Ultime dal Cielo – Roma, 20 settembre 2013 – ore 05,30

 

Riceviamo e pubblichiamo

 

In un sogno, nella zona del Gianicolo, in via Dandolo – Roma, incontravo il senatore G. ed un suo amico scrittore di libri, entrambi reduci da una attività ginnica nei locali prati; mi complimentavo soprattutto con lui per delle attività benefiche in favore della Fede.

Si parlava delle difficoltà grammaticali nello scrivere alcuni testi mentre, camminando, dicevo al senatore che lo Spirito Santo Si Sarebbe insediato sulla terra tra 5 anni esatti e lui, asciugandosi il sudore con un panno, si mostrava fortemente interessato alla figura di Papa Francesco, annuendo nell’udire che il Signore stava riprendendo su di Sé le redini della Chiesa Universale.

Avvertivo il disagio delle ritenute autorità terrene, ormai consapevoli di dover interrompere i loro giochi di potere e di dover lasciare tutto.

Scendevamo insieme, a piedi, impegnando il viale di Trastevere, a ridosso del locale ministero.

 

 

Subito dopo, il Signore Ha Inteso Dire:

 

……, scrivi.

Sono Questi i Tempi annunciati dai Profeti, o popolo Mio, Son Giunti qui, ora, in mezzo a voi! Mondate le vostre mani dal peccato e abbracciate i Fratelli con Amore, perché non avrete più possibilità di Riscatto alcuno se non abbandonerete la via della superbia e dell’invidia, che tanto male hanno arrecato.  Assisterete a delle Pagine di Vangelo, mentre il Sole e la Luna ruoteranno sui vostri capi in modo tale da confondere gli occhi, togliendo il Dono della vista a coloro che ritenevano di aver veduto“.