Preghiera per ottenere una Grazia da Gesù!

 

 

 

 

 

Questa Preghiera – umilmente suggerita dalla cella del Buon Consiglio, dev’essere Recitata per chiedere il Dono d’una Grazia e non per qualsiasi cosa che vorremmo si avverasse! Cerchiamo – quindi, di non farLa diventare un mezzo per chiedere a Gesù tutto ciò che passa nella nostra mente.

Prima di RecitarLa, ricordiamoci che stiamo per entrare in Contatto con nostro Signore; è dunque preferibile porsi in Preghiera in un posto poco affollato, ancora meglio se isolato, poiché la migliore Devozione è il Silenzio.

Terminata la Straordinaria Supplica è Doveroso Ringraziare anche la Mamma nostra Celeste, mediante la Preghiera dell’Ave Maria.

“O Signore Buono e Misericordioso, sono qui a Recitare Questa Preghiera per ChiederTi la Grazia di:

(recitare a bassa voce la Grazia che si Desidera ricevere…………………………………………….).

Tu, che tutto puoi, non scordarTi di me, umile peccatore, e Concedimi la Grazia tanto attesa e Desiderata.

Tu Che, a causa dei nostri peccati, Hai Portato per primo il peso della Croce con tanto Sacrificio, Illumina il mio Percorso e Rendimi Forte nell’affrontare tutte le Croci a me Giustamente Assegnate.

Bontà Infinita, Dammi il sano Coraggio per accettare la Tua Volontà, poiché ho bisogno del Tuo Sostegno e di sentire Vicino il Tuo Santo e Puro Amore.

Ti Ringrazio per tutto Quello che sino ad ora mi Hai Concesso….e per tutto Quello che inaspettatamente mi Darai.

Ti Imploro e mi Inginocchio Dinanzi a Te, Sperando di cogliere un Tuo Segno, una Tua Risposta! Fa’ in modo – o mio Caro e Tenero Gesù, che la mia Richiesta venga Esaudita.

Amen!”.

 

 

Ave, o Maria, Piena di Grazia, il Signore E’ con Te.

Tu Sei Benedetta fra le donne e Benedetto E’ il Frutto del Tuo Seno, Gesù.

Santa Maria, Madre di Dio, Prega per noi peccatori, adesso e nell’Ora della nostra morte.

Amen.

 

 
Ave, Maria, Gratia Plena, Dominus Tecum.

Benedicta Tu in mulieribus, et Benedictus Fructus Ventris Tui, Jesus.

Sancta Maria, Mater Dei, Ora pro nobis peccatoribus, nunc et in Hora Mortis nostrae.

Amen.