Dalla cella del Buon Consiglio (Riceviamo e pubblichiamo).

 

 

… la Differenza tra i Figli del Cielo e quelli della Terra Sta nel Fatto Che questii ultimi possono scegliere come e se occuparsi degli altri, gestendo “liberamente” il Tempo Posto a loro disposizione, mentre i Primi Devono – senza Eccezione alcuna, Portar comunque Amore, a Prescindere dalle condizioni notate e dalle attenzioni ricevute, poiché il Figlio dell’Uomo Instillò in Quei Cuori il Senso del Creato, Ch’E’ poi l’Armonia Stessa della pur Concessa Vita.