……vedi Napoli e poi………: lettera aperta ad un uomo disperato!

 

 

 

 

………..è la triste storia di un uomo disperato e anziano, ma inconsapevole che dovrà lasciar tutto quaggiù….forse a breve.

Proviamo ad immaginare le sue frustrazioni e i fallimenti di una Vita, spesa ad inseguire il mondo in luogo dei Valori Spirituali, con la smania d’essere al passo con le Creature più …. giovani, usando finanche le loro sventure familiari e senza rendersi però conto anche del ridicolo di cui si va coprendo ovunque! L’aspetto ancor più desolante è che per mantenere alcuni livelli – con le stolte promesse, v’è purtroppo necessità dello sterco del diavolo, il vile denaro, da ottenere a tutti costi, anche mediante palesi “tarantelle”, quasi fossimo in un teatrino napoletano, con Pulcinella quale protagonista.

Che miserrimo squallore, povero illuso amico d’un tempo andato, ridotto a questo punto: telefonare alle genti – da poco conosciute, per coinvolgimenti insolitamente stravaganti, non ricevendo comunque risposta, nonostante le personalissime difficoltà che – inesorabilmente, continuano ad aumentare….ed è solo l’inizio.

Rivedi questo amaro percorso, abbandona le ulteriori velleità Mediterranee e abbraccia veramente la Fede, Fratello solo e caparbio, poiché tra non molto potresti esser chiamato a render conto anche del tuo orgoglioso e pretestuoso blaterare.

Noi, tuttavia, Pregheremo sinceramente anche per i tuoi Cari, innocenti Vittime d’un tal confuso genitore.

Abbiti cura….Riconciliandoti col Signore.