Il Santo Vangelo del Giorno Sabato 27 aprile 2019 (2026) A.D. – Con l’Amore e la Devozione Dovuti a Colui Ch’E’ Tornato tra noi nel Nome del Padre!

 

 

 

Poiché “Il Potere di Cristo Espelle l’originaria causa di ogni male”, Dedichiamo il Santo Vangelo del Giorno alla Divina Misericordia di Gesù Salvatore, affinché Conceda il Suo Amorevole Perdono alle Anime Abbandonate in Purgatorio e ai Defunti di Tutti i Tempi, Privati della Diffusa e Salvifica Preghiera di noi distratti Figli di quaggiù.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In Principio Era Il Verbo, Il Verbo Era Presso Dio e Il Verbo Era Dio… E Il Verbo Si Fece Carne e Venne ad Abitare in mezzo a noi; e noi vedemmo La Sua Gloria, Gloria Come di Unigenito dal Padre, Pieno di Grazia e di Verità. (Gio 1,1 e 14).

 

 

 

 

 

Immagine incorporata

 

 

 

 

 

All’improvviso, capirai la Vera Essenza del Cristo e Quel Che ci han di Lui celato! Avrai vergogna anche per Ciò, poiché non hai Abbandonato il tuo Cuore mentre Egli Parlava della Verità – Che ci ostiniamo a non vedere e a non voler ancora udire.

 

 

 

 

Risultati immagini per gif animate croce

 

 

 

 

 

Popolo di Dio, che Ami con Cuore Puro il tuo Creatore, Proclama al mondo Che il Figlio Prediletto E’ Nuovamente quaggiù, sulla Terra, tra noi, e avrai Salva la Vita!

 

 

 

 

 

Risultati immagini per pergamena dell'Atto di Dolore

 

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.
Ascolta la versione in Aramaico 1 (mp3)

 

 

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, col Santo Vangelo del Giorno, riproponiamo un Serio e Significativo Passaggio sulla Figura dei Sacerdoti, Figli Estremamente Cari alla Beata Vergine Maria, Che Sollecita le Coscienze alla Massima Obbedienza e al Rispetto Incondizionato Verso Questi Ministri di Gesù Cristo. Infatti, il Ruolo Che Essi Rivestono E’ di Assoluta Importanza per noi e per il mondo intero, giacché Rappresentano l’Operato degli Apostoli e di Cristo Stesso, Che Li Costituì in Forza dello Spirito Santo, per la Consolazione dei Fratelli sparsi in Terra. Non esprimiamo giudizi – quindi, nemmeno quando le cronache si dilettano ad esaltar le tristi ed isolate gesta, poiché il Perdono di Dio E’ più Grande di qualsivoglia umana accusa, mentre la diffamazione e la calunnia appartengono al demonio.. e ai suoi sciagurati adepti. Pace e Bene a tutte le Creature di Buona Volontà. Amen.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Messaggi di Gesù e di Maria Santissima

 

“La Madonna Indica la Vera Immagine dei Sacerdoti”

(Secondo le Locuzioni di Giuseppe Auricchia)

 

 

 

 

In questo periodo di secolarizzazione che ha investito anche la Chiesa e il modo di concepire i Sacerdoti come semplici impiegati di una particolare agenzia sociale, retribuiti dai fedeli con l’8 per mille, ha suscitato la Reazione della Madre di tutti i Sacerdoti, la Madonna.   La Madre del Sacerdote per Eccellenza, il Suo Divin Figlio Gesù, E’ Intervenuta con Diverse Locuzioni del Veggente Stigmatizzato Giuseppe Auricchia, per Spiegare a tutti l’Alta Dignità del Sacerdozio e la Grande Missione Evangelizzatrice dei Preti, Che se ben intesa Può Restituire ai Sacerdoti il Senso della Loro Presenza nella Chiesa e nel Mondo e ai futuri Aspiranti un Altissimo Ideale da seguire con Ardore e Coraggio. Ecco Cosa Dice Maria a Giuseppe Auricchia il 26-03-2000:  “Ora, Figli Miei tutti, E’ un Cuore di Mamma Che vi Parla, vi Chiedo: Pregate per tutti i Sacerdoti, Stimateli, Aiutateli nella Loro Missione, Essi Hanno Bisogno del vostro Aiuto. I Sacerdoti per voi Sono Importanti, Essi Sono la Linfa Vitale dei Miei Fedeli; Essi Sono la Luce per Portarla in tutte le parti della Terra”.

