ad Abitare in mezzo a noi; e noi vedemmo La Sua Gloria, Gloria Come di Unigenito dal Padre, Pieno di Grazia e di Verità. (Gio 1,1 e 14).

 

 

 

 Immagine incorporata

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato! Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 


Immagine incorporata

 

 

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e avrai Salva la Vita!

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen
Ascolta la versione in Aramaico 1 (mp3)

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, il mondo Rivelerà – a breve, le origini delle genti, mentre il Cielo Aprirà la Mente dei Figli del Popolo di Dio, Ammorbidendo i Cuori e PredisponendoLi alla “Grande Verità”, a lungo Celata nell’Interesse della Divinità Celeste, Che Intese Preservarci dalle insidie del Passato.   Eppure, nelle Sacre Scritture Vengono Citati i Divieti Imposti agli uomini Da Dio Onnipotente, con le Punizioni Tramandate di Generazione in Generazione, Passaggi Salienti Che Spiegano il perché delle abitudini e dei vizi ereditati per le colpe dei padri.   Il Grande Orologio del Creato Continua la Sua Corsa, mentre noi ancora siam qui a discutere del nulla! Preghiamo insieme e per davvero, giacché “finito il Tempo della Vita… Finito E’ anche il Tempo di Meritare!”.   Festeggiando – tra gli Altri, San Charbel (Giuseppe) Makhluf – Sacerdote ed Eremita, un Fraterno Abbraccio, in Cristo.

 

 

 

 

Risultati immagini per padre pio

 

 

Fioretti di San Pio da Pietrelcina

“Padre Pio la paga cara”

 

 

 

Nel 1964 fu portata da un paese della bergamasca una giovane ossessa al Convento dei Cappuccini di San Severo (Foggia).   Quivi risiedeva Padre Placido da San Marco in Lamis, universalmente Stimato dalla gente per la Sua Santità.   A Lui fu presentata l’ossessa, affinché la Liberasse dal demonio.   La giovane come vide Padre Placido, si mise a urlare, a dire parolacce, a bestemmiare e a tentare di aggredirLo.   Dopo un momento di esitazione, i Confratelli di Padre Placido Lo consigliarono di far proseguire la giovane ossessa e i parenti che l’accompagnavano per San Giovanni Rotondo, affinché intervenisse Padre Pio.   E così fecero.   Quando la ragazza fu Dinanzi a Padre Pio, ripeté con violenza le stesse scenate fatte davanti a Padre Placido.   Padre Pio, Che in quel momento non Era in Forze per Intraprendere gli Esorcismi, Si Limitò a Darle una Benedizione.  Qualche Giorno dopo, alcuni Frati, autorizzati dall’Arcivescovo di Manfredonia, vollero fare gli Esorcismi per Liberare l’ossessa dal demonio, ma non riuscirono ad andare avanti, perché quello li irrideva, dicendo che pretendevano di cacciarlo dopo aver mangiato e bevuto, anziché Avere Pregato e Fatto Penitenza.  Padre Pio, Saputo Che le cose si erano messe così, Rimase triste e pensieroso.   Nella notte poi fu aggredito con furore dal diavolo, che Gli assestò un colpo tremendo sulla spina dorsale.   Egli Cadde malamente per Terra, Si Ferì al sopraccigliare e ben presto si vide la faccia tutta tumefatta.   Nel cadere Emise un grido, che fu sentito dai Confratelli, i Quali – Accorsi prontamente, Lo trovarono in quello stato.   Gli chiesero che cosa fosse successo ed Egli Si Limitò a Dire Che Era Caduto.   Allora Gli medicarono le ferite e Lo adagiarono sul letto.   In quelle condizioni però la mattina non poteva scendere in Chiesa per la Celebrazione della Santa Messa.   D’altra parte l’ossessa alla gente che aspettava in Chiesa andava urlando che Padre Pio non Sarebbe Venuto, perché nella notte aveva conciato per le feste Quel Vecchio Frate.   Effettivamente, a una certa ora si presentò in Chiesa il superiore del Convento, il quale Annunciò che Padre Pio non Sarebbe Sceso per la Messa, perché indisposto.   Ci fu grande delusione e confusione tra la gente.  Quella stessa Mattina, il superiore del Convento di San Severo, Padre Alberto D’Apolito, venne a San Giovanni e apprese i fatti che erano accaduti.   Recatosi dal Padre Pio, Gli chiese se era vero quello che la gente andava dicendo.   Padre Pio Si Limitò a Dire: «È possibile».   Allora Padre D’Apolito Gli espresse il suo dispiacere nell’avere consigliato di dirottare da San Severo a San Giovanni quella giovane ossessa.   E Padre Pio: «Mi avete fatto un bel regalo!».   Ma la partita tra il Padre Pio e il diavolo per quella ragazza indemoniata non era chiusa: Padre Pio Pregò e Si Mortificò e dopo qualche Giorno, rimessosi alla meglio, Scese in Chiesa per la Santa Messa.   Questa volta però l’ossessa come Lo vide diede un urlo altissimo e poi cadde per Terra svenuta.   Il diavolo finalmente se n’era andato e la giovane Serena e Tranquilla poté ascoltare la Messa del Padre Pio e poi tornare Guarita a casa sua.   Padre Pio, Come al Solito Aveva Vinto, ma questa volta L’Aveva Pagata cara!

