Messaggio di Gesù (a Giovanni, giovedì 13 luglio 2017/2024 A.D. – ore 22,45)

 

Non rammaricatevi, ma offriteMi le vostre Sofferenze della Vita, ed Io Provvederò a Sanare anche i disturbi dei vostri congiunti, che oggi pagan le colpe di coloro che vi precedettero sulla Terra! L’apparente malattia terrena – di qualsivoglia tipo, altro non è che la ripresentazione di un antico e mai superato peccato della vostra storia familiare, poiché mai venne richiesto il Perdono per quei figli, oggi Esposti alla Purificazione.    Abbiate Umiltà e Fede, superando i vostri limiti umani nel Coraggio dell’Amore, Affidando a Me le Sorti del mondo, senza farvi inutilmente carico dei problemi quotidiani.   Sto per ManifestarMi Nuovamente al Popolo dell’intero Pianeta, che non Crederà ai propri occhi, Nonostante Tutto! Non abbandonate la Speranza, perché la Nostra Logica – Che E’ Quella del Cielo, non è simile alla vostra, purtroppo intrisa di tante stolte difficoltà, inventate dai governanti per asservirvi ai loro distorti voleri.   E non combattete il male di persona, ma fatelo Mediante le Opere al Prossimo vostro… e Io – Gesù, vi Ripagherò con un’Inimmaginabile Felicità! Vi Benedico”.