E poi nel Messaggio del 27-02-2000, la Madonna ci Dice Come Guardare i Sacerdoti:  ”Vi Chiedo l’Unità fra tutti gli Uomini, l’Amore fra Tutte le Creature, ma vi Chiedo ancora  con Cuore di Mamma: guardate Bene le vostre colpe e non guardate le colpe del Prete. Perché il Prete Rappresenta l’Apostolo in Terra. Pensate agli Angeli, ma gli Angeli non Possono Sostituirsi al Prete. Oh, Figli Miei, quando andate in Chiesa, Pregate di Cuore, ascoltate la Santa Messa, il Vangelo in silenzio, non parlate, non chiacchierate e non guardate solo il Prete, ma guardate in Lui il Cristo Che E’ sull’Altare. E’ il Prete Che con le Sue Mani Consacrate, Che Sono la Culla di Gesù, Crea (1) il Cristo sull’Altare. Ricordatevi Queste Parole, se Amate il Cristo Amate il Sacerdote, se non Amate il Cristo non Amate il Sacerdote”.

Nel Messaggio del 1 ottobre 1995 – in Modo Esauriente, la Madonna Spiegò ad Auricchia Che Cosa Rappresenta il Sacerdote per Dio e per i Fedeli: “Scrivi Tutto Ciò Che ti Rivelo sulla Vera Immagine del Sacerdote nella Mia Chiesa. Dillo a tutti perché il mondo sappia! Giovanni Battista Disse di non Essere la Luce, Tu invece, oh Sacerdote, Sei la Luce del mondo; Disse ancora il Battista di non Essere Elia, ma un Profeta, Tu oh Sacerdote Sei più Grande di Elia e dei Profeti, perché Essi Parlano di Cristo e Tu invece Lo Rappresenti. Sono grandi gli uomini della Terra, che hanno profuso il loro genio per lanciare verso il Cielo Cattedrali e Basiliche, ma più Grande Sei Tu, Sacerdote, Che Costringi l’Altissimo a Scendere in Questi Templi Maestosi. Altrettanto grandi sono gli uomini, che hanno tratto dalle sette note musicali delle Armonie Celesti, ma più Grande ancora Sei Tu, oh Sacerdote, Che ogni Giorno ai Piedi dell’Altare, Canti al Tuo Dio l’Inno Verginale della Tua Perenne Giovinezza. Chi Sei Tu, dunque, Sacerdote? Oh Mamma Celeste, Tu Hai Generato Iddio e il Sacerdote Genera lo Stesso Dio sull’Altare; anzi, oh Mamma, Tu Lo Hai Generato una Volta Sola, mentre il Sacerdote Lo Genera ogni Giorno. Tu Madre Mia Sei il Rifugio dei peccatori, ma il Sacerdote Ha il Potere di Rimettere i peccati. Oh Sacerdote, Chi Sei Tu dunque? Non Sei Dio, ma Sei Potente Come Lui, perché Egli Ha Dato Questa Potenza agli Apostoli Che E’ Stata Trasmessa durante i secoli fino alla Fine. Oh Dio, Tu Hai Creato il mondo e Tu, Sacerdote, Sotto i Tuoi Occhi Crei (1) il Creatore. Tu o Dio, Generi Eternamente il Verbo e Tu, Sacerdote Hai la Potenza di FarLo Scendere sulla Terra e SantificarLo. Chi Sei Tu dunque Sacerdote. Dopo il Dio, Sei Tu Come un Dio Terreno Venuto tra gli uomini, ma non Sei più come gli Uomini, perché Tutto in Te E’ Sacro, perché Ti Sei Consacrato a Lui Rinunziando al mondo. Tu non Sei più Uno di noi, le nostre mani stringono ancora fango e polvere, mentre le Tue invece, Sacerdote, Diventano ogni Mattina la Culla di Gesù Cristo. La Tua Vita E’ una continua agonia, il Tuo Cuore E’ sempre in Pena per il Figliol Prodigo Che ancora non Torna, non Sente, non Capisce i Richiami del Cielo e i Segni Che Dio Padre Manda e Che l’Ora Si Avvicina. L’Animo Tuo, a volte, E’ Triste fino alla morte, perché a pochi passi dalla Tua Casa, dalla Tua Chiesa, Gesù Cristo Viene di nuovo Crocifisso. Sei sempre Pronto al Perdono, a Far Festa per il Figlio dissipatore Che Ritorna alla Casa del Padre. Chi Sei Tu, dunque, Sacerdote? Sei un Uomo come noi, con le nostre stesse Miserie e in mezzo a noi, ma Sei Potente Come Dio Tanto da Poter Chiudere le porte dell’Inferno. Apri le Porte del Cielo a tutti i peccatori, perfino quando hanno seguito le orme di Giuda e di Caino. Vivi sulla Terra come noi, ma Tratti i Problemi del Cielo, Vivi nel Tempo, ma Sei Aperto per l’Eternità”.

