Messaggio di Gesù (ad una Creatura della Terra) – lunedì 19 giugno 2017 – ore 11,00

 

Ripeto ancora una volta a voi archeologi e studiosi: non perdete Tempo andando alla ricerca del Sacro Graal, perché il Sacro Graal non è un oggetto – come pensate; è sì un Calice, ma umano.    La chiesa – se così si può chiamare, Anno dopo Anno, ha demolito Ciò Che Io – il Re dei re, Avevo Lasciato all’Umanità! Essa è divenuta melma maleodorante e pochi si Salveranno di quella chiesa che non Mi Appartiene.     Sia in campo ecclesiastico che in quello governativo – e nella maggior parte dell’Umanità, troneggia un vitello d’oro: questo è il loro idolo, che viene adorato da Mattina a Sera.     Ma Io Diedi a Mosè le Tavole della Mia Legge e Guai Saranno per chi Le ha trasgredite e Le trasgredisce, e ancora non si Ravvede.     Tutto E’ in Atto, il Mio Clero Sarà Puro e Adoratore Solo del Suo Dio.     Vi Abbraccio – Figli Miei: Presto – molto Presto, vedrete le Meraviglie Che vi Ho Annunciato.     AmateMi Come Io vi Amo e vi Ho Amato Fino a Morire per voi.     Chi ha scritto Questo Messaggio – Sotto Mia Dettatura, E’ il Sacro Graal, Creatura Umile, Ultima Mia Discendente. Non vi meravigliate, Nulla E’ Impossibile a Dio!”.   

(Il Giusto – Dio della Salvezza)