 

 

 

Risultati immagini per gif animate del Preziosissimo Sangue di Gesù

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo
(ormai totalmente contaminato)

 

 

 

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Santuario della Vergine della Rivelazione in Roma, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio e per i Defunti di tutti i Tempi, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Figlio nostro Signore e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

Risultati immagini per gif Animata Gesù e la Croce

 

 

 

 

Preghiera del Mattino

Padre Santo, all’Inizio di Questo Giorno, Rendimi Consapevole del Momento Opportuno Che E’ Questa Nuova Giornata.   Tu mi Doni il Tempo perché il Seme, Che Cadde in un Luogo solo e Risuscitò nel Mondo Intero, Sia Oggi Accolto nella mia persona.   Donami il Tuo Santo Spirito, Che Irrighi il Terreno arido e Porti Molto Frutto. Amen.

Dal Libro dell’Esodo (Es 16,1-5.9-15)

Gli Israeliti levarono le tende da Elìm e tutta la Comunità degli Israeliti arrivò al Deserto di Sin, che si trova tra Elìm e il Sinai, il quindici del secondo Mese dopo la loro Uscita dalla Terra d’Egitto.  Nel Deserto tutta la Comunità degli Israeliti mormorò contro Mosè e contro Aronne.   Gli Israeliti dissero loro: «Fossimo morti per Mano del Signore nella Terra d’Egitto, quando eravamo seduti presso la pentola della carne, mangiando Pane a sazietà! Invece ci avete fatto uscire in questo Deserto per far morire di fame tutta questa moltitudine».   Allora il Signore Disse a Mosè: «Ecco, Io Sto per Far Piovere Pane dal Cielo per voi: il Popolo uscirà a Raccoglierne ogni Giorno la Razione di un Giorno, perché Io lo Metta alla Prova, per Vedere se Cammina o no Secondo la Mia Legge.   Ma il Sesto Giorno, quando prepareranno quello che dovranno portare a Casa, Sarà il Doppio di Ciò che avranno Raccolto ogni altro Giorno».   Mosè Disse ad Aronne: «Da’ Questo Comando a tutta la Comunità degli Israeliti: “Avvicinatevi alla Presenza del Signore, perché Egli Ha Inteso le vostre mormorazioni!”». Ora, mentre Aronne parlava a tutta la Comunità degli Israeliti, essi si voltarono verso il Deserto: ed Ecco, la Gloria del Signore Si Manifestò Attraverso la Nube.  Il Signore Disse a Mosè: «Ho Inteso la mormorazione degli Israeliti.   Parla loro Così: “Al Tramonto Mangerete Carne e alla Mattina vi Sazierete di Pane; saprete Che So Sono il Signore, vostro Dio”».  La Sera le Quaglie salirono e coprirono l’accampamento; al Mattino c’era uno Strato di Rugiada intorno all’accampamento.  Quando lo Strato di Rugiada svanì, ecco, sulla Superficie del Deserto c’era una Cosa Fine e Granulosa, Minuta Come è la Brina sulla Terra.  Gli Israeliti la videro e si dissero l’un l’altro: «Che Cos’è?», perché non sapevano Che Cosa Fosse.  Mosè Disse loro: «È il Pane Che il Signore vi Da Dato in Cibo».  Parola di Dio.

Salmo 77

Nel loro Cuore tentarono Dio, chiedendo Cibo per la loro gola.   Parlarono Contro Dio, dicendo: «Sarà Capace Dio di Preparare una Tavola nel Deserto?».   Diede Ordine alle Nubi dall’Alto e Aprì le Porte del Cielo; Fece Piovere su di loro la Manna per Cibo e Diede loro Pane del Cielo.   L’uomo mangiò il Pane dei forti; Diede loro Cibo in Abbondanza.   Scatenò nel Cielo il Vento Orientale, con la Sua Forza Fece Soffiare il Vento Australe.   Su di loro Fece Piovere Carne Come Polvere e Uccelli Come Sabbia del Mare, li Fece Cadere in mezzo ai loro accampamenti, tutt’intorno alle loro tende.

Canto al Santo Vangelo

Alleluia, Alleluia.  Il Seme E’ la Parola di Dio, il Seminatore E’ Cristo: chiunque Trova Lui, ha la Vita Eterna.   Alleluia.

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo l’Apostolo Matteo (Mt 13,1-9)

Quel Giorno Gesù Uscì di Casa e Sedette in Riva al Mare.   Si Radunò Attorno a Lui tanta folla Che Egli Salì su una Barca e Si Mise a Sedere, mentre tutta la folla stava sulla Spiaggia.   Egli Parlò loro di Molte Cose con Parabole e Disse: «Ecco, il Seminatore Uscì a Seminare.   Mentre Seminava, una parte cadde lungo la Strada; vennero gli Uccelli e la mangiarono. Un’altra parte cadde sul Terreno sassoso, dove non c’era molta Terra; Germogliò subito, perché il Terreno non era profondo, ma quando Spuntò il Sole, fu bruciata e, non avendo Radici, seccò.   Un’altra parte cadde sui rovi, e i rovi crebbero e la soffocarono.   Un’altra parte cadde sul Terreno Buono e Diede Frutto: il cento, il sessanta, il trenta per uno.   Chi ha orecchi,   Ascolti».   Parola del Signore.

Preghiera della Sera

Padre Santo, al termine di Questa Giornata, Concedici Che i Semi oggi Seminati nel nostro Cuore dalla Tua Santa Provvidenza Portino Frutto Abbondante, per la Tua Gloria.   Donaci Riposo Sereno, perché risvegliandoci – se a Te Piacerà, non ci stanchiamo di fare il Bene, affinché, non desistendo, a suo Tempo Possiamo Mietere.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

Risultati immagini per gif animate della Bibbia

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.
Ascolta la versione in Aramaico 1 (mp3)