Al termine di Questo Messaggio il Veggente Stigmatizzato di Avola Disse: “Ecco Carissimi, la Vera Immagine del Sacerdote, Così Come mi E’ Stata Rivelata dalla Madre mia e vostra Santissima, nella mia Povertà di Studi (ricordiamo che Giuseppe Auricchia è un contadino con la quinta elementare, ndr) e nella mia Umiltà. Meditate Questo mio Appello, perché Così mi E’ Stato Ordinato. Vi Supplico, Amate i Sacerdoti Come Madri e Padri Che vi Hanno Generato nella Fede, Solo in Essi Troveremo la Parola di Dio e l’Istruzione Corretta del Vangelo”.

Note (1) nel Senso di Generare: in Questo Senso si Trova in un Messaggio di Maria Vergine, per Mezzo di don Stefano Gobbi.

 

 

 

 

 

Risultati immagini per IMMAGINI VINTAGE VOLTO GESù

 

 

 

Preghiera per la Benedizione del Cibo
(ormai totalmente contaminato)

 

 

 

 

Gesù, Intridi del Tuo Preziosissimo Sangue il Cibo Che stiamo per mangiare, affinché Assumiamo con Esso la Grazia e la Benedizione! Amen.

 

 

 

 

Benediciamo il Santo Nome del Signore, mentre Preghiamo insieme per:

 

 

 

 

La Santissima Trinità Divina – nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo Consolatore, la Creazione – Opera Straordinaria dell’Onnipotente, Il Santo Natale del Cristo di Dio, Il Santissimo Sangue del Divino Agnello, il Sangue dei Martiri, i Santuari della Beata Vergine Maria, il Santuario della Vergine della Rivelazione in Roma, il Ricordo della Madonna dell’Arco, Santa Maria Maddalena, Giovanni il Battista – Precursore del Cammino di Gesù, San Giuseppe – coi Santi e gli Angeli del Paradiso, Le Anime Sante abbandonate in Purgatorio e per i Defunti di tutti i Tempi, I Profeti e i Veggenti, i Perseguitati a Causa della Testimonianza Cristica, Papa Francesco, il Rabbino Capo di Roma e tutti i Riconosciuti Giusti, i Sacerdoti e i Professanti la Fede in Dio Padre Onnipotente, i Movimenti Eucaristici e Mariani, i Gruppi di Preghiera, gli Ammalati nel Corpo e nello Spirito, i Carcerati, gli atei, gli ipocriti e i sapienti della Terra, i Bimbi Deceduti prima del Santo Battesimo, i Giovani e tutti Coloro che non Credono nella Divina Misericordia di Gesù Cristo – Figlio Prediletto dell’Altissimo, Signore nostro, Sacerdote Infallibile e Salvatore del mondo intero.

 

 

 

 

 

 

Immagine correlata

 

 

 

Festa Permanente del Padre Onnipotente, del Figlio nostro Signore e
dello Spirito Santo, delle Donne Care alla Trinità Divina, degli Arcangeli,
degli Angeli e dei Santi del Paradiso, nonché delle Anime ancora in Purgatorio

 

 

 

Risultati immagini per gif animate della Bibbia

 

 

 

 

 

Preghiere del Mattino

Signore, Tu ci Rendi Giusti per Mezzo della Fede e ogni volta Che mi Rivolgo a Te nell’Intercessione, mi ricordo Che Tu Hai Detto che la Preghiera del Giusto Aveva una Grande Efficacia. Io non posso avvalermi delle mie azioni, e neppure della mia Fedeltà per Reclamare da Te qualcosa, ma Invoco la Tua Giustizia, Invoco Te Che Vivi in me e Mi Trasformi a poco a poco in una Nuova Creatura. Tu, dall’Interno, Fai Rialzare ciò che è caduto e Raddrizzi ciò che è storto. È così che io posso Comprendere: “Il Giusto Vivrà per Mezzo della Fede”. Amen.

