Poesia.

 

 

“E’ Nato un Bel Bimbo nel Ghetto di Roma,

Che il Padre quaggiù di Nuovo Inviò,

perché Collocasse la Terra sul “Giusto Binario”.

Alcuno Credette a Tal Simile Evento,

tentando – così, di far finta di nulla!

Ma il mondo ora sa Che il Figliolo E’ Tornato

e Che a Lui Obbedir si dovrà.

Cala or la fronte, Popolo Eletto,

abbandonando i sentieri del vile denaro;

ammetti le colpe del Tempo passato

e il Signore Perdonar poi Potrà.

Il Cristo E’ ormai Adulto e alle Porte,

dei vizi alcunché resterà;

pieghiam le ginocchia,

ignorando mammona,

Rendendo l’Onor alla Salvifica Croce,

poiché E’ ad Essa Che noi guarderemo”.