Poesia: “Come posso dire…” (Riceviamo e pubblichiamo).

 

Come posso dire se la Tua Voce E’ Bella.
So soltanto che mi Permea e mi fa Tremare come una Foglia, mi Lacera e mi Dirompe.
Ho visto Città e Montagne di nero vestite,tutto il Silenzio, l’Oscurità del Mondo e soltanto la Tua Voce.
Nella Tua Voce ho Trovato il mio più Fermo Rifugio, il Meglio e Solo che ho, perché Niente e Nessuno Fa Bene Come Te.
Ho visto Scorrere Acqua rosso porpora e morte ovunque, grida, imprecazioni,ogni certezza svanita per le Cose Perdute .
Ho Visto l’Angelo della Giustizia ed ho Sentito i Cuori degli empi Palpitare e nascondersi per il timore di esser sentiti…….
Come posso Dire o Raccontare, son folle? O mio Signore Fammi Tremare! Dammi sempre una Volontà Ferrea, per Compiere il mio Dovere Ogni Giorno, senza lasciarmi sopraffare dagli affanni, e possa io Rammentare la Volontà Che mi Ha Sostenuto nelle difficoltà di altri momenti.
Solleva i miei occhi dalla Terra e non Farmi dimenticare la Bellezza del Cielo, poiché Soltanto Lì e Spiegata la Vita..
Adesso, ho Compreso Quanto mi Ami, perché le delusioni e le amarezze son lì per Fortificarmi e non per piegarmi,per Rinfrancarmi e non per avvilirmi.
Donami o Santo Dio la Pace Interiore, non Quella per Sentirmi nel Giusto, ma soltanto Quella Che Solo Tu Puoi Darmi.
Aiutami ad Avere Sempre e Comunque la Consapevolezza Che Tu mi Amerai Senza Eccezioni, perché sono la Tua Bambina.

(Angela).