Dagli Atti degli Apostoli (At 4,13-21)

In Quei Giorni, i capi, gli anziani e gli scribi, vedendo la Franchezza di Pietro e di Giovanni e Rendendosi Conto Che Erano Persone Semplici e senza istruzione, rimanevano stupiti e li riconoscevano Come Quelli Che Erano Stati con Gesù.  Vedendo poi in piedi, vicino a loro, l’uomo Che Era Stato Guarito, non Sapevano Che Cosa Replicare. Li fecero uscire dal Sinedrio e si misero a consultarsi fra loro dicendo: «Che Cosa Dobbiamo Fare a questi uomini? Un Segno Evidente E’ Avvenuto per Opera loro; Esso E’ Diventato Talmente Noto a tutti gli abitanti di Gerusalemme che non possiamo negarlo. Ma perché non si divulghi maggiormente tra il Popolo, proibiamo Loro con minacce di parlare ancora ad alcuno in Quel Nome». Li richiamarono e ordinarono Loro di non Parlare in alcun modo né di Insegnare nel Nome di Gesù.  Ma Pietro e Giovanni Replicarono: «Se Sia Giusto Dinanzi a Dio Obbedire a voi invece Che a Dio, giudicatelo voi. Noi non Possiamo Tacere Quello Che Abbiamo Visto e Ascoltato». Quelli allora, dopo averli ulteriormente minacciati, non trovando in che modo poterLi punire, Li lasciarono andare a causa del Popolo, perché tutti Glorificavano Dio per l’Accaduto. Parola di Dio.

Dal Salmo 117

Rendete Grazie al Signore perché E’ Buono, perché il Suo Amore E’ per Sempre. Mia Forza e Mio Canto E’ il Signore, Egli E’ Stato la Mia Salvezza. Grida di Giubilo e di Vittoria nelle Tende dei Giusti: la Destra del Signore Ha Fatto Prodezze.  La Destra del Signore Si E’ Innalzata, la Destra del Signore Ha Fatto Prodezze. Non morirò, ma Resterò in Vita e Annuncerò le Opere del Signore. Il Signore Mi Ha Castigato Duramente, ma non Mi Ha Consegnato alla morte. ApriteMi le Porte della Giustizia: Vi Entrerò per Ringraziare il Signore.  È Questa la Porta del Signore: per Essa Entrano i Giusti.  Ti Rendo Grazie, perché Mi Hai Risposto, perché Sei Stato la Mia Salvezza. 

Canto al Santo Vangelo

Alleluia, Alleluia. Questo E’ il Giorno Fatto dal Signore: Rallegriamoci ed Esultiamo. Alleluia! 

Dal Santo Vangelo di Gesù Cristo Secondo l’Apostolo Marco (Mc 16,9-15)

Risorto al Mattino, il primo Giorno dopo il Sabato, Gesù Apparve prima a Maria di Màgdala, dalla Quale Aveva Scacciato sette demòni.   Questa Andò ad Annunciarlo a quanti Erano Stati con Lui ed erano in lutto e in pianto.  Ma essi, Udito Che Era Vivo e Che Era Stato Visto da lei, non Credettero. Dopo Questo, Apparve Sotto altro Aspetto a due di loro, mentre erano in Cammino verso la Campagna. Anch’essi Ritornarono ad Annunciarlo agli altri; ma non Credettero neppure a loro. Alla fine Apparve anche agli Undici, mentre erano a Tavola, e Li Rimproverò per la loro Incredulità e Durezza di Cuore, perché non Avevano Creduto a quelli Che Lo Avevano Visto Risorto. E Disse loro: «Andate in tutto il Mondo e Proclamate il Vangelo a ogni Creatura».  Parola del Signore.

Preghiera della Sera

RendiTi Accessibile, la Sera, Quando si fermano gli itinerari percorsi durante la Giornata, Quando le mani abbandonano i loro compiti, Quando i rumori terminano e il Cuore Ritrova il Ritmo della Notte. RendiTi Accessibile, la Sera, Quando le parole esitanti Ti Cercano. Lascia Che Ogni Vita Trovi Rifugio in Te. Amen.

Benedetto nei Secoli il Signore!

 

 

 

 

 

Risultati immagini per gif animate della Bibbia

 

 

 

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Amen.
Ascolta la versione in Aramaico 1 (